Domande&Risposte

Hai qualcosa da chiedere al Dottor Antonio Raviele?
Fai anche tu una domanda!

giuseppe ha chiesto:

il duoplavin puo portare a urinare sangue

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

vittoria ha chiesto:

buongirno dottore mio fratello prende da anni il Combisartan 160 25 adesso l'hanno tolto. Vorrei visto che conteneva una sostanza cancerogena quali problemi di salute può portare a chi l'ha assunta grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La sostanza incriminata è sospettata di essere cancerogena, vuol dire che potrebbe causare cancro....ma è solo un sospetto ed è il motivo per cui è stata precauzionalmente ritirata dal commercio. Saluti

Andrea ha chiesto:

Dottore è possibile che assumendo flecainide 100mg, 1/2 compressa mattino e 1/2 sera io abbia MENO effetti indesiderati che assumendo fleiderina (flecainide a rilascio prolungato) 1 sola pastiglia al giorno ? Assumevo fleiderina che mi causava capogiri è un paio di altre rotture di scatole... ora hanno provato a passarmi con la flecainide normale 1/2 per 2 volte al giorno pare che i sintomi siano scomparsi... è plausibile come cosa ? L’effetto è uguale anche se presa così?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. L’effetto dovrebbe essere equivalente se assumeva la fleiderina alla dose di 100 mg al giorno. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. a quale frequenza cardiaca o di polso non si dovrebbe assumere un ca antagonista (Tildiem) nella f.a. ? (intendo frequenza minimima) . Grazie per la cortese e significativa risposta ,ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Al di sotto di una fc di 55 bpm. Saluti

Marco ha chiesto:

Buon giorno dottore faccio sport di resistenza la mia FC max dovrebbe essere facendo il classico calcolo 220-eta di174.Ma io a quella FC la raggiungo senza problemi e inizio a far "fatica sui 182 fino ad arrivare anche oltre i 195 da cosa dipende? Forse da un fattore genetico? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente da scarso allenamento...più si è allenati e più è difficile raggiungere la FC massimale per l'età. Saluti

domenico ha chiesto:

Gentile Dott. sono diabetico di tipo 2 ..dopo un'ischemia ad un occhio adesso assumo 1 cmp di cardioaspirina 100 e assumo anche 1 cmp di Prisma 50 per rinforzare le pareti dei vasi. Contrastano questi due medicinali? la ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, gradirei sapere quali sono le statine che possono essere associate al cordarone - attualmente prendo cordarone 1 cp x 5 giorni su 7 – la ringrazio e le porgo i più cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Eviti lovastatina e simvastatina e scelga una delle altre statine come l'atorvastatina. Saluti

GIUSEPPE ha chiesto:

Spett.dott.Volevo un suo parere in merito ad esame holter 24h.Frequenza tra 47e97,costanti turbe della conduzione ventricolare e costanteBAV di I grado.Sporadiche extrasistole atriali quasi tutte condotte ai ventricoli(una bloccata)prevalentemente isolata con rare coppie ed un runs di 5 battiti.Sporadici battiti prematuri sopraventricolari condotti con aberranza.Assenza di battiti ectopici ventricolari.Una pausa di 2.1.Mi devo preoccupare?La mia terapia è SELOKEN BIVIS ELIQUIS per pregresso fibrillazione atriale.Grazie resto in attesa di una risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha extrasistoli sopraventricolari e ventricolari + disturbi di conduzione. Non credo che sia preoccupante ma faccia vedere il tutto al suo cardiologo curante. Saluti

martina ha chiesto:

inr a 2,99 oggi gioovedi' non deve assumere coumadin ...domani venerdi' che dovra' prenderne il solito quarto non potendo rintracciare il dottore posso farglielo assumere tranquillamente grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

raffaele ha chiesto:

Egregio Prof,ho scoperto che quando mi si alza la pressione mi vengono extrasistole.Perchè? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sono mago. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. se con f.a. e recente scoperta di blocco branca sn il trattamento con propafenone (rytmonorm) è '' rischioso '' , Le chiedo se è egualmente '' rischioso '' il trattamento con diltiazem (tildiem) . Grazie infinite per la cortese risposta ,ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

stefano ha chiesto:

Buonasera dottore . ho 53 anni e sto assumendo un farmaco per il diabete , il DIAMICRON 60 una compressa al giorno . La assumo da circa 1 anno mesi. Ora in seguito a pressione arteriosa alta(190/110) ho iniziato una cura prescrittami da un cardiologo , il TRIPLIAM 10mg/2,5/ 5 mg, una pastiglia al giorno. Volevo sapere se i due farmaci sono compatibili e se il TRIPLIAM ha gli stessi effetti del ramipril , del lasix e dell'icomb.Poiche'ho anche parziale steatosi epatica anche se non ho mai fatto epatiti volevo sapere se per il momento e fino alle prossime visite( cardiologica, epatologica e diabetologica) di fine agosto posso continuare con questi due farmaci contemporaneamente. Grazie molte, e cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Tripliam è un’associazione farmacologica che contiene perindopril, indapamide e amlodipina, cioè un ACE-inibitore, un diuretico è un calcio-antagonista, farmaci che sostanzialmente sono gli stessi o equivalenti a quelli da lei citati. Non vedo controindicazioni all’uso del Tripliam nei diabetici. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. in caso di f.a. ma con la scoperta di un blocco di branca sn , è consigliabile o no proseguire con Rytmonorm ? Grazie per la risposta , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È rischioso. Saluti

mary ha chiesto:

buonasera dottore. bambina di 3 anni affetta da talassemia major mai trascura (valori intorno a 8.5). ha sempre preso gocce di folium in base al peso (ultimamente 20 al giorno). mi consigliano di cambiare con mezzo balconcino di citofolic al giorno. va bene questo acido folico o c è qualcosa di più specifico per la talassemia? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è il mio campo di competenza. Deve chiedere il parere di un ematologo. Saluti

Luca ha chiesto:

Buona sera dottore si sa che le extrasistoli provenienti dalle vene polmonari se predisposti si può creare un episodio di fa.Ma è possibile che sia solo una a creare questo problema oppure sono sempre tutte?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ha importanza in quale vena polmonare originino le extrasistoli. Lo scatenamento della fibrillazione atriale può avere origine da extrasistoli che nascono da qualsiasi vena. Saluti

antonio ha chiesto:

Buon giorno volevo chiedere che differenza passa tra cardioaspirina e clopidogrel verve la copertura per lo stomano per entrambi? Grazie6

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non necessariamente, se i farmaci si sopportano bene non c'è bisogno di copertura. Saluti

pluto ha chiesto:

Buonasera. Lobivon + Vasexten in presenza di esofagite da reflusso (in cura con omeprazolo) possono avere effetti collaterali sulle corde vocali con abbassamento della voce? Grazie in anticipo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non glielo so dire. saluti

Massimo ha chiesto:

Buongiorno dottore,ho letto la notizia sul valpression 160 che non si può più prendere..andro dal medico dopodomani volevo sapere da lei se ci sono farmaci molto simile perche' il valpression lo prendo da anni...insieme al norvasc serale..il mio cardiologo e' fuori posso dunque fare questo cambio cn il mio medico di base?grazie anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se aspetta 2 giorni non succede nulla. Saluti

Paola ha chiesto:

Buongiorno,vi scrivo perché non m e posso più...è partito tutto con un"improvvisa tachicardia con senso di s soffocamento e giramento di testa,in cui credevo di morire,durata due ore,5anni fa,a seguito della quale ho fatto molti accertamenti ed è risultato solo un piccolo b u lging sisto diastolico all apice d e l ventricolo dx,giudicato mon importante.10anni f a sono svenuta di notte dopo essermi alxata dal letto e avere visto mia mamma star male,poi sono svenuta in gravidanza,in un supermercato,e avevo nausea e mal al petto prima d svenire,infine da quando ho avuto quella tachicardia,5anni fa ,ho ,soprattutto ultimamente,dolore al petto,soprattutto pomeriggio e sera,sbandamenti,giramento di testa e senso di svenimento.Ultima visita cardiaca l ho fatta tre mesi fa,per il senso di svenimento e il dolore al petto.Alla luce di ciò,considerato che spesso mi sento svenire,vedo appannatoe ho mal al petto, c he rischio ho di infarto o morte improvvisa?ho paura...a volte ho anche un po"di tachicardia.Dopo il parto avevo 160battiti,e due mesi fa,140 battiti una sera,con la febbre.Prendo paroxetina per l ansia.Grazie,saluti cordiali

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che sia solo ansia, non vedo nulla di preoccupante, in particolare rischio di infarto o morte improvvisa. Saluti

F Di stasio ha chiesto:

Buon giorno durante una visita cardiologica di routine chiesi al medico perché si gonfiavano le caviglie e lui mi disse che era il sevikar così mi ha cambiato con il plaunac 40 mg adesso la mia pressione arteriosa non è più come tre settimane fa e sepreferibilmente 145 90 mentre prima era 125 80 cosa mi consiglia di fare e se posso assumere il plaunac alle 6 di mattina o ancora prima da premettere che al pomeriggio prendo il lobidiur la ringrazio molto pera la sua cortese risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, faccia come propone. Saluti

Macha ha chiesto:

Anzitutto complimenti per la prudenza e competenza delle risposte. Dopo episodi di FANV, Flecainide rp 100 mgx2 può essere sostituita (per praticità, vista le necessità di stomaco vuoto) da una cp da 200 mg ? fra i NAO quale + consigliabile secondo la sua esperienza ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: si. Seconda domanda: tutti i NAO sono equivalenti. Saluti

Marco ha chiesto:

Gentilissimo dott. Raviele, da circa tre anni assumo Lobivon 5mg e coverlam 10/5 poi sostituito con losaprex per ipertensione essenziale valori medi senza farmaci 150/95 e tachicardia ventricolare con frequenza anche di 130bpm. Dall assunzione del Lobivon ho notato la cimparza di d.e. E calo del desiderio; ormai nel ultimo anno è impossibile per me sostenere un rapporto. Non ci sono danni d’ organo, ho cambiato lo stile di vita e la pressione è ormai sempre sotto controllo così come la frequenza che attualmente si attesta intorno ai 70bpm a riposo. Mi chiedo se non sarebbe possibile sostituire la terapia con una meno dannosa sulla sfera sessuale o se non sarebbe il caso di instaurare una terapia che aiuti questo aspetto. Grazie anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi a sostituire il Lobivon con diltiazem o verapamil e eventualmente usi farmaci per correggere la disfunzione erettile...ma ne parli prima con il suo medico curante. Saluti

davide ha chiesto:

salve dottore,da qualche mese soffro di molteplici episodi di extrasistole ,a volte durano anche diverse ore.ho fatto tutti gli esami del caso come elettrocardiogramma sotto sforzo , holter 24 ore ,sono iperteso e prendo come terapia acesistem 20mg+12,5 e zanedip 10mg.sono sotto terapia diabetica con 3 compresse gg. di metforal 500mg ai pasti.sono anche asmatico ma risolvo di tanto in tanto con ventolin spray (l'asma non mi da' grossi problemi e comunque sono fumatore.mi rivolgo a lei perche' nonostante i vari controlli e le visite specialistiche nessuno mi risolve il problema di queste extrasistole che a volte mi danno sensazioni alquanto spiacevoli e per dirla tutta mi spaventano un po'.ultimamente di mia spontanea volonta' ho cominciato ad assumere anche la cardioapirina.vorrei sapere cosa fare e se dovrei cambiare qualche farmaco delle varie terapie che assumo.grazie in anticipo del tempo che mi vorra' concedere.un saluto..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle, rischierei di dire delle cose inesatte. Saluti

Nik ha chiesto:

Salve DR. Raviele, vorrei sapere cortesemente se il losartan previene la fibrilazione atriale e se in minima parte riduce anche la frequenza cardiaca ? grazie tante

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le rispondo ancora una volta però le chiedo di non abusare nel fare domande a ripetizione, non sono un’enciclopedia ma semplicemente un medico disponibile ad aiutare più pazienti. Il losartan non previene la fibrillazione atriale direttamente ma lo può fare indirettamente tramite un abbassamento della pressione arteriosa. Saluti

Marica ha chiesto:

Buonasera il flumicil mucolitico puo' influenzare effetto coumadin grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. Lei mi risponde dicendo : '' se il suo cuore è a ritmo normale che senso ha fare una strategia di controllo sulla frequenza ? '' . Ma allora Le chiedo parafrasando la sua risposta : '' se il mio cuore è a ritmo sinusale che senso ha fare una strategia di controllo sul ritmo ? '' . Grazie per la cortese risposta , ossequi sinceri.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La strategia di controllo del ritmo significa fare una profilassi antiaritmica cronica per evitare che la fibrillazione atriale recidivi. Si fa quindi quando il paziente è a ritmo sinusale e non quando il paziente è in fibrillazione atriale. Saluti

nik ha chiesto:

egr, dott. ho un dubbio costante e spero che Lei possa chiarirmelo . Le presento il caso : paz. 78enne sempre in buona salute (eccetto lieve forma asma, controllata egregiamente con 1 puff serale di Foster) , comparsa a giugno 2017 primo episodio f.a. risolto in p.s. con flebo cordarone e tornato a casa con trattamento Tildiem R 200mg (1 cp die) e Xarelto 20mg (1 cp die) . Decorso perfetto per 1 anno , perché a giugno 2018 comparsa di nuovo episodio f.a. , risolto in p.s. con flebo Cordarone e tornato a casa con terapia Cordarone (1 cp die) da me rifiutata per l'organotossicita' del farmaco e mutata con Rytmonorm 200 (1 cp die ) .Ed ecco il mio amletico dubbio. Alcuni cardiologi mi hanno riferito che in un paziente anziano con f.a. la terapia sul ritmo sarebbe da evitare in favore di una terapia sulla frequenza ,essendoci piu' svantaggi nel tempo che vantaggi . Nel caso presentatoLe Lei quale tipo di terapia consiglierebbe ? Ritmo (propafenone) o frequenza (diltiazem ) ? Per me la sua sarebbe una risposta spiazzante ogni mio dubbio : La ringrazio e La ossequio.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se il suo cuore è a ritmo normale che senso ha fare una strategia di controllo della frequenza? Una tale strategia va eventualmente intrapresa se il paziente è in fibrillazione atriale persistente o permanente. Saluti

Davide ha chiesto:

Quindi dottore non serve che mi preoccupi ma continuo con la vita normalmente o dovrei sentire il mio aritmologo per eventuale terapie? Non vorrei aver risolto la fa e ora avere tutt'altro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo nulla di preoccupante. Saluti

Davide ha chiesto:

Salve dottore ad 10 mesi dalla procedura di ablazione della FA con lesione antrali al holter ho questi risultati: Costante ritmo sinusale normofrequente. Conduzione A/V nella norma. Rari (120) BESV (atriali), diffusamente distribuiti. Alcune (4) coppie atriali. Alcuni (4) brevi runs di tachicardia atriale (max. 13 battiti). Non aritmie ipocinetiche. Può dirmi qualcosa su tachicardia atriale che non ho mai avuto? Il cardiologo dice che è una cosa benigna durata meno di 3secondi e che è anche per la progressiva cicatrice che si crea

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono probabilmente delle aritmie conseguenza delle lesioni create in corso di ablazione...non mi sembra nulla di preoccupante. Saluti

Nick ha chiesto:

Dr. Raviele, Buonasera e scusi il disturbo. Domani devo fare l elettrocardiogramma annuale a mezzogiorno. Il Bisoprololo alle 8 posso prenderlo o domani mattina no lo sospendo per l ecg? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo prenda. Saluti

Michela ha chiesto:

Egregio dottore, Posso assumere Cardioaspirina in prevenzione primaria dopo cena e Gli omega 3 riducono la tachicardia da ansia e la frequenza cardiaca ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: si. Seconda domanda: no Saluti

Susanna ha chiesto:

Egregio dottor Raviele , Mia zia di anni 55, fumatrice , in terapia con Zofenopril e Nebilox, stamattina si è gonfiato il braccio dx con livido nero esteso. Di cosa si tratta , dobbiamo recarci al PC? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma come faccio a fare diagnosi via internet? Consultate il vostro medico. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. due domande sul propafenone . Rytmonorm 150 somministrato 1 cp x2 è terapeuticamente ipodosato ? E' valido ? Quale è il dosaggio minimo del farmaco ma valido terapeuticamente ? Grazie per le sempre cortesi risposte , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il dosaggio minimo è 150 mg 3 volte al di. Saluti

Marica ha chiesto:

Salve professore a detta del pneumologo che ha visionato tac torace dice che andrebbe sostitiito il cordarone..dovendo recarmi venerdi per il controllo cardiologico vorrei una sia risposta se puo' l' amiodarone potrebbe essere sostituito saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha determinato effetti tossici a livello polmonare va sicuramente sostituito. Saluti

peter ha chiesto:

sono operata di colicisti, in effetti non ho più la cistifelia: posso assumere l'antidolorifico Lenizak 75 mg oppure ci sono controindic azioni?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono un cardiologo, chieda al suo medico curante. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. Sicuramente non sono stato chiaro nella mia precedente domanda. Volevo chiederLe se chi ha avuto eventi di fap è consigliabile o necessario secondo la sua esperienza che si sottoponga ad uno studio elettrofisiologico o no? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Risposta no

Michela 2 ha chiesto:

Salve dr. Raviele, stamattina sono stato dal Cardiologo e mi ha riferito che se ho problemi allo stomaco, in alternativa agli IPP, potrei assumere Ranitidina 150 mg e al posto di Cardioaspirina il Cardirene 75 bustine che probabilmente crea meno danni allo stomaco. Gentilmente: - Ranitidina va bene da assumere prima dell' antiaggregante se serve ? - inizio con Cardioaspirina e se crea problemi, posso sostituirlo con Cardirene che è simile e che differenza c'è tra i due farmaci ? GRAZIE.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non ha problemi gastrici non c'è bisogno di prendere l'IPP come protettore a scopo preventivo. Cardioaspirina e Cardirene sono equivalenti. Saluti

michela ha chiesto:

Gentile Prof. Raviele, sono una signora di 64 anni, in terapia dopo la Menopausa con Telmisartan, Nebivololo ed Omega 3. Ho un obesità di I grado, sindrome metabolica e ipertgliciridemia. Il Cardiologo ha ritenuto opportuno prescrivermi 75mg di acidoacetilsalicilico dopo pranzo in prevenzione primaria, per prevenire ictus e infarti. Vorrei sapere cortesemente se: devo assumere gli IPP (ho letto che riducono l' assorbimento di calcio e ferro e aumentano il rischio di demenze) oppure assumendola subito dopo pranzo o se meglio dopo cena non c'è necessità ? la seconda domanda e se il Losartan 50 potrei sostituirlo con Telmisartan dato che ha ottenuto dal Ministero della Salute nella prevenzione dell' ictus riducendone il rischio del 25%. grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non c’è necessità di IPP se la Cardioaspirina si assume dopo il pasto principale. Seconda domanda: non vedo problemi alla sostituzione. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e buona domenica. Almarytm oltre che sul ritmo agisce anche sulla frequenza? Inoltre in chi ha avuto eventi di fap è sempre consigliabile o necessario uno studio elettrofisiologico?Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’Almarytm riduce leggermente la frequenza cardiaca. Non c’ Bisogno di studio elettrofisiologico per prescrivere l’Almarytm. Saluti

Scio ha chiesto:

Salve dottore io volevo farle 2 domande io assumo atenololo 25mg volevo sapere può danneggiare il cuore con il passare del tempo? Il dolore al braccio sinistro la causa è sempre il cuore?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: risposta no: Seconda domanda: risposta no. Saluti

Cardiologia ha chiesto:

Volevo sapere gentilmente dato che ho la PA bassa, come b-bloccante abbassa più la pressione il Bisoprololo o il Nebivololo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende da soggetto a soggetto e non ci sono studi di comparazione diretta tra i 2 farmaci. Saluti

MAX ha chiesto:

Buongiorno dottore da anni prendo cotareg 320/12.5mmg+amlodipino 5mg però la tensione è sempre un poco più alta de valori ottimali.Le chiedo potrei aggiungere gli omega3 per interagire con i farmaci suddetti?Oppure cambiare farmaci?Chiedo un suo consiglio.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli omega 3 non hanno un effetto antipertensivo. Aumenti eventualmente la dose di amlodipina. Saluti

Mich84 ha chiesto:

Buongiorno,le scrivo per chiederle se innanzitutto è accettabile avere 120 battiti minimo solo stando in piedi.90 seduto e 66 sdraiato. Lo chiedo perché da molti anni avevo un episodio all anno di TPSV. Recentemente mi hanno ricoverato in cardiologia 7gg, per tachicardia che nn cessava,ma di tipo sinusale. Dimesso con Cardicor, 2 mesi fa. Recentemente mi hanno detto di prendere Isoptin e togliere Betab. forse per gli effetti collaterali. Bene ora da ieri il mio ritmo normale è altissimo e sembra nn riesco a camminare 20 mt che salgono a dismusura con dolori zona petto. Mi chiedo se Isoptin debba fare effetto o nn fara mai scendere il ritmo basilare del cuore...oppure era meglio cardicor?Mi hanno dato anche Xanax ma nn mi sembra influire sul BPM del cuore. Non so prp dopo mille esami come tornare ad avere un battito regolare almeno da in piedi da fermo. Ho perso 10 kg sono 1.80 x 93kg 34 anni fra pochi gg. Mi è stato consigliata addirittura ablazione in PS. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha una tachicardia sinusale inappropriata o una POTS (sindrome da tachicardia posturale ortostatica), ma chiaramente è solo un sospetto diagnostico...ne parli con il suo medico curante. Un farmaco che potrebbe essere utile se non vuole assumere il betabloccante è l’ivabradina (Procoralan). Saluti

Nicola ha chiesto:

Dottor Raviele , Mia madre di anni 64 ieri ha avuto una crisi ipertensiva con massima a 192, e molto emotiva ed ansiosa. Assume anche Pritor40 / Lobivon 2,5. Ieri ha preso durante la pressione alta altre e 40 mg di Pritor ed è scesa un po’ la pressione. Siamo stati oggi dal cardiologo e gli ha aumentato la dose del Pritor a 80, mentre il medico di base gli ha prescritto Luvion e ha tenuto Pritor a 40, inoltre il cardiologo ha riferito che nelle crisi ipertensive ci vuole lasix o Nifedigor gocce , mentre il medico di medicina generale anche un supplemento di Pritor va bene. Chiedo gentilmente: Deve aumentare Pritor o prendere luvion per un maggior controllo presosiro e Nelle crisi ipertensive, deve prendere al bisogno se ricapita , Lasix, Nifedicor o un supplemento di Pritor 40mg? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma come faccio a risponderle se non conosco nulla del caso di sua madre? Posso solo dirle che il Nifedicor va bene per le crisi ipertensive. Saluti

Nic ha chiesto:

La ringrazio, secondo Lei come b-bloccante meglio Bisoprololo o Nebivololo. Riporto l' Elettrocardiogramma: Frequenza ventricolare 94* - 60 bpm nell' elettro del 2017 Int PR 147 ms Durata QRS 106 ms QTQTc 356408 ms Assi P-R-T 60 60 45 Lieve insufficienza aortica dopo febbre reumatica. grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio bisoprololo. Saluti

nic ha chiesto:

Gentile Prof. Raviele, sono un uomo di 32 anni ed assumo il b-bloccante Bisoprololo 2,5 per tachicardia da ansia, con frequenza che a volte supera 80bpm. Ho letto che questo principio causa disfunzione erettile, ne ho parlato con il medico di base e mi ha consigliato metà compressa di LOBIVON 5mg perché libera ossido nitrico alla periferia quindi possiede seppur modeste attività vasodilatatrici e crea meno problemi. Secondo Lei anche il Nebivololo crea disfunzione erettile o no e posso assumerlo al posto di bisoprololo ? 32 anni-uomo Grazie Arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tuti i betabloccanti possono creare, come effetto collaterale, disfunzione erettile. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. Ho eseguito recentemente holter che non evidenziato alcuna novità 26 battiti ectopici ventr. 180 battiti soprav. Le volevo chiedere, se lei é d accordo con l ipotesi che in caso di ffa aspettare circa 16 ore prima di recarsi al p.s. Così dicono molti cardiologi aritmologi. Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, perché spesso l’aritmia si interrompe spontaneamente nelle prime ore dopo l’insorgenza e perché se non sono trascorse 48 ore il rischio tromboembolico è basso e si ha tutto il tempo eventualmente per procedere a una cardioversione prima. Saluti

Marica ha chiesto:

Tac torace....trachea e grossi bronchi in asse e pervi...minuscola nodularita' di 4mm a sede apicale destra..diffuso ispessimento dell' intersizio polmonare con strie fibrotiche basali a sinistra... Assenza di tumefazioni linfonodali mediastiniche nella'ambito di risolizione della metodica...assenza di versamento pleurico.. Bisogna preoccuparsi per questo referto grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo faccia vedere al suo medico curante. Saluti

Eleonora ha chiesto:

Gent.mo Professore, Riassumo in breve la mia situazione:donna 1,68 altezza,67 kg. peso,vita poco sedentaria in quanto mi occupo della casa,famiglia e giardino,dormo 10 ore dalle due alle 11-12,alimentazione con colazione all'americana(spremute di frutta,uovo bio alla coque,fette biscottate integrali con poco burro e miele o marmellata,4-5,una tazza latte scremato con orzo,a volte un pezzo di focaccia,integratori:magnesio supremo,1 bustina MGK creatina buste,1 cebion 1 mg.Ore 17 un bicchiere latte mandorle bio+1 actimell o danacol oppure mezza banana.Cena:tre volte a settimanaPasta integrale o no al pomodoro fresco e aromi,gelato,altre tre pesce bollito con patate lesse,prosciutto e melone,minestrone o altro,formaggi .parmigiano,stracchino,asiago,no salumi,no fritti,no carni,poco sale.Ottima digestione.Terapia attuale per TPSV da circa quattro anni:tre inderal ore 11-17-23,ore 19 1 cardura,ore 22,30 i lorezapam 2.5 mg,ore 1 melatonin 5 mg.Gli ultimi due anni ho avuto un attacco l'anno e mi curo con qualche inderal in più e riposo,ma ecco la mia domanda.Ultimamente provo qualche fitta al cuore fino alla scapola sinistra e oppressione al petto,mi distendo a letto,prendo un'aspirina e passa.Vorrei prevenire un eventuale episodio di angina tenendo a casa o trinitrina compresse rivestite oppure è meglio carvasin gocce sottolinguali?Mi sentirei più sicura in caso mi venisse un pericoloso attacco alle coronarie,grazie per la sua preziosa risposta,lo sa che mi fido solo di lei

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che il disturbo riferito sia di tipo anginoso. Trinitrina o Carvasin sublinguale hanno un'efficacia simile. Saluti

Jorghe ha chiesto:

Egregio Professore,intanto grazie per l sua risposta,ho fatto ecocardiogramma ed e' risultato una lieve dilatazione atrio sx,holter 24 ore pochi bev e bevs,test da sforzo fatto ogni anno regolare,ultimo fatto tre mesi fa' orma le ma nel recupero extrasistolia.Questa è un po' la mia storia,sono preoccupato perché mi dice che non è normale,potrebbe essere qualcosa di patologico. Mi scusi per la mia insistenza,grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra una situazione preoccupante. Saluti

Jorghe ha chiesto:

Egregio Professore,mi capita che quando sono in compagnia della mia compagna o quando portò dei pesi per diverso tempo mi vengono extrasistole,da cosa può dipendere,e' normale?. La ringrazio tanto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è normale...ma non conosco il suo caso clinico e non so dirle da cosa dipende. Saluti

Marica ha chiesto:

Scusi non potendo parlare col medico mi rivolgo a lei assumo coumadin in quarto il lunedi...mercol....venerdi...domenica...e poi linedi eccc fino ad ora tutto ok stamane martedi' inr a 1,86...posso assumerne in quarto anche oggi poi domani e giovedi ricontrollo inr' grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

tonino ha chiesto:

Il farmaco lortaan rispetto ad altri farmaci usati per il controllo della pressione la disfuzione erettile e di piu oppure e meno frequente?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La disfunzione erettile è un possibile effetto collaterale del lortan ma meno frequente che con i betabloccanti. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. nella f.a. esistono linee guida terapeutiche o indicazioni precise per seguire il trattamento sul ritmo o il trattamento sulla frequenza? Se si , quali ? Grazie per la cortese e valida risposta , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le linee-guida italiane sono state coordinate da me e sono state pubblicate sul Giornale Italiano di Cardiologia nel 2012. Saluti

Mirko ha chiesto:

Perché non lo si fa per prassi è uno.puo richiederlo? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non lo si fa per prassi perché l’apparecchio ha un costo non indifferente e perché tutto sommato la percentuale di pazienti che hanno episodi esclusivamente asintomatici dopo ablazione è abbastanza bassa. Saluti

Pasquale ha chiesto:

Salve dottor Raviele, Avrei bisogno gentilmente di Suo parere per mio zio scrivo di anni 64. L'ho contattata alcuni mesi fa. La stitichezza e durata 20 gg e secondo il gastroenterologo è dipesa da una diverticolite, deve togliere dei polipi e ha il colon infiammato. Il Loperamide che ha preso per la diarrea, gli ha creato un tappo. Adesso è ricoverato in Ospedale e ha spesso episodi diarroici. Ha sostenuto trasfusioni di ferro per forte carenza della sideremia, si sentiva e si sente molto stanco e il valore e bassissimo a 11. Ieri ha avuto un episodio di angina e gli è stato prescritto Renorex. Negli ultimi tre anni ha avuto due episodi di " Ictus ischemico celebrale " l' ultimo dipeso dalla riduzione della pillola anticoagulante che assumo sotto indicazione del medico ortopedico cui si è recato per infiltrazioni al ginocchio. Soffre di ipertensione arteriosa lieve, diversi anni fà gli è stata asportata la tiroide e ha subito un intervento cardiaco perfettamente riuscito con relativa sostituzione dell valvola mitrale. Esegue ogni sei mesi elettrocardiogramma e ogni settimana sotto sottoposto ad analisi del sangue per controllare la coagulazione del sangue. Elenco i farmaci che assumo quotidianamente con accanto il relativo dosaggio : - Pantorc 20 MG; - Eutirox 150 ; - Onbreez 10 ; - Cardicor 3,75 ; - Metforal 50 ; - Luvion 50 ; - Totalip 10 ; -Cordarone -Micardis 40 Le chiedo gentilmente, tre info: - il medico chirurgo ha detto che deve sospendere l' anticoagulante 4 giorni prima della colonscopia e fare l'eparina. E' corretta la prassi o è rischioso sospendere sintrom ? - devono togliere il cordarone per la fibrilazione atriale parosistica, perché crea danni al fegato e tiroide, ha detto il medico. Sono appassionato di cardiologia, secondo lei potrebbe assumere Multaq o meglio flecainide o propafenone ? che farmaco potrebbe assumere in alternativa ? - Renorex lo deve prendere per sempre o brevi periodi per l' angina ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il caso di suo zio è complesso e lei fa una serie di domande a cui non è facile rispondere se non si conoscono a fondo i dettagli del caso. Comunque, ci proverò. Domanda no 1: si, è corretto. Domanda no 2: meglio dronedarone. Domanda no 3: direi per brevi periodi ma chieda al suo medico curante. Saluti

Mirko ha chiesto:

Quindi dottore è impossibile avere la certezza che uno non abbia degli episodi nel tempo giusto? E quindi non si può nemmeno dire che è " guarito".

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si impianta un loop recorder che registra continuamente per almeno 3 anni l’elettrocardiogramma si possono documentare eventuali episodi asintomatici di fibrillazione atriale. Saluti

Mirko ha chiesto:

Buongiorno perché dopo ablazione in rf per fa da sintomatico se hai episodi dopo l'intervento puoi essere asintomatico? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per una denervazione cardiaca causata dalle lesioni prodotte durante l’ablazione e per un effetto placebo della procedura. Saluti

nik ha chiesto:

egr, dott. leggendola e seguendola da tempo mi pare di aver intuito che lei nella terapia della f.a. preferisca il trattamento sul ritmo rispetto al trattamento sulla frequenza . Se tale mia intuizione fosse esatta gradirei , se possibile, una sua interpretazione su tale preferenza terapeutica . Grazie per la cortese risposta , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si sbaglia, dipende da caso a caso. Saluti

Michela 2 ha chiesto:

Va bene, per la prevenzione dell ictus uno studio parlava che anche a 50mg protegge. Tre ultime informazioni cortesemente: Domanda 1) posso assumere Pantorc o crea danni renali ? 2) se devo assumere per un mal di denti OKI, la Tachipirina non le fa effetto, posso prenderlo per pochi giorni se assume Cardioaspirina? 3) la Cardioaspirina e da sospendere 4-5 giorni prima di procedure odontoiatriche è corretto e in che altri casi ? Grazie dottore

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Chieda al suo medico curante, non conosco il suo caso clinico...e rischierei di darle delle indicazioni errate. Saluti

Michela ha chiesto:

Gentile dr raviele, L’ho contattata circa due settimane fa sulla Cardioaspirina, assumo anche Micardis e Lobivon per ipertensione. 75 mg mi da fastidio un po’ allo stomaco, se la prendo da 50mg metà Cardioaspirina va bene lo stesso in prevenzione primaria protegge comunque o è troppo basso il dosaggio ? 64 anni - donna Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Una dose così bassa non so se funziona, non è mai stata sperimentata. Saluti

stefano ha chiesto:

BUONASERA DOTTORE AVREI BISOGNO DI UN CONSIGLIO. HO 53 ANNI SONO ALTO 1,77 E PESO 89 KG, DA 1 ANNO SOFFRO DI DIABETE MELLITO PER CUI ASSUMO UN FARMACO CHIAMATO DIAMICRON 6O, 2 COMPRESSE AL GIORNO. ULTIMAMENTE A CAUSA DI UN INCIDENTE IN MACCHINA SONO STATO RICOVERATO UNA GIORNATA IN OSPEDALE E MI E' STATO DIAGNOSTICATO UN LIVELLO DI PRESSIONE MOLTO ALTO ( 190/ 120) PER CUI DOVREI INIZIARE UNA TERAPIA ANCHE IN QUESTO SENSO. VORREI SAPERE SE IL FARMACO DIAMICRON 60 PUO' ESSERE COMPATIBILE CON FARMACI IPERTENSIVI QUALI ( ICOMB, ENALAPRIL O LASIX). PURTROPPO PER OLTRE AL FARMACO PER DIABETE ORA DEVO ASSOLUTAMENTE INIZIARE QUESTA TERAPIA IPERTENSIVA. LA INFORMO ANCHE CHE I MIEI LIVELLI PRESSORI SONO SEMPRE STATI PIUTTOSTO ALTI DA 15 ANNI AD ORA MA NON HO MAI ACCUSATO NESSUN SINTOMO CARDIACO. GRAZIE E SALUTI

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha da 15 anni la pressione alta e non si è curato ha fatto malissimo. Non c’è incompatibilità tra i farmaci anti diabetici ed antipertensivi indicati. Saluti

Silvano ha chiesto:

Mi scusi dottore come posso comportarmi? E come mai dopo 6 anni? tornerà a presentarsi come prima o secondo lei sarà un episodio isolato?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma nessuno le ha spiegato di non esagerare con l’attività sportiva? Saluti

Silvano ha chiesto:

Buona sera dottore sono un grosso appassionato di ciclismo e mi diletto a fare gare amatoriali su strada.Purtroppo 6 anni fa ho avuto diversi episodi di FAP inducendomi così ad ablarmi.Tutto bene intervento riuscito e zero recidive intraprendendo così dopo due anni dall' intervento la strada dell'agonismo.Domenica scorsa però in gara da 130btm in un amen mi sono accorto di essere a 180 btm,non avvertivo nessun fastidio o scompenso però decisi di ritirarmi.I battiti elevati in 6/7 minuti hanno ripreso a calare e poi nessun altro sbalzo.Secondo lei cosa può essere stato.So che quando mi capitava attacchi di fa il cardio oscillava molto ed il battito da 80 andava a 150 e poi continuava sempre ad alternare la frequenza bassa/elevata,mentre questa volta cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che abbia avuto un episodio di fibrillazione atriale parossistica. Saluti

Marica ha chiesto:

1/4 di coumadin a giorni alterni per 5 giorni devo assumere fortilase mattina e sera piu' 3 giorni di zitromax vi e ' un grave pericolo per inr

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Zitromax può potenziare l’effetto del Coumadin e quindi aumentare il rischio emorragico. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. RYTMONORM 150mg (1cp x2-3) oppure RYTMONORM 300mg (1cp X2) ? Grazie e mi scusi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Incominci prima con la dose più bassa. Saluti

Alain ha chiesto:

Buongiorno dottore,mi capita di avere extrasistole una ogni 6/7 battiti,e misuro la pressione e l'ha trovo 85/160 perche' Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che abbia ipertensione con extrasistoli. Di più non le so dire. Saluti

Algarve16 ha chiesto:

Mi scusi professore, dopo una angioplastica coronarica (1 stent) ed una cistectomia, posso prendere il viagra Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico, chieda al suo medico curante. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. mi scusi per l'insistenza ...cerchero' in futuro di DISTURBARLA il meno possibile . Il passaggio da cordarone (lo sto assumendo dal 16-6-2018 ) a propafenone o flecainide puo' avvenire da subito o bisogna attendere un certo periodo ? Grazie e di nuovo scusa per la continuita' nella domande , ma lei per me è la verita' , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può farlo subito...ma chieda sempre al suo cardiologo curante. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. sono allergico alla flecainide ! Quale altro farmaco in sua sostituzione ? Grazie per la sua cortesia , ossequi

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Propafenone. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. le propongo un quesito terapeutico che spero lei voglia obiettivamente risolvermi o almeno indirizzarmi. Sofferente solamente di una leggera asma controllata con un puff serale di Foster . Nel giugno 2017 primo episodio di f.a. risolto al p.s. con una flebo di cordarone e dimesso con terapia XARELTO 15mg (1 cp die) e TILDIEM R 200 (1 cp die ) . Decorso regolare senza alcun sintomo sino a giugno 2018 allorché un secondo episodio di f.a. mi ha costretto a recarmi al p.s. ove è stato ripristinato il ritmo sinusale con una flebo di Cordarone . Alla dimissione nella stessa giornata come terapia è stato sostituito il TILDIEM R 200 co CORDARONE200mg (1 cp die) , lasciando XARELTO 20mg . Ora conoscendo l'organotossicita' dell'amiodarone su cute,occhi,tiroide,polmoni,fegato e reni , organotossicita' abbastanza frequente nella terapia cronica con tale farmaco e sapendo che spesso tale tossicita'non è facilmente all'inizio evidenziabile , sono tentato di abbandonare la terapia con cordarone da poco iniziata e tornare al calcioantagonista TILDIEM R200 cp . Mi è stato anche detto da alcuni cardiologi che la terapia sul ritmo non è affatto superiore alla terapia sulla frequenza , ma gli effetti collaterali negativi e serii sono notevolmente differenti nei due tipi di trattamento. Soffrendo di asma (sebbene lieve) il cordarone non potrebbe aggravare in modo serio tale patologia ? La ringrazio vivamente per la sua cortese risposta , che spero mi chiarisca il timore che ho verso quel farmaco (amiodarone) , ossequi sinceri.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non è cardiopatico perché non assume per la profilassi delle recidive aritmiche un farmaco di classe IC come flecainide 100 mg 1 cp 2 volte al di? Chieda al suo cardiologo curante. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, oggi è stata una giornata negativa per aver avuto da misurazioni di pressione con Microlife ben 6 segnalazioni di Afib di seguito (ore 7:47 – 10:20 – 12:05 – 13:22 – 17:21) – soltanto l’ultima misurazione delle 19:30 è stata senza Afib – dopo ogni segnalazione di Afib ho fatto ecg di controllo con Kardia Aliver: durata 30s e scala 25mm/s 10mm/mV – per brevità, nella descrizione non fornirò i valori in ms o in mV, ma semplicemente in mm – in tutti gli ecg, i complessi QRS appaiono netti con distanza top/bottom intorno a 10 mm – gli intervalli RR sono intorno a 25 mm con una leggera variabilità che può arrivare ad avere estremi tra 20-21 mm e 26-27 mm e solo in un caso ha raggiunto 31 mm – le onde T sono alte e ben visibili – le onde P sono sempre presenti e ben visibili – non si osservano le zigrinature della FA – la presenza di Afib con Microlife mi sembra peggiorata nel corso dei mesi ed in particolare modo nell’ultimo periodo – forse da quando ho ridotto cordarone da 7 a 5 cp/settimana in seguito ad allungamento del QT (QTc= 512 ms) – attualmente le Afib ammontano a oltre il 30% – ben oltre il valore del 10% indicato per i possibili falsi positivi – mi chiedo se la variabilità degli intervalli RR - forse presa da Microlife per FA - non denoti un peggioramento della situazione ed un lento scivolamento verso la comparsa di FA – io ho avuto un unico episodio di FA circa 1 anno e 8 mesi fa – non saprei se pensare ad una variazione della terapia – in sostanza non saprei se sarebbe opportuno riportare il cordarone a 7 cp/settimana – dato che l’allungamento QT “sarebbe” migliorato – oppure se aggiungere un altro farmaco oppure se lasciare la situazione immutata – non so come ringraziarla gentile Dr. Raviele perché i suoi consigli mi sono stati sempre davvero tanto preziosi – la ringrazio e le porgo i più cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so assolutamente cosa dirle se non ho la possibilità di controllare personalmente la documentazione. Saluti

ANTONIO ha chiesto:

Gentile prof. Raviele, qualche anno fa ho fatto ablazione per FA, purtroppo con scarsi risultati...prendo Almaritmy 100 Matt/sera con ottimi risultati, rari episodi una/due volte all'anno risolti sempre con doppia dose di Almaritmy, non faccio terapia anticoagulante...è il caso di farla??...non prendo neanche Cardioaspirina o cosa del genere... La Ringrazio anticipantamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha 60 anni e non ha altri fattori di rischio tromboembolico, come ipertensione arteriosa, diabete mellito , scompenso cardiaco, pregresso ictus o TIA, coronaropatia o arteriopatia periferica, non necessita di prendere l’anticoagulante orale. Saluti

Liria ha chiesto:

salve .ho 61 anni. ho avuto un infarto con applicazione di stent. adesso ho l'arteria otturata al 75% molto danneggiata per cui non si può intervenire cne con palloncini ne con stent.assumo- cardioaspirina-efient-aprovel-cardicor-procolaran e torvast40.ho pauraessendo l'arteria otturta la 75% che mi si ripresenti l'infarto. c?è qualche altro farmaco che mi protegga il cuore da eventuale infarto?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Già sta prendendo tutto quello che è consigliato in un caso come il suo. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. secondo la sua comprovata esperienza tra i farmaci antiaritmici per f.a. quali sono quelli con meno effetti collaterali , organotossicita' e prolungato effetto positivo? Grazie per la cortese risposta ed ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tutti hanno effetti collaterali anche se differenti gli uni dagli altri... ma indubbiamente il farmaco che ha più effetti “tossici’ extracardiaci è l’amiodarone. Saluti

Lucia 2 ha chiesto:

La ringrazio per il riscontro per mia di 58anni. Secondo oltre oltre al diuretico come ace inibitore e meglio ramipril o lisinopril (lunga emivita) per il controllo pressorio e protezione da malattie cardiache e Il ramipril si deve prendere due volte al di ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ramipril 2 volte al giorno. Saluti

Eto ha chiesto:

Gent.mo professore assumo cordarone da 200mg per episodi di FA parossistica,ho dimenticato di assumere la cmp che prendo dopo pranzo alle 14.assumendola alle 20.Domani devo assumerela alle 20 o posso prenderla normalmente dopo pranzo alle 14? La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Alle 14.00. Saluti

Pino ha chiesto:

Grazie mille della celere risposta in realtà chiedevo cosa volesse dire deviazione assale destra..il battito ectopico immaginavo fosse un exstrasistole in quanto l avevo percepita durante l ecg grazie ancora,

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È una banalità, non si preoccupi. Saluti

Pino ha chiesto:

Salve dottore oggi ho esefuito un ecg di controllo e nel referto stava scritto ritmo sinusale deviazione asse destro e battito ectopico ..da cosa è dovuto ? Premetto che non.prendo farmaci ho solo sporadiche ecstrasistole ..lei consiglia una visita cardiologica ?.negli anni passati ho sempre fatto esami anche eco senza rilevare malattie grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Battito ectopico vuol dire extrasistole. Non vedo problemi particolari. Saluti

vally ha chiesto:

Buongiorno dottore vorrei un consulto, ho 38 anni , peso 76 kg e sono alta 178,e sono affetta da miocardiopatia dilatativa idiopatica dall'eta' di 14 anni avevo un fe di 39% ora e' di 45% 48,gli ultimi holter nn evidenziano aritmie maligne circa 1500 extrasistoli ventricolari,5 extras. sopraventricolari faccio una vita normale faccio sport, nn ho affanno, e nn ho nessun problema di alcun tipo le analisi sono tutto okk anche i reni nessun problema, io vorrei avere una gravidanza ma certi cardiologi me la sconsigliano e certi dicono che potrei averne.Siccome l'eta' avanza e poi saro' troppo grande secondo lei potrei avere problemi ad avere un figlio?prendo unipril da 05 mezza compressa la mattia e congescor da 10 1 volta al giorno. Aspetto una vostra risposta spero positiva grazie Valeria

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se vuole una gravidanza può averla, corre un rischio lievemente maggiore rispetto a una persona non cardiopatica ma complessivamente accettabile. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. ho letto che una recente indagine straniera avrebbe rilevato che l'associazione NAO ed AMIODARONE causerebbe maggiori eventi emorragici gravi . Lei cosa risponde ? Grazie ed ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’amiodarone può aumentare il tasso ematico dei NAO e aumentare il rischio emorragico. Saluti

EtoErnestofrezza ha chiesto:

Save Professore,volevo chiederla un vostro parere sugli anticoagulanti.Per chi soffre di FA parossistica mediamente un episodio al mese,età inferiore a 65 anni, può evitare di assumere anticoagulanti,tenendo presente che assume cardioaspirina?Grazie! Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La Cardioaspirina ha una minore efficacia nella protezione dall’ictus e comporta lo stesso rischio emorragico degli anticoagulanti orali. Nel suo caso, a causa dei frequenti episodi aritmici, credo che siano indicati gli anticoagulanti. Saluti

Nicola ha chiesto:

Egregio Prof. Raviele, in un insufficienza aortica di grado moderato in un soggetto come me di 34 anni, post reumatismo articolare acuto contratto in infanzia, per ridurre il post-carico , sovraccarico di volume e prevenire la dilatazione ventricolare sx , e più efficace il Ramipril ace inibitore o la Nifdipina calcio antagonista, ci sono pareri discordanti tra cardiologi? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono entrambi farmaci validi ma normalmente non vengono prescritti in soggetti con insufficienza aortica moderata che non presentano sintomi. Saluti

Lucia ha chiesto:

Salve ,dottor Raviele , Avrei bisogno di un parere per mia zia, di anni 58. Assume Cardioaspirina , operata all anca e Hyzaar Losartan + diuretico, ma gli ha provocato orticaria, precedentemente assumeva un calcio antagonista, ma per edemi lo ha sospeso. Prendeva anche Cardura, ora non po prende più , non so il motivo per cui lo ha sospeso. Che farmaco potrebbe assumere , Triatec htc potrebbe andare bene o anche l ace inibitore crea orticaria ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Qualsiasi farmaco può provocare una reazione allergica, provi con il Triatec HTC, ma prima chieda conferma al suo medico curante. Saluti

PIA ha chiesto:

mi scusi e sostituire 1 compressa con 1/2 di rytmobeta alla sera potrebbe andare bene E FARMI ESSERE PIU' TRANQUILLA? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico ma se il suo medico ha deciso la terapia che sta assumendo ci sarà un motivo. Ne parli con lui. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio dottore sono assillata da un pensiero fisso soffro di fibrillazione atriale e prendo due compresse di rytmobeta 80 uno la mattina e l'altra la sera oltre 1 compressa di coaprovel 300 e 1 xarelto 20.il battito si aggira da 55 a 62 sinusale.All'holter rislta che di notte IL BATTITO SCENDE A ritmo sinusale con frequenza tra 43 e 97 bpm, all'ultimo holter il battito si regsitra tra 45 e 115bpm ; Ormai non riesco piu' a dormire si sono verificati tra amici morti improvvise notturne in persone sane . oggi il cardiologo mi ha detto di prendere 1 compressa la mattina di rytmobeta e 1/2 la sera .io ho paura vorrei sospendere la meta' e prenderne solo 1 al giorno .preferisco avere la fibrilalzione ma dormire un po tarnquilla 1) cosa mi consiglia? 2)ci sono strumneti tipo braccialetti elettronici che registrano le pulsazioni di notte e magari emettono un suono se il battito scende in maniera rischiosa? Per cortesia mi dica un suo parere su queste due domande grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La sua paura è ingiustificata. Una frequenza cardiaca notturna superiore a 40 bpm è frequente e non deve destare preoccupazione. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott, conoscendo l'organotossicita' dell'amiodarone (tiroide, polmoni,fegato, occhi) le chiedo cortesemente se non sia piu' sicuro assumere Dronedarone (multaq) . Gradirei , data la sua esperienza , avere un breve paragone tra i due farmaci nel trattamento della f.a. . Grazie per la cortese e per me veritiera sua risposta , ossequi .F

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il dronedarone è meno tossico a livello di tiroide e polmoni ma ha un’efficacia dimezzata rispetto all’amiodarone. Saluti

Marica ha chiesto:

Buonasera professore so che il dottore non e stupido pero a volte una opinione da lei mi tranquilliza mia madre che assume coumadin clopidrogel e altre medicine per uno stent avendo tosse il dott gli ha preacritto flumicil per 7 giorni poi dopo zitromax piu fortilase per 5 giorni controllo solo piu spesso inr per evitare interferenze com ha detto lui grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Consiglio corretto. Saluti

Anna ha chiesto:

Buonasera Dottore, devo eseguire un esame ecodoppler venoso e arterioso agli arti inferiori e vorrei chiederle se c'è un periodo del ciclo mestruale durante il quale l'esame è sconsigliato. Le faccio questa domanda perché l'appuntamento che mi è stato dato coinciderà con il 25° giorno del ciclo e siccome a volte il ciclo non è regolare per quella data potrei anche avere il flusso mestruale. Se ci sono problemi potrei cambiare data dell'appuntamento. La ringrazio in anticipo per la sua risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono problemi. Saluti

Michela ha chiesto:

Egr. dr. Raviele, vorrei sapere gentilmente se il ginko bilboa 120 mg al mattino e pomeriggio, funziona come antiaggregante naturale al posto della cardiospirina prescrittami in prevenzione primaria. Ho 63 anni, in terapia per ipertensione lieve con Micardis 40, Lobivon 1,25 Eskim. Obesità lieve e sindr. metabolica. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda la Cardioaspirina. Saluti

Eto ha chiesto:

G.mo Professsore,volevo gentilmente un vs. parere riguardante i valori degli esami eseguiti sia per la tiroide che per le piastrine: Esami del 02/05 TSH =1 FT4= 1,3 FT3=2,4. ". ". ". 12/06. TSH=0,86 FT4=1,6 FT3=2,2. Piastrine 276 D.P. (PDW) 16,5 volu.(MPV)9,2 ". ". ". 258. ". ". ". 17. " ". ". 9,2. Le domande che le pongo,sono le seguenti: Tra i valori del primo e del secondo esame i valore della tiroide FT4 e della (PDW) risultano aumentati,é probabile che il cordarone che assumo mi potrà fare salire ancora il TF4?.,lo sto assumendo da circa 3 mesi. É preferibile aumentare la dose di cardioaspirina,o sostituire con altro anti aggregante per far diminuire i valori della (PDW) dato che sono stato sottoposto ad intervento di baybpass ? Cordialità .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi particolari...ma faccia vedere gli esiti al suo medico curante. Saluti

Levi Riccardo ha chiesto:

Buongiorno Dottore, Ho saltuari episodi di FAP. Fino ad ora ho sempre usato rytmonorm 325 e 425 a rilascio prolungato.non si trova piu in farmacia.mi è stato prescritto il frequil 200 1 al di.che ne pensa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È un farmaco diverso anche se appartiene alla stessa classe di antiaritmici. Dovrebbe avere un’efficacia simile. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve, dopo aver effettuato elettrocardiogramma, e radiografia sl cuore con esito do tachicardia sinusale, posso utilizzare solo antiritmici tipo ivabradina, ed evitare betabloccanti e sartani per il controllo della pressione" causa imptenza e mancanza di libido, tachicardia dovuta ad un fattore ansioso.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso di sì. Saluti

Nico ha chiesto:

Salve Dottor Raviele, Il mio cardiologo per tachicardia da ansia , mi ha prescritto Bisoprololo Congescor 1,25. Il medico di base sulla ricetta ha scritto Sequacor 1,25 sempre Bisoprololo. Che beta bloccante devo comprare ? Congescor Bisoprololo fumarato o Sequacor Bisoprololo emifarato? Sono credo farmaci originali e non generici Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono equivalenti. Saluti

sirama ha chiesto:

Gent.mo dottore mi è stata diagnosticata dall'aritmologo una tachicardia atriale con origine dal seno coronarico (ritmo atriale ectopico sia con holter ecg 24h sia con ecg semplice). È preferibile la terapia con un betabloccante (bisoprololo) oppure un antiaritmico (flecainide) se la pressione arteriosa è 130/80? Quali effetti negativi hanno questi due farmaci e quali vantaggi o rischi può avere lo studio elettrofisiologico? grazie..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio flecainide. Non vedo problemi per lo studio elettrofisiologico. Saluti

Carlo ha chiesto:

Buonasera Dottore assumo da due anni Eliquis 2,5mg. per una TVP; peso 86 Kg.; volevo chiederLe se il dosaggio è corretto o dovrei passare a 5 mg. Grazie per la risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Va bene. Saluti

Fabio ha chiesto:

Per rari episodi di FAP mi furono prescritti bisoprololo e Valsartan; a seguito di pressioni serali di 95/58 ho sospeso il Valsartan continuando con 1.25 al dì di bisoprololo. Non ho avuto più problemi di fibrillazione dal Novembre 2016. E' ipotizzabile interrompere il bisoprololo e riprendere, in sostituzione, con il Valsartan? Chiedo questo per evitare gli effetti collaterali del betabloccante. Grazie dottore e saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso di sì. Saluti

nik ha chiesto:

ege, dott. esattamente un anno fa primo ed unico episodio di f.a. risolto farmacologicamente al p.s. . Da allora tutto nella norma ed in trattamento con calcioantagonista (Tildiem) ed anticoagulante (Xarelto) .Ed ecco la domanda . In caso di un secondo episodio di f.a. , non gradendo recarmi al p.s. , è possibile , nonostante l'assunzione di Tildiem , assumere 1 cp di Rytmonorm 300 (ripetibile dopo 1-2 ore) ed attendere 5-6 ore affinché il ritmo possa tornare sinusale ?Se dopo 6 ore circa la f.a. persistesse mi recherei al p.s. . Grazie per la cortese risposta , ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, se non ha già sperimentato con successo e sicurezza la strategia pill in the pocket una prima volta in Ospedale. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo dott.Soffro di episodi di F.A. Parossistica mediamente una ogni due mesi,assumo cordarone,cardioaspirina e Xarelto.Ho sopeso lo XALERTO per una ferita procurata,in attesa di guarigione.Nel caso di fibbrillazione devo provvedere con L'eparina oppure é sufficiente assumere la compressa di Xarelto e continuare? La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Xarelto. Saluti

nik ha chiesto:

restando nel mondo della f.a. le chiedo , gent. dott. , se è ammessa clinicamente e farmacologicamente l'associazione di due farmaci come un betabloccante (cardicor) ed un calcioantagonista (isoptin ) . Se si , in quali casi . Grazie ed ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, per rallentare la frequenza cardiaca in corso di fibrillazione atriale persistente o permanente. Saluti

Nic ha chiesto:

Salve, gentilmente: c'è differenza tra Bisoprololo fumarato (Cardicor-Congescor) e Bisoprololo emilfumarato e come ditta Bracco Sequacor, Cardicor Merck e Congescor D.Sankyo cè una che devo preferire o è indifferente ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c’è differenza. Saluti

martina ha chiesto:

: nutazione del disegno polmonare a sede ilo-basale ad aspetto fibroreticolare,risalito il profilo diaframmatico destro mal definito il sinistro, seni complementari liberi e ombra cardiovascolare di dimensioni aumenteate con ateromasia del tratto orizzontale dell'aorta..mamma ha 80 anni e pochi mesi fa ha avuto un angioplastica con inserimento stent saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so cosa voglia sapere, in ogni caso non conosco il caso di sua madre...se è per avere un parere sull'esito della radiografia del torace chieda al suo medico curante. Saluti

messi ha chiesto:

buondi dott,sei anni fa ho avuto un 'infarto per una coronaria ostruita ,fatto angioplastica con stent,faccio attivita' fisica moderata tti i giorni e alimentazione sana,prendo coversyl 10mg,per la pressione,nel tardo pomeriggio la pressione si abbassa 100\60 ma non sento problemi,volevo chiederli se devo diminuire il dosaggio oppure va bene cosi,grazie infinite..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io continuerei con lo stesso dosaggio e lo ridurrei solo in caso di ulteriore riduzione dei valori pressori o di comparsa di sintomi legati ad ipotensione. Saluti

martina ha chiesto:

dottore scusi le bevande di energade posso influire sul plavix coumadin saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Massimo ha chiesto:

Dottore ..scusi di nuovo io...riguardo la pressione in estate...volevo dirle che non mi si abbassa sotto i 110 ma la minima a volte la ho a 65...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

S e si sente fiacco, senza forze, riduca la dose, altrimenti continui con la stessa posologia. Saluti

Albertino ha chiesto:

Salve, dopo avere fatto due tentativi di cardioversione il primo fallito per recidiva immediata, il secondo per ripristino di ritmo sinusale in seguito ad assunzione la sera prima di Flecainide son in cura con Cardicor e Flecainide, passati 20 gg sento di nuovo il cuore che non va molto bene. cosa dovrei fare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Fare un elettrocardiogramma e, se c’ Una recidiva di fibrillazione atriale, concordare con il suo cardiologo curante la strategia terapeutica da seguire. Saluti

Massimo ha chiesto:

Gentile dottore porto pesmeker ed ho fibrillazioni..per la pressione prendo valpression 160 e norvasc 5 la sera..ma e' vero che in estate la terapia va ritoccata?? Sempre??a partire da che valori bisogna abbassare il dosaggio??grazie per la disponibilita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In linea di massima si. Se i valori pretori scendono sotto i 110/85, il dosaggio degli antiipertensivi va ridotto. Saluti

domitilla ha chiesto:

SALVE PROFESSORE E' VERO CHE IL MEDICO DI FAMIGLIA LO HA PRESCRITTO PERO' A VOLTE IL PARER DI UN LUMINARE ..MAMMA HA UN PO' DI CARENZA DI FERRO ..FOLINA E FERROGRAD UNA COMPRESSA AL GIORNO PUO' INFLUIRE COL COUMADIN? GRAZIE SALUTI

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

Tonino ha chiesto:

BUON giorno Dott.volevo chiedere il FARMACO cardicor fa abbassare la pressione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Paola ha chiesto:

Buongiorno ho spesso d olore al petto, soprattutto l a sera sdraiata,e quando mi capita ho anche mancanza d aria e a volte mi gira la te s ta.Come faccio a di s tinguerlo d a un attacco di cuore?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembrano disturbi su base ansiosa, non hanno le caratteristiche di un attacco di cuore. Saluti

Eto ha chiesto:

Salve Prof. Premesso che soffro di FA parassosstice,e da circa 3, mesi sono stato sottoposto ad intervento di baybpass.Sono in terapia con cardioaspirina,Crestor 10 mg,Xareleto 20mg,e Congescor 2,25 mattine e 1,25 la sera. Ho notato che la frequenza cardiaca la sera a riposo e su i 54/58 ,le volevo chiedere se sia oppurtono eliminare la dose di 1,25 di betabloccanti la sera . La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Maria ha chiesto:

Mia madre 90 anni in terspia con plavix da circa10gg prima assumeva cardioaspirina ma pet un breve episodio di disartria il medico ha sostituito cardioaspirina con plavix e da tre giorni per 2 volte al giorno ha avuto brevissimi episodi di senzazione di malessere della durata di 10 secondi circa. È in perapia con coverla 10 /5. Dopo l episodio lei si sente bene come prima. Cosa potetrbbe essere? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sono mago. Saluti

sparviero ha chiesto:

Buongiorno professore, sottoposto a pericardiocentesi nel nov 16 con asportazione di quasi 1800 cc., in cura per ipertensione con triatec 5+25, lobivon 5, cardura 4, aspirinetta 100 mg . nell ultimo ECG risulta blocco del fascicolo anteriore SN,deviazione assiale sinistra mentre l ecocuore registra il passaggio da trascurabile a lieve insufficienza tricuspidale e un minimo reflusso mitralico, atrio SN moderatamente dilatato . posto che lei non è un veggente, le condizioni del cuore che peggiorano è probabile che derivino da una terapia anti ipertensione non responsiva o dalle conseguenze della pericardite ?nella mia situazione è opportuno un controllo ogni sei mesi?la ringrazio di vivo cuore

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Semplicemente dall’ipertensione, ma mi sembrano alterazioni lievi e non preoccupanti. Se la terapia antipertensiva è adeguata o meno lo deve stabilire con la misurazione frequente della pressione arteriosa. Saluti

Aldo ha chiesto:

Salve dottore, vorrei un consiglio, sto assumendo da un paio di anni a questa parte lo xarelto 20 mg per un episodio che ho avuto in passato di embolia polmonare idiopatica, cosa mi consiglia di staccare il farmaco e passare alla cardioaspirina oppure di continuare a tempo indefinito con lo xarelto essendo che non ho mai avuto storie emorragiche ed inoltre vorrei sapere , avendo un problema di ipertrigliceridemia sto assumendo totalip 40/mg. vorrei assumere olbetam 250 mg 3 volte al giorno oppure 3 capsule omega 3 1400mg , il colesterolo si mantiene bene grazie alle statine, ma i trigliceridi sono elevati, ma lei quale integratore mi consiglia che sia più efficace per abbassare i trigliceridi alti, e che non abbia interazioni pericolose con lo xarelto, essendo che so' che le capsule di omega 3 fluidificano il sangue non so' se le posso interargire con lo xarelto , e preferirle come integratore in modo sicuro ed efficace, grazie in anticipo, cordiali saluti ,

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi dispiace ma non conosco il suo caso clinico e non posso rispondere alle sue domande. Saluti

michela ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, a scrivere questo consulto è una signora di 63 anni (155 cm / 80 kg), in terapia dopo la menopausa con: Lobivon 1,25, Micardis 40, Eskim 1000 due al di. Non ho problemi cardiaci, eccetto un ipertensione lieve monitorata con i farmaci. Vorrei prendere delle precauzioni, e La mia domande è: in caso di crisi ipertensiva, con massima tra 180/200 avvenuta una sola volta anni fa, è utile tenere in casa per emergenza ed eventualmente assumere: Lasix, Nitroglicerina, altre 40mg di micardis o il Nifedicor gocce sublinguali ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nifedicor sublinguale gocce. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. , paziente con episodio di f.a, evidenziato in p.s. esattamente un anno fa e trattato con 1 cp die Tildiem R 200mg ed 1 cp die Xarelto 20 mg : da allora decorso regolare ! Con i primi caldi è comparso discreto e fastidioso edema perimalleolare e dorso piedi . Domanda : è consigliabile diminuire dosaggio del calcioantagonista ? Cioè da ora sino all'autunno passare da 1 cp die (ore 8) di Tildiem R 200 mg ad 1 cp x 3 ( h 7-15-23) di Tidiem 60 mg ? Grazie per la cortese e significativa risposta . P.S. il betabloccante non è consigliabile per modesta asma .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La risposta è sì. Saluti

Monica ha chiesto:

Buon pomeriggio egregio dottore prima di farle la mia domanda volevo ringraziarla per il suo blog così prezioso con le sue risposte sempre chiare e precise faccio la mia domanda so che non è una domanda di cardiologia ma mi fido di lei sempre e vorrei farle la mia domanda se me lo permettè sono alcuni giorni che ho un dolore alla gamba destra precisamente sula coscia davanti lo sento soprattutto quando cammino ma anche da stesa e da seduta non ho gonfiore ne arrossamenti faccio attività fisica camminando a passo veloce ma in questi giorni il dolore mi ha fermato potrebbi essere un dolore muscolare? Ho letto su internet che questo dolore si potrebbe associare ad una trombosi venosa io ho fatto gli esami del sangue un mese fa anche l antitrombina tutto nella norma come posso farmi passare il dolore chiedo scusa per la domanda troppo lunga Grazie se mi risponderà arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Esula dalle mie competenze. Chieda al suo medico curante. Saluti

Michela ha chiesto:

Va bene, prossima settimana inizio con 75mg dopo pranzo di Cardioaspirina. Un ultima informazione cortesemente: Assumo Telmisartan e Nebivololo per ipertensione. Ho letto un articolo che l ace inibitore da una maggiore protezione da infarto ed ictus. È vero e mi consiglia di proseguire con Micardis o farmi prescrivere il triatec Ramipril? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Soatanzialmente Ace inibitori e sartani sono equivalenti. Segua le indicazioni del suo medico curante. Saluti

nicola ha chiesto:

cogescon 1,5 mgal mattino e triatec 2,5 15,30 posso usare cialis 20 in qualsiasi ora? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Chieda al suo medico curante. Saluti

Nicola ha chiesto:

Seguo il mio medico di base, ma volevo solo sapere se la Claritromicina crea allungamento del qt e può creare aritmie ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, come molti altri antibiotici. Saluti

Nicola ha chiesto:

Per fortuna dottore febbre e mal di gola è passata, ma oggi è venuto il medico a casa e mi ha prescritto Klacido antibiotico. Ho letto che la claritromicina e sconsigliata in pazienti affetti da aritmia perché aumenta il qt. Assumo Cardicor 2,5. E vero questa notizia e posso assumere claritromicina o per questo motivo meglio di no ed assumo Augmentin? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se lei ha un medico segua le indicazioni del medico o cambi medico...non può curarsi via internet: Saluti

Paola ha chiesto:

Salve dottore senta volevo chiederle se prendendo cardilene 160 può portare apatia senza forze e tanta stanchezza fisica.l,esito degli ultimi analisi sono nella norma..un mese fa lu ho fatti..prendo la cardilene da quasi 4anni..sa non ho capito neanche il perché...credo che facendomi la visita cardiologica il medico mi trovo un po' affannata..senza sapere che io avevo fatta una bella salita molto rigida a piedi prima della visita..non volle sentire niente.. gentilmente potrebbe spiegare? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che il disturbo riferito dipenda dal Cardirene. Saluti

Nicola ha chiesto:

Salve dottore , Si, l avevo già scritto , però adesso il mal di gola mi è passato , ho solo febbre a 38. Posso passare da due gg con aspirina, prendere oggi tachipirina? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Nico ha chiesto:

Buongiorno, Avrei bisogno gentilmente di un parere: Ho 33 anni, affetto da dodici anni da Insufficienza Aortica moderata post febbre reumatica , curata con Punture mensili per 5 anni di Diaminocillina e in terapia per lieve aritmia con Bisoprololo 2,5. Ho febbre e mal di gola da giovedì a seguito di aria condizionata. Ho preso due aspirina c dopo i pasti e il mal di gola è passato , ma ho ancora febbre. Domanda: Da oggi posso passare a Tachipirina e se non passa l influenza martedì vado dal medico se devo prendere l antibiotico? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi ha già fatto questa domanda in precedenza e le ho già risposto. Saluti

Gian luca ha chiesto:

Buongiorno ho comperato la macchinetta per misurare la saturazione ossigeno del sangue,e la tengo magari 15 minuti e parte con 97% e scende a 93% e poi risale,d' normale. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma esula dalle mie competenze. Saluti

Nic ha chiesto:

Salve, da aritmologo, sa dirmi cortesemente se l' ace inibitore Ramipril 2,5 riduce anche, in minima parte, la frequenza cardiaca? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

Mina ha chiesto:

Grazie infinite per la ris Professore secondo il suo parere l omocisteina con un valore di 13,60 e alto? Visto che il valore di riferimento e 13 con levofolene dopo quanto tempo il valore potrebbe abbassarsi un po ho fatto già la cura un mese e dopo quanto tempo devo ripetere la esame volevo dirle che tutti gli esami del sangue sono nella norma perdoni la mia ansia dottore Grazie un abbraccio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi, smetta di preoccuparsi, il livello di omocisteina nel sangue non è considerato un fattore di rischio coronarico importante. Saluti

Nicola ha chiesto:

La ringrazio. Posso prendere Augmentin per il mal di gola per soli 2/3 giorni due volte al di va bene lo stesso o come altre volte per 5 giorni ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

2-3 giorni

Paolino ha chiesto:

Buongiorno, Dott. Raviele. RingraziandoLa anticipatamente per il servizio offerto le chiedo un chiarimento. Ho 23 anni, sono un individuo piuttosto ansioso, con problemi gastrici e ho affrontato periodi di grande stress nell'ultimo anno e mezzo, fino a un anno fa praticavo sport a discreto livello seppur dilettantistico. Tutti gli esami fatti un anno fa per via di un'extrasistolia facilitata dai miei disagi psicologici e gastrici sono negativi (ECG, ECO, Holter, tiroide, sangue e intolleranze). Da un po' di mesi tuttavia ho iniziato a far caso a una sensazione, a tratti credo soggettiva (per esempio prima di addormentarmi mi sembra di sentire battiti mancanti), a tratti oggettiva (di giorno, generalmente a stomaco pieno e in seguito a variazioni della frequenza causate da attività di varipo tipo) di pause cardiache, ben diversa dalle comuni extrasistoli in quanto non c'è battito anticipato né il tipico tonfo. Se dovessi descriverla le direi che il mio cuore subisce un brusco rallentamento (con una pausa di 1,5-2 secondi) e il battito successivo è come se stentasse ad arrivare e, di conseguenza, dà l'impressione di essere più potente. Di notte non so, ma l'holter di un anno fa non ha rilevato problemi. Mi è stato detto che sono normali variazioni causate dal tono vagale. Per completezza riferisco che soffro di vertigini e instabilità e fastidi al petto, quasi certamente non di pertinenza cardiaca. Lei cosa pensa? Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il disturbo descritto è tipico delle extrasistoli. Saluti

Michela ha chiesto:

Mi scusi dottore , da lunedì devo iniziare la terapi con Cardioaspirina, ma volevo sapere per favore: 1. se contiene al suo interno Gastroprotettore? 2.Se è meglio la Cardioaspirina o l Aspirinetta 3. 50mg al di può andare bene o è troppo basso il dosaggio? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Cardioaspirina 1 cp al di.

Nicola ha chiesto:

Buongiorno DR Raviele, sono un uomo di 33 anni e avrei bisogno gentilmente di un Suo parere: sono affetto da insufficienza aortica di grado moderato post RAA in infanzia, in terapia con Cardicor 2,5 per tachicardia. Eseguo profilassi per endocardite infettiva prima di procedure odontoiatriche. Da ieri ho mal di gola e tosse, ma non ho febbre. Ora sono in viaggio in treno per lavoro e la forte aria condizionata non giova. Data la mia valvulopatia, devo assumere al rientro questa sera, l' antibiotico Augmentin però non ho febbre o basta un semplice antinfiammatorio come Vivin C che ho a casa o meglio un altro FANS come ibuprofene o naprossene che posso prendere in Farmacia ? (Credo per il cuore sia meglio acidoacetilsalicilico essendo un antiaggregante) GRAZIE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio prendere l’Augmentin per un paio di giorni. Saluti

Pasquale ha chiesto:

La ringrazio: Quale NAO e consigliabile tra i tanti ? Il Medico mi ha parlato di un farmaco Almarytm, può andare bene per la FA? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per entrambe le cose deve decidere il suo cardiologo curante. Saluti

Pasquale ha chiesto:

Buonasera Professore, a scriverLe questo consulto è un signore di anni 64. Pochi giorni fa, ho sostenuto le analisi della sideremia, mi sentivo molto stanco e il valore e bassissimo a 11 molto preoccupante. Il mio medico, mi ha consigliato una colonscopia dopo che usciva sangue dalle feci, ci potrebbero essere dei polipi da asportare, ereditario Negli ultimi tre anni ho avuto due episodi di ” Ictus ischemico celebrale ” l’ ultimo dipeso dalla riduzione della pillola anticoagulante che assumo sotto indicazione del medico ortopedico cui mi sono recato per infiltrazioni al ginocchio. Soffro di ipertensione arteriosa, diversi anni fà mi è stata asportata la tiroide e ho subito un intervento cardiaco perfettamente riuscito con relativa sostituzione delle valvole mitrali. Sono in sovrappeso e da pochi mesi sto seguendo la dieta mediterranea che mi ha prescritto il nutrizionista. Eseguo ogni sei mesi elettrocardiogramma e ogni settimana sotto sottoposto ad analisi del sangue per controllare la coagulazione del sangue. Le elenco i farmaci che assumo quotidianamente con accanto il relativo dosaggio : – Pantorc 20 MG; – Eutirox 150 ; – Onbreez 10 ; – Cardicor 3,75 ; – Metforal 50 ; – Luvion 50 ; – Totalip 10 ; -Cordarone -Micardis 20mg Le chiedo gentilmente: Assumo troppi farmaci, il medico di base mi ha consigliato di parlare con il cardiologo per sostituire l amiodarone per FA e Sintrom con i nuovi NAO il mio fegato è messo male per troppi farmaci. Potrei sostituire Cordarone con quale farmaco e i nuovi NAO vanno bene al posto di Sintrom? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sostituire il Sintrom con un nuovo anticoagulante orale può essere giustificato. Non so dirle per quanto riguarda l’amiodarone non conoscendo nei dettagli la sua storia clinica. In ogni caso, chieda al suo cardiologo curante che è la persona che è più al corrente del suo stato attuale. Saluti

Michela ha chiesto:

Salve, Oggi il medico mi ha prescritto Cardioaspirina 75 mg dopo pranzo e Esterol 10 per colesterolo alto. ( colesterolo totale 203 hdl 31,6 ldl 60). Sono in terapia con Micardis+Lobivon per lieve ipertensione più sindrome metabolica ed obesità di I grado. (64 anni donna) Le chiedo gentilmente: 1)HDL è basso, come faccio ad aumentare il colesterolo buono? 2)E preferibile assumere statine e si si quale o riso rosso ? 3) la cardioaspirina 75mg dopo pranzo può dare sanguinamenti castrici ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: con dieta ed esercizio. Seconda domanda:Seiconda domanda: simvastatina. Terza domanda: si. Saluti

Peppe ha chiesto:

Salve dottore. La ringrazio anticipatamente per la disponibilità. Sono in terapia con fleiderina 150mg dopo una ablazione non completamente riuscita per una TRAV. Dovrei fare asportazione di denti e mi chiedevo se l'antiaritmico che prendo può avere interazioni con l'anestesia. Grazie ancora.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Mina ha chiesto:

Buongiorno Professore ho fatto gli esami del sangue il colesterolo totale 156 ldl 61 hdl 70 ldl omocinterna 13,60 valore di riferimento 13 mi devo preoccupare ? Sto assumendo levofolene una compressa al giorno ho fatto visita ecg ed ecicardiocolordoppler 15 giorni fa risultato cuore sano soltanto una lieve insufficienza mitraglia e lieve prolisso Grazie per la sua gentile cortesia arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo motivi di preoccupazione. Saluti

Michele ha chiesto:

E mi perdoni e l'ablazione non potrebbe essere una soluzione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché dovrebbe fare un'ablazione se non ha mai avuto fibrillazione atriale?... e in ogni modo va valutato di caso in caso. Saluti

Michele ha chiesto:

Dottore ma ci sarebbe un eventuale soluzione o piu per ovviare al problema? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non esagerare con l'attività sportiva. Saluti

domitilla ha chiesto:

lo sciroppo di grintuss per la tosse fa qualcosa se assumo coumadin? grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco interazioni...ma perché non chiede al suo medico curante? Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno ho letto che la bradicardia nell' atleta di resistenza può creare fibrillazione atriale perche?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché crea dispersione dei periodi refrattari atriali. Saluti

stefano ha chiesto:

ho la pressione 140/90 prendo Giants 20mg/5 1cp al giorno Nebivololo 5mg 1 cp al giorno mi hanno consigliato di prendere anche una 1/2 compressa di Moduretic 5mg al giorno possono esserci effetti collaterali con i farmaci sopraindicati inoltre sono alto 1.70 e peso 84 Kg l'esame cardiologico nelle massima era a buono niente di patologico unico problema colesterolo a 236 Grazie Stefano

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

RENZO ha chiesto:

EGRGIO, le riassumo in breve la mia storia. eseguo nel 2015 eco stress in seguito a frequanti episodi di exstrasistoli. mi viene diagnosticato un prolasso amedio lieve alla mistralica con FE normale. eseguo un rm cuore che diagnostica una fibrosi del ventricolo sn,con funzionalità non compromessa. ECG HOLER 24H RTIMO SINUSALE FREQUENTI BEVPOLIMORFI, SINGOLI IN COPPIA E TRIPLETTE, SINGOLO RUN DI 5 BATTUTE, RARI BESV. NON PAUSE SIGNIFICATIVA. IL MIO QUADRO è PREOCCUPANTE? SICURO SI UNA RISPOSTA ANTICIPATAMENTE RINGRAZIO

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha aritmie ventricolari non sostenute frequenti e ripetitive in soggetto con prolasso mitralico lieve-medio e fibrosi ventricolare sinistra probabilmente focale. E' un quadro di media gravità la cui evoluzione andrà seguita nel tempo con controlli ed esami periodici. Si faccia seguire da un cardiologo competente. Saluti

Marco ha chiesto:

Buongiorno,e poco più di un anno che assumo almaritm 100x2,e' un po' di tempo che mi sento stanco e con le gambe pesanti,e anche nervoso,potrebbe essere la flecainide?In alternativa non potrei fare delle cure alternative o omeopatiche? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che sia la flecainide la causa dei disturbi riferiti. Se ha una fibrillazione atriale non vedo spazio per cure omeopatiche. Saluti

Michela ha chiesto:

Salve , Avrei bisogno gentilmente di un Suo parere , essendo il massimo esperto di fibrillazione atriale. Mio fratello di anni 65 e affetto da fibrillazione atriale. Per questa malattia , è preferibile Amiodarone, flecainide o sotalolo forse meno forte rispetto agli altri ! Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende dalla situazione clinica. In linea di massima, se non c’è cardiopatia organica vanno bene flecainide e sotalolo, meno efficaci ma meglio tollerati, in caso contrario l’unico farmaco che si può utilizzare è l’amiodarone. Saluti

sara ha chiesto:

Buongiorno,ogni tanto mi capita di sentire dolore al petto improvviso,pochi secondi in cui mi sembra di morire,oppure sembra che il cuore si fermi e ho come un senso di mancamento,sempre pochi secondi...ho paura sia qualcosa di grave .In passato ho fatto tanti controlli per il cuore causa una tachicardia avuta,e ansia di cui soffro.Devo pensare al peggio?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, sia ottimista, non c’è nessun motivo per pensare che è cardiopatica. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottoe buongiorno perdoni la mia insistenza. Queso è ilvreferto dell ultima eco di aprile 2017 di mio figlio luca 22 anni. "Ottimo compenso. Ronivritmici soffio sistolico da eiezione. Polsi simmetrici" " veventricolo sinistro e destro di normali dimensioni per morfologia e contrattilita' presenza di patch in sede di pregresso DIV muscolare medio. Minimo div residuo. Nulla a carico degli apparati valcalori. Lieve gradiente kax (28mmHg) dovuto a ipoplasia dell arco posteriore in assenza di segni di ricoartazionevsignificativa. Non gradiente polmonare. Normale pulsatilita' in aorta addominale. " "ecg: bradicardia sinusale. BBdx invariato" " conclusioni: persiste lieve ipoplasia dell arco senza segni di ricoartazione. Minimo div muscolare residuo assolutamente irrilevante". Posso dire da fenitore condizioni buone. grazie dottore per la sua preziosa risposta di questo referto eanche in relazione ad una minima attività fisica grazie mille e buon lavoroFT

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembra un quadro rassicurante. Saluti

domitilla ha chiesto:

buonasera professore ancora io mia mamma con assunzione coumadin puo' prendere il the' caldo ha un po di tosse grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Michela ha chiesto:

Va bene , allora assumo Cardioaspirina 75mg al di e proseguo con Micardis. Tre ultime informazioni gentilmente: 1) ho una tosse secca, potrebbe essere un reflusso o l' ansia ? 2) per lo stomaco, meglio Cardioaspirina o Cardirene come prevenzione primaria? 3) per il colesterolo leggermente alto , mi consiglia un integratore valido al riso rosso? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: potrebbe essere effetto collaterale del Micardis. Seconda domanda: Cardioaspirina. Terza domanda: no. Saluti

Michela ha chiesto:

Egr. Dr. Raviele, avrei bisogno gentilmente di un Suo parere. Le invio la mia anamnesi: DATA DI NASCITA: 23/03/1954 Altezza: 155 cm / Peso: 78 Kg TERAPIA ATTUALE: Micardis (Telmisartan) 40 mg, Lobivon (Nebivololo) 1,25 per lieve ipertensione arteriosa - glicemica dal 2007 ed Esapent 1000 1 compressa al di per tre mesi per ipertrigliceridemia. Per tre mesi ho assunto l’integratore a base di acido folico per livelli elevati di omocisteina e ho iniziato a maggio 2017 la terapia con Xarenel (Colecalciferolo) 25000 unità 1 flacone a settimana per due mesi e uno ogni quindici giorni per sei mesi per carenza di vitamina D. Mi è stato consigliato dal cardiologo la Metformina per un pre - diabete e Fulcosupra per trigliceridi alti che non ho ancora assunto, dato che assumo Esapent. Asintomatica dal punto di vista cardiovascolare, obesità di I grado, non fumatrice. Premetto: che sono portatrice sana di anemia mediterranea e in passato ho assunto Ferrograd per carenza di ferro, ho una Tiroide multinodulare e normofunzionante che controllo annualmente dall Endocrinologo, non in terapia. PRESSIONE ARTERIOSA: Sistolica: 135 mg – Diastolica: 85 Eseguo controlli annuali dal cardiologo. Le Analisi del sangue (2016) NON nella norma sono: EMOGLOBINA GLICATA-NGSP 6,40, IFCC 46,4 , OMOCISTEINA (14, 59), PROTEINA C REATTIVA (4,56), TRIGLICERIDI (252), VITAMINA B 12 (282), VITAMINA D (17,20), GLUCOSIO (100). TRIGLICERIDI 508 Mentre le seguenti analisi sono nella norma: ALBUMINA 54,3%, CALCIO 9,90, C-PEPTIDE 3,84, COLESTEROLO (colesterolo totale 181, HDL 38,6, LDL 64), CREATININA 0,70, FERRO 50, GOT 24, GPT 36, VES 25, Tiroide: S-TSH 1,181, S-FT3 3,15, S-FT4 1,10, S-CALCITONINA 1,37, UREA 33,5 nella norma. Recentemente Ho sostenuto le analisi per la vitamina D è nonostante la cura con Xarenel il valore è sceso ancora di più , da 17,20 di l anno scorso a 12,40 di oggi. Vorrei sapere gentilmente: 1) se per la carenza di vitamina D è il caso di continuare ad assumere Xarenel o meglio Calcitriolo-Rocaltrol 2) necessito di cardioaspirina o plavix come prevenzione primaria 3) sono ansiosa, forse il telmisartan mi aumenta l' ansia, potrei sostituirlo con Barnidipina o Lercanidipina e quale calcio antagonista crea meno edemi? grazie. Cordialmente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: provi. Seconda domanda: Cardioaspirina si. Terza domanda: non credo che cambi nulla. Saluti

Giulio ha chiesto:

Buona sera dottore, volevo chiederle se il sotalex fa aumentare o abbassare la glicemia,non sono diabetico,però ho notato che nei controlli la glicemia va da 110- a 122.La saluto e grazie per la risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può determinare un lieve rialzo. Saluti

Paola ha chiesto:

Buongiorno,s ono una donna un po in sovrappeso(bmi 28),ultimamente mi capita qulche sera quando sono sdraiata che.mi viene un fortissimo dolore al c e ntro del petto,dura pochi secondi ma mi.sembra di morire.Fatto ecg tre mesi fa.Dice che può essere a ngina?o semplice reflusso?Ho anche dolore c ostante d opo aver mangiato tanto ma dolore lieve,queste f itte s ono forti,mi sembra d i morire quando le ho.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è angina. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, avrei bisogno di un Suo parere. Le riporto i miei esami: A dodici anni, a seguito di una faringite streptococcica con febbre, mi è stato diagnosticato un reumatismo articolare acuto che mi ha “graffiato” la valvola aorta (insufficienza aortica di grado lieve/moderato) monitorata con controlli di elettrocardiogramma ed ecocardiografia ogni dodici mesi. è stata con punture domiciliari ogni 21 giorni per cinque anni di Triwycillina da 1200000. Mi è stato prescritto dal cardiologo curante circa sette anni fa il B-bloccante Bisoprololo fumarato - Cardicor 2,5 mg da ridurre a 1,25 nel periodo estivo (causa due episodi di ipotensione da caldo con pressione arteriosa di 90 la massima e 55 la minima), per ridurre la frequenza cardiaca e la tachicardia. Negli anni la situazione è rimasta invariata. Elettrocardiogramma (2016): Frequenza 60 bpm Intervallo PR 158 ms Durata QRS 120 ms QT / QTc 418 / 418 MS Assi P-R-T 43 29 58. - Ecocardiogramma Color Doppler ( marzo 2017): Commento: Valvola aorta tricuspidata con lieve fibrosi delle cuspidi che hanno una normale escursione sistolica; normale gradiente valvolare; rigurgito aortico mode-rato a aprtenza centrale e direzionalità verso il lembo anteriore mitralico (velocità delelerazione 2,6; segnale occupa 33% tratto efflusso; back flow in arco (diastole 14 cmq). Aorta alla radice ed ascendente nella norma. Arco ed aorta discendente prossimale nei limiti. Valvola polmonare nei li-miti. Atrio sinistro nella norma. Mitrale anatomicamente normale. Rigur-gito mitralico trascurabile. Ventricolo sinistro nella norma per dimensio-ni, spessori e funzione sistolica. Patter mitralico e DTI (setto laterale:6) come da normale pressione di riempimento del ventricolo sinistro. Settore destro e pressione sistolica polmonare nella norma. TAPSE: 22mm. Peri-cardio nella norma. Parasternale, Aorta:(mm) Radice 35, Ascendente 32, Atrio sinistro:30. Ventricolo sinistro: Diastole: 53, Sistole:32, F.A.: 40%, Setto i.v.:10, Pa-rete 10. FE% 67. Pressione arteriosa 120/70. Asintomatico dal punto di vista cardiovascolare, tendente ad ipotensione nei mesi caldi. Vorrei sapere gentilmente: se per la tachicardia al posto del Bisoprolo 2,5 posso assumere ivabradina-Procorala indicatomi dal medico di base, gravato da minori effetti collaterali rispetto al beta bloccante dato che la pressione è normale. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Rocco Nota ha chiesto:

Buongiorno Dottore, ho problemi alle articolazioni delle gambe da un'anno, la risonanza parla di Gonalgia a tutte le articolazioni. Come si può guarire?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono cardiologo e non ortopedico. Consulti lo specialista giusto. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera. Mio figlio 22 anni operato di stenoi aortica e difetto intreventricolare ampio all età di un anno, non pratica attività sportiva agonistica ma ogni tanto davvero un po di attività sportivala pratica (calcetto, corsa) in cura con losazid e lopresor. Mi puo' esprimere un suo prezioso parere in merito? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco le condizioni attuali di suo figlio e pertanto non posso esprimermi, rischierei di dare indicazioni errate. Saluti

Pas ha chiesto:

Buongiorno Dottore ho 45 anni sono portatore di Peace maker per sincopi vasovagali dal 2000, ho avuto nella mia vita 3-4 episodi di FA ed a ottobre 2017 dopo la cardioversione in ps ho iniziato terapia con Karvea 300 e fleiderina la mattina e lixiana 60 alle 12. Non ho più avuto episodi di FA ...ma devo continuare con questa terapia a vita? I farmaci mi stanno portando alcuni effetti sgradevoli tra cui anche l'aumento del peso corporeo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’antiaritmico probabilmente si, avrei qualche dubbio sull’anticoagulante...ma non conosco nei dettagli il suo caso clinico per cui non so pronunciarmi. Saluti

Camillo ha chiesto:

Salve prendo da circa un mese procoralan 5mg mi chiedevo ma questo medicinale può alterare qualche valore delle analisi del sangue visto che domani dovrò fare . grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Generalmente no. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore, una curiosità, il caso di ablazione più duratura nel tempo che lei abbia visto nella sua carriera ? Più duratura nel senso per assenza di recidive negli anni Magari in un giovane come lo sono io?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ablazione di quale aritmia? Se parliamo di ablazione da tachicardia parossistica sopraventricolare sono 30 anni, se parliamo di ablazione da fibrillazione atriale 20 anni. Saluti

Nicola ha chiesto:

Va bene, allora mi segno a Nuoto e appena posso vado al San Raffaele dal Prof. Margonato per il controllo. Ho ritirato questa mattina le analisi del sangue, tutte nella norma, solo i trigliceridi a 185 e la Vitamina D molto bassa (7,57). Le chiedo gentilmente: 1. devo assumere Esapent da 1000 per i trigliceridi alti e 2. per la vitamina D inizio la cura con Xarenel o Rocaltrol e per quanto tempo assumo le gocce ? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo necessità di fare ne’ una cosa ne’ l’altra. Saluti

alberto ha chiesto:

Buongiorno Dottore, io prendo Lixiana 60 mg, Cardicor 2.5 mg Triatec 2,5mg Eplerenone 2,5 mg. avevo Flutter atriale e dopo cardioversione si è regolarizzato il tutto. posso prendere viagra chewing gum per lieve disfunzione erettile' Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La disfunzione è probabilmente favorita dal beta-bloccante (Cardicor). Veda con il suo medico se può ridurre il dosaggio o sospenderlo. Non conosco bene il suo caso clinico, ma se non è coronaropatico e la pressione arteriosa è normale non ci dovrebbero essere problemi. Ma perché non ne parla con il suo medico curante? Saluti

Emiilio ha chiesto:

Buonasera,la prima fap l'ho avuta nel 2014 e fino ad oggi altre quattro.Da un anno a questa parte faccio terapia almaritm 100x2 e terapia pressione con triatec mg5 più 2,5 alla sera.Sinceramente non ho capito ancora niente,nel senso se questi 5 episodi sono tanti......oppure se devo pensare ad altre soluzioni(abalazione crio)Gentilmente può darmi un suo consiglio. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se risponde all'Almarytm al momento non vedo necessità per un'ablazione. Saluti

Pasquale ha chiesto:

Gentile Prof. Raviele, a scriverLe questo consulto è un signore di anni 64. Pochi giorni fa, ho sostenuto le analisi della sideremia, mi sentivo molto stanco e il valore e bassissimo a 11 molto preoccupante. Il mio medico, mi ha consigliato una colonscopia dopo che usciva sangue dalle feci, ci potrebbero essere dei polipi da asportare, ereditario Negli ultimi tre anni ho avuto due episodi di ” Ictus ischemico celebrale ” l’ ultimo dipeso dalla riduzione della pillola anticoagulante che assumo sotto indicazione del medico ortopedico cui mi sono recato per infiltrazioni al ginocchio. Soffro di ipertensione arteriosa, diversi anni fà mi è stata asportata la tiroide e ho subito un intervento cardiaco perfettamente riuscito con relativa sostituzione delle valvole mitrali. Sono in sovrappeso e da pochi mesi sto seguendo la dieta mediterranea che mi ha prescritto il nutrizionista. Eseguo ogni sei mesi elettrocardiogramma e ogni settimana sotto sottoposto ad analisi del sangue per controllare la coagulazione del sangue. Le elenco i farmaci che assumo quotidianamente con accanto il relativo dosaggio : – Pantorc 20 MG; – Eutirox 150 ; – Onbreez 10 ; – Cardicor 3,75 ; – Metforal 50 ; – Luvion 50 ; – Totalip 10 ; -Cordarone Le chiedo gentilmente: Si potrebbe sostituire Sintrom che prende dopo l intervento alla valvola con protesi meccanica con cardioaspirina dato che Sintrom crea sanguinamento! Grazie La ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Assolutamente no, rischierebbe un nuovo ictus cerebrale. Inoltre il tasso di sanguinolento annuale con Cardioaspirina non è sostanzialmente diverso da quello del Sintrom. Saluti

Algarve16 ha chiesto:

Buonasera Professore, allora nel 2014 ho avuto una angioplastica coronarica con 1 stento. La terapia :nexium, procorolan, carsico, triste, cardioaspirina,norvasc,torvast. Dopo frequenti controlli e ecc, oggi prendo solo : carsico, triste, norvasc e torvast. Sarà possibile abolire tutta la terapia in presenza di controlli sempre negativi e di episodi cardiaci mai più verificatisi?Grazie della consueta cortesia.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo proprio, ma la decisione spetta al suo cardiologo curante. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile professore, La ringrazio per il riscontro. Due ultime informazioni cortesemente: - almeno nuoto posso farlo ? - devo fare il controllo annuale. Per l insufficienza aortica , mi consiglia di andare se li conosce al San Raffaele dal prof Camici o Margonato? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi per il nuoto. I 2 colleghi indicati sono entrambi professionalmente validi. Saluti

Nicola ha chiesto:

Salve, sono un Uomo di trenta anni (178cm-95kg), in terapia con Bisoprololo 2,5 che riduco a 1,25 nei mesi molto caldi , per tachicardia. Sono affetto da insufficienza aortica lieve/moderata, a dodici anni ho contratto un reumatismo articolare acuto, trattato con punture ogni 21 giorni di Penicillina per 5 anni. Eseguo un ecocardiografia ogni due anni ed elettrocardiogramma annuale ed analisi del sangue (Emocromo, PCR, TAS, VES). Le mie tre domande sono: 1) sono fermo a livello sportivo da diversi anni, potrei giocare a calcetto una volta a settimana e se si dovrei sottopormi a test da sforzo ? 2) nei periodi intensi di lavoro e mesi caldi, soffro spesso di pressione bassa (92/65). Il medico mi ha prescritto Argivit bustine , una al di per 12 gg a luglio ed agosto. Con il Paracetamolo da 1000 la cefalea non passa, potrei assumere al bisogno Aspirina 500 , Momendol Naprossene 200 oppure Moment ibuprofene ? 3) ho sostenuto le analisi delle transaminasi e i risultati sono elevati: GOT 72 - GPT 135. Le analisi di epatite sono negative. Il Medico mi ha prescritto Cinarepa, diagnosticandomi una steatosi epatica non alcolica, il fegato non smaltisce bene. Vorrei sapere se è consigliabile fare un ecografia epatica o il fibroscan ? Grazie per l' attenzione.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non credo che l’attività sportiva sia indicata nel suo caso. Seconda domanda: non vedo problemi ad assumere i farmaci indicati...eventualmente prenda in considerazione con il suo medico curante la sospensione del bisoprololo nei mesi estivi, in quanto come betabloccante abbassa la pressione arteriosa. Terza domanda: una ecografia epatica potrebbe essere utile. Saluti

domitilla ha chiesto:

salve dottore l'inr di mamma e' rientrato ora e' 2,68 il medico mi ha detto di continuare a giorni alterni un quarto e' per fare un buon resoconto di ricontrollare giovedi' l'inr cosa ne pensa .saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Segua le istruzioni del suo medico. Saluti

Mirko ha chiesto:

Mi perdoni dottore faccio gare e sono molto allenato,e tra l'altro qualche gara la vinco pure.Non è soggettiva la fcmax?non varia da individuo ad individuo? O è un parametro standar in base a l'età?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Normalmente quando si è molto allenati difficilmente si riesce a raggiungere la frequenza cardiaca massimale prevista per l'età e il sesso. Di più non le so dire...in ogni caso non mi sembra un problema. Saluti

Mirko ha chiesto:

Buona sera volevo chiederle perché la mia fc max arriva a 196 bpm sotto sforzo mentre altri atleti della mia eta i 180 non riescono a superarli.A cosa è dovuto? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

A scarso allenamento. Saluti

Antonio ha chiesto:

Gentile Dottore, vorrei sapere cortesemente se per mio zio di anni 70 in terapia con Cardirone per fibrilazione atriale, dato che sta perdendo carditonicità il cuore, il cardiologo gli ha consigliato di valutare per un pacemaker. Le chiedo: 1) in alternativ puo assumere la digossina-digitale essendo un cardiotonico e 2) il miglior pace maker è senza fili ? GRAZIE.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Digitale sicuramente no. Pacemaker solo se la frequenza cardiaca è eccessivamente bassa e ha sintomi importanti...ma questo lo può stabilire solo il cardiologo curante. Saluti

Tonino ha chiesto:

BUON giorno ASSUMO cardicor da 2.5 e PRELECTAL 5/1.25 per la pressione vorrei chiedere in merito al cosyrel 5/10 ossia attualmente il DOSAGGIO del beta blocc. E 2.5 se si PASSA a 5 quale sono le controindicazioni? Formulo tale DOMANDA in quanto il diuretico mi abbassa il potassio e mi fa aumentare acido urico e volevo evitarlo grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Raddoppiando la dose del betabloccante raddoppia il rischio di effetti avversi, la cui descrizione trova nel foglietto illustrativo del prodotto. Saluti

Giusy ha chiesto:

Salve, vorrei sapere se ci sono controindicazioni nell'assunzione contemporanea di Cefixoral e Sotalolo (prendo mezza compressa da 80 mg tre volte al g per un'aritmia benigna). Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

arturo ha chiesto:

salve da due anni curo la pressione alta con assunzione di bivis 40. Nonostante tutto la mia pressione continua secondo me ad essere alta. Da un po di tempo continuo ad avere 130 di massima e 85 95 di minima. Cosa mi consiglia?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' borderline...eventualmente aggiunga un pò di diuretico, per esempio Moduretic 172 cp ogni 2-3 giorni. Saluti

domitilla ha chiesto:

gentile professore sempre io ora inr di mamma e'3,24 dopo ina settimana piena di assunzione di un quarto di coimadin che fare saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sospenda per 1 giorno e poi faccia 3 giorni 1/4 e il quarto giorno niente. Ma chieda al suo medico curante...non può curare sua madre via internet. Saluti

Eto ha chiesto:

Gent.mo professore,le chiedo se i seguenti farmaci sono sufficienti per la cura e la prevenzione per la formazione di stenosi:Cardioaspirina 100;Crestor 10mg;Xarelto. Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I primi 2 si, il terzo credo lo prenda per la prevenzione tromboembolica in paziente con fibrillazione atriale. Saluti

Cardiologia ha chiesto:

Salve, scrivo un consulto per mio zio di anni 64. Pochi giorni fa, ha sostenuto le analisi della sideremia, si sentiva e si sente molto stanco e il valore e bassissimo a 11. Il medico, gli ha consigliato una colonscopia dopo che usciva sangue dalle feci, ci potrebbero essere dei polipi da asportare, ereditario. Negli ultimi tre anni ha avuto due episodi di " Ictus ischemico celebrale " l' ultimo dipeso dalla riduzione della pillola anticoagulante che assumo sotto indicazione del medico ortopedico cui mi sono recato per infiltrazioni al ginocchio. Soffre di ipertensione arteriosa, diversi anni fà gli è stata asportata la tiroide e ha subito un intervento cardiaco perfettamente riuscito con relativa sostituzione dell valvola mitrale. Esegue ogni sei mesi elettrocardiogramma e ogni settimana sotto sottoposto ad analisi del sangue per controllare la coagulazione del sangue. Deve sospendere l' anticoagulante 4 giorni prima della colonscopia e fare l'eparina, su indicazione del cardiologo. elenco i farmaci che assumo quotidianamente con accanto il relativo dosaggio : - Pantorc 20 MG; - Eutirox 150 ; - Onbreez 10 ; - Cardicor 3,75 ; - Metforal 50 ; - Luvion 50 ; - Totalip 10 ; -Cordarone chiedo gentilmente: Ha avuto ieri un forte dolore al petto, con sudorazione e tremore, può essere un prolasso Della valvola mitrale o un attacco di ansia ? Sta prendendo tachipirina Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sono mago. Saluti

Eto ha chiesto:

Prof.grazie per la sua precisa risposta,volevo chiederla se ci sono farmaci che possono evitare o per lomeno ad aiutare che si verifichi l'occlusione.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Immagino che lei già li stia prendendo: gì antiaggreganti piastrinici. Saluti

Valentino ha chiesto:

Sono stato operato a giugno 2017 di valvola aortica e mitralica con protesi biologica e valvuloplastica tricuspidale. prendo la mattina bisoprololo mg. 3,75/1cp moduretic 5mg/50mg/1cp 3 volte a settimana, Ticlopidina 250 mg dopo il pranzo e bisoprololo 1,25 mg/1cp la sera. volevo sapere perchè mi trovo sempre le caviglie gonfie. Dagli esami di laboratorio la creatinina mi risulta 1,5 mg/dl. Cosa devo fare.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non le so dire, potrebbe essere un problema di insufficienza cardiaca o un problema venoso locale. Si faccia vedere dal suo medico curante. Saluti

eto ha chiesto:

Gent.mo professore,le chiedo gentilmente un vostro parere,su questa mia problematica alla coronaria destra. Premesso che tre mesi fa sono stato sottoposto ad intervento di rivascolizzazione miocardico CABGCX2 Y GRAFT RIMAS+LIMA-IVA SVG/MO.Non mi hanno rivascolizato la coronoria dx percchè i vasi erano troppo sottili,quindi non trattabile.La coronografia riportava il seguente esito:Coronaria sx;Tro.com.di buon calibro,ateromasico,presenta stenosi critica 75% al tratto medip iva di buon calibro presenta stenosi suboclusiva 90% CX di buon calibro presenta stenosi critica 80% Steñosi 40% inter.al tratto medio dist. Coronaria dx di buon calibro dominante,diffusamente ateromasica.Stenosi critica 80% ostile del ramoPL.stenosi critica lunga 85% del ramo IVP al tratto medio distale. Le chiedo se si può intervenire con altro tipo di tecnica sulla coronaria dx e che tipo di broblematiche ci potrebbero essere se non trattata. La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo possibilità di trattamento neppure con angioplastica data l’esiguita’ dei vasi interessati. Se uno dei 2 vasi stenotici si chiude avrà un infarto però di dimensioni limitate. Saluti

Nicola ha chiesto:

Egr. Dr. Raviele, vorrei avere per favore un informazione per mio zio di 70 anni. Su prescrizione del cardiologo, assume Amiodarone per fibrilazione atriale, controlla due volte all' anno i valori della tiroide. Vorrei sapere gentilmente: - se per la FA il farmaco corretto è Amiodarone o meglio Almarytm e - se e più efficace la terapia farmacologica o l' ablazione dopo aver sostenuto uno studio elettrofisiologico? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’amiodarone è più efficace della flecainide ma è anche gravato da maggiori effetti collaterali. L’ablazione è una buona opzione terapeutica se i farmaci falliscono o non sono ben tollerati. Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno dottore, Ho notato che praticando attività fisica le extrasistoli tendono a diminuire molto.È possibile o è una fatalità?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È un caso. Saluti

mario ha chiesto:

Preg.mo Dr. Ho fatto le analisi del sangue ed i risultati del Tempo di Protrombina sono: Tempo(16,20) Attivita' (66,13) INR (1,34). I valori delle attivita' le segnano non favorevoli, gli altri vanno bene. Vorrei un suo parere ed eventualmente il da farsi.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se sta prendendo come anticoagulante orale Coumadin o Sintrom il valore è basso e deve aumentare la dose. Se non prende l’anticoagulante non vedo motivi di preoccupazione. Saluti

domitilla ha chiesto:

da linea guida internaxionale mamma prende patoprazolo ,lasix dilatrend mattina e sera cordarone cardioaspirina ,triatek coumadin clodiprocrel e torvast ..diagnosi sindrome coronarica acuta ,sottoposta a angiplastica con inserimento di stent medicato e ricorrenti episodi di fibrillazione atriale proseguiranno a vita?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Queste sono decisioni che deve prendere il suo cardiologo curante in rapporto all’evoluzione del quadro clinico. Posso solo dirle che se dopo un 1 anno dalla sindrome coronarica acuta la situazione è stabile potrà sospendere gli antiaggreganti piastrinici (Cardioaspirina e Clopidogrel) e continuare solo con il Coumadin. L’eventuale sospensione di altri farmaci, come Lasix, Triatec e Dilatrend (che immagino prenda per insufficienza cardiaca e ipertensione arteriosa) andrà valutata di volta in volta tenendo conto della situazione clinica ai vari controlli. Saluti

domitilla ha chiesto:

salve buonasera ancora ii gemtile dottore apparte coumadin e gli antiaggreganti e tutti gli altri farmaci da profilassi dopo angioplastica con stent ma andranno a diminuire i medicinali o dovra' assumerli tutti a vita ? la ringrazio buona sera

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il caso di sua madre e non so dirle ma sicuramente il Coumadin dovrà continuarlo per tutta la vita. Saluti

Umberto ha chiesto:

Salve prof raviele , Probabilmente mi sono espresso male, volevo sapere se Haldol che assume mio nonno può creare bradicardia e Per l artrosi al fianco sx può andare bene Lasonil? La ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi ne’ per una cosa ne’ per l’altra. Saluti

Gianluca ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto alcuni episodi di fap,adesso devo andare 15/20 in vacanza all'estero e ho paura che mi riviene,cosa mi consiglia. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non sta facendo profilassi cronica, assuma Un antiaritmico per il periodo che è via. Saluti

domitilla ha chiesto:

buongiorno scusi la domanda essendo troppo sensibile al coumadin mamma secondo lei ne sta assumendo un quarto tutti i giorni ieri inr era a 2,68 assumendolo anche oggi puo' riposare due giorni e verificare lunedi l' inr come va ? saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’INR è nel range terapeutico, pertanto non è opportuno variare la dose di Coumadin. Saluti

Umberto ha chiesto:

Salve , Avrei bisogno gentilmente di un consiglio per mio nonno di anni 88 (175cm 65kg) nessuno problema cardiaco importante , ma solo una bradicardia. Pressione arteriosa 110/60 55 bpm 61 % frazione di eiezione. Da un anno su prescrizione dello psichiatra assume Haldol e Paseden, ma Haldol può creare bradicardia mi ha riferito il cardiologo. Gli ha prescritto delle bustine di arginina per l astenia. Chiedo cortesemente: 1) con che farmaco puo sostituirlo e Haldol provoca bradicardia ? 2) dal prossimo inverno e consigliato il vaccino antinfluenzale o pneumococco? 3) ha anche dolore alla gamba dX (artrosi) porta il bastone. Credo sia un artrosi , che farmaci può assumere o nonservono se la cartilagine e usurata ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma come faccio a rispondere alle sue domande se non conosco il caso clinico! Dovrei essere un mago ma non lo sono. Saluti

domitilla ha chiesto:

si ma l'ultimo controllo non era in fibrillazione e anche in ospedale entrava ed usciva dalla fibrillazione ..e che vedo troppi farmaci andranno a diminuire??grazie mille saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Basta aver avuto episodi di fibrillazione atriale in precedenza per giustificare la terapia anticoagulante orale, non c’ Bisogno che la fibrillazione atriale sia cronica. Saluti

Nicola ha chiesto:

Egregio Prof Raviele, Vorrei sapere gentilmente se in caso di caldo e pressione bassa di cui soffro nei mesi caldi , il Polase magnesio-potassio è indicato può essere utile e Può far aumentare la Pressione, quindi utile o può essere dannoso, nel senso che può farla diminuire la PA ? (32 anni in terapia con Cardicor per tachicardia e lieve cardiopatia valvolare aortica) Grazie La ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ha alcuna influenza sulla pressione arteriosa, ne’ in senso di aumentarla ne’ in senso di abbassarla. Saluti

domitilla ha chiesto:

ma mia madre dovra' assumere coumadin a vita dopo stent coronarico medicato? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dopo stent medicato normalmente non si prescrivono anticoagulanti orali come il Coumadin ma antiaggreganti piastrinici. Se la mamma assume Coumadin probabilmente è perché ha avuto anche fibrillazione atriale. Saluti

Andrea90 ha chiesto:

Salve dottore ormai sono 8 mesi dall’ablazione, ho ripreso qualche giorno fa a fare un di sport, al campetto con gli amici un paio d’ore diciamo 5 ore in 5 giorni... Ho notato però che già con questa attività la mia frequenza è calata di un paio di BPM... se prima di fare attività solo di notte toccavo i 57bpm.. ora anche da sveglio disteso a letto arrivo a 57 senza particolari problemi con picchi a 55... quindi di notte dovrei essere ancora più bradicardico... è una cosa ritenuta normale o è meglio anche se sono molto giovane moderare di più l’attività sportiva evitando la bradicardia ? La mia era una lone fa senza cardiopatia o valvulopatia

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non farei più di 3 ore di attività sportiva intensa alla settimana. Saluti

domitilla ha chiesto:

mia madre ha avuto problemi con assunzione di coumadin all'inizio un forte rialzo costretta ad essere di nuovo ricoverata poi e' andata bene per una decina di giorni..dopo e' sceso il cardiologo ha detto di fare due giorni un quarto e uno no ma nessun risultato ..il medico di famiglia invece mi ha detto un quarto tutti i giorni ma dopo quanti giorni si vede il rialzo terapeutico? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dopo 1-2 giorni. Saluti

Fabio ha chiesto:

Buonasera dottore, ho quasi 51 anni e nel 2013 mi è stata diagnosticata una fap; l'ultimo episodio di fibrillazione risale all'Ottobre 2016 e tutti, pochi in verità, si sono risolti spontaneamente. Ora sono in cura con Bisoprololo 2,5 e Cardioaspirin. Ho l'impressione che il betabloccante mi causi una leggera insonnia e vorrei prendere, la sera, una compressa di Biancospino. Al riguardo ho letto pareri contrastanti per via di presunte interferenze col Bisoprololo: cosa mi consiglia? Grazie fin d'ora e saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il biancospino. Saluti

Ada ha chiesto:

Buonasera mi scusi se la disturbo volevo una sua tranquillizzazione la pressione arteriosa 120 80 battiti cardiaci 90 sono normali ? Grazie anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Mark ha chiesto:

Egregio Professore la ringrazio delle risposte datemi.L'ecg sotto sforzo è risultato negativo per aritmie indotte e ischemia.. Suggerisce qualche esame? Ho paura di avere la fibrillazione atrial perchè spesso sento soprattutto quando sono a letto alternanza tra battiti normali e battiti più veloci...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere utile un Holter Ecg. Saluti

Alessandra ha chiesto:

Salve dottore! Mia madre è in cura con Almarytm perché soffre da 2 anni di fibrillazione atriale, ha 69 anni, il suo ortopedico le ha prescritto di assumere Lyrica per dei dolori lombari, potrei sapere se c'è interazione tra i due farmaci e se può portarle aritmie? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

messi ha chiesto:

buondi dott..avendo fatto 6 anni fa'un 'angioplastica con relativo stent,per un 'infarto e prendendo cardiospirana e coversyl 10mg,ieri avevo delle gengive infiammate ed ho preso 2 pasticche di antibiotico AUGUMENTIN 875\ 125 ,la sera mi sono sentito molto stanco ,volevo sapere se puo' essere stato l'antibiotico a farmi sentire cosi grazie..ps lo domando a lei xkè il mio dottore nn è disponibile..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile. Saluti

Jacopo lorusso ha chiesto:

Dottore questo è tutto quello che c’è scritto sul esame Ritmo sinusale regolare f.c.75/min PQ =012" QRS =008"Blocco incompleto di branco destro-QTC=0,38 Asse elettrico intermedio. Può darmi qualche informazione precisa? Mi devo preoccupare? Sono un ragazzo e ho 22 anni

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che abbia nulla di preoccupante. Saluti

Ginevra ha chiesto:

Salve professore, il farmaco rytmonorm 325 a rilascio prolungato non si trova, è mancante. La terapia che assumo è una compressa di rytmonorm 325 due volte al giorno. In farmacia hanno consigliato di sostituirlo con rytmonorm 300 della stessa azienda sempre due volte al giorno. Vorrei un suo parere. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Va bene. Saluti

Jacopo lorusso ha chiesto:

Che significa dipende dalla cartella clinica? Scusa L ignoranza dottore se mi da qualke informazione più precisa entro nel dettaglio cerco di essere più preciso in base alle informazione che le servono

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un blocco di branca destra, se incompleto in un soggetto giovane senza cardiopatia organica ha in genere scarso significato clinico. Diverso è il caso di un blocco di branca destro completo in un soggetto anziano con altri segni e sintomi di malattia cardiaca. Non conoscendo il suo caso clinico non posso che dare una risposta generica alla sua domanda. Saluti

Jacopo ha chiesto:

Buonasera dottore vorrei un informazione mi devo preoccupare se a un esame di elettrocardiogramma esce scritto blocco del branco destro?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende dal contesto clinico. Saluti

Eto ha chiesto:

Salve dott,assumo Xarelto per episodi di FAP,mi sono procurato un taglio e ho sospeso il Xareleto per eccessivo sanguinamento da una settimana,in caso di FAP,nel frattempo che guarisca la ferita e non incorrere in ulteriore emorragia ē corretto intervenire con eparina solo in caso si presenti la FAP? Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo Xarelto ha un’azione pronta che inizia in poche ore, per cui se necessario può riprendere il farmaco senza bisogno di ricorrere all’eparina. Saluti

Mark ha chiesto:

Consiglia qualche esame da fare? Mesi fa ho fatto ecg e ecg sotto sforzo che ha rilevato un extrasistola nel recupero.. c'è rischio di avere la fibrillazione con questa frequenza che fa vedere apple watch? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo...ma non conosco i dettagli del suo caso. Saluti

Mark ha chiesto:

Egregio Professore buongiorno. Vorrei chiederle se è normale che la frequenza cardiaca in pochi secondi faccia salti di 20 punti.. tipo 60 40 55 43 62 dato che l'apple watch mi fa vedere questa frequenza cardiaca.. grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha delle extrasistoli. Saluti

Ada ha chiesto:

Buongiorno dottore volevo chiederle un esofagite da reflusso può provocare dolori al petto con tachicardia tutto ciò mi manda in ansia ho fatto ecocardiogramma con esito lieve rigurgito il cardiologo ha detto che nn è nulla di preoccupante lei cosa mi consiglia mi devo preoccupare o può essere un problema di stomaco che mi provoca tutto ciò

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I disturbi riferiti possono essere provocati da esofagite da reflusso. Provi ad assumere un inibitore di pompa protonica e fare dieta adeguata. Se i sintomi scompaiono o si riducono la diagnosi si rafforza. Saluti

SPERANZA ha chiesto:

DOTTORE BUON GIORNO Assumo da circa un anno BISOPROLOLO 1,25MG + VALSARTAN 80MG questo mi procura DISTURBI DEL SONNO (SOGNI CONTINUI,QUALCHE INCUBO)ALZANDOMI ALLA MATTINO MOLTO NERVOSO E DEPRESSO. COSA MI CONSIGLIA ? MI SCUSI DEL DISTURBO

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi a chiedere al suo medico se può sospendere il bisoprololo e sostituirlo con un altro farmaco (ad esempio amlodipina o un diuretico). Saluti

Miranda ha chiesto:

Dottore salve mia madre, ipertesa anni 86 prende cardicor 1 compressa e mezza la mattina, vasexten 10 mg mattina e sera e lasix 25 mg la mattina, la pressione va bene ma negli ultimi giorni ho notato un rialzo della frequenza fino a 90-100 bpm, a maggio avrà la visita cardiologica, nel frattempo cosa mi consiglia? Grazie aggiungo che di recente abbiamo portato il lasix a una compressa al di mentre prima ne prendeva un giorno una e 1 giorno mezza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Eventualmente aumentare la dose di Cardicor...ma ne parli con il suo medico curante. Saluti

Lizzi ha chiesto:

Buongiorno Dottore ho 60 anni ho scoperto di avere il colesterolo totale a 275,e consigliabile prendere dei farmaci in questo caso? Non fumo e mangio abbastanza sano, ma ho una familiarita' con il colesterolo alto...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è consigliabile prendere una statina. Saluti

anna ha chiesto:

Buongiorno. Ho una domanda per conto di mia madre che soffre di fibrillazione atriale e dovrebbe prendere la lixiana da 30 mg ma ha trovato solo quelle da 60 mg. Le compresse da 60 mg si possono divide in 2 ? Grazie anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non lo so, chieda al farmacista. Saluti

romina ha chiesto:

buon pomeriggio Professor Raviele volevo farle una domanda ho un lieve prolasso mitralico e una lieve insufficenza mitralica mi capita in alcuni movimenti di sentire un battito strano e il cuore accelerare per un attimo come dei battiti consecutivi so che si chiamano extrasistole possono essere pericolose? oggi le ho sentite mentre mi sono pieata in avanti e mi sono alzata e ho avuto la sensazione come se la pressione arteriosa si fosse abbassata per un attimo cioè ho visto buio ma mi e subito passato e presa dalla paura il cuore ha iniziato a battere forte grazie mille per la sua ris e soprattutto grazie a lei che con i suoi consigli riesce a tranquillizzarci arrivederci buon fine settimana

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Le extrasistoli in un soggetto con lieve prolasso valvola mitralico non comportano alcun rischio. Saluti

luigi ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto 5 recidive di fap e dovrei andare a cuba per 30 giorni,con questo problema ci possono essere complicazioni?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se mi chiede se può viaggiare in aereo, la risposta è sì. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, dovendo ridurre il cordarone a 5 giorni alla settimana per via di un QTc di 512 msec, psicologicamente preferirei seguire il seguente schema: lun mezza- mar intera – mer mezza – gio intera – ven mezza – sab intera - dom mezza – mi chiedo se questo tipo di terapia abbia un senso – inoltre mi chiedo se in sostituzione delle due compresse di cordarone soppresse, non sarebbe opportuno incrementare la terapia con l’aggiunta di qualche altro antiaritmico utile a contrastare la FA – escluderei comunque flecainide poiché mi aveva dato TVNS – la ringrazio ancora per i suoi preziosi consigli e per la sua grande disponibilità e le porgo i più cari saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’amiodarone si accumula nell’organismo e viene eliminato molto lentamente, per cui è sufficientemente protetto anche se non lo assume per 2 giorni successivi. La sospensione per 2 giorni serve solo a ridurre l’accumulo. Non aggiungerei alcun altro farmaco antiaritmico. Saluti

walter ha chiesto:

dott buona sera volevo chiedergli io sono stato operato di mitralica e devo prendere il coumadin lo prendo sempre alle 17 x comodità oggi mi sono dimenticato prendendolo alle 18 volevo sapere se c erano problemi e se domani devo riprenderla alle 18 o posso riprenderla alle 17 che a me va bene x lavoro la ringrazio poi mi scusi l domanda da qualche domanda che hanno fatto qui volevo sapere se era stato male e se è si le auguro buona guarigione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non si preoccupi non succede nulla se ha preso il Coumadin con un’ora di ritardo. Da domani può riassumerlo alle ore 17.00. Saluti

marco ha chiesto:

Salve,una curiosità,tutte le fibrillazione striali col tempo diventano croniche o si cronicizzano?Quali sono e che caratteristiche hanno quelle che diventano? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non adeguatamente trattate, le fibrillazioni atriali parossistiche cronicizzano quasi tutte. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, nei mesi di mag-giu-lug-ago 2017 ho avuto varie aritmie causate da eutirox 75 mcg che mi aveva portato i valori del TSH in prossimità del limite inferiore di normalità – dopo graduale riduzione di eutirox fino a 56 mcg/die ho avuto benessere per vari mesi fino ad un nuovo insorgere di aritmie tra fine marzo ed inizi aprile 2018 - forse poiché il TSH si era andato via via abbassando dal limite superiore di normalità - allora da 56 mcg sono passato a 50 mcg di eutirox con netto sollievo per un paio di settimane – però, questa notte sono insorte, inaspettatamente nuove aritmie ed in pronto soccorso mi è stato detto che sono stato sempre in ritmo ma che è stato riscontrato un QTc di 512 msec – non so se sia un dato di macchina o calcolato a mano – di conseguenza, mi è stato suggerito di eliminare il cordarone nei giorni di sabato e domenica e di continuare a prenderlo negli altri giorni della settimana – io sono preoccupato per l’eventuale insorgenza di FA e non saprei se attendere ancora un po’ utilizzando il cordarone tutti i giorni della settimana, fino alla prossima determinazione del TSH che sarà agli inizi del prossimo mese di maggio – io ebbi un unico episodio di FA a fine ottobre-inizi novembre 2016 cardiovertito con cordarone e poi curato con cordarone – le chiederei consiglio su come regolarmi – la ringrazio davvero tanto per la consueta diponibilità e le porgo i più cari saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

512 msec è un valore di QTc alto, verosimilmente favorito dall’assunzione di amiodarone, per cui mi sembra giustificato ridurre la dose del farmaco. Saluti

Roldano ha chiesto:

Buongiorno e' stato gentile nel darmi ragguagli,ma sono un po' preoccupato per la possibilità che potrebbe cronicizzare.......nel mio caso quante probalita' ci potrebbero essere e in quanto tempo? Sto pensando che a 51 anni mi si preclude il futuro.....cosa ne pensa? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco i dettagli del suo caso clinico, ma in genere una fibrillazione atriale parossistica in media cronicizza in 15-20 anni. Saluti

Marco ha chiesto:

Buongiorno dottore vorrei chiederle, poiche'prendo aspirina 100 mg per un pregresso infarto che mi ha provocato um' ulcera,il mio medico di base mi consiglia di cambiarla con Plavix da 75 mg.secondo lei non e' eccessivo prendere l'intera compressa? Non sarebbe meglio dividerla? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Una cp è la dose minima. Saluti

roldano ha chiesto:

Grazie della risposta,seguo i suoi consigli datomi,volevo capire perché la terapia al bisogno per mè non è consigliata? Distintamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché è molto probabile che avrà episodi frequenti di fibrillazione atriale se non fa una profilassi cronica e che l'aritmia tenderà a cronicizzarsi con conseguente peggioramento della qualità della vita. Saluti

roldano ha chiesto:

Buongiorno Professore,racconto un po' la mia situazione a riguardo di recidive di fap(5) avute in questi ultimi quattro anni,ho eseguito tanti holter da dove sono emerse qualche extra sovvraventricolare e delle coppie e qualche repetitivo di 12/13 battiti,qualche extra ventricolare singola,ho anche eseguito tanti ecodoplerr dove è emerso un atrio sinistro lievemente dilatato forse anche per il mio eccessive peso(108 kg) e niente più,anche tanti test da sforzo tutti nella regola.Adesso sono in terapia con almarytm 100x2 e triatec da mg5 più 2,5mg.Mi sono documentato anche sul suo blog che c'e la possibilità di adottatare la pillola al bisogno,anche per non eseguire magari una terapia fissa che mi da un senso di stanchezza......Se prendessi l'ipotesi di usare in caso la terapia al bisogno,cosa ne pensa? Distintamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Va prima testata in ambiente ospedaliero protetto e se risulta efficace e sicura può essere praticata. Nel suo caso, però, non la vedo come una buona opzione. Per cercare di ridurre le recidive aritmiche meglio perdere peso, praticare attività fisica e controllare bene l’ipertensione. Saluti

Sonia ha chiesto:

Salve Dottore, ho 67 anni e a febbraio ho avuto un primo episodio di fa rientrato con farmaco dopo un' ora. Il mio cardiologo mi aveva prescritto:Lobivon 5 mg,½ cp/die al mattino;Almarytm 100mg,½cp/die al mattino e ½ cp/die la sera;Pradaxa 150mg,1cp/die al mattino e sera. Sono stata da un aritmologo e dopo un sef mi ha prescritto Cardicor 1.25 mg, 1cp/die al mattino; ASA 100 mg, 1cp/die dopo pranzo; Fleidrina 50 mg, 1cp/die al pomeriggio; Non ho ancora iniziato la terapia ed ho da sempre la pressione 110/70. Mi consiglia di iniziare la nuova terapia?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco perché ha fatto un ser e cosa è stato trovato con l’indagine. In linea di massima sega avuto un episodio di fibrillazione atriale mi sembra più appropriata la prima terapia. Saluti

Michele ha chiesto:

Mi perdoni ma ci sono studi per sconfiggere la fa magari a livello genetico?O ci sono solo ricerche su apparecchiature interventistiche? Come vede la fa tra 20anni?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci sono studi in corso per una terapia genetica ma il cammino è ancora lungo. Il futuro, comunque, dovrebbe essere questo. Saluti

Michele ha chiesto:

Ma perché non a tutti succede che se hanno extra non hanno episodi di fa?e la bradicardia che ruolo ha?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Vuol dire che alcuni hanno una predisposizione genetica o alterazioni cardiache strutturali e altri no. La bradicardia può favorire la fibrillazione mediante una dispersione dei periodi refrattari atriali. Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno mi può dire perché le extra sfociano in fa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le extrasistoli sono degli impulsi elettrici cardiaci che portano a una contrazione anticipata del muscolo. Questi impulsi, soprattutto quando nascono dalle vene polmonari, nel raggiungere la parete dell’atrio sinistro, possono frammentarsi e dar luogo a una serie di altri impulsi che attivano in maniera del tutto caotica e disorganizzata il cuore, donde la fibrillazione atriale. Saluti

Mauri ha chiesto:

Salve dottore da poco soffro di fibrillazione atriale. Pratico da anni ciclismo agonistico ma il problema si verifica solo quando mangio oltre il limite. Sotto sforzo mai, il recupero è sempre ottimo anche dopo l'allenamento, soffro di cardias beante il gastroenterologo miii ha detto che anche questo può scatenare la f.b.a mi alleno tre volte a sett in tutto circa 6 ore posso continuare o devo smettre sono in cura con la flecainide ma in bici Non ho mai avuto problemi cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve curata la esofagite da reflusso con inibitori della pompa protonica e misure dietetiche e deve ridurre a 3-4 ore settimanali l’attività sportiva. Saluti

settantesettenne ha chiesto:

Prima di una scintigrafia posso assumere del caffèdecaffeinato ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si

nicola ha chiesto:

Salve Dr. Raviele, avrei bisogno gentilmente di un Suo parere: ho preso visione di un articolo (Humanitas salute) che riporto: "L’infiammazione in caso di influenza è l’elemento che può spiegare questo incremento del rischio di infarto fino a sei volte: «A seguito dell’infezione nell’organismo si scatena un’infiammazione generalizzata che può contribuire a instabilizzare le placche aterosclerotiche e favorire un episodio di trombosi coronarica», spiega la dottoressa Lettino". Dato che sono affetto da insufficienza aortica moderata e lieve tachicardia , in cura con bisoprololo, in caso di influenza secondo alcuni studi , sarei più a rischio di infarto o di sviluppare trombosi coronarica, dato che sono cardiopatico. Domanda: Vorrei sapere se in caso di influenza una soluzione potrebbe essere assumere l' aspirina c essendo a differenza del paracetamolo un antinfiammatorio, probabilmente darebbe una maggiore protezione in caso di febbre ? La Ringrazio anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c’e’ alcuna prova scientifica di quanto lei propone. Inoltre il paracetamolo è un antinfiammatorio come l’aspirina. Saluti

Mirko ha chiesto:

Le performance ne risentiranno? Cioè prima partivo da 50btm e arrivavo a 170 ora partire da 90 arrivare a 170 il range è inferiore io mi ero fatto questa idea. Lei me la può confermare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Mirko ha chiesto:

Ok la ringrazio.Però ascoltando e chiacchierando con tutti gli ablati per fa anche atleti che hanno ripreso attività la loro testimonianza mi riferisce che tempo pochi mesi la loro fc era ritornata se non come prima quasi.Allora il suo è segno di non riuscita? Come mai a loro è ritornata in giro di poco?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non in tutti ii soggetti si ottiene una denervazione vagale durante la procedura. Quando si ottiene le probabilità di successo a distanza sono maggiori. Si tranquillizzi. Saluti

Mirko ha chiesto:

Buon giorno sono stato ablato 8 mesi fa per fap.Premetto che sono sempre fatto sport di resistenza e da 15 anni mi cimento in mezze maratone.L'intervento sembra per ora andato bene e sono 2 mesi che ho ripreso gli allenamenti.Ho notato però che la mia fc a riposo è elevata rispetto a prima dai 40/45 di prima e ora anche sopra gli ottanta.A cosa è dovuto?? Ma con il tempo si ristabiliscono? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’aumento della frequenza cardiaca è dovuto alla denervazione vagale conseguenza alle lesioni eseguite a livello della parete atriale in corso di ablazione e al disallenamenti ed è un segnale di riuscita della procedura. Va bene così, non si preoccupi. Saluti

Erik ha chiesto:

Perché dottore lei crede fibrillazione atriale?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché da quello che ha scritto la frequenza cardiaca non è molto elevata e varia notevolmente. Saluti

Erik ha chiesto:

Si può avere tachicardia che dura giorni o è piu probabile si flutter visto che i battiti vanno dai 100 a riposo ad un max di 140?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La probabilità maggiore è la fibrillazione atriale. Saluti

Gaetano ha chiesto:

Buongiorno,prendo almarytm 100x2 da un anno,possono creare problemi al fegato? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

antonio ha chiesto:

Buona sera Dottore il reaptan 5/5 puo essere la causa di aumento della frequenza cardiaca? Ho notato un aumento da quando il cardiologo mi ha sostituito il prelectal 6/1.25 vi e alternativa grazieR

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere perché l’amlodipina contenuta nel Reaptan è un vasodilatatore e può causare aumento della frequenza cardiaca in via riflessa... ma ne parli con il suo medico curante per un’eventuale variazione terapeutica. Saluti

Marcello ha chiesto:

Gentile Prof.grazie intanto,di patologie non ne Ho,il test l,Ho faccio ogni anno e l'ultimo e stato a luglio 2017.Il mio medico di base mi ha detto che può succedere queste extrasistole dopo uno sforzo prolungato.Ma io volevo sapere da lei in suo consiglio. Cordialita

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non ha una malattia organica di cuore non vedo problemi particolari. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno spero che lei stia bene e che tutto vada per il meglio. Per attivita' fisica moderata intende rallentare con gli allenamenti o sempre attivita'aerobica? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Rallentare con gli allenamenti. Saluti

Eto ha chiesto:

Salve Professore,lo Xarelto in quanto anticoagulante,ha la stessa protezione della cardioaspirina per la protezione da malattie cardiovascolarii,tipo formazioni di stenosi ecc.? Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, l’aspirina è un antiaggregante piastrinico ed è maggiormente protettivo nei pazienti coronaropatici o comunque con stenosi arteriose. Saluti

marcello ha chiesto:

Egregio professore,le chiedevo altri lumi,che prognostico può avere una extrasistolia sovveraventricolare nel recupero?è un dato negativo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende dal caso clinico, non conosco il suo e non so risponderle. Saluti

bart2149 ha chiesto:

Buongiorno dottore, cerco di essere sintetico. Ablazione il 03.04.2017 crio-energia delle vene polmonari; quattro recidive nei primi tre mesi dopo nessun episodio. Visita di controllo a settembre 2017 tutto OK e il mio aritmologo mi ha consigliato di fare attività fisica e visto che a me piace il running sono andato ad un centro sportivo per una visita di idoneità: ECG sotto sforzo e spirometria e ECG dinamico (Met. Holter 24 h) con seduta di allenamento, effettuato il 15.02.2018 con il seguente risultato: • Ritmo sinusale con FC media di 70/min. • FC compresa tra 52 bpm durante il riposo notturno e 163 bpm (107% della FC max.) durante l’allenamento. • Rari battici ectopici sopra ventricolari isolati, una coppia e due triplette a frequenza massima di scarica 144/min. • Saporatici battiti ectopici ventricolari isolati, non precoci di 2 morfologie. • Assenza di disturbi della conduzione A-V di anomalie della ripolarizzazione ventricolare Da circa una decina di giorni, dopo le sedute di allenamento, avverto dei battiti mancanti (extrasistole), mi sono fermato una settimana e tutto è tornato normale. Dottore le chiedo se rallentare il ritmo o smettere del tutto per evitare il ripetersi di recidive. La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Rallenti, l’attivita’ fisica moderata fa bene. Saluti

marcello ha chiesto:

Buona domenica,ho fatto il ciclotest da sforzo come ogni anno,l'ultimo l'ho fatto a luglio 2017,e l'andava bene,l'ho rifatto venerdi,tutto bene,nel recupero extrasistolia sopravventricolare,come mai?In questo caso cosa dovrei fare? Grazie anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra un problema serio, ma ne parli con il suo medico curante. Saluti

Lorenzo ha chiesto:

Grazie mille per la risposta, quindi è per questo motivo che si aspettano 3 mesi per la visita di controllo? O occorre più tempo per un eventuale guarigione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è questo il motivo. Avere, comunque, recidive precoci (entro i primi 3 mesi) comporta un rischio maggiore di recidive tardive (dopo i 3 mesi). Saluti

Lorenzo ha chiesto:

Secono la sua esperienza è normale soffrire a distanza di 40 giorni da un intervento di fibrillazione atriale con disconnessione delle vene polmonari di episodi di fibrillazione e tachicardia? Nel mentre sono in terapia con anticoagulante e betabloccante Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si verifica in un paziente su 3. Saluti

mars ha chiesto:

Buongiorno dottore,da 15 anni sono in terapia per un intervento al cuore per bypass coronarico,sin ad ora tutto ok.Un anno fa mi è venuta una fap.scappato in ospedale,li mi hanno sospeso cardioaspirin sostituendo con eliquis 5 mg due al giorno.Cardioaspirin è un antiagregante che protegge le coronarie di rioclusione,eliquis ha lo stesso effetto sulle coronarie? Non è che le mie coronrie siano a rischio di oclusione?La saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In caso di patologia coronarica stabile da almeno 1 anno e fibrillazione atriale parossistica, il solo anticoagulante orale è sufficiente per il trattamento fi entrambe le patologie. Saluti

veronica ha chiesto:

buonasera dott dalle analisi ho visto che va quasi tutto bene ma c e una cosa che nn so che cosa sia ed è granulociti neutrofili dove dice che deve stare tra 40 e 64 ed è 66,4 che cosa ne pensa e a che servono grazie tanto e scusi la mia ignoranza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono le cellule deputate a combattere le infezioni da batteri. Un lieve aumento non ha alcun significato clinico. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile dr raviele, Avrei bisogno gentilmente di di un informazione: Soffro spesso di reflusso gastroesofageo, tre mesi fa ho terminato la cura con Lucen esomeprazolo 40 per un mese, ma da ieri ho forti bruciori di stomaco. Dato che sono affetto da valvulopatie, Posso assumere Maalox pantoprazolo, lucen esomeprazolo o al bisogno Gaviscon advance sodio Aginato + potassio bicarbonato cosa mi consiglia tra questi farmaci ? (Ho un insufficienza aortica moderata e tachicardia, in terapia con Cardicor 2,5)

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Lucen. Saluti

Dodo ha chiesto:

Gent.mo dott.giorni fa ad un mio quesito su comparsa di flutter atriale dopo assunzione di almarytm per episodi di fap mi ha risposto che poteva essere la trasformazione della fibrillazione in flatter dovuta all' almarytm.le chiedo adesso cosa potrei fare per affrontare questi eventi di flatter?E' utile aumentare il betabloccante da 1.25 a 2.5.Grazie.Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non serve... o cambia farmaco antiaritmico o fa un’ablazione. Ne parli con il suo cardiologo curante. Saluti

Michele ha chiesto:

Buona sera dottore lei tempo fa mi ha spiegato che con L'ablazione per fap si va ad isolare le vene polmonari e denervare un nervo.Ma in quanto tempo si vanno a rigenerare i plessi nervosi?oltre l'anno? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere ci vuole 1 anno o più. Saluti

CUCCIOLONE ha chiesto:

Gentile dr.vorrei sapere se posso assumere questi medicinali a distanza di una ora:Metforal500-Cardicor5mg-Totalip 10mg,percheho paura che si disturbino uno con l'altro e mi facciano male,sotto descrivo quando li prendo:Metforal e Cardicor al mattino,Metforal,Totalip,Cardicor la sera.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

SPERANZA ha chiesto:

E'consigliabile associare Bivis 20mg/5mg con Bisoprololo 2,5mg ?Mi e' stato prescritto dal mio medico ma io mi sento male,ho incubi notturni dormo poco e alla mattina mi alzo con pressione molto alta e molto agitato. MI SCUSI DEL DISTURBO Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non sono in grado di consigliarla. Saluti

VINCENT ha chiesto:

Dottore buon pomeriggio e grazie in anticipo per la Sua attenzione. Scrivo qui i risultati dell'Holter 24 ore recentemente svolto come controllo :. Riepilogo. Ora inizio: 8.00.00 Ore analizzate: 23.43.37 Artefatti: 1.54.52 Battiti Totali: 78676 Battiti Sconosciuti: 0 Altri Battiti: 0 Percent AFIB: 0 Eventi Frequenza Dipendenti: Frequenza. Min. 45 BPM alle 20.18.00-1 Max. 91 BPM alle 05.34.00-2 Media: 59 BPM salve Bradicardia: 376 Più lunga: 451 batt. alle 20.24.52-1 Freq. Minima: 41 BPM alle 17.03.20-1 Pause: 0 Più lunga: 0,0 Eventi Ventricolari Battiti Totali: 7391 % battiti: 9,39 Forme: 46 Salve AIVR/IRV: 0 Più lunga: 0 batt. alle Freq. Min 0 BPM Salve Tachi V: 0 Più lunga: 0 batt. alle Freq. Max 0 BPM VE/minuto max 15 batt. alle 19.52.00-1 VE/ora max: 573 beatt. alle 22.00.00-1 VE/ora medio: 321.3 VE/1000: 93,9 Coppie: 0 Triplette:0 Salve bigemina: 1 Eventi Sopraventricolari Battiti totali 7 %- battiti 0.01 coppie 0 Salve Tachi SV 0 Più lunga 0 Freq, Max 0 SVE/minuto max 1 batt, alle 12.37.00-1 SVE/ora max 2 beatt 16.00.00-1 SVE/ora medio 0.3 SVE/1000 0.1 Impressioni e note: Ritmo sinusale con frequenza media 59/min; numerosissime extrasistoli ventricolari monolocali, spesso in trigeminismo,sporadiche extrasistoli sopraventricolari. Le chiedo gentilmente il significato di quest'esame. Ringrazio per le gentilezza e porgo tanti saluti ----- Terapia in atto: Ramipril 2.5 x 2 dì; bisoprololo 2.5; tapazole: clopidogrel; atorvasatina 20; pantaprazolo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha numerose extrasistoli ventricolari non ripetitive. Il significato di tale aritmia va interpretato tenendo conto del contesto clinico generale che non conosco e pertanto non sono in grado di dare un giudizio al riguardo. Saluti

gaetano ha chiesto:

Grazie per il consulto in merito al test da sorso,come da suo consiglio ho chiesto al mio curante ma penso che non sia molto affermato in materia.La mia domanda è,in questo caso che nel recupero ci sono state extrasistoli sovvraventricolari cosa dovrei fare?ripetere l'esame ed eventualmente iniziare qualche terapia. Molte grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco i dettagli del suo caso e non mi permetto di darle consigli che potrebbero risultare errati. Saluti

PIA ha chiesto:

buonasera dottore, da vari anni soffro di fibrillazione atriale .mi e' stato detto che l'omocisteina potrebbe essere una delle cause della fibrillazione il valore che ho trovato e' di 15 Micr.moVi, quello DI RIFERIMENTO E' 15 le chiedo e' un valore alto? e' una delle cause della fibrillazione?bisogna acido folico?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è un fattore di rischio. Saluti

Gaetano ha chiesto:

Buongiorno,ho fatto test da sforzo per uso sportivo ed e'andato tutto bene,tranne che nel recupero riscontrato extrasistolia sovvraventricolare.Mi potrebbe cortesemente spiegare il significato e cosa dovrei fare? Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono dei battiti cardiaci anticipati che nascono nella parte alta del cuore che in genere hanno scarso significato clinico... ma ne parli con il suo medico curante. Saluti

paolabb ha chiesto:

Buongiorno,ieri avevo la febbre a37.6,mal di gola e dolori influenzali.Verso sera mi sentivo la tachicardia e bevo prima107,poi 130infine139battiti,pressione 110-80.Secondo lei è normale avere i battiti così elevati o indica un problema di cuore?I battiti a139son durati poco perche dopo poco ho misurato e avevo120,poi 108.Oggi sto meglio.Le chiederei 1)devo preoccuparmi per i battiti di ieri o può essere agitazione (mio figlio non era in casa)?Oggi posso uscire un'oretta a prendere un gelato o rischio complicazioni al cuore?febbre non ne ho più

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La tachicardia probabilmente è stata generata dalla febbre e dall’ansia. Non vedo problemi. Saluti

Emanuela ha chiesto:

Salve dr Raviele. Sono una donna di 49 anni. Da circa tre anni mi è stato diagnosticato un blocco di branca sinistro completo non presente in precedenti controlli di routine. mi sono ritrovata un ecg anomalo con un accenno di onda Delta in alcune derivazioni e un asse cardiaco deviato a sinistra. Da un punto di vista strutturale sembra non ci siano anomalie e . Sono state escluse cause ischemiche mediante scintigrafia miocardica. Questa situazione mi desta numerose preoccupazioni perché appunto non è stata trovata la causa di questo problema di conduzione. Vorrei un suo parere. Ciò che m spaventa molto è la prognosi futura di questa problematica cardiologica. Sono cardiopatica? A cosa posso andare incontro con il passare del tempo?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lei ha un difetto elettrico di trasmissione dell’impulso che è rallentato nella branca (filamento) che va al ventricolo sinistro. Se il cuore è per il resto sano questo problema in genere non comporta rischi particolari. Saluti

Marcello ha chiesto:

Buongiorno Dott.le racconto un po'la mia storia,ho avuto pochissimi episodi di fap (5) e sono in terapia con almarytm 100x2 e triatec da mg 5,e mi capita questo problema che mi vincola in modo notevole,e' capitato due volte che quando sono con la mia compagna mi e' partita la fibrillazione oppure sento delle extra che mi mettano tantissima ansia perche' ho paura che mi riparte la fibrillazione.Mi potrebbe dire cosa dovrei fare per risolvere questo inconveniente....... La ringrazio anticipatamente e le auguro buona Pasqua

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Forse un beta-bloccante potrebbe aiutarla. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

giuseppe ha chiesto:

da un paio d'anni (ne ho 72)ho dei frequenti episodi di fibrillazione atriale ogni settimana di media. Assumo eliquis 5 due volte al di ed un pasticca di cardicor 2,5. Ultimamente, ho notato che mi girava un po la testa, la pressione si abbassava e così i battiti anche intorno ai 55. Ho sospeso di mia iniziativa il cadicor e va meglio considerando che la mia pressione non è mai stata alta (115/75) e, solo i battiti erano superiori ai 70. La chiedo, sarebbe opportuno sostituire il betabloccante (cardicor) con un antiaritmico come ritmonorm 300 o almarytm (in che dosaggio?)assumere anziché il cardicor. sono cmpatibili eliquis ed ritmonorm o almarytm? Grazie e Buona Pasqua. Giuseppe

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non ha una cardiopatia organica può assumere i farmaci antiaritmici di classe 1c. Non c’e Interferenza tra questi farmaci e l’Eliquis. Saluti

VINCENT ha chiesto:

Dottore buon pomeriggio…. stamani ho fatto un test da sforzo cicloergometro come controllo e di seguito scrivo il risultato: durata test: 10:56 Derivazioni con 100uV ST I,II,aVR,aVL,aVF,V1, V2,V3,V4,V5,V6 PVC’s 5 Valori massimi carico: 125 mets: 6.3 FC: 121 BPM % Max FC: 81% SIS: 150mm Hg DIA: 80mm Hg D.P.: 13350 BPM* mmHg Indice ST/FC 2.71 uV/bpm in V3 alle 11:00 Max ST Soprasliv ST: 150 uV in II alle 01:40 Sottosliv ST: -170 Uv in V3 alle 10:50 MAX VARIAZIONE ST Variazione Soprasliv. ST: 130 uV in aVL alle 10:20 Variazione Sottosliv. ST -230 uV in V3 alle 10:50 Sintomi: nessuno, solo affaticamento Causa fine esame: interrotto per esaurimento muscolare…..fx submax….sottost Conclusioni: test da sforzo condotto in terapia betabloccante fino ad esaurimento muscolare, sub massimale (81%), con evidenza di sotto livellamento di st nelle anteriori. Le chiedo gentilmente il significato di quest'esame. Ringrazio per le gentilezza e porgo tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Bisognerebbe vedere personalmente l’esame e conoscere la sua storia clinica per poter dare una risposta attendibile...dalle conclusioni sembrerebbe che l’esame sia indicativo di possibile ischemia miocardica... ma prenda quanto detto con le pinze. Saluti

PIA ha chiesto:

gentile dottore dopo aver provato un gran numero di antiaritmici per la fibrillazione atriale in un cuore sanissimo , poiche gli episodi di recidive sono quasi giornalieri mi hanno suggerito di provare la fleiderina 200 mg 1 compressa al giorno insieme al lopressor 100 1/2 cp la mattina e piu 1/4 la sera , aprovel 300 3 xarelto 20 Vorrei chiederle per assumere la fleiderina c'è bisogno di assumerla sotto superivisione medica e sotto controllo elettrocardiografico e monitoraggio dei livelli plasmatici? Potrebbe anche essere necessario il ricovero ospedaliero per le prime somministrazioni? la ringrazio e buona pasqua

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è necessaria ne’ una cosa ne’ l’altra. Saluti

Paolo ha chiesto:

Preg Dott. Raviele oltre agli auguri a te Ella et Suoi cari per la Pasqua La disturbo: Trigliceridi 321, colesterolo totale 233 hdl 45 ldl 124, ves 16 omocisteina 18,39 e cpk 257 (cuore buono ma fatto degli sforzi con la spesa) prendo reaptan 10/10 mi hanno dato eskim 1000 g posso prenderla Grazie Dott. Raviele per la cortesia

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi.Aiguri anche a lei.

Libellula ha chiesto:

Salve dottore, sono una ragazza di 19 anni. Non ho mai avuto problemi di salute e non ho mai fatto un controllo con un cardiologo (solo i soliti esami per la palestra). Le spiego, penso che da sempre, sento rumori un po' preoccupanti al cuore. so che già questo è poco probabile, ma forse lei ha qualche idea di cosa si tratta. Praticamente quando sto per adormentarmi, in particolare quando sono sdraiata su un lato sento come dei ritmici pot pot proprio sonori e il mio petto vibra. Al che cambio di pochissimo la mia posizione e non sento più nulla. Fino a oggi non ci ho mai dato peso, infatti presto mi addormento. E questo in realtà capita sporadicamente, ci do così poco peso che non saprei neanche darle un indicazione su quanto spesso, ma sicuramente fin da quando ero piccola. Al che oggi che ho dormito con il mio compagno, improvvisamente ricomincia il suono toc toc toc, e per la prima volta lo sente un'altra persona oltre a me. E guardi che sono proprio sicura che provenisse dal mio cuore, infatti mettendo la mano sul petto coincide perfettamente. A questo punto pensavo di parlarne con il mio medico di base e chiedere un consulto specialistico. A logica (e nel dire ciò mi sento un po' ipocondriaca) supporrei che il toc toc sono le valvole che si chiudono, perché il rumore sembra quello, ma è una supposizione abbastanza campata in aria. Comunque la mia preoccupazione è che è un rumore veramente raro da sentire, quindi mi chiedo come farà il medico a beccarlo. Si manifesta solo e soltanto quando sono sdraiata sul lato sinistro con il petto perpendicolare al letto. La ringrazio per la risposta, vorrei solo sapere se ha mai sentito di un caso del genere e se ha qualche idea della causa. Ovviamente non sento nessun dolore o fastidio (più un inquietudine tipo il racconto breve di edgar allan poe) e le assicuro che non me lo sto immaginando (oggi ne ho avuto la conferma) ne è legato all'ansia (infatti succede prima di addormentarmi quando sono proprio rilassata)

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che lei avverta la normale contrazione del cuore a causa del maggior contatto del muscolo con la parete toracica nella posizione laterale sinistra quando è a letto. Saluti

Davide ha chiesto:

Bion giorno dottore circa 10 mesi fa mi sono sottoposto ad ablazione per fap.Ora non ho piu avuto episodi tranne extrasistoli....vorrei riprendere attività agonistica( maratona) ci sono piu probabilità di recedivare correndo a piedi? Se fosse si in che percentuale si atesterebbe il rischio? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il rischio di recidive di FA aumenta se si fa attività sportiva di resistenza in maniera spinta. Difficile quantificare il rischio...diciamo 10 volte maggiore rispetto a chi fa attività sportiva moderata. Saluti

Eto ha chiesto:

Mi scusi per linsistenza,é consigliabile sospenderlo oppure no? Grazie!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembrava di essere stato chiaro, può sospenderlo il sabato e la domenica per i motivi che ho esplicitato ma la decisione al riguardo va presa dal suo medico curante. Saluti

EtoErnestofrezza ha chiesto:

Salve dott.,dopo intervento di bay pass,mi é stato sostituito la Flecainide con Amiodarone per episodi di FA.parossistica che assumo tutti i giorni.Le volevo chiudere se l'amiodarone andrebbe sospeso il sabato e la domenica? La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' possibile dato che il farmaco si accumula nell'organismo e la sua azione continua anche durante i 2 giorni di sospensione. Saluti

Nove ha chiesto:

Assumo nebivololo 5 mg al mattino per episodi di tachicardia. Problema risolto,avverto extrasistole ma dall'holter non emergono pause o aritmie. Ultimamente ho avuto un brevissimo episodio di dolore toracico non ben identificato. Il cardiologo dice di aspettare a fare accertamenti ulteriori (eco già fatta, mancherebbe prova da sforzo) visto che è stato solo un caso isolato mentre camminavo e autorisoltosi in un paio di minuti. Però visto che alla visita la frequenza è sempre alta (82) e la pressione si alza (credo per ansia, a casa è regolare) consiglia di aggiungere 2.5 mg di nebivololo alla sera. Da quando assumo il farmaco il Qt si è allungato e all' ultimo ecg era 430, in precedenza con mezza compressa 420,ancora prima sotto i 400. Mi chiedo: aumentare il nebivololo e ridurre ulteriormente la frequenza comporta anche un far aumentare il qt? Il cardiologo lo segnala ai limiti alti ma non mi ha detto di fare alcunché in merito. Leggo che i betabloccanti sono la terapia adatta in questo casi, ma se riducono la frequenza non comportano loro stessi un aumento del valore qt? Non assumo altri farmaci continuativamente. L'aumento progressivo del qt può essere legato al farmaco oppure far sospettare patologie sottostanti? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma di cosa sta parlando? Un intervallo QT di 430 millisecondi è normale. Non si fasci la testa e si tranquillizzi Saluti

albi ha chiesto:

da circa due anni sto usando ritmonorm 150 x3, e negli ultimi mesi ho notato una pesante ricaduta nella sfera sessuale (impotenza e mancanza di desiderio), vorrei sapere come rimediare notando pero" l efficacia del farmaco nella prevenzione, grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve consultare uno specialista per capire qual è la causa della disfunzione sessuale e iniziare il trattamento appropriato. Saluti

mars ha chiesto:

Buona sera dottore,per una fap prendevo compresse di totalex da 80 mg,mattino e sera,con eliquis 5mg per 2,valpression 160 mg 1 al mattino.Nonostante tutto sentivo insistenti extrasistoli sopratutto la sera,il mio cardiologo mi ha sospeso il totalex,ed ho iniziato la cura da un settimana con frequil 100 mg.ora gli estrasistoli sono scomparsi però ho notato un alzamento della pressione,e pure la frequenza cardiaca 80-85 bat. al minuto.pressione 160 su 80.Nel 93 ho subito un intervento di due bypass aortocorarie con esito devo dire eccellente perchè sino ad oggi non ho mai piu avuto nessun sintomo di recidiva.Vorrei un suo parere ringraziandola infinitamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il sotalex, essendo un betabloccante, riduce anche la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca...la sua sospensione giustifica, pertanto, l’incremento sia di pressione che di frequenza. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo dott.raviele,innanzitutto le esprimo la mia gratitudine per avermi salvato la vita.Infatti grazie alla sua tempestiva risposta di recarmi presso un cardiologo di fiducia per aver accusato dolore toracico durante un episodio di FA,mi sottoposero a coronografia riscontro coronaropatia ostruttiva multivasale,sottoposto a intervento di rivascolizzazione miocardico (CABGCx2 Y graft RIMAS+LIMA -IVA :SVG/MO'.Sono in terapia per FA parossistica con ami padrone,Xarelto,Congescor 2,5 mattino +2,5 sera. Questa notte per monitoraggio saturazione notturna l'apparecchio segnalava con dei bip che la frequenza cardiaca durante la notte si abbassava a 45 bm .Premetto che durante il giorno la frequenza cardiaca oscilla tra 56/80 bm. Le chiedi se sia opportuno ridurre la sera il congescor da 2,5 a 1,25.La ringrazio ancora e grazie di esserci,il mondo ha bisogno di persone come lei.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Bisognerebbe fare un Holter e vedere il valore esatto della frequenza cardiaca notturna e la presenza o meno di pause. Se la frequenza media notturna fosse inferiore a 40 bpm o se vi fossero pause superiori a 3 secondi il Congescor che prende la sera andrebbe ridotto o sospeso. Saluti

pieretto ha chiesto:

portatoredipacemaker in terapia cpon xarelto15 per FA devo spostituire coverlam10/5 con triplan5/12,5/5 la mia domanda e va daccordo con xarelto15 grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo interazioni. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio dottore prendo per una fibrilalzione atriale rytmobeta da qualche mese senza risultati ho recidive quotidiane provare con un altro farmaco puo' creare problemi? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Saluti

luca mori ha chiesto:

egregio dottore ho avuto 3 anni fa un episodio di FA curato con successo con cordarone, mi è stato prescritto anche lo xarelto 20mg e stavo da tempo prendendo anche il triatec 5/25, dopo un anno e mezzo il mio cardiologo mi ha sospeso il cordarone e non ho avuto problemi fino allo scorso mese che ho avuto un flutter anch'esso curato con successo con cordarone in piu mi ha prescritto un betabloccante per un mese, la mia domanda è, potrei occasionalmemnte prendere in dose minima il viagra, peraltro ne ho gia fatto uso anche in terapia con cordarone senza nessun problema ? grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

MARA ha chiesto:

L'unipril porta capogiri ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è un effetto collaterale comune del farmaco. Saluti

ansia ha chiesto:

Gentile dottore intanto grazie per la risposta,ma se non è normale da cosa potrà essere dovuto?Cosa dovrei fare?Mi scusi per la mia insistenza ma sono preoccupato. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le extrasistoli atriali in genere sono il trigger (fattore scatenante) della fibrillazione atriale. Credo che già stia prendendo un antiaritmico per cercare di evitarle. Chieda al suo cardiologo curante se va bene così o se deve modificare la terapia. Di più io non posso dirle. Saluti

ansia ha chiesto:

Gentile dottore eseguo terapia almarytm 100x2 e triatec da mg.Oggi ho fatto test da sforzo con queste conclusioni: Test interrotto per esaurimento muscolare,massimale negativo per ischemia microcardiaca inducibile.Non sintomi.Extrasistolia sopraventricolare nel recupero. Questa extrasistoli e' normale? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, ma non mi sembra un problema importante. Saluti

ANTONIO ha chiesto:

Gent.le Dottor Raviele, nel 2006 ho fatto ablazione per FA con scarsi risultati, la FA è ritornata.. tutt'ora trattata con Almarytm 1cp mattino /sera con ottimi risultati rari episodi una due volte all'anno . La domanda: prendo almarytm da 10 anni a che cosa vado incontro...posso stare tranquillo, dovrei fare controlli particolari?. La ringrazio anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il farmaco, se ben sopportato può essere preso a tempo indefinito. Ogni anno faccia una visita cardiologica ed un eco. Saluti

Nicola ha chiesto:

La ringrazio Professor Raviele, stamattina ho assunto 500 mg di azitromicina per la profilassi dell endocardite e il dentista ha devitalizzato è piombato il dente , ma adesso si e risveglio e mi fa male. A casa ho solo aspirina 500 perché il paracetamolo non faceva effetto, non l’ho ripreso in farmacia. va bene l aspirina o domani devo prendere Brufen 600 o Aulin per il dolore dei denti? Grazie Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sarebbe meglio l’Aulin o il Brufen. Saluti

kermit65 ha chiesto:

All'età di 36 anni ho iniziato a soffrire di FA parossistica, dopo alcuni medici non molto competenti ho trovato il cardiologo giusto che mi ha sottoposto a terapia con flecainide 100 +100 (Almarytm) e extrasistoli e FA non sono più comparse. Tentativo di interrompere dopo due anni a cui ha fatto seguito un anno senza problemi ed un altro con 4 episodi. Ripreso Almarytm nessun problema futuro. Ho 53 anni ora e faccio sport soprattutto in estate. Quest'ultima ho notato che il mio battito a riposo lentamente è diminuito arrivando a circa 40/45 di notte. Ho avuto quindi un episodio. Poi di nuovo nessun problema. Quest'inverno però ho cominciato a camminare 3-4 volte alla settimana e in seguito anche a correre per 2-3 volte e fare esercizi addominali. Ho ernia iatale e gli esercizi addominali credo l'abbiano accentuata poiché ho cominciato ad avere frequenti pause/extrasistoli. In questo periodo anche reflusso gastrico.che ho poi cominciato a curare.Il mio battito notturno è tornato a scendere (circa 40 di notte fino a 31 documentato da Holter) e da li ho avuto 2 episodi. Tornando dal cardiologo (cui facevo visite ogni 2 anni) mi ha cambiato terapia con Frequil 100, diminuendo quindi la quantità di principio attivo per contrastare la bradicardia, dicendomi di evitare di correre. Extrasistoli sono terminate ma ho avuto altri 2 episodi. Si è deciso quindi di portare Frequil a 150 con il risultato di avere un ulteriore episodio dopo 3 giorni e battito notturno sotto i 40 spesso. Ho visto sul foglio illustrativo che Frequil non va bene con bradicardia grave. Non so più come uscirne e vorrei tornare alla situazione di prima dove con 2 pasticchette ho condotto na vita normalissima per oltre 10 anni. Vorrei evitare l'ablazione a causa di alcuni rischi che comunque si corrono.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci sono altri farmaci antiaritmici diversi dalla flecainide eventualmente da provare, anche se credo che l’opzione migliore nel suo caso, data l’età, l’assenza di cardiopatia organica e il carattere parossistico della fibrillazione atriale, sia l’ablazione transcatetere. Saluti

Nicola ha chiesto:

Va bene, La ringrazio, quindi domani due ore prima di andare dal dentista assumo azitromicina 500 mg è corretto ? Grazie Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Luigi ha chiesto:

Grazie per la risposta,Ma come faccio a sapere se è parossistica o permanente? Cordialita

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non si interviene terapeuticamente entro 7 giorni (meglio 2) e l'aritmia non si risolve spontaneamente, allora la fibrillazione atriale è persistente...ma non le consiglio di provare...perchè passati 2 giorni deve poi iniziare un trattamento anticoagulante. Saluti

Nicola ha chiesto:

Buongiorno dottor raviele, Avrei bisogno gentilmente di un indicazione: Domani devo devitalizzare e piombare un dente cariato è da giovedì a sabato 17 della scorsa settimana ho preso per 3 gg. Zitromax azitromicina, volevo sapere se per la profilassi dell endocardite infettiva sono coperto dato che l antibiotico assunto da una copertura dall ultima compressa per altri 4 giorni o domani 2 ore prima di andare dal dentista devo assumere altre 500 mg di azitromicina o amoxicillina 2 grammi ? (Ho 32 anni e ins. Aortica a seguito di endocardite batterica) Saluti e grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

deve assumere l'antibiotico per profilassi dell'endocardite 2 ore prima dell'intervento dentario. Saluti

luigi ha chiesto:

Buongiorno mi rivolgo a lei per avere una spiegazione per una fibrillazione atriale recidiva.Ho letto che esistono diverse fibrillazioni atriali,parossistica,persistente,cronica.Nel mio caso dopo recidiva di fibrillazione in ps è rientrata con farmaco dopo 6 orre,di quale categoria è?Ho letto anche che non è detto che sia parossistica quando rientra col farmaco,perché se non si interverrebbe non rientrerebbe e diventerebbe cronica.è vero? La ringrazio anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Una fibrillazione atriale che ritorna a ritmo sinusale, anche se con un intervento medico, prima che siano trascorsi 7 giorni per convenzione viene considerata fibrillazione atriale parossistica. Saluti

Mikky ha chiesto:

Egregio dottore, la ringrazio per la risposta.. Dato che sono un po terrorizzato tanto che stanotte non sono riuscito a chiudere l'occhio, ed oggi ho giramenti di testa, vorrei fissare con Lei l'appuntamento il prima possibile!! Che disponibilità ha?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Telefoni al mio studio privato 041 5322788 dopo le ore 16.00 o al mio cellulare 335 443595, potrei vederla anche domani pomeriggio. Saluti

Mikky ha chiesto:

Egregio dottore, premetto che sono una persona decisamente ipocondriaca ed ansiosa. Sono inoltre un atleta dato che pratico sollevamento pesi con costanza da ormai quasi 10 anni. Sono 2 settimane abbondanti, iniziati dal funerale di mio nonno, ed intensificati dalla morte di Astori, che ho dolori al petto sinistro e bruciori specialmente quando cammino veloce. Purtroppo mi sono scaricato l'app diagnosi cardiaca che mi fa vedere che ho la bradicardia 45-58 battiti e aritmia spesso e volentieri. Ora per sta cosa non sono riuscito a dormire sta notte dal nervoso che ero. Ora vorrei chiedervi se deve essere preoccupato per questi dolori/ fitte e soprattutto per il responso dell'applicazione? In attesa di un Vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti P.s. 2 anni e mezzo fa avevo sostenuto una visita dal primario di Venezia Mestre con tanto di ecg ed ecografia del cuore che non hanno rilevato alcun problema

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che ci siano problemi importanti, ma non conoscendo i dettagli del suo caso di più non le so dire. Saluti

Dodo ha chiesto:

Egr.Dott ho sofferto di brevi episodi di fap(non oltre il minuto).Dopo vari ecg finalmente in un holter un evento fu registrato e il mio medico mi prescrisse Almarytm 100 x2 e sequacor 1.25 e anticoagulante.Sono in cura da quasi un anno e non ho fap ma sono comparsi eventi di flutter atriale (uno certificato al PS) della durata di qualche ora.Ecg da sforzo ed esame miocradico negativi. Le chiedo:possono questi eventi essere attribuiti ad Almarytm ed eventualmente posso diminuire la dose.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile che l’Almarytm abbia trasformato la fibrillazione atriale in flutter. Se è così, se riduce l’Almarytm è probabile che riavrà episodi di fibrillazione atriale. Saluti

sole ha chiesto:

buonasera professore volevo chiederle ho un lieve prolasso mitralico con lieve insufficenza potrebbe peggiorare con il tempo e diventare severa? sono ansiosa e soffro di extrasistole soprattutto dopo mangiato faccio attività fisica camminando a passo veloce facendo 10000 passi al giorno per 5 giorni a settimana ogni quanto devo fare i controlli? l ultimo controllo l ho fatto a dicembre 2016 grazie per la sua cortesia buona serata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E’ raro che un prolasso mitralico lievepeggiori. Si controlli ogni 2 anni. Saluti

arnold ha chiesto:

esiste interazione tra escitalopram-depakin-omnic-olprezide.avverto stanchezza- dolori alle gambe-sonnolenza.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve chiedere al suo medico curante. Come faccio a risponderle non conoscendo il suo caso clinico? Saluti

Miocuore ha chiesto:

Dopo intervento di angioplastica , di due settimane fa, per un' arteria chiusa, posso assumere spedra 100mg, logicamente in concomitanza con i farmaci prescritti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non glielo so dire. Chieda al suo cardiologo curante. Saluti

nic ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, sono un signore di 32 anni e da tre giorni che ho un forte dolore ai denti, insopportabile, in particolare alle 4 di notte. Ho preso l' antibiotico Zitromax azitromicina per 3 gg da giovedì e termino oggi. Il medico mi ha prescritto Brufen 600 fino a un massimo di 3 al di, ma lo prendo dopo cena e a distanza di cinque ore il dolore e forte. Lunedi ho appuntamento dal dentista, in alternativa al brufen potrei prendere il naprossene o tachidol paracetamolo + codeina se sono più forti rispetto a ibuprofene ? (sono in terapia con cardicor 1,25 per tachicardia e sono affetto da insufficienza aortica moderata a seguito di endocardite reumatica da streptococco ed eseguo la profilassi per l' endocardite infettiva ) Grazie Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Chieda al suo medico curante, non è un problema specifico cardiologico. Saluti

Angela ha chiesto:

Salve mia madre ha avuto la valvola aortica e mitralica sostituita operata da 20 assume sindrom Le chiedevo poiché ha da due mesi che é sotto stress per papà operato, se poteva assumere integratori di sostegno quali potassio e magnesio o integratori di che genere .grazie anzitempo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Mario 34 ha chiesto:

Buongiorno Professore, gradirei sapere se facendo una visita cardiologica in cu oltre all'esame obiettivo ed ecg viene eseguito anche ecocardiogramma, si deduce in che condizione sono le coronarie. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere no, il test non invasivo più appropriato per capire se c'è un'ischemia cardiaca è l'ECG sotto sforzo. Saluti

Massimo ha chiesto:

Buongiorno io ho da sempre pressione ballerina...ed ultimamente il medico mi ha abbassato il valpression da 160 a 80 e la sera prendo norvasc 5 mg..ma stamattina ad esempio alle otto avevo 115 67...devo comunque prendere il valpression??dal 13 marzo prendo norvasc la sera ed il valpression ridotto.,grazie...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda 172 cp di Norvasc la sera invece che 1. Saluti

cogliatti ha chiesto:

Caro Professore,la toroscopia per fibrillazione atriale è risolutiva? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La toracoscopia non è una terapia per la fibrillazione atriale. Lei forse vuol dire l'ablazione chirurgica dell'aritmia per via toracoscopica. E' una buona terapia quando indicata (in genere dopo fallimento dell'ablazione transcatetere). Saluti

Peppe ha chiesto:

Salve dottore. Sono da quasi un anno in terapia con fleiderina 150mg dopo ablazione non risolutiva per una Trav con vie accessorie. All'inizio 200mg mi avevano dato cali pressione, ridotti a 100mg però tachicardia una volta, ora dose intermedia va bene. Ho ripreso le mie attività sportive, corsa 3/4 ore settimanali, circa 100km/mese. Lavoro molto pesante. In questo periodo solo un episodio,in particolari situazioni di stress e dopo aver esagerato con alcol e poco sonno durante le festività. Non volendo ripetere lo studio elettrofisiologico, essendo molto ansioso e avendo vissuto male la cosa, mi chiedevo se questo farmaco può essere preso per lunghi periodi? Consapevole che solo ripetendo tutto si possa ottenere una completa risoluzione, ero però intenzionato a proseguire così. Le chiedevo un parere in merito anche alla possibilitá di sospenderne l'assunzione per un certo periodo e vedere come va. Grazie mille!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il farmaco può essere preso a vita. Se lo sospende è molto probabile che le crisi aritmiche di intensifichino. Saluti

gelsomina ha chiesto:

buon pomeriggio dottore faccio la mia domanda essendo ipocondriaca come può un giovane giocatore di 31 anni morire nel sonno eppure fanno tutti i controlli cardiaci mi orende l angoscia la paura qual è la causa io soffro di attacchi di ansia e quando arrivano ho paura di morire ho una lieve insufficenza mitralica con lieve prolasso mi dica professore sono pericolosi? si puo morire per questo? ho fatto tutti i controlli un anno e mezzo fà grazie per la sua ris scusi la ia esagerazione grazie di nuovo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per il problema che ha non corre rischi. Si tranquillizzi. Saluti

Massimo ha chiesto:

Gentile dottore..sempre io..volevo sapere se la microlife e' attendibile anche riguardo i battiti visto che ho fibrillazione..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È il migliore strumento al riguardo. Se è in fibrillazione atriale lo rileva e glielo segnala. Saluti

massimo fornasieri ha chiesto:

GENTILE DOTTORE,HO PROBLEMI DI DEAMBULAZIONE E SONO PORTATORE DI PESMEKER,HO NECESSITA DI MISURARE LA PRESSIONE FREQUENTEMENTE.POTREBBE CONSIGLIARMI LA MIGLIOR MACCHINETTA ELETTRONICA CHE NON INTERFERISCA COL PESMEKER?LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Microlife Saluti

Lorenzo ha chiesto:

Recentemente sono stato sottoposto ad ablazione per FA nell'atrio sinistro con disconnessone delle 4 vene polmonari dato che da qualche mese presentavo sintomi evidenti. L'operazione a livello tecnico è perfettamente riuscita ed è stato confermato che il cuore è sano nonostante un leggero prolasso della mitralica con insufficienza minima priva di controindicazioni. Attualmente mi è stato detto che se ci saranno miglioramenti lo vedrò da 1 - 3 mesi e sono sotto cura farmacologica con Betabloccante e anticoagulante. La mia domanda verte su un sintomo, ossia che ancor prima di avere attacchi di FA ho cominciato ad avvertire come un senso di infiammazione ai bronchi che perdura tuttora a distanza di un anno e mezzo, senza tosse o muco ma che respirando a pieni polmoni avverto. Ovviamente ne ho parlato con il mio cardiologo che mi ha fatto effettuare due lastre nel tempo con esito negativo, polmoni puliti e cuore di bella norma, per di più prima dell'ablazione hanno effettuato tutti gli accertamenti. Le chiedo se le cose sono collegate ossia è un sintomo dovuto alla FA oppure se esiste un esame indicato, consideri che attualmente ho 39 anni sono sempre stato un sportivo e da ragazzo ho avuto un focolaio ai polmoni piuttosto pesante

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo alcun collegamento, se deve fare ulteriori esami lo deve decidere il suo medico curante, può darsi che sia utile la spirometria. Saluti

Francesco ha chiesto:

In riferimento alla prima domanda, le chiedo scusa ma devo anche assumere il cardirene oppure ne posso fare a meno grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso che sia opportuno, ma chieda al suo medico curante. Saluti

Francesco ha chiesto:

Buongiorno alcuni anni fa ho fatto l’esame genetico per il fattore V di Leiden dove ho riscontrato di essere eterozigote, altri esami MTHFR sempre eterozigote e Protrombina omozigote normale, stesso dicasi per mio padre che adesso ha l’età di 81 anni, informandomi tramite un ematologo mi ha dato sempre quella tranquillità nel dirmi di informare i medici solo esclusivamente in caso di operazioni. Dieci gg. fa ho fatto le analisi del sangue l’omocisteina nella norma, assumo a giorni alterni folina da 5mg ma facendomi un ecocardiogramma e una visita alle carotidi il medico mi ha riscontrato una placca fibrocalcifica a livello della biforcazione DX determinante stenosi di circa il 25% , io scrivo per sapere se io posso assumere il cardirene 75mg, con il problema del Fattore V Leiden specificando inoltre che assumo regolarmente tutti i gg. Provisacor da 5mg e olprazide 20 / 12,5

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

katinco ha chiesto:

salve ,nel 2015 sono stato operato di aneurismi cerebrali non rotti il primo a gennaio il secondo ad aprile .quello di aprile mi ha porta una crisi epilettica con tepore al dito mignolo mano destra messo in cura con keppra 500 tuttora lo prendo ,in 3 anni non ho piu avuto attacchi..ho fatto domanda di lavoro x guardia giurata e devo prendere il porto d armi .pur avendo segnalato il tutto nel certificato rilasciato dal medico .la visita del asl e il maneggio delle armi consegnato i documenti mi sono vistoa bloccare l ultima visita che mi doveva far fare l istituto che mi prendeva a lavorare..premetto che io sto bene fisicamente non ho avuto invalidita ho tutti i movimenti al 100% non capisco il loro comportamento...non ho diritto a fare questo lavoro? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico nei dettagli e non so risponderle. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. in caso di holter pressorio in un paz. che assume un farmaco antiipertensivo , le chiedo se il farmaco vada sospeso prima dell'esame e in caso affermativo quanti gg. prima . Grazie ed ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non va sospeso. Saluti

Lisa ha chiesto:

Salve, sono in terapia con DUOPLAVIN, posso prendere benactiv gola pastiglie per mal di gola? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Flo ha chiesto:

Dottore buongiorno ho scoperto da poche settimane di avere la mutazione fattore v di leiden in eterozigosi e mthfr a 1298c omozigosi , dopo aver avuto quatto trombosi venose profonde. Ho fatto eseguire lo stesso prelievo ai miei figli e sto in attesa di risultati. La domanda e' mio figlio di 16anni ha avuto cinque episodi di tachicardia durante un allenamento sportivo , potrebbe dipendere dalle mutazioni nel caso risultassero positive?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

roldano ha chiesto:

Carissimo Professore,chiedo un consulto per poche recidive di fibrillazione atriale(5)iniziate circa quattro anni fà e tuttora in terapia con almarytm da 1 anno 100x2 e con tirate da 5 mg.Ho letto su internet che prendendo almarytm in cronico puo avere effetti collaterali,se sospendessi e farei strategia pillola al bisogno eventualmente si ripresentasse?si potrebbe ripresentare ancora?? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non lo farei, il rischio che la fibrillazione atriale si ripresenti e che le recidive diventino frequenti è consistente. Saluti

Michele ha chiesto:

Quindi dottore se si rigenerano la fibrillazione ricompare giusto?L'ablazione fa solo da "pezza" temporanea?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è così. Se lei non esagera con l’attività sportiva ha ottime possibilità che la fibrillazione atriale non ritorni. Saluti

Michele ha chiesto:

Mi perdoni dottore ma perché dovrebbe scendere la fc se c'è stata come dice lei una denervazione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché con il passare del tempo i plessi nervosi si ricostituiscono e perché l’attività sportiva facilità l’ipertono vagale e la conseguente riduzione della frequenza cardiaca. Saluti

Michele ha chiesto:

Buin giorno dottore ho effettuato un ablazione transcatetare 8 mesi fa per fap, ora ho notato che rispetto a prima ho un elevata fc a riposo, è frutto dell'intervento? E perché? Ora ho intenzione di riprendere attivita sportiva aerobica la mia fc calera come prima? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' effetto dell'ablazione a causa di una denervazione vagale causata dalle lesioni in atrio sinistro. Con la ripresa dell'attività sportiva la frequenza cardiaca dovrebbe ridursi di nuovo. Saluti

Carlo ha chiesto:

Grazie dell'informazione,Ma almaritmy e il triatec possono provocare abbassamento di potassio? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembrava di essere stato chiaro, no. Saluti

Luci ha chiesto:

Buongiorno mia suocera a fatto un elettrocardiogramma risulta che ha alterazioni specifiche diffuse della ripolarizzazione che cosa vuol dire? E cosa bisogna fare? L'età di mia suocera e 88 anni la rigrazio e saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha trascritto male e voleva dire a specifiche. Se così non mi sembra alcunché di preoccupante, ma ne parli con il suo medico curante. Saluti

carlo ha chiesto:

Gentile Professore,predo almarytm e triatec,ho sempre il potassio ai minimi 3,50 pur prendendo una pasticca di k 600 retartd,possono essere i farmaci?Oppure qualcos'altro?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non prende farmaci che fanno perdere potassio. Saluti

Gian luca ha chiesto:

Buongiorno seguo il blog e l'ho trovo interessante.Chiedevo un parere in merito alle recidive di Fap,e'iniziata la prima nel ottobre 14 dopo un periodo molto stressante e non ho mai fatto terapia aritmica ma solo terapia pressione e sono stato due anni e più senza recidive,dopo ho iniziato prima con mezzax2 di almarytm e poi 100x2 da li li ho notato che le recidive si sono fatte ravvicinate fino ad oggi averne 5. Domanda,Non è che sia l'almarytm che mi provoca recidive?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, penso che si tratti della normale evoluzione della patologia aritmica. Se non avesse preso l’Almarytm, probabilmente avrebbe avuto un numero maggiore di recidive. Saluti

serenella ha chiesto:

egregio PROFESSORE sono una donna molto ansiosa che somatizza molto ogni cosa ogni dolore ho sempre paura che mi possa accadere qualcosa volevo chiederle un lieve prolasso mitalico con una lieve insufficenza sono pericolosi per la vita? volevo anche chiederle ho delle fitte che vanno e vengono tra la mandibola e la parte sinistra del collo e sento anche un po di fastidio alll orecchio potrebbe essere il cuore? non ho dolori al petto e i sto facendo prendere dall ansia come sempre faccio presente che qualche giorno fa ho avuto una nevralgia alla parte sinistra della testa avevo dolore alla tempia e occhio il mio dolore potrebbe essere una nevralgia? ho fatto controlli 15 mesi fa cuore sano grazie e perdoni questa mia ansia arrivederci con affetto e grazie per esserci sempre

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si è fatta una autodiagnosi. Il suo problema è di tipo ansioso. Un lieve prolasso valvolare mitralico è una patologia banale. I disturbi riferiti non hanno le caratteristiche di disturbi da causa cardiaca. Saluti

emmanuele ha chiesto:

Grazie di cuore per la risposta,scusi la mia ignoranza in materia ma che cosa è e cosa dovrei fare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È una scarica di ormoni eccitanti chiamati catecolamine che si ha durante circostanze fortemente emotive. A scopo preventivo potrebbe prendere un betabloccante ma meglio che si rivolga al suo medico curante. Saluti

emmnuele ha chiesto:

Egregio Professore ho avuto episodi di fibrillazione atriale,mi è successo due volte che durante autoerotismo parte la fibrillazione atriale,cosa potrebbe essere dovuto? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Scarica adrenergica. Saluti

Enrico ha chiesto:

Buongiorno Professore, ho 60 anni e negli ultimi 5 ho avuto 5 episodi di FAP risolti dopo poche ore in maniera spontanea. Paradossalmente però mi preoccupa di più quella che mi è stata definita come extrasistole benigna(sensazione della mancanza di un battito del cuore).In questi anni ho fatto una serie infinita di esami ECG,elettrocardiogrammi,esami del sangue e tiroide,2 prove sotto sforzo,3Holter e persino 1 risonanza magnetica e un SETE.Valori sempre a posto;soffro di extrasistole dovuta a reflusso gastroesofageo.Prendo una pastiglia di Sotalolo 80 al mattino e mezza alla sera e una di Lansoprazolo+1 di Coverlam 5/5 per la pressione(ben contenuta nei valori).Ho fatto l'ultimo Holter all'inizio di febbraio e il commento è stato:diversi BESF(150)talora tradotte con aberranza, alcune coppie (5)e un breve episodio ripetitivi(durata di 6 battiti con FC max di 121 BPM) Rari e isolati i BEV (6). Non pause significative.Non alterazione di ST.-T di significato ischemico. Ma da una decina di giorni i "salti del battito"in certi momenti della giornata sono anche 3/4 al minuto. Le chiedo cortesemente se possibile un Suo giudizio e se Le sembra che il tutto possa rientrare nella normalità.E se il cuore stesso non viene logorato da questo battito irregolare. Dimenticavo: sono molto ansioso. La ringrazio per la Sua disponibilità.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha sporadiche extrasistoli sopraventricolari e episodi di fibrillazione atriale parossistica in soggetto ansioso con ipertensione arteriosa e reflusso gastro-esofageo. Mi sembra una situazione non preoccupante già in cura con terapia adeguata. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Buonasera sono in ps dalle 16,45 per la 5 Fap.Secondo lei sarebbe ora di pensare all'ablazione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle... ma se ha già provato vari farmaci antiaritmici senza successo è probabile di sì. Saluti

fabrizio ha chiesto:

Buongiorno,prendo tirate da mg 5 più 2,5 mg alla sera,volevo sospendere il farmaco e curarmi naturalmente con capsule di aglio,calo ponderale e esercizi aerobici,secondo lei è possibile?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci provi, ma sarà difficile che la pressione si normalizzerà del tutto senza farmaci. Saluti

alberto ha chiesto:

Mi scusi la mia insistenza,ma posso fare sport es.camminata veloce,corsetta oppure mi devo limitare? Ma non pensavo di essere cardiopatico??

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io non conosco il suo caso clinico se non molto superficialmente e non mi permetto di dare dei consigli o suggerimenti che potrebbero risultare sbagliati. Saluti

alberto ha chiesto:

grazie per la celere risposta,allora se sono cardiopatico potrei inoltrare domanda per invalidità?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che lei con il tipo di patologia che presenta abbia diritto, ma chieda al suo medico curante. Saluti

alberto ha chiesto:

Salve,una curiosità,soffro di eventi di fap e eseguo terapia per una lieve ipertensione,posso considerarmi cardiopatico?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

dircas ha chiesto:

Gentile dottore sono un 53 sportivo, magro. non fumatore, attento alla qualità del cibo. Soffro da molti anni di ipertensione arteriosa per famigliarità. Prendo al mattino lacirex 6 mg e la sera plaunac 40 mg, ma nonostante cio' la mia pressione massima è sempre 140 - 150. Non so cosa altro posso fare per ridurla, alla luce della sua esperienza cosa mi consiglierebbe? La ringrazia per la cortesia e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un diuretico. Saluti

marcello ha chiesto:

Salve ogni tanto sento accelerare il battito cardiaco in gola e sento il polso ed è accelerato,sono in terapia con almarytm 100x2 e triatec.Ho da poco fatto holter24 ore con riscontro alcune extra ventricolari ed atriali.Cosa potrebbe essere questi battiti? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabilmente la sensazione soggettiva legata alle extrasistoli e alla reazione emotiva che queste provocano. Saluti

Marco ha chiesto:

Mi scusi ancora, sostituendo l'aspirinetta con clopidogrel posso evitare di prendere omeoprazolo al mattino?Grazie e saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio continuare con il protettore gastrico almeno per qualche tempo. Saluti

marcello ha chiesto:

Gentile Dottore,le scrivo per avere un suo consiglio,e' circa un mese che ho extrasistole ventricolari,,ho di recente fatto holter 24 ore dove sono state riscontrate pochissime extra ventricolari e pochissime exra atriali tutto comunque nella norma,a seguito ho fatto eco dove in sostanza e' risultato un atrio sinistro lievemente dilatato nel complesso nella norma.Ho avuto 3/4 eventi di fap nell'arco dal 2014 ad oggi, ed eseguo terapia con almarytm 100x2 e tiratec per una lieve ipertensione forse causata dal mio stato d'animo disturbato.Le extra mi danno disturbo e mi causano ancora più' ansia di quella che ho,cosa potrei fare? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prendere una piccola dose di betabloccante. Saluti

Marco ha chiesto:

Buongiorno,pregresso infarto in terapia con tra l'altro aspirinetta dopo il pasto che mi provoca dolori di stomaco. Con quale altro farmaco amtiaggregante piastrinico la posso sostituite? Saluti. PS prendo omeoprazolo 20 mg al mattino

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Clopidogrel 75 mg 1 cp al giorno. Saluti

messi ha chiesto:

salve dotto..prendo coversyl 10mg per la pressione avendo fatto un 'angioplastica coronarica,dopo la solita caminata di tti i giorni di circa 2 ore, la pressione si mantiene in questi limiti ,115,65,battiti 67 ,è tto nella normalita' xkè dopo uno sforzo di 2 ore penso che dovrebbe essere piu' alta ,grazie,,

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È normale. Saluti

Edgardo ha chiesto:

Salve,prendo almarytm 100x2 e a volte ho delle extra ventricolare,potrebbe essere il farmaco?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Gian ha chiesto:

Buongiorno Gent.mo Dottore, sono in terapia da alcuni anni per ipertensione congenita e tachicardia conseguente con punte anche di 130 ed extrasistole; prendo il lobivon da sempre che mi ha dato benefici immediati, mentre i farmaci associati quasi tutti mi hanno dato problemi di vario genere, il più grave L insonnia persistente e L agitazione. Il mio medico vorrebbe togliere ora il sevikar che mi causa oltre L insonnia anche diarrea e provare con carderà associato al lobivon. Cosa ne pensa? Ho paura a togliere L amlodipina che pare essere un efficace antispastico coronarico. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non mi permetto di interferire con le decisioni del suo medico curante. Saluti

genny ha chiesto:

Egregio dottore grazie sempre per i suoi preziosi consigli.Sto prendendo mezza compressa la mattina e mezza la sera di almarytm 100 e di sotalex 80 per alcuni rari episodi di fap.L'urologo mi ha consigliato di prendere una compressa al giorno di un integratore a base di serenoa repens denominato forprost 400.Ci sono controindicazioni?Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

filippa ha chiesto:

dottor raviele soffro da una decina di anni di fibrillazione atriale controllata farmacologicamente dall'allmarytm al rytmonorm al rytmobeta e anticoagulante xarelto da parecchi mesi ho continue fibrillazioni un paio di volte a settimana che rientrano spontaneamente dopo un paio di ore sono sotto terapia del rytmobeta due al giorno. oltre la cardioversione potrei provare altri farmaci antiaritmici? potrei riprovare con l'almarytm che ho preso sei sette anni fa? forse l'organismo si abitua ad un antiaritmico e ha bisogno di cambiare? grazie non so se sono chiare le domande... la ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Riprovi con l’Almarytm, eventualmente altri farmaci da utilizzare sono l’amiodarone e il dronedarone. Saluti

Amaryx ha chiesto:

Salve dottore sono una ragazza di 29 anni ,fin da piccola ho sofferto di tachicardia,ma tramite elettrocardiogramma ed ecocardio non è mai stato rilevato nulla,era tutto nei limiti della norma.Martedì scorso mi reco al pronto soccorso per una tachicardia .Tachicardia sopraventricolare con frequenza cardiaca a 226bpm cessata con Krenosin.Dopo ulteriori esami quali, tiroide,elettrocardiogramma,ecocardio,il cardiologo mi ha prescritto una terapia da seguire con flecainide (FLEIDERINA 100mg)una al giorno . Ora ho leggo i possibili effetti indesiderati ,arresto cardiaco, insufficienza cardiaca ecc .La cosa mi mette abbastanza in ansia 😟 .E un’ultima cosa non la posso solo prendere quando ho episodi di tachicardia? Visto che li ho una volta L’anno più o meno ? Grazie per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha episodi sporadici può evitare di fare profilassi continua. L'alternativa ai farmaci è l'ablazione transcatetere che risolverebbe definitivamente il problema. Saluti

alex ha chiesto:

Buongiorno Dottore, Dovendo assumere beta bloccanti per ridurre frequenza cardiaca,vado dagli 80-93 bpm,il medico di base mi ha prescritto 2,5mg di Nebivololo o in alternativa Bisoprololo 2,5mg.Quale dei due farmaci ha meno effetti collaterali sulla sfera sessuale? Ho letto che creano Disfunzione erettile. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono entrambi betabloccanti e hanno gli stessi effetti collaterali sulla sfera sessuale. Saluti

Franco ha chiesto:

Buonasera Dott. Raviele. Ho 22 anni e fino allo scorso maggio praticavo attività sportiva piuttosto intensa per 6-7h/settimana. Sono una persona ansiosa e dopo un periodo di stress ho iniziato ad avere rare extrasistoli ventricolari (qualche episodio di coppie, forse una tripletta), problemi di stomaco (gastrite cronica), cardiopalmo non aritmico specie dopo i pasti e, dopo qualche tempo, giramenti di testa probabilmente per postura scorretta e non apparentemente legati ad aritmie. ECG, holter, ecocardio, Rx torace negativi per patologie, visita cardiologica perfettamente idonea a detta del cardiologo. Non ho familiarità per morte improvvisa, eccetto una bisnonna morta a circa 35 anni. Nei primi ecg vi erano onde T negative in V1-V2, incisione nel qrs tipo frammentazione e ritardo destro in V1-V2. Dopo un mese di detraining ho fatto un altro ecg che non presentava queste alterazioni. Da mesi le palpitazioni sono quasi nulle ma compaiono prevalentemente dopo sforzi o in momenti di forte tensione emotiva, per questo non riesco a riprendere l'attività sportiva e ho difficoltà anche in certi momenti della giornata. Non ho mai fatto un test da sforzo al cicloergometro. Consiglia qualche approfondimento?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'unica cosa in più che può fare è una risonanza magnetica cardiaca per escludere una cardiomiopatia aritmogena ventricolare destra. Ne parli con il suo cardiologo di fiducia. Saluti

hootie ha chiesto:

Buongiorno, non ho particolari problemi di salute, sono alto e molto magro e conduco una vita normale; ad un controllo cardiologico mi è stato rilevato un "soffio telesistolico" con consiglio di un ecocardio doppler ; devo preoccuparmi ? grazie professore.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha un lieve prolasso valvola mitraglio. Se è così non è nulla di preoccupante. Saluti

Eleonora ha chiesto:

Buonasera Professore,ho una domanda per mio marito di cui forse ricorda ancora il problema.67 annioperato nel 2003 con sostituzione valvola aortica e mitralica,cura coumadin con controllo INRI.Nel 2014 durante un controllo trovato FA,cura farmacologica con almaritm 100 mg mattino e sera,passata e tornata qualche mese nonostante cura.Il cardiologo ha sostituito almarhitm con cordarone,prima due al giorno per una settimana poi uno,me lui non sopportava effetti collaterali tipo abbassamento vista,forte debolezza e problemi tipo valori inri a 4 cosè dopo 15 giorni ha smesso e FA non era nemmeno passata,Ora ha ripreso almarhitm 2 al giorno+1/4 lobivon al mattino,ma da tre giorni i battiti sono sempre più bassi,48,42,45,la pressione stabile 110-70,ma lui si sente stanco e debole dopo aver avuto anche un'influenza intestinale.Ha paura dei battiti troppo bassi mentre prima durante FA prima della cura aveva anche 95..ora il cardiologo gli ha detto di sospendere il lubivon ma i battiti anche oggi eqno 42,siamo preoccupati,quando aveva fatto holter era in FA mentre prendeva cordarone,ora da una settimana non più ma questa bradicardia severa ci preoccupa,grazie per il suo prezioso parere,cordiali salutix

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Bisogna fare un ecg e vedere a cosa è dovuta la bradicardia. Eventualmente bisogna ridurre o sospendere l’Almarytm. Meglio contattare il cardiologo curante. Saluti

Ada ha chiesto:

Buonasera dottore volevo chiederle anche perché lei mi da serenità avverto dei dolori al petto che mi gira dietro le spalle la paura mi manda in ansia ho fatto ecocardiogramma un mese fa tutto nella norma a parte una piccola perdita questi sintomi la causa è il cuore o può essere dovuta al reflusso gastroesofageo visto che ne soffro ? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che siano disturbi di natura cardiaca. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. secondo la sua provata esperienza un uomo di 60 anni che ha avuto la provata (Holter) dimostrazione di episodio f.a. dopo malessere con lipotimia ( paz. iperteso in trattamento con sartano) , DEVE assumere anticoagulante os oppure no ? Grazie e buona giornata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha solo l'ipertensione si tratta di una punteggio CHA2DS2-VASc di 1 e, secondo le linee guida europee sulla gestione della fibrillazione atriale, deve essere trattato con anticoagulante orale. Saluti

Franco ha chiesto:

Ringrazio per la risposta, dati i miei 74 anni, devo dire che le mie condizioni sono abbastanza buone, cammino un paio di ore al giorno, quasi con costanza, resta da precisare che camminando alle volte quando il percorso diventa faticoso, in salita, dopo un pò devo recuperare fiato sostando anche solo per mezzo minuto. Questo penso sia definito nelle conclusioni del test da sforzo.Devo preoccuparmi ? Conclusioni : rapido incremento della FC con presenza di BEV isolati tipo BBdx durante lo sforzo, presenti anche nella fase di recupero. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico. Meglio che consulti il suo medico curante. Saluti

Romeo ha chiesto:

Egregio dott pressione buona prendo triatec 5mg e ranexa 375 cardiospirina per sex viagra ,conviene quel giorno sospendere cardiospirina la saluto e la ringrazio.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c’e motivo di sospenderla. Saluti

franco ha chiesto:

Salve,sono in sovrappeso di circa 25 kg,e soffro di fap,facendo dieta e scalando fino ad ottenere peso forma potrebbe la fap scomparire?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E’ possibile...in ogni caso se va giù di peso è benefico per la salute. Saluti

PAN ha chiesto:

Buona sera Egregio Dottore, Le chiedo se il Tripialm potrebbe essere un farmaco funzionale essendo lo scrivente in terapia con Cardura 4mg. e Pritor Plus 80/12.5 perchè ultimamente ho avuto un picco pressorio infatti prendevo metà Cardura da 2 mg. e Pritor 40.Inoltre che incidenza ha l'assunzione del Triopalm sulla sfera sessuale. Ultima cosa è che prendo l'antipertensivo dall'età di 16 anni. Cordilamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Come faccio a risponderle? Deve provarlo per sapere se è efficace e ben tollerato nel suo caso. Non dovrebbe incidere sulla sfera sessuale. Saluti

Franco ha chiesto:

Buon giorno dottore Ho fatto un Test da sforzo al cicloergometro Valutazione : Test negativo per ridotta riserva coronarica. Non sintomi , non modifiche ECG specifiche per ischemia inducibile a FC significativa, presenza di BEC isolati, normale incremento pressorio. Conclusioni : rapido incremento della FC con presenza di BEV isolati tipo BBdx durante lo sforzo, presenti anche nella fase di recupero. Non variazioni del tratto ST-T . TEST massimale a basso carico , negativo per induzione di ischemia. Mi dia , per cortesia un consiglio ...devo procedere con altri controlli oppure non esistono particolari problemi ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Non mi sembra, comunque, una situazione preoccupante. Saluti

Fabio ha chiesto:

Buongiorno dottore, ormai da un anno e mezzo (data dell'ultimo episodio di FAP) sto prendendo Bisoprololo 2,5 al giorno e Cardioaspirin, terapia che sembra tenere a bada la fibrillazione; domanda: in caso di emicrania o per altre algie posso prendere il Moment 200 o va in contrasto con la Carioaspirin? Attualmente, al bisogno, prendo la Tachipirina. Grazie e saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

serena ha chiesto:

buon pomeriggio professore volevo chiederle a vole mi capita di avere un dolore al lato destro del petto che arriva dietro alla scapola anche quando respiro e causato dal cuore? ho fatto tutti i controlli ho solo un lieve prolacsso mitralico grazie per la sua cortese disponibilità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il disturbo riferito non ha le caratteristiche del dolore cardiaco. Saluti

ERNESTO ha chiesto:

SALVE DOTT.E LA PRIMA VISITA CHE FACCIO .PROVA DA SFORZO.ESITO TEST INTERROTTO AL PRIMO STEP PER PRESENZA DI NUMEROSE ESV.......PROFILO PRESSORIO NELLA NORMA....ASSENZA DI MODIFICHE SIGNIFICATIVE DEL TRATTO ST.T RISPETTO AL BASALE...PZ ASINTOMATICO PER ANGOR E DISPNEA .SI CONSIGLIA ECO CARDIO COLOR DOPLER.ECG DINAMICO.E DA PREOCCUPARE. GRAZIE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha delle extrasistoli sopraventricolari, bisogna capirne la causa. E' il motivo per cui le hanno prescritto ulteriori accertamenti. Non mi sembra, comunque, un problema grave. Saluti

nic ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, Sono un signore di 32 anni, affetto da insufficienza aortica moderata monitorata annualmente a seguito di endocardite batterica che mi ha danneggiato la valvola aortica a dodici anni, curata con punture domiciliari ogni 21 giorni di Pennicillina. Assumo bisoprololo a piccole dosi per una lieve tachicardia , ed eseguo la profilassi per l' endocardite infettiva con Amoxicillina 2 gr. in caso di manovre odontoiatriche. Non ho mai sostenuto il vaccino, ma assumo su indicazione del cardiologo un lisato batterico della Ismigen per prevenire episodi di faringite. Vorrei sapere cortesemente , se secondo il Suo parere, il vaccino trivalente consigliatomi dal medico di base dal prossimo anno va bene o ci sono altri vaccini specifici per chi è affetto da valvulopatia aortica ? La ringrazio anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco vaccini specifici per chi ha problemi di valvulopatia. Saluti

PIA ha chiesto:

grazie per la risposta mi ha parlato di una terapia con rytmonormbeta 80 poco probabile che possa prevenire gli episodi di fibrillazione atriale. quale suggerimento di farmaco che possa probabilmente prevenire le recidive? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non mi permetto di darle consigli terapeutici. Saluti

melania ha chiesto:

buon pomeriggio dottore grazie per essrci sempre per tutti noi faccio la mia domanda se me lo permette io soffro di extrasistole ho un lieve prolasso mitralico con una lieve insufficenza forse dovuta dala nascita mi ha detto il cardiologo ho notato che sento più extrasistole quando sono seduta oppure mi piego ma soprattutto dopo i pasti quale potrebbe essere la causa ho fatto gli ultimi controlli a dicembre 2016 grazie infinitamente per la sua cortesia arriverci un abbraccio grande

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le extrasistoli le sente di più da seduta o quando si piega in avanti perché il cuore viene maggiormente a contatto con la parete toracica. Inoltre i pasti provocando distensione della parete gastrica possono fungere da spina irritativa e favorire la comparsa di extrasistoli. La causa delle sue extrasistoli verosimilmente è il prolasso mitralico a cui spesso si associa l'ansia. Saluti

Laura ha chiesto:

Buonasera,a mio papà (77 anni) durante un ecg a riposo gli è stato riscontrato blocco di branca AV di primo grado? Questo non li causa nessun sintomo. Assume farmaci per pressione alta triatec e cardioaspirina se non ricordo male. Grazie Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un blocco AV di primo grado è un reperto frequente a 77 anni e in genere non è associato a rischi immediati, va solo seguita la sua evoluzione nel tempo con controlli periodici ogni 6 mesi. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio dottore solita fibrillazione atriale ho fatto l'ennesimo holter e risulta che gli episodi che io scambiavo per tachicardia o nodo alla gola sono episodi di pochi secondi di fibrillazione che entra ed esce l'holter ne ha registrato ben 4 che io ricordo benissimo a che ora sono avvenuti , trovando riscontro nella registrazione. inoltre il cardiologo che ha letto mi ha detto che i battiti sono piuttosto bassi intorno a 58/60 ma io non avverto alcun problemi. dopo vari antiaritmici qualche mese fa mi hanno sostituito il rytmonorm ( avevo parecchie recidive) con rutmobeta 80 due al giorno , aprovel l,50 2 al giorno e xarelto. le chiedo la terapia e' appropriata inoltre questo entrare ed uscire in pochi secondi dalla fibrillazione puo' procurarmi altri problemi ed e' pericoloso per la vita stessa Dottore prima del risultato dell'holter non davo peso ai vari fenomeni ora invece so che non è tachicardia o extrasistole come io pensavo e sono in tensione e mi spavento al minimo battito attendo un suo consiglio, sono stata contatto con lei spesso sono 10 anni di fibrillazione e non voglio operarmi grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so se la cura sia appropriata, non conosco i dettagli del suo caso clinico. Mi sembra comunque poco probabile che possa prevenire gli episodi di fibrillazione atriale con la terapia in atto. Per il resto posso tranquillizzarla, il rischio che corre è minimo data anche la protezione dell’anticoagulante. Saluti

Gaetano ha chiesto:

Buongiorno,assumo quotidianamente 3/4 perle di Omega 3,per controllare trigliceridi.Posso assumerli in cronico

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

rino ha chiesto:

buonasera dott volevo chiederle io ho avuto sempre la pressione bassa nn superava mai 110 115 ora è un po che la trovo sempre fra 129 134 come mai e se va bene o è alta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente si è innalzata un pò con il freddo ma è ancora normale. Saluti

rocchino ha chiesto:

caro dottore buongiorno e grazie per le sue risposte. ho segnalato al mio medico curante che i battiti spesso scendono sitto 50 btm. ha detto di sostituire l almarytm 100 x 2 prescrivendomi frequil 150 alla sera. vorrei un suo preziosissimo parere e indicazione grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché non si fida del suo medico curante? Saluti

rocchino ha chiesto:

caro dottore buongiorno e grazie per il suo interessante blog. mi capita spesso di avvertire quando passo da seduto alla posizione eretta, giramenti di testa. la pressione e' piuttosto buona mentre i btm sono un poco bassi, ma non accuso stanchezza anzi. secondo lei con l'arrivo delle temperature piu'calde e' il caso di sospensere il cardura o dimezzare il cardicor?. inoltre questi capigiri sono pericolosi? grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrebbe misurare la pressione da disteso e/o seduto e subito dopo essersi alzato per capire se le vertigini sono dovute ad ipotensione ortostatica. Se così è probabile che d’estata dovrà ridurre la dose dei farmaci antipertensivi. Saluti

Tonino ha chiesto:

BUONA SERA DOTTORE VORREI CHIEDERE UN SUO PREZIOSO PARERE IN MERITO AL PROCAPTAN 10 E IL LORTAAN 100 SIA COME EFFICACIA CHE COME EMIVITA ED EFFETTI COLLATERALI MINORI GRAZIE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Basta leggere la scheda tecnica dei 2 farmaci. Saluti

edgardo ha chiesto:

Salve,ogni tanto soffro di extrasistole,prendo il magnesio e mi passano,può essere? saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. le chiedo cortesemente se 10 mg di pravastatina equivalgano a 10 mg di atorvastatina dal punto di vista farmacologico , cioè se i due farmaci sono equivalenti dal punto di vista pratico , oppure uno è superiore all'altro . Grazie , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono confronti diretti tra i 2 farmaci, entrambi sono efficaci. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Buongiorno professore, ho avuto un infarto con lesione del miocardio 4 anni fa con conseguente angioplastica coronarica,inoltre 5 anni fa ho subito l'asportazione della vescica e prostata per neoplasia,con inserimento neovescica,infine soffro di anemia. Scusi l'ardire, ma posso prendere il Viagra ? Grazie e buona giornata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco bene il suo caso clinico e non mi sento di dare consigli azzardati. In linea di massima, comunque, se non assume nitroderivati, se non ha la pressione bassa, se non soffre di angina o scompenso cardiaco, l’assunzione non è controindicata. Saluti

eto ha chiesto:

dott.mi è comparsa la FA questa volta accisp dolore toracico prima non mi era mao capitato ė normale il dolore toracico?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è normale. Ne parli con il suo cardiologo curante. Saluti

Edgardo ha chiesto:

Salve,sono giorni che ho extrasistole quando sono sdraiato a letto,e' normale?Cosa possa fare per scacciarle. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere da distesi le extrasistoli si sentono di più. Per il resto non conosco il suo caso clinico e non so dirle. Saluti

Eugenio ha chiesto:

Gentilissimo dottore ho il valore dell'omocisteina a 56. Molto alta. Il mio medico mi ha prescritto Prefolic 15. Contemporaneamente prendo Lixiana per una tvp al polpaccio. Sono compatibili? La ringrazio anticipatamente per il suo parere.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo interferenze. Saluti

Gianna ha chiesto:

ECG.dinamico:ritmo sinusale di base mediamente normofrequente,mantenuto per tutta la registrazione.raribesv,talora in coppia,con una tpsv di battiti.sporadici bev monomorfi.non pause non alterazioni . ST-T possibile correlazione sintomo-registrazione.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so cosa vuol sapere. L’esito mostra alcune extrasistoli sopraventricolare con un breve periodo di tachicardia. Saluti

Eto ha chiesto:

Gent.mo Prof.le chiedo un suo parere,per l'assunzione di farmaci per la disfunzione erettile. Premesso che sono in terapia con:Xareleto 20 mg;Fleiderina 200mg,Cogescor1,25xdue volte al di e Plaunac 20mg,per episodi di FAP.Mi sono rivolto al mio medico di base per la prescrizione diel farmaco Levitra o altro,il quale mi ha sconsigliato l'assunzione di questi farmaci in quanto potrebbero procurare infarto considerato il mio problema cardiaco e la tipologia dei farmaci che assumo.Sinceramente leggendo le controindicazione di questi farmaci non mi sembra aver letto che ci siano contrioindicazione per la mia patologia e controindicazioni per i farmaci che assumo.Le chiedo gentilmente di darmi un consiglio per risolvere il problema se non posso assumere questa tipologia di farmaci . Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo controindicazioni. Saluti

PIA ha chiesto:

gentile dottore nella fibrillazione atriale con moltissime recidive , quando i farmaci antiaritmici non hanno piu effetto , escludendo l'intervento vorrei per cortesia sapere la differenza tra il congescor e il cosyrel quale mi consiglia? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Congescor contiene come principio attivo il bisoprololo, il Cosyrel il bisoprololo e il perindopril. Il secondo è più indicato nei pazienti ipertesi. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,una coronaria ostruita al 60 per cento conviene fare un 'angioplastica,oppure tenerla sotto osservazione con rcg da sforzo ho scintigrafia.ps puo' rimanere per sempre al 60 per cento'''grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere se la stenosi coronarica è inferiore al 70% non si segue l’angioplastica. Non sono mago e non so dirle se la lesione rimarrà stazionaria. Saluti

rocchino ha chiesto:

gentilissimo dottore buongiorno. mio figlio operato di stenosi aortica e difetto interventricolare ampio assume lopresor 100 meta' mattina e meta' la sera e losazid la mattiba. per problemi relativi all alopecia il medico curante gli ha prescritto soluzione di aminoxidil. potrebve dirmi se ci sono controindicazioni fra questa soluzione e i farmaci che assume? frazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta

messi ha chiesto:

salve dott,volevo un suo giudizio ,su questo controllo dal mio cardiologo,cuore ,toni ritmici,parafonici.lieve soffio sistolico\1-2\6l\apicale .ECG .RITMO sinusale \78bpm\ con pr e qt nei limiti das.bbdx completo dalla dimissione..grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco che giudizio dovrei darle. Saluti

Renzo ha chiesto:

Gentilissimo dottore le scrivo per mia mamma che ha 85 anni, prende diversi farmaci tra cui vasexten mattina e sera,lasix,cardicir la mattina, sta abbastanza bene ma la sera quando si corica avverte una leggera tachicardia che poi passa addormentandosi?devo approfondire e portarla dal cardiologo?la ringrazio molto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra un problema da investigare. Saluti

Yulia ha chiesto:

Salve dottore,avrei bisogno di un suo parere sulla situazione di mia madre 70 anni. HA subito una settimana fa l'intervento chirurgico della sostituzione della valvola aortica calcifica con successo.Purtroppo al terzo giorno dall'intervento mia madre ha cominciato di soffrire della fibrillazione atriale molto forte ,frequenza cardiaca circa 150 battiti.Trattata con il flebo, la fibrillazione era rientrata.Purtroppo oggi al 7 mo giorno dall'intervento si è rappresentata.I medici dicono che è un effetto postoperatorio passeggero, io invece temo che rimanga.Le danno come cura pure le compresse di diuretico Lasix ed altro,ho letto che questi diuretici possono provocare le aritmie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che la causa della fibrillazione atriale postoperatoria nel caso di sua madre sia l’impiego di diuretico. Saluti

PIA ha chiesto:

gentile dott piu' volte mi sono rivolta a lei per la fibrillazione atriale con recidive quasi quotidiane , ho provato tutti i farmaci antiartimci ma non hanno piu effetto.in ultimo o l'intervento o consigliata la terapia con bisoprololo fumarato cosyrel 5mg/5mg le chiedo questo farmaco che ha la funzione di mettermi sempre in fibrillazione che non percepiro' puo' essere efficace o potrebbe produrmi altri danni? la ringrazio mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Cosyrel è una combinazione di 2 farmaci, il bisoprololo e il peridopril, che viene impiegato come antipertensivo. Il bisoprololo può anche servire a ridurre la frequenza cardiaca in corso di fibrillazione atriale. Potrebbe essere efficace nel suo caso ma bisogna saggiare la risposta individuale per poterlo dire con certezza. Stesso discorso vale per la tolleranza. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore oggi ho fatto un holter a 6 mesi dalla procedura, un 24/h. L'esito è Costante ritmo sinusale normofrequente. Sporadici battiti ectopici atriali, anche con conduzione intraventricolare aberrante, in un occasione ripetitivi per pochi complessi. Rarissimi battiti ectopici ventricolari Non pause sistoliche significative Normale QT. Posso chiederle come sono questi esami, e cosa significa la parte sull'"aberrante" ? Mi segna 30 VE 73 SVE 4 salve SVE 2RR

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Aberrante vuol dire che l’impulso elettrico che nasce negli atti si trasmette ai ventricoli in maniera rallentata in uno dei filamenti che conducono l’elettricit In quanto l’impulso anticipato trova uno dei filamenti in periodo refrattario alla conduzione. È un reperto che non desta alcuna preoccupazione, così come il numero di extrasistoli che tutto sommato è basso. Saluti

Massimo ha chiesto:

Salve,oggi dopo aver preso fluimucil mi si è alzata la pressione 85/170 ed ho iniziato ad avere extrasistole.Faccio terapia con triste da mg 5 e almarytm 100x2 per alcuni episodi di Fao.La domanda è,questo sbalzo di pressione a cosa potrebbe essere dovuto? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non glielo so dire Saluti

Massimo ha chiesto:

Salve scrivo in merito ad u fatto successo oggi,ho avuto tre episodi di fap e sono in terapia con almarytm 100×2 e con triste da mg5.Oggi dopo pranzo,ho preso una bustina di fluimucil perché sono un Po raffreddato,ho iniziato sentire delle extrasistole e ho misurato la pressione e era 85/170,dopo piano piano e ritornata nella norma. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma quale è la domanda? Saluti

PIA ha chiesto:

gentile dottore ho piu volte chiesto un consulto ed è stato sempre di grande aiuto soffro di fibrillazione atriale curata farmacologicamente da 10 anni ultimamente ho sotituito la terapia dell rytmonorm 425 2 volte al giorno con rytmobeta 80 2 al giorno, perche con il rytmonorm ho cominciato ad avere recidive continue dal mese di settembre. ma rytmobeta non va bene ho sempre recidive. premetto che ho ipertiroidismo per ora tranquillo . al rytmobeta prendo come prima aprovel 300 e xarelto il problema si sta equiendo che fare? canbiero' rytmobeta? ho terrore di fare l'intervento vivo malissimo mi dia un consiglio grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so se ha già provato la flecainide. Se si non le restano molte possibilità... ho fa un intervento di ablazione transcatetere o accetta la fibrillazione atriale cercando di controllare la frequenza cardiaca in corso di aritmia. Saluti

adriano ha chiesto:

Gentile Professore,grazie per il consiglio datomi.Vede ho 51 anni ed sono in terapia cronica con almaritm,non è una bella cosa anche da un punto di vista psicologico mi sento "ammalato" forse ancora prima del tempo.Non vale proprio la pena tentare la pillola al bisogno?Cosa potrei fare per risolvere il problema? Cordialmente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certo che può provare la strategia "pillola al bisogno" ma dopo averne testato l'efficacia e la sicurezza in Ospedale...in ogni caso non è una terapia risolutiva. Saluti

adriano ha chiesto:

Buongiorno Professore,volevo un consiglio in merito al mio caso,ho avuto quattro episodi di fibrillazione atriale in tre anni e mezzo ed ora sono in terapia con almarytm 100x2 e tirate per una lieve ipertensione.Velevo sospendere la terapia con almarytm e adottare la pillola al bisogno,lei cosa ne pensa in merito? Cordialmente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se va bene con la profilassi cronica perché sospendere il farmaco? Oltretutto è iperteso e il rischio di recidive aritmiche non è basso. Saluti

Eleonora ha chiesto:

Buonasera Professore,le chiedo gentilmente un parere riguardo a mio marito,67 anni,operato nel 2003 per sostituzione valvole aortica-mitralica e terapia con coumadin.Nel 2016 riscontrata durante visita cardiologica FA.Terapia:Almarytm 100 mg mattino e sera,oltre al coumadin,e passata dopo una settimana con proseguimento terapia.Venti giorni fa dopo visita controllo ancora FA.Il cardiologo ha prescritto cordarone 200 due alla sera per una settimana e poi mezzo lobivon+ 1 cordarone la sera,sempre col coumadin.Purtroppo dopo una settimana di assenza ora lui è in FA si può dire permanente da qualche giorno(abbiamo macchinetta per verificare).Il cardiologo si consulterà con un aritmologo per ablazione,ma noi siamo molto preoccupati,in cosa consiste ed è efficace?Il cordarone gli causa molta stanchezza e malessere.Grazie per la risposta ,saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'ablazione consiste nel distruggere con un catetere introdotto attraverso le vene nell'atrio sinistro le zone di cuore responsabili della fibrillazione atriale. In un caso come quello di suo marito le percentuali di successo sono del 50-60%. Saluti

Michela ha chiesto:

Buonasera sono una fumatrice faccio uso di Fluimucil 600 più volte in un mase per tutto l'anno, desidererei sapere le controindicazioni

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono cardiologo e Aritmologo e rispondo a domande riguardanti la mia specializzazione. Chieda al suo medico curante o più semplicemente guardi la scheda tecnica del farmaco. Saluti

oro ha chiesto:

Buona sera dottore una domanda assuno prelectal 5/1.25 e cardicor 2.5 per la pressione ho fatto analisi del potassio con esito 3.88 (3.80_5.80) il valore non e basso?oppure va bene grazieC3XU

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È tendenzialmente basso ed è effetto del diuretico indapamide contenuto nel Prelactal. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo Prof,.da circa um mese accuso del dolori al torace di lieve entità durante il rapporti sessuali,che poi successivamente scompaiano.Premetto che ho eseguito ECG,ECO,e prova da sforzo con esiti negativi nel mese di ottobre scorso.Le chiedo se sia opportuno ripetere gli esami?Assumo i seguenti Farmaci per episodi di FAP:Congescor 250mg ;Fleiderena 200;Plaunac 20.La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il disturbo potrebbe essere di natura anginosa, meglio ne parli con il suo cardiologo curante. Saluti

Lorenzo ha chiesto:

Quindi dottore piu si lavora ad alte fc e piu i battiti a riposo tendono a calare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si

Lorenzo ha chiesto:

Buon giorno dottore non so se la domanda sia inerente al suo blog, però volevo chiederle se visto che la bradicardia a riposo è una conseguenza di allenamenti intensi in atleti di endurance, sarei curioso se questa di conseguenza migliori anche le prestazioni ed il recupero da una sessione di allenamento.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, è solo espressione di un ipertono vagale a riposo per bilanciare l’ipertono simpatico durante l’esercizio fisico intenso. Saluti

messi ha chiesto:

salve,dott,ho sempre avuto la pressione ottima e i battiti normali,oggi misurando la press,cè stata un 'inpennata 155,90,e 97 battiti ,senza nessun sintomo e senza un perché,potrebbe essere ansia''grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe, ma io non conosco il suo caso clinico. Perché non ne parla con il suo medico curante? Saluti

sergio ha chiesto:

Intanto grazie per la risposta,ma prendendo 2 pasticche di potassio da 600 mg non sono troppe?La causa quale sarebbe? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Saluti

sergio ha chiesto:

Egregio Dott.ho avuto pochi episodi di fap sempre cardioverdtiti con farmaco al ps.Mi hanno sempre trovato il potassio da 3,31 a 3,80 il range.Eventulmente posso prendere in cronico kcl retard 2x600 8/20 per mantenere i parametri di potassio giusto,oppure in alternativa cosa posso fare? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda pure il potassio...ma non credo che sia questa la causa degli episodi di fibrillazione atriale. Saluti

ANDREA ha chiesto:

Buongiorno Dott.questa mattina mi sono automisurato la pressione arteriosa,e ho la massima 150,la minima77 e 70 pulsazioni.Gentilmente volevo sapere se devo preoccuprmi.Premetto che la misuro spesso e non e mai andata oltre i 140 con minima e pulsazioni sempre ai soliti parametri.in attesa di una risposta saluto e ringrazio cordalmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La PAO massima è un po’ alta. La ricontrolli, comunque al momento non c’è motivo di preoccupazione. Saluti

Giuseppe ha chiesto:

Sono un podista amatore da circa 20 anni.brachicardico nello scorso mese di novembre ho avuto il primo episodio di FAP. Ne ho avuto altri 2 ed ho effettuato l'ablazione. Mi hanno prescritto il lixiana 60 x 2 mesi ma ho problemi gastrici. Domanda: posso prendere qualcosa? Posso correre?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

prenda del Pantoprazolo come protettore gastrico. Per i primi 2-3 mesi dopo l'ablazione faccia attività sportiva moderata. Saluti

angelo ha chiesto:

Salve Dott.ho fatto ecodopler alle carotidi con questo esito:Pervietà con ispessimento intimale di grado lieve della carotide comune,bulbo carotide esterna e interna bilateralmente,con normale segnale ecodoppler,lievemente incrementato per ridotta compliance parietale,in assenza di stenosi e modicamente significative.Arterie vertebrali pervie e ortograde.Arterie succlavie normale flusso. Un suo commento. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' un reperto normale alla sua età. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio dottor raviele soffro di fibrillazione atriale trattata con farmaci malgrado cio' sono soggetta a recidive frequenti, leggendo i vari articoli medici presentati su riviste scientifiche parlano, a proposito di fibrillazione atriale oltre che di rischi di ictus anche di morte improvvisa. Le chiedo anche la fibrillazione atriale in un cuore sano puo' portare alla morta improvvisa? MI e' stata consigliata la cardioversione....ma mi terrorizza non la faro' mai la ringrazio vivamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La fibrillazione atriale non è causa di morte improvvisa. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo dottore,leggendo una domanda posta da un utente,il quale esponeva i rischi derivante dall'assunzione della Flecainide come terapia per episodi di FA ,come arresto cardiaco,scompenso,morte prematura,ecc.... Lei riferiva che se non Vi erano patologie cardiache organiche in particolare ischemiche non si corre alcun rischio. Premesso che assumo Fleiderina 200 per episodio di FA e non sono affatto tranquillo,avendo appreso i rischi derivanti dagli effetti collaterali,nonostante ho eseguito ECG,Eco cardiogramma .prova da sforzo,senza alcuna presenza di patologie organiche. La domanda che voglio porla é la seguente :dato che la terapia con Flcainide se funzione viene mantenuta nel tempo,non si corre il rischio che se si inizia la terapia senza patologie cardiache organiche, e nella tempo si può creare un ischemia senza accorgersene,pensando che gli esami precedenti erano negativi.Questo può essere un rischio da valutare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con controlli periodici, ogni 1-2 anni si riesce facilmente a capire se si è instaura una patologia cardiaca organica. Saluti

Marta ha chiesto:

Gentilissimo dott.,Da bambina mi fu diagnosticato il dotto di botallo perv io, è fui ricoverata per chiusura del dotto con device, a 17 mesi.durante l intervento il chirurgo visto che la pervieta' era microscopica decise di non intervenire e mi fu detto di fare vita normale senza più controlli. Ora dovro fare uso di pillola anticoncezionale per ovaio policistico.secondo Lei ci sono controindicazioni? Dovrei fare altri controlli? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo...ma un controllo cardiologico con un ecocardiogramma potrebbe essere utile per fugare tutti i dubbi. Saluti

Franco ha chiesto:

Egregio Dott.eseguo terapia da 9 mesi con almaritm 100x2 per pochi episodi di fap.Mi sono documentato e ho scoperto che può causare infarto,morte prematura,scompenso cardiaco ecc.ecc.Sono allarmato devo sospendere la terapia? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non ha una cardiopatia organica, in particolare ischemica, non corre alcun rischio. Saluti

luna ha chiesto:

Buonasera,sono una donna di 33anni,sovrappeso.In passato ho sofferto di ansia,che curo.Qualche volta mi capita di avere dolore al centro del petto,che di presenta come uno schiacciamento al centro del petto,forte,che fura qualche secondo.Poi mi rimane il dolore,ma meno forte.E'successo stasera,forte dolore al centro petto,avevo paura di morire,poi dolore meno forte che rimane.Ho paura mi venga un infarto.Non fumo,ma mangio troppo,compreso oggi.Devo andare sl ps?esami ecg fatti un anno fa

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembrano disturbi sospetti per un problema cardiaco. Saluti

Pasdan ha chiesto:

Ho scoperto per caso di soffrire di extrasistole ventricolari (ne ho circa 24 mila al giorno). Più di 5000 prematuri ventricolari, 2/3 coppie, 1500 episodi di bigeminismo e 500 di trigeminismo. Non le ho mai sentite. Sembra che ci sia anche ipertrofia ventricolare. Secondo lei, necessaria Ablazione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo..ma consulti un cardiologo. Saluti

Carli ha chiesto:

Salve soffro di fap,con la mia compagna volevamo programmare un figlio,possono esserci problemi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nessun problema. Saluti

francesco ha chiesto:

Salve, dottore seguo il suo "forum" da un po leggo che ad un utente con 4ep in 4 anni da un 65/70% di risoluzione affermando che l'ablazione quasi mai è risolutiva. Pochi post prima però ad un caso identico dava un 80% di libertà da recidive, non citando che quasi mai l'ablazione risolve. Può dirmi quale delle due opinioni dovrei seguire avendo io 20 anni e avendo avuto 3 episodi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nei giovani senza cardiopatia organica la percentuale di successo è più elevata e si avvicina all’80%. Saluti

Rossano ha chiesto:

Salve,ma secondo lei con quattro episodi in quattro anni vale la pena fare ablazione?Potrebbe a che essere che non si riprendi piu'??? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' raro che la fibrillazione atriale parossistica scompaia senza un'adeguata terapia. Saluti

Rossano ha chiesto:

Carissimo dott.ho fatto visita al monzino per recidiva di fibrillazione atriale ne ho avute 4 in 4 anni e mi hanno consigliato crioablazione.Chiedevo se solo per 4 episodi vale la pena farla.Ma che sicurezza di riuscita avrei nel tempo,e risolutiva?Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

65-70% di successo. Quasi mai l’ablazione è risolutiva, spesso riduce drasticamente le recidive aritmiche. Saluti

lorenza ha chiesto:

Buona sera Dott. fumo 2 sigarette al giorno .Mi e successo oggi appena spenta mi son partite tante extrasostoli e subito frequenza a 137 bpm. Nel giro di 2 munuti e passata. Non nascondo che soffro di ansia e ho tanta paura. Le ho scritto altre volte.Pensa che sia stata la sigaretta o la paura che mi ha scatenato la tachicardia? Grazie se mi risponderà

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Immagino la paura. Saluti

Michele ha chiesto:

Buonsera dottore ho fatto un ecocolordopler andando a constatare che in valvola aortica ho un diametro dei bulbi di 37mm e un prolasso della semilunare anteriore creando un rigurgito di vc 0.5 è grave? C'è bisogno di qualche terapia? La ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico, meglio che consulti un cardiologo. Saluti

VINCENT ha chiesto:

Nel 2014 dopo infarto e 2 angioplastica coronarica con impianto di 2 stent , seguo come terapia 1 Pantoprazolo 20 – 2 Ramipril 2,5 - 1 Bisoprololo emifumarato 2,5 – – 1 clopidogre - 1 Atorvastatina 20. Al momento i valori erano: TSH, FT3 ED FT4 nella norma. Il 30.03.2015 eseguo ECG Holter con questi risultati: frequentatissime (oltre 18% dei battiti totali 13760) parasistolia ventricolare monomorfa: tre coppie ventricolari, sporadiche exrasistoli sopraventricolari isolate (87 battiti), per cui il mio medico mi prescrive il cordarone 200 1 compressa al dì, poi ridotta 5/7. HOLTER DEL 25.05.2017: ritmo sinusale con fc media 54/min; sporadiche extrasistoli ventricolari isolate ( 0,01% 7 battiti totali) sporadiche extrasistoli sopraventricolari con una coppia ( 0.01% 6 battiti totali) AL 03.06.2017 valori del TSH= 0.32 FT4 = 1.84 AB ANTI TIREOGLOBULINA E ABTPO NEGATIVI VISITA ENDOCRINOLOGICA: IPERTIROIDISMO DA AMIODARONE E QUINDI TERAPIA CON TAPOZOLE 5 MG 1/2 cp AL DI’. VALORI AL 28.12.2017 TSH= 1.3 T4 LIBERO = 1.59 VISITA ENDOCRINOLOGICA: CONTINUA TAPAZOLE CON PROPOSTA DI SOSPENSIONE AMIODARONE E RIVALUTAZIONE QUADRO HOLTER DOPO 2 MESI In attesa di Holter e visita cardiologica La mia domanda è: sospendere l’amiodarone o continuare a prenderlo?. La ringrazio per la cortesia e Le auguro buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io lo sospenderei, ma meglio che decida il suo cardiologo curante. Saluti

Sergio ha chiesto:

Gentile dottore, può il Ramipril da 5 mg. causare bocca amara, gusto toner o chimico?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è possibile. La perdita o cambiamento del gusto è un effetto collaterale non comune del Ramipril, che si verifica in meno di 1 su 1000 pazienti che assumono il farmaco. Saluti

gerardo ha chiesto:

DEVO FARE LA SCINTIGRAFIA DA SFORZO E SONO DIABETICO PRENDO ANCHE TRIPLIAN 10-+2,5-+5MG--PROVISACOR 10MG CARDIO ASPIRIN 100MG QUALI DI QUESTI CONTIENE BETA BLOCCANTI E CANTAGONISTIFACCIO ANCHE USO DI INSULINA 10 UL PER TRE VOLTE AL DI E METFORMINA DA 500 PER TRE VOLTE AL DI

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Tripliam contiene 5 mg di amlodipina che è un calcioantagonista. Saluti

gaetano ha chiesto:

Salve sono in terapia con almarytm 100x2 per alcuni eventi di fap,ho fatto holter 24 ore con questo esito:ritmo sinusale per tutta la registrazione con conservata variazione circadiana di fc. conduzione av ed iv nella norma .non pause rr critiche. rarissimi besv isolati,una copia ed un breve rum di 3 battiti a fc 144.due ectopie ventricolari in copia.non modificazioni critiche di stat.Sono in ansia,come và. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi particolari. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Grazie della risposta. Ho portato Even recorder per 3 mesi ma non sono riuscita a misurare quel tipo di aritmia pwrche molto rara. Secondo lei comunque può essere una aritmia grave?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma è impossibile risponderle se non sappiamo che effettivamente è un’aritmia e di che aritmia si tratta. Saluti

ALBERTO ha chiesto:

Operato il 16.11.2017 di valvola aortica ed aorta ascendente.Sostituzione valvola con valvola biologica. Terapia: Cordacor (bisoprololo) mg5 e coumadin con INR.In ospedale mi è stato detto che dopo due mesi, quindi il 16.01.2018, sostituire coumadin con cardioaspirina e smettere INR. Devo quindi continuare anche con cordacor mg5? Per sempre? Grazie, cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Evidentemente le è stata sostituita la valvola naturale con una valvola biologica. Questo giustifica l'interruzione del Coumadin. Circa il Cardicor, se continuare o meno deve chiedere al suo cardiologo curante. Saluti

Marco ha chiesto:

Egr Dr. ho 69 anni e sono in terapia, per fibrillazione atriale persistente, con Eliquis 50 mg (2cp al dì), Almarytm 100 (1/2 cp x2 al dì) Sequacor 5 mg (1 cp al dì) Pantorc 20mg (1cp al dì). Da marzo 2016 sono in ritmo sinusale e non ho particolare patologia sottostante. Le chiedo se , a suo avviso , sarebbe possibile sostituire l'ELIQUIS con un anticoagulante meno "pesante". La ringrazio per la gentile disponibilità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è possibile. Saluti

nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, avrei bisogno di un Suo parere. Le riporto i miei esami: A dodici anni, a seguito di una faringite streptococcica con febbre, mi è stato diagnosticato una cardiopatia reumatica che mi ha “graffiato” la valvola aorta (insufficienza aortica di grado lieve/moderato) monitorata con controlli di elettrocardiogramma ed ecocardiografia ogni dodici mesi. è stata con punture domiciliari ogni 21 giorni per cinque anni di Triwycillina da 1200000. Mi è stato prescritto dal cardiologo curante  circa sette anni fa  il B-bloccante Bisoprololo fumarato - Cardicor 2,5 mg da ridurre a 1,25 nel periodo estivo (causa due episodi di ipotensione da caldo con pressione arteriosa di 90 la massima e 55 la minima), per ridurre la frequenza cardiaca e la tachicardia. Negli anni la situazione è rimasta invariata. - Elettrocardiogramma (2016): Frequenza 60 bpm Intervallo PR 158 ms Durata QRS 120 ms QT / QTc 418 / 418 MS Assi P-R-T 43 29 58. - Ecocardiogramma Color Doppler ( marzo 2017): Commento: Valvola aorta tricuspidata con lieve fibrosi delle cuspidi che hanno una normale escursione sistolica; normale gradiente valvolare; rigurgito aortico mode-rato a aprtenza centrale e direzionalità verso il lembo anteriore mitralico (velocità delelerazione 2,6; segnale occupa 33% tratto efflusso; back flow in arco (diastole 14 cmq). Aorta alla radice ed ascendente nella norma. Arco ed aorta discendente prossimale nei limiti. Valvola polmonare nei li-miti. Atrio sinistro nella norma. Mitrale anatomicamente normale. Rigur-gito mitralico trascurabile. Ventricolo sinistro nella norma per dimensio-ni, spessori e funzione sistolica. Patter mitralico e DTI (setto laterale:6) come da normale pressione di riempimento del ventricolo sinistro. Settore destro e pressione sistolica polmonare nella norma. TAPSE: 22mm. Peri-cardio nella norma. Parasternale, Aorta:(mm) Radice 35, Ascendente 32, Atrio sinistro:30. Ventricolo sinistro: Diastole: 53, Sistole:32, F.A.: 40%, Setto i.v.:10, Pa-rete 10. FE% 67. Pressione arteriosa 120/70. Asintomatico dal punto di vista cardiovascolare, tendente ad ipotensione nei mesi caldi. Ci sono pareri discordanti sulla terapia medica per l' INSUFFICIENZA AORTICA. Un CARDIOLOGO, mi ha consigliato piccole dosi di Ramipril o Losartan la sera per ridurre il lavoro del cuore e come prevenzione della dilatazione del ventricolo sinistro,  mentre il cardiologo di famiglia gli ha consigliato di proseguire per ora solo con Cardicor dato che il rigurgito è rimasto di grado moderato da circa venti anni e  i vasodilatatori si prescrivono per ipertensione e rigurgito severo. Secondo Lei, è opportuno proseguire con la terapia in atto (b-bloccante Cardicor 2,5) oppure aggiungere un vasodilatatore come l' ACE-inibitore o sartano ? Ho 32 anni GRAZIE. auguri di buon anno

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io continuerei con il Cardicor. Saluti

TULLIO55 ha chiesto:

DAL 1995 PRENDO IL COUMADIN IN QUANTO OPERATO ALLA VALVOLA MITRALE,CHIEDEVO VISTO CHE HO UN ACCESSO AL MOLARE POSSO INGERIRE AUGUMENTIN, E' LA DOSE DI QUANTO?...Grazie...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, dosaggio 1 gr 2 volte al di’. Saluti

doroty ha chiesto:

buon pomeriggio Professore volevo fare la mia domanda ho esegiuto visita ecocardiocolordoppler ed ecg 13 mesi fà mi e stato trovato un lieve prolasso ed una lieve insufficenza mitralica volevo sapere se può peggiorare oppure rimanere stabile soffro di extrasistole volevo sapere se sono dovute dal lieve prolasso e ogni quanto fare i controlli grazie per la sua risposta complimenti per questo magnifico blog lei sempre una persona gentile e corretta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Generalmente un prolasso mitralico lieve rimane tale per tutta la vita. Le extrasistoli sono frequenti in soggetti con prolasso e non hanno per lo più importanza clinica. I controlli vanno fatte ogni 2-3 anni. Saluti

tony ha chiesto:

Assumo prelectal 5/1.25 e mi ritrovo acido urico che varia tra 7.5 /8.2 il medico di base mi consiglia di passare al triatec 10 come giudica Lei questo farmaco?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È un ottimo antipertensivo. Saluti

marcello ha chiesto:

Buongiorno,ogni tanto avverto diversi battiti (15/20) fuori posto cosa potrebbe essere?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un’aritmia, di più non le so dire. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Salve Dott . Stavo facendo una camminata a 5km/h. Mentre camminavo indossava un rilevatore di frequenza cardiaca. I batti erano sui 115/120 poi improvvisamente senza che avessi accelerato il passo è salito a 150 ma io nn ho avverto cardiopalmo. Poi è tornato a 120 circa. Al terzo chilometro all'improvviso ho sentito come una capriola nel cuore e da li subito la freq cardiaca è accelerata come se avesse cambiato ritmo. È durato pochissimo per poi tornare normale. Però subito dopo il simbolo ho sentito un gran calore in viso e nel corpi come se sudassi ma nn ho sudato affatto. Logicamente mi sono spaventata molto anche perché questo sintomo lo avevo provato altre volte anche quando ero a riposo.Mi succede raramente comunque.Questa estate ho portato holter per 3 mesi e fatto prova da sforzO che ha evidenziato tt normale tranne qualche episodio di extrasistole e tachicardia sinusale. La domanda e; questo sintomo non escendo mai stato documentato perché raro può essere diverso dal resto dei sintomi registrati? Cioè chiedo possono coesistere in me diverse aritmie? Secondo lei di cosa si tratta e può essere pericoloso? Posso fare sport?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non esegue una registrazione elettrocardiografica durante il sintomo non è possibile escludere in’aritmia Diversa da extrasistolia. Usi un event recorder (registratore di eventi). Ne parli con il suo cardiologo. Saluti

luci ha chiesto:

Chiedevo se si puo' sospendere dopo i giorni prescritti il farmaco vessel se in maniera graduale. O se si sospende subito se creano problemi grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può sospenderlo subito. Saluti

Luci ha chiesto:

Buonasera mi hanno prescritto il farmaco per la circolazione per due mesi volevo sapere s passati.i due mesi posso sospenderlo subito o in modo graduale grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma di quale farmaco sta parlando? Saluti

tonino ha chiesto:

Buon giorno dottore sicuramente ho formulato la domanda precedente in modo sbagliato il lortaan che come principio attivo e losartan potassico puo creare un aumento indiscriminato del potassio oppure non altera i valori del potassio nel sangue a quali valori del potassio plasmatico puo diventare pericoloso grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non c’è insufficienza renale non vedo problemi. Il potassio dovrebbe essere inferiore a 5.5. Saluti

tonino ha chiesto:

BUONA SERA DOTTORE UNA DOMANDA FORSE STUPIDA IL LORTAAN 100 POSATTICO PER CHI I LIVELLI DI POTASSIO SONO NORMALI NON E CONTRONDICATO COME FARMACO OPPURE IL FARMACO NON INCIDE SUL POTASSIO GRAZIEE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ho capito la domanda. Saluti

Eleonora ha chiesto:

Gent.Dr.Raviele,mi permetto di riscriverle per mio marito.Età 67 anni,operato nel 2003 per sostituzione valvola aortica-mitralica,con terapia coumadin,tuttora in atto.Nel 2016 riscontrata FA durante un controllo cardiologico.Terapia:2 almaritm al giorno,dopo una settimana di terapia passata senza bisogno di cardioversione.Da circa dieci giorni si trova in FAP,misurata e trovata con apposito apparecchio.Terapia del cardiologo:Da stasera 2 pastiglie cordarone 200 mg per una settimana la sera+1 lubivon al mattino(mezzo se i battiti scendono sotto i 60),poi 1 cordarone la sera + lobivon,in attesa di chiamata per cardioversione.Gradirei moltissimo il suo parere perchè ho sentito che cordarone può dare problemi di tossicità e se in caso di successo dovrà continuare a prenderlo.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembra una terapia appropriate e credo che dovrà continuare a seguirla anche dopo la cardioversione. Saluti

rocchino ha chiesto:

caro dottore buongiorno. Secondo lei c e un livello piu' alto del valore dell omocisteina puo' essere un altro fattore della fap? grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco correlazioni tra le 2 cose. Saluti

Satellite ha chiesto:

Buongiorno Egr.Dott Raviele, Qualche anno fa sono ricorso all' assunzione del farmaco.antidepressivo "Sertralina" da 100mg, e adesso dovrei riprenderlo per una ricaduta. Dal momento che nel frattempo da circa un anno assumo xarelto da 20 mg, ci potrebbero essere controindicazioni per l assunzione dei due farmaci in contemporanea? Grazie mille come sempre per la Sua cortese e gentile risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco interazioni tra i 2 farmaci. Saluti

Eto ha chiesto:

Gent.mo dott.si possono assumere compresse di Buscopan, in terapia con Fleiderina 200mg?ci sono interazioni o controindicazioni per questi farmaci? La ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

bruno ha chiesto:

mi è stata dianiosticata fibrillazione atriale con frequenza a 90/95 e pressione 125/80 mi crea una sensazione di pienezza stomaco con necessità di espellere aria può avere attinemza con la fibrillazione distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non penso. Saluti

massimiliano ha chiesto:

Buongiorno,le chiedo ulteriori informazioni in merito al sovraccarico del piccolo circolo evidenziato dalla lastra,poi successivamente ho fatto ecocardiogramma ed è risultato nella norma,la domanda è,il sovraccarico del piccolo circolo è una cosa momentanea o resta per sempre?se rifaccio una lastra adesso con ecocardiogramma normale dovrebbe non esservi più? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso di no. Saluti

Luciano ha chiesto:

Perché i 3 mesi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché nei primi 3 mesi si possono avere aritmie legate all'infiammazione creata dalle lesioni o alla mancata/ritardata cicatrizzazione delle lesioni stesse. Saluti

pierino ha chiesto:

aprofittosempredelle sue risposte ai vari quesiti hosospeso xarelto 15 perestrazione dentale le chiedo lo posso riprendere il giorno dopo grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certamente. Saluti

Luciano ha chiesto:

Buona sera dottore sono stato ablato in radiofrequenza per fap.Appena fatto la puntura transettale mi è partita la fa durante l'intervento continuavo ad esserlo ma quando hanno isolato la vena. Polmonare dx inferiore è andata via si può presuppore che l'intervento sia riuscito? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' probabile, ma bisogna aspettare i primi 3 mesi per avere dati più solidi. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio prof mi sono espressa male da tre anni che avevo la terapia ho cominciato ad avere problemi dopo due anni circa con recidive a febbraio , giugno, ad agosto un flutter documentato stett e ottobre. dopo di che cambio della terapia.grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci sono altri farmaci eventualmente da provare come flecainide, dronedarone e amiodarone se non si vuole prendere in considerazione l’ablazione transcatetere. Ne parli con il suo cardiologo. Saluti

PIA ha chiesto:

egregio prof oggi ho avuto il piacere e l'onore di seguire una sua intervista su youtube. sono da 15 anni in fibrillazione atriale sempre farmacologicamente curata con una carellata di farmaci. fino a ottobre perndevo rytmonorm 4,25 due al giorno, bisoprolo 125 1 al giono , aprovel 150 e xarelto 20 dopo 3 anni ho cominciato ad avwre recidive cosi il cardiologo mi ha cambiato farmaci: rytmobeta 80 2 al giorno, aprovel 150 1 al di' e lo xarelto. dopo 15 giornidi questa terapia si è presentata la fibrillazione dire che sono disperata è poco sono distrutta cosa ne pensa profwssore diquesta nuova terapia ? io sono sempre stata in contatto online con lei ed ho ricevuto sempre risposte esaustive la prego mi dica un suo parere grazie grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che ci sia stata un’evoluzione dell’aritmia che adesso risponde di meno alla terapia farmacologica. In ogni caso penso che una sola recidiva dopo 3 anni di assenza di aritmie non giustifichi un cambiamento di terapia. Saluti

Attila ha chiesto:

Posso assumere lo zoloft per combattere la depressione, avendo avuto nel 2013 un intervento di angioplastica?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

marian ha chiesto:

in paziente di 87 anni, con pressione alta, con terapia 24 su 24 di ossigenoterapia l'assunzione di Clexane e Citalopram quest'ultimo in dose sembrerebbe di oltre 20 mg al giorno puo' creare ematoma emorragico di tutto il busto che ha messo a rischio la vita del pazinete dove era stato paventato intervento a cuore aperto per determinarne la causa..si pensava a una caduta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma come si fa a rispondere a una domanda così impegnativa senza conoscere il caso clinico? Saluti

domenico ha chiesto:

buonasera dott e buo anno anche se in rit vorrei sapere se dato che ho una valvola mitralica meccanica e prendo coumadin se una volta al mese prendo il cialis fa contrasto il cialiss lo prendo la mattina mentre vado da un amica il cumadin alle 17 grazie ps il mio chirurgo ha detto che potevo io volevo solo sapere se fa contrasto grazie tanto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Saluti

mario ha chiesto:

Mi scusi Dottore, vorrei sapere se passando, come da Lei consigliato alla ticlopidina, dovrei continuare a prendere l'omeoprazolo al mattino.Cordialita'

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio se lo prende. Saluti

Nicola ha chiesto:

Salve dottore, Vorrei sapere se il beta bloccante Congescor 2,5 (bisoprololo) prescrittomi per tachicardia , previene anche la dilatazione del ventricolo sinistro nel ins. Aortica lieve a seguito di cardiopatia reumatica ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non ha questa funzione. Saluti

Andrea ha chiesto:

Buona sera dottore il nervo vago che domina nel riposo ha un ruolo anche durante attività sportiva? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Negli sportivi allenati a riposo c'è una predominanza dell'attività vagale e durante l'attività fisica una predominanza dell'attività simpatica. Saluti

Massimo ha chiesto:

Gentile dottore a seguito di fischi alle orecchie e pressione alta la notte il mio medico di fam.mi ha fatto sospendere diuremid 10 e valpression 160 che prendevo da una vita,sostituendolo con plaunac 40.cosa devo aspettarmi con la inserimento di questa nuova pasicca?tiene a bada la pressione anche la notte?secondo lei...prima ..in estate la sera prendevo norvasc 5..poi stabilito che la pressione scendeva troppo abbiamo mantenuto il valpression e diuremid..prendo il cumadin ed ho fatto cardioversione.secondo lei inserendo il plaunac Al posto del valpression mi accorgo del cambio oppure.....la ringrazio con stima

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Come faccio a risponderle? Provi. Saluti

Antonello ha chiesto:

Buonasera dottore... Volevo sapere se posso associare la cardioaspirina al plaunazide 40/25...consideri che da qualche giorno assumo 2 pastcche di lasix 25 per controllare la pressione arteriosa...grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

franco ha chiesto:

Buogiorno prendo dopo i pasti cardirene 100 mg per pregresso infarto ma nonostante l'omeoprazolo ho problemi allo stomaco. Con quale altra molecola posso sostituire questa maledetta aspirina?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con ticlopidina, ma chieda al suo medico curante. Saluti

agostino veltri ha chiesto:

sofro di attacchi di panico e anzia sempre mi viene da piangere prndo al momento lorazepam 30volte a giorno ma adesso smbra che non fanno piu bene posso prendere altro per es.xanax oppure cymbalta grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

la domanda esula dalle mie strette competenze. saluti

gianni ha chiesto:

Buonasera e buon inizio anno dottore. Le chiedo se mentre assumo macladin causa febbre ormai passata però posso anche prendere una pasticca di levitra 10mg, grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Saluti

massimiliano ha chiesto:

Buongiorno dottore,mi scusi per la mia insistenza ma mi sento disorientato è ansioso.In merito alla quarta recidiva di fap avuta in questi tre anni c'è da preoccuparsi,sto andando do verso la cronicità? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Caro Massimiliano, si trovi un cardiologo di fiducia e si faccia seguire, non può curarsi via internet. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Buongiorno infinitamente grazie per il tempo dedicatomi,a proposito di anticoagulamrmto secondo lei dovrei fare terapia,ho avuto quattro eventi di fa da 2014 e faccio espia pe una lieve ipertensione forse causata ansia triatec 7,5 mg Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La scelta in un caso come il suo va discussa tra medico curante e paziente. Saluti

nicola ha chiesto:

Salve dottore, avrei bisogno gentilmente di due info: 1) Leggevo un articolo dove le persone affette da stenosi e insufficienza aortica devono ridurre il consumo di latticini per prevenire la calcificazione della valvola ? 2) la seconda domanda è se l'assunzione di vitamina K o statine previene la calcificazione valvolare? (Sono affetto da insufficienza aortica moderata e in terapia con cardicor e ho 33 anni) saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ne’ una cosa ne’ l’altra hanno un fondamento scientifico. Saluti

massimiliano ha chiesto:

Egregio dottore,le riscrivo il merito alla fap avuta il 25/12 e al problema della lastra fatta in ps done c'era un sovraccarico del picco circolo,ieri ho fatto ecocario doppleper con questo risultato:ventricolo sinistro di normali dimensioni endocavitarie,spessori parietali e cinesi globale.Funzione sistolica conservata fe 60.Normale rilasciamento diastolico.Atrio sinistro lievemente dilatato.Sezioni destre nei limiti.Lembivalvolari mirto-aortici fini e mobili,minima insufficienza mitralica.Fisiologica insufficienza tricuspidale da cui si evince paps nei limiti(25mmhg)Normale dimensioni del bulbo artico e della porzione esplorabile dell'aorta ascendente.Normali dimensioni e collassabilità della vci.Pericardio normale.Volevo un suo parere a riguardo l'esito eco e se il sovraccarico del piccolo circolo trovato sulla lastra scompare. Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Evidentemente non c'era alcun sovraccarico del piccolo circolo. La funzionalità cardiaca è normale. Saluti

Oscar ha chiesto:

Buonasera , scusate volevo porre una domanda assuma da 2 mesi la pillola plaunac 20 mg per la pressione, posso prendere cialis o levitra , se si in che modo. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché deve assumerle? Ha una disfunzione erettile? Se è così meglio che si faccia valutare prima da uno specialista per capire la causa. Saluti

massimiliano ha chiesto:

grazie per l'attenzione,purtroppo al ps non mi hanno spiegato nulla,lei cortesemente puo darmi delle spiegazioni. saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sembra che ci sia una stasi polmonare, ma prenda quello che dico con le pinze, basandosi solo su un referto senza vedere con i propri occhi l’esame spesso si sbaglia. Ma perché non ne parla con il suo medico curante? Saluti

massimiliano ha chiesto:

buonasera intanto la ringrazio per la disponibilità datami,ieri in ps mi hanno fatto una lastra con questo referto:scarsa apnea inspiratoria,diffusa accentuazione dell'interstizio polmonare ed ingorgo vascolare ili-perilare con più evidente marezzatura parenchima alle basi,da verosimilmente sovraccarico del piccolo circolo.Cavità pleure libere da grossolane versamento nei limiti del decubito. Ombra cardio-mediastinica in asse. Cosa vuol dire? Grazie di tutto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché non ha chiesto si medici del PS? Un referto di un esame strumentale va inserito in un contesto clinico e io non conosco il suo. Saluti

Giulia ha chiesto:

Buongiorno dottore. Prendo il bisoprololo da 3 anni,e in questi anni me lo hanno aumentato,fino a questa estate che hanno iniziato a prescivermi quello da 7.50. All'inizio andava tutto bene. E' qualche mese che sento ancora il cuore battere forte,e a volte mi vengono dei piccoli dolori al petto,seguiti da formicolio alla mano e mi sento il braccio indolenzito. Il controllo ce l'ho a gennaio,ma volevo sapere se e' normale. Grazie e buone feste

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembrano disturbi di natura cardiaca. Saluti

Michele ha chiesto:

Dottore sempre io, ora la pressione è 120/83 mi sono sdraiato e aspettato 10 minuti per la rilevazione.Prima che era 140/90 l'ho misurata cinque minuti dopo aver lavoricchiato a casa.Dice che sia stato per quello che era elevata?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno e buon natale dottore.Ieri ho avuto lo stomaco sotto sopra per tutto il giorno causa abbuffata da cenone.Oggi ho la pressione 140/90 può essere dovuta alla giornata di ieri? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe, stia a vedere. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Grazie per la risposta è seguo i suoi consigli,continuo con almaritm 100x2 la terapia che sto facendo,a riguardo dell'anticoagulante non ho capito in che modo assumerlo per un mese, ho 51 anni e devo gia' iniziare terapia solo con un fattore predisponente,quando vado in fibrillazione me ne accorgo subito,sono molto asintomatico. Cordiali saluti Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con un fattore di rischio (CHA2DS2-VASc Score di 1) la necessità di anticoagulazione va decisa di volta in volta tra medico e paziente. Dopo un episodio di più di 48 ore, però, l’anticoagulazione per almeno 1 mese è d’obbligo. Saluti

rocchino ha chiesto:

caro dottore buongiorno e grazie per quello che fa. dall ultimo evento di Fao sono passati circa 15 mesi le cose vanno piuttosto bene tutti gli ecc nella norma holter nella norma (iniziale cardiopatia ipertensiva) pressione arteriosa controllata ecc sotto sforzo normale con buon recupero, l unica eccezione di notte mi capita di svegliarmi con i battiti leggermente piu' alti 70 - 75 e sento il cuore in ritmo regolare ma battere piu' forte, solo questo. grazie mille se vorra' rispondermi e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo alcun problema, 70-75 bpm è una frequenza normale. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Grazie per l'interessamento,le faccio una breve storia del mio cado.Questo e'il quarto evento,il primo risale a ottobre 2014,poi dicembre 2016 e aprile 2017 e oggi.Da aprile 2017 faccio terapia almaritm 100x2 e triatec 5mg.e 2,5 mg alla sera.Oggi in ps la fibrillazione non si e' cardiovertita come al solito con feclainide ma hanno usato il cardarone.Il cardiologo mi ha detto di sospendere almaritm e prendere profaferone 150 mg e di iniziare terapia anticoagulante.Sono disorientato.Anche in questi giorni ho avuto una sindrome da raffereddamento(tosse,raffreddore)e da esami sangue è uscito cpr 23 potrbbe dipendere da questo?cosa ne pensa. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L’evoluzione del quadro aritmico rientra nella norma. Generalmente la fibrillazione atriale parossistica tende a essere più frequente con il passare del tempo e i singoli episodi ad essere più prolungati e difficili da interrompere. Il propafenone è un farmaco della stessa classe della flecainide (Almarytm) proposto inoltre a un dosaggio basso. Personalmente continuerei con la flecainide o passerei a un altro antiaritmico come sotalolo o dronedarone. Circa l’anticoagulante è necessario che lo assuma almeno per un mese e dopo il cardiologo deciderà dato che per la presenza dell’ipertensione il rischio tromboembolico nel suo caso è almeno medio. Saluti

Lore62 ha chiesto:

Buonasera Dottore, innanzitutto buon Natale. Le volevo chiedere una informazione. Un anno fa esatto una sera mi ha preso improvvisamente una forte tachicardia (picco 172 bpm) che sono riuscito a contrastare con una cpr di atenololo 25mg che avevo in casa e che uso à la carte prima di situazioni emotivamente stressanti. Successivamente ho chiesto un esame cardiologico completo che non ha evidenziato patologie. Purtroppo a distanza di un anno mi ritrovo con tachicardie improvvise con 150 bpm, senso di gambe e braccia deboli e tremore alle mani. Anche in questi casi controllati con atenololo 25mg. Vorrei sospendere il betabloccante per passare a biancospino, ma le avvertenze sul bugiardino in merito alla sospensione improvvisa dell'atenololo mi terrorizzano, ma d'altronde prendo già il dosaggio minimo. Inoltre non comprendo questa debolezza agli arti quando mi prendono le tachicardie, visto che facendo percorsi fitness raggiungo e supero i 150bpm senza accusare problemi. Grazie x una sua delucidazione. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so risponderle, potrebbe trattarsi di tachicardie emotive o attacchi di panico o in alternativa di tachicardie parossistichepatologiche. Di più non so dirle. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Buon natale mi scusi tanto oggi purtroppo mi è ritornata la 4 fap e sono al ps,questa volta per farla tornare in ritmo hanno usato il cordarone perché la flecainide non ha funzionato.Sto eseguendo terapia con almarytm 100x2 e triste da 5mg e 2.5 mg.Purtroppo sono nello sconforto totale,volevo un suo parere a riguardo alla difficoltosa rientro e se la terapia che sto eseguendo continuo o devo cambiarla. La ringrazio tanto,cerchi di capire la mia situazione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco i particolari del suo caso clinico e faccio fatica ad aiutarla. Mi mandi i dettagli e cercherò di risponderle.saluti

rocchino ha chiesto:

caro dottore buongiorno bel ringraziarla di questo servizio che offre approfitto per farle tanti auguri di buon Natale e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Grazie, contraccambio di cuore.

Carluccio ha chiesto:

Salve dottore, Ho 60 anni e Sono in terapia da 10 anni con Nebilox 1,25 e Pritor 40 per l'ipertensione. Ho misurato la PA ed e 175 la massima e 85 la minima. Devo prendere il Lasix o 20/40 mg di Pritor ? La saluto e la ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lasix 1 cp. Saluti

Marcello ha chiesto:

Buongiorno e auguri di buon natale. Sto' facendo terapia con almaritm 100x2 per tre eventi di fap,ho notato da alcuni giorni che ogni tanto mi capitano 15/20 battiti accelerati e dopo passa,cosa potrebbe essere? Facendo terapia come detto con almaritm devo fare dei controlli? Saluti,grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' probabile che si tratti di salve di tachicardia atriale. Periodicamente dovrà fare un ECG con visita cardiologica. Saluti

messi ha chiesto:

AUGURI di buone feste dottore,e grazie del grande servizio che ci offrre..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Grazie, contraccambio “di cuore”.

antonio ha chiesto:

Gentile dr.Raviele,ho da sempre difficoltà nell'inghiottire le compresse. Essendomi stato prescrotto il farmaco Xarelto per la fibrillazione atriale,posso spezzare la compressa? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Teresa ha chiesto:

Buona Sera dotore, ho la pressione Alta e prendo olpress da un Anno, adesso sn incinta e ho appuntamento prossima anno, sn preoccupata, posso prendere ancora finche vado al appuntamento.anche xke ho tre mesi di gravidanza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sospenda subito Olpress e si faccia prescrivere un altro farmaco dal suo medico curante. Olpress è controindicato in gravidanza. Saluti

eto ha chiesto:

Buon giorno Professore le volevo fare due domande:È normale che dopo rientro in ritmo sinusale da episodio di FA si avvertono delle extrasistole?;Si puo assumere il Levitra anche in presenza di FA?.La ringrazio e le porgo gli auguri per le festività di Natale.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ad entrambe le domande la risposta è sì. Saluti

tonino ha chiesto:

BUONA SERA DOTTORE STO ASSUMENTO PROCAPTAN 10 PER LA PRESSIONE VORREI CHIEDERE DOPO QUANTO TEMPO DDEVE PASSARE PER VEDERE SE LA TERAPIA FUNZIONA GRAZIE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

15 giorni. Saluti

sergio ha chiesto:

Faccio uso dello Xarelto 20 per una fibrillazione non continua (in questo periodo non è presente).Ho spesso sangue dal naso .Ho una creatinina di 1,5 .Sono iperteso .Il mio cardiologo mi consiglia di continuare con la dose da 20 , mentre io vorrei passare al dosaggio di 15 mg: Lei cosa mi consiglia. grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sarebbe preferibile che lei facesse una determinazione della clearance della creatina e in caso di valore inferiore a 50ml/min sarebbe raccomandabile ridurre la dose di Xarelto a 15 mg/dì. Saluti

monia ha chiesto:

con tutto il cuore le dico grazie infinite ho anche un insufficenza lieve mitralica l extrasistole possono portare problemi e quando devo rifare i controlli arrivederci un abbraccio con stima ed educazione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un controllo ogni 2-3 anni. Saluti

monia ha chiesto:

buon pomeriggio Professore le faccio i miei migliori auguri di buone feste volevo farle una domanda sono una donna molto ansiosa da sempre e con mille problemi da risolvere ho fatto tutti i controlli un anno fà con esito cuore sano solo lieve prolasso e lieve insufficenza mitralica avverto extrasistole durante il giorno a volte di più a volte meno oggi mi sento un pò il batticuore con extrasistole cioè un battito più forte degli altri forse su suo consiglio sarebbe meglio assumere qualche gocce per l ansia? ho notato di sentire a volte lo stomaco gonfio e espello aria e lì che sento più extrasistole chiedo a lei perchèleggo che riesce a tranquillizzare tutti devo preoccuparmi? devo fare di nuovo tutti i controlli? mi stò facendo prendere dalla paura che di certo on mi aiuta quando sento l extrasistole come mi devo comportare grazie di tutti i suoi consigli arrivederci e di nuovo tantissimi auguri

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha solo un lieve prolasso mitralico le extrasistoli non comportano alcun rischio. Una piccola dose di betabloccante (metoprololo 25 mg) o qualche goccia di ansiolitico al bisogno possono aiutarla a eliminare il fastidio soggettivo. Saluti

Anna ha chiesto:

Buongiorno Dottore,ho 40 anni,ansiosa,ho sofferto di attacchi di panico e per questo ho fatto tantissimi controlli cardiologici con ecg ed ecocuore per tranquillizzarmi.Tutto nella norma tranne per la tachicardia sinusale:130 battiti/min causata dall'agitazione e che tornava a livelli di normalità subito dopo l'esito della visita.Ieri credo di aver avuto un forte attacco di ansia:sto vivendo un periodo stressante e mentre ero fuori a sistemare alcuni vasi ho cominciato ad avere pensieri negativi,mi sono spaventata anche che la temperatura un po'bassa potesse farmi star male e così sono subito rientrata in casa con una forte agitazione e tachicardia. Ero un po' pallida ma il giorno prima del ciclo mestruale mi capita spesso di esserlo,ho misurato la pressione con forte paura di stare male avevo 140/91 e battito altissimo:173.Dopo due secondi con la paura alle stelle ho rimisurato la pressione ed avevo 142/91 e le pulsazioni schizzate a 183!Ho cercato il mio ansiolitico ed ho iniziato a contare le gocce nel cucchiaio ma non le ho prese perché ho cercato di calmarmi e pensare ai mille attacchi di ansia e panico superati in passato e magicamente il mio cuore ha iniziato a rallentare.Dopo pochi minuti la mia pressione era 107/82 e 98 pulsazioni.Ora però penso che 183 battiti sono davvero troppi.Il mio battito era molto forte e regolare ma mai avrei creduto di avere quella frequenza.Altre volte durante gli attacchi di panico ho superato i 150 battiti ma non sempre li ho misurati per evitare di agitarmi di più. L'ultimo ecg risale a circa un anno fa e a cinque mesi fa un doppler dei vasi epiartoci:tutto nella norma, (ovviamente è stato rilevato anche qui la mia agitazione che si placa dopo la visita) Normalmente ho circa 80 battiti/min. Le chiedo se quanto è accaduto possa essere conseguenza dell'ansia o se questi battiti altissimi(183)possano far pensare ad una patologia cardiaca e se questo picco così alto possa aver fatto male al mio cuore. La ringrazio infinitamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il tutto è compatibile con un attacco di panico. Non necessita di ulteriori controlli. Non ci sarà alcuna conseguenza per il cuore. Si tranquillizzi. Saluti

Andrea ha chiesto:

Buonasera dottore, ho fatto l'eco a 3 mesi dall ablazione tutto apposto, la mia AFF a 1 mese era di 29,2%... Ora a 3 mesi ho rifatto l eco ovviamente da prassi e l'AFF è 30%. Cosa dice questo eliquis lo toglieranno al controllo? Ps. Fino ad oggi ritmo costante, e spero di tornare a giochicchiare a basket grazie per i suoi consigli pre ablazione.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che verrà sospeso. Saluti

Michela ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, vorrei avere cortesemente un informazione: assumo i seguenti farmaci: Lobivon 1,25 , Micardis 40 per una lieve ipertensione arteriosa, Eskim e Xarenel. Il mio cardiologo mi ha anche prescritto il Lasix in caso di crisi ipertensiva che è avvenuta circa tre anni fa, ma per un lutto con massima a 180. Le chiedo cortesemente: mia zia, è stata ricoverata in ospedale perché aveva i battiti a 170, credo soffre di fibrilazione atriale. Nel mio caso, anche se è difficile che capita, se i battiti sono molto alti che farmaci devo tenere a casa e prendere ? Forse l' amiodarone o riprendere una compressa di lobivon ? Un saluto Michela (62 ANNI)

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Lobivon può andare bene. Saluti

Daniele ha chiesto:

A cosa può essere dovuto questo prolasso dottore? Non fumo non bevo pressione ok e faccio sport di resistenza.Inoltre si puo fare attivita fisica medio- elevata? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' dovuto a una ridondanza di uno dei lembi della valvola mitralica. Se lieve non ha significato clinico ed è compatibile con l'attività sportiva. Saluti

Daniele ha chiesto:

Buona sera dottore mi hanno diagnosticato un moderato prolasso della semilunare anteriore alla valvola aortica ed un diametro bulbare aortico di 37 mm.Questa anomalia può anche restare invariata per tutta la vita o quasi sicuramente la situazione peggiorerà? Ci sono degli accorgimenti da osservare perché le cose restino invariate nel tempo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può rimanere invariata a lungo. Cerchi di tenere bassa la pressione arteriosa. Saluti

nik ha chiesto:

egr .dott. se erroneamente vengono assunte nella stessa giornata 2 cp di XARELTO invece di 1 cp , statisticamente quali probabilita' ci sono perché si verifichi una grave emorragia ? E l'emorragia è la sola complicanza che puo' arrecare questa erronea assunzione ? Le chiedo anche se 5 mg di RAMIPRIL coprano le 24 ore . Grazie per le cortesi risposte , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il rischio con lo Xarelto è solo quello emorragico. Il Ramipril generalmente va preso una volta al giorno. Saluti

messi ha chiesto:

buongiorno dottore,sto prendendo COVERSYL 10 per la pressione che la mantiene buona,ma mi sta dando problemi di dolore allo stomaco,volevo chiederle se mi puo'consigliare un 'altro farmaco sperando che non mi dia questi fastidiosi dolori .grazie..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e potrei darle il consiglio sbagliato. Chieda al suo medico curante. Saluti

filomena ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo chiederle oggi ho iniziato a prendere il betabloccante cogescor dopo 2 ore ho iniziato ad avere prurito su seno braccia e pancia questo farmaco puòportare questi sintomi? mi è stato dato per l' extrasistole ho eseguito oggi un ecg che ha evidenziato molte extrasistole a metà mese devo eseguire una tac coronarica grazie arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere una reazione allergica al farmaco. Saluti

Tony77 ha chiesto:

Mi scusi dottore se la disturbo ancora, ma vorrei sapere da lei come dovrei procedere al fine di un approfondimento del caso e se il flutter atriale può rientrare con questa terapia o no. Grazie ancora.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È poco probabile che il flutter rientri con la terapia in atto. Meglio si faccia vedere da un cardiologo. Saluti

paolo da roma ha chiesto:

Buonasera Preg. Dott. Raviele assumo reaptan 10/10 posso prendere il Levitra formula bassa e se si, come prima o dopo la pasticca della pressione. Grazie e Le anticipo gli auguri di felice S.Natale

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Stia solo attento a non prendere il Levitra se la pressione arteriosa è troppo bassa. Saluti

Michela ha chiesto:

Gentile Dottor Raviele, a scrivere questo consulto è una signora di 62 anni, in terapia con Lobivon 1,25, Micardis 40 per ipertensione arteriosa ed Eskim 1000. Sono affetta da vene varicose sulla gambe. Vorrei sapere cortesemente se il MIRTILLO (compresse Aboca) può essere utili per il microcircolo ? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Mirtillo non è un farmaco e non conosco le sue proprietà a livello dei vasi. Saluti

Tony77 ha chiesto:

È come faccio a farle vedere l'elettrocardiogramma? Cmq c'è un errore di scrittura nel testo precedente, in quanto il ritmo è flutter, non glitter. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha un flutter atriale, la causa potrebbe essere la patologia valvolare di base o le lesioni a livello atriale causate dall’intervento di riparazione. Circa la terapia, il Congescor serve a ridurre la frequenza cardiaca in corso di flutter e la fledeirina a prevenire gli episodi di flutter. In linea di massima la terapia è corretta, ma di più non so dirle. Saluti

Tony77 ha chiesto:

Salve dottore, un anno fa ho fatto intervento di riparazione valvola Mitrale per insufficienza da rottura corda tendinea. A distanza di 8/9 mesi ho avuto la comparsa di extrasistole sopraventricolari (150 in 24ore) e BAV notturni di mobiz1 e mobiz2. La settimana scorsa ho fatto intervento di colicestemia perché in corso una sepsi, mi hanno fatto il taglio addominale. Ho fatto visita cardiologica x accertare l'assenza di infezione alle valvole ma il cardiologo ha riscontrato una tachicardia 95/100 blm a ritmo glitter. Mi ha dato la terapia Congescor 1,25 al mattino e fleiderina 100 prima di cena. Secondo lei la terapia va bene e a cosa è dovuta questa alterazioni del ritmo? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per risponderle bisognerebbe vedere l’elettrocardiogramma e conoscere più a fondo il suo caso clinico. Saluti

Eto ha chiesto:

G.mo Professore,in terapia con:Xarelto 20mg;Fleiderina RP 200mg;Congescor 2,50,Plaunac 20mg,per episodi di FA,le volevo chiedere se il farmaco Levitra può essere assunto?Grazie di esserci Professore,il mondo ha bisogno di persone speciali come Lei,di nuovo tate grazie!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno il cumadin tende ad innalzare la fc a riposo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Assolutamente no. Saluti

Monica ha chiesto:

Buonasera dottore,soffro di extrasistole e tachicardia parossistica soppraventricolare,il cardiologo mi ha prescritto sotalolo 80mg mezza cp la mattina e mezza la sera consigliandomi l ablazione, mi ha poi visitata di conseguenza il medico addetto a tale intervento,un elettrofisiologo,ke invece dell' ablazione ha ridotto il sotalolo....un quarto di cp 3 volte al giorno ed ha aggiunto Fleiderina 50mg al mattino insieme al quarto di cp sotalolo.Volevo gentilmente un suo consiglio grazie infinite.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se veramente ha una tachicardia parossistica sopraventricolare credo che l’ablazione sia la terapia migliore. Saluti

Tony ha chiesto:

Ho fatto ablazione della fibrillazione atriale 18 mesi fa con apparente successo. Ora sono ancora in terapia con fleiderina 100mg al giorno, non ho mai più avuto altri episodi di fa, secondo lei potrei smettere la fleiderina? Non assumo altre medicine.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente si, ma chieda al cardiologo curante. Saluti

minola ha chiesto:

buon pomeriggio dottore intanto per prima cosa le faccio i miei complimenti per il suo lavoro e la sua professionalità nelle risposte volevo chiederle ho fatto visita ecocardiocolordoppler ed ecg dicembre 2016 ogni tanto soffro di extrasistole che raramente mi scatenano tachicardia ma è successo mi è stata riscontrata una lieve insufficenza mitralica con lieve prolasso l extrasistole mi capita di avvertirle di più dopo i pasti anche dopo colazione volevo chiederle se è il caso di eseguire un holter oppure non ne necessito e ogni quanto devo fare i controlli visto in lieve prolasso grazie professore arrivederci in anticipo e auguro buone feste un abbraccio con affetto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non necessita di Holter, i controlli per il prolasso mitralico lieve vanno fatto ogni 2-3 anni. Saluti

Cap42 ha chiesto:

Buongiorno dottore , mi perdoni , un ultima domanda .. qualcuno riesce a spiegarmi perché durante la fibrillazione mettendomi sul divano sul fianco destro mi passa nel giro di qualche secondo . Mentre sul fianco sinistro l’attiva.. non sono matto è così e questa cosa l’ho sempre detta ..grazie e mi scusi magari se la domanda è stupida .. discorso vagale ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c’è alcuna spiegazione logica. Saluti

Cap42 ha chiesto:

Grazie per la risposta del 50% di possibilità .. ci spero anche se non ho molta fiducia. Ho ritirato holter e come sapevo dalle 18 alle 00 era in fibrillazione e ho avuto soprattutto durante quel periodo extrasistole sopra ventricolari 600 isolate e ventricolari isolate 1400, 17 coppie , 18 bigem, 2 trigem. 8 pause ( la più lunga 2 sec ) .ritmo sinusale alternato a frequenti episodi di FAP. Quel giorno l’holter lo avevo messo alle 17.30 , la sera prima avevo preso fleiderina 150, e poi la sera durante l’holter alle 20 ho preso fleiderina 100 e l’indomani mattina sempre 100 alle 8 .. consideri che dalle 2 fino alla 16 ho avuto 52 BEV. . Infine viene riportato AF 53 , totale 3 ore 22 minuti . Ho parlato con aritmologo ( gli ho inviato anche holter )mi ha detto di prendere 100 mattina e 100 sera e di non pensare alla extrasistole ventricolare isolate . Cosa ne pensa ? Stasera ho preso 100 e sto bene penso che anche domattina con 100 sarò coperto .. grazie per quello che fa . Buona serata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembra giusto quanto consigliatole dal suo cardiologo. Saluti

PIA ha chiesto:

stasera sono stata al pronto soccorso per un ennesimo episodio di fibrillazione atriale.Prendevo rytmonorm 4,25 due aldi, bisoprololo 1,25 due al di' xarelto 20 e aprovel 1,50 una volta al di STASERA MI HANNO ANNULALTO IL TUTTO E MI HANNO DETTO DI SOSTITUIRE CON COSYREL 5mg/5mg una volta al di e xaraelto. non ci capisco piu niente...cosa ne pensa? ho solo capito che poiche le recidive sono frequenti dobbiamo tenere il battito cardiaco basso. intanto senza farmaco stasera ho dei valori ottii battiti 80 pressione 50/110.un suo parere dottore . dovrei iniziare da domani la nuona terapia. grazie grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I colleghi che l’hanno visitata hanno deciso di passare da una strategia di controllo del ritmo a una strategia di controllo della frequenza, in sostanza hanno rinunciato a tentare di mantenere il normale ritmo cardiaco e accettato che si instauri una fibrillazione atriale permanente controllando semplicemente la frequenza con cui batte il cuore in corso di fibrillazione. Non conosco il suo caso clinico nei dettagli e quindi non so dirle se è la scelta giusta. Ne parli con il suo cardiologo curante. Saluti

lucil ha chiesto:

Buonasera prima le ho chiesto se smettendo di prendere le pastiglie vessel il corpo può risentirne mi ha risposto che non ha capito la mia domanda volevo sapere se una volta che si prendono pastiglie per la circolazione poi quando si smette si possono avere problemi bisogno prenderle per sempre?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non bisogna prenderle per sempre. Saluti

Luci ha chiesto:

Buongiorno per due mesi devo prenotare le pastiglie vessel mi sono.state prescritte per vedere se aiutando la circolazione miglioro l'acufene volevo sapere se quando le sospendo l'organismo e la circolazione possono risentirne grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco la domanda. Saluti

PIA ha chiesto:

grazie per la celerita' della sua risposta certamente faro visita dal cardiologo la sua :Evidentemente ha una recidiva di fibrillazione atriale con una risposta ventricolare elevata è una cosa pericolosa per la vita? e' una degenerazione della fibrillazione? . grazie non la disturbero'oltre

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è assolutamente pericolosa per la vita. Saluti

PIA ha chiesto:

soffro di fibrilalzione atriale da tempo in cura farmacologica. da ieri sera ho avuto un episodio molto sopportabile direi tranquillo ma registravo un battito 115-120 ho riposato bene stamattina stesso battito direi asintomatico. il gardilogo mi ha consiglaito di assumere due compresse di bisoprololo da 1,25 w sospendere per la mattinata il rytmonorm 4,25.ad ora sono ormai le 13 il battito non accenna ad abbassarsi cosa potrei fare? prendo lo xarelto sono agitata e preoccupata. per cortesia mi dica qualcosa grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Evidentemente ha una recidiva di fibrillazione atriale con una risposta ventricolare elevata. Il consiglio del suo cardiologo mi sembra corretto. Aumenti la dose del bisoprololo e continui a prendere lo Xarelto, ma faccia anche un controllo dal suo cardiologo. Saluti

gaetano ha chiesto:

Buongiorno,faccio terapia 100x2 almaritm per alcuni eventi di fap,inoltre eseguo terapia triatec 7,5 mg al giorno,in questi ultimi giorni ho provato a casa pressione con questi valori 100/170 e poi piano scende,cosa dovrei fare? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potenziare la terapia antipertensiva aggiungendo un diuretico. Saluti

Cap42 ha chiesto:

Buonasera dottore , si mi ha risposto come al solito correttamente . Unica cosa , probabilmente l’ablazione non ha funzionato , sono passati quasi 2 mesi e ancora ho questi rum giornalieri di FAP. È vero che i primi 3 mesi non fanno testo ? L’aritmologo mi ha detto che ci sono persone che dopo 3/4 mesi di aritmie post ablazione poi spariscono ? È vero ? Può esprimermi il suo parare ? Grazie e scusi il disturbo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha un 50% di probabilità che spariscano. Chi ha recidive aritmiche precoci nei primi 3 mesi dopo ablazione è più facile che le abbia anche tardivamente, non è detto che succeda ma la probabilità è maggiore. Saluti

Cap42 ha chiesto:

Buonasera gentile dottore , sono quasi 2 mesi dalla crioablazione fatta al Niguarda .dimesso inizialmente con lixiana 60 ( terminato oggi ) successivamente mi è stato dato fleiderina prima 100, poi 150 solo l sera . Questi brevi run di fibrillazione giornalieri sono ancora presenti . Ho fatto holter , visto che tra pochi giorni avrò controllo con aritmilogo e a febbraio metterò holter per un mese . Ne parlerò con il dottore ,però ci tenevo a un suo prezioso consiglio , ho notato che con 100 la mattina e 100 la sera tutto procede correttamente senza fibrillazioni , ho come l’impressione che con 100 o 150 una volta al giorno non sia protetto .. inoltre soffro di reflusso provato da ph metria ( prendo peptazol 40 ) ma non mai avuto acidità o bruciori .. leggendo su internet fibrillazioni che si innescano per reflusso l’omeprazen risultato essere decisamente indicato ( cosa ne pensa ) .. infine non capisco perché durante questi run ( ormai da 4 anni )se mi rilasso o mi metto sul fianco destro passa se mi metto sul fianco sinistro mi ritornano .. sicuramente la mia ansia non mi aiuta , però quando non ho fibrillazioni sono serenissimo ..grazie per i suoi consigli , la saluto . Con stima

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so cosa vuol sapere. Se la domanda è se può prendere fleiderina 100 mg 1 cp ogni 12 ore la risposta è sì. Saluti

Zof_95 ha chiesto:

Salve, ho 26 anni, 60kgx177cm, sedentaria, non fumatrice e astemia. Pressione a riposo 125-130/80-85.FC a riposo 90-110. Dall'età di 17 anni soffro di extrasistoli soprattutto ventricolari, ma non ho mai approfondito con esami specifici. In questi 9 anni di extrasistoli sono via via peggiorate e aumentate di numero. nell'ultimo anno mi è successo di averle per 2 o 3 ore di fila. Negli ultimi 2 anni sono diventate praticamente una costante sotto sforzo che quasi pare che tendano ad aumentare con l'incremento della FC. Allora mi son decisa a fare un ecg a riposo, uno sotto sforzo e un holter. L'ecg a riposo mostra: tachicardia sinusale FC 135 bpm, alti voltaggi qrs(per indici onda S in V1 + onda R in V5 o V6 maggiore di 35 mm), scarsa progressione onda R, iniziale bbsx. No aritmie. Ecg da sforzo mostra: FC prima della prova 99 bpm pa 125/85. Step 1 130 bpm 135/85 Step 2 156 bpm 140/95 Step 3 174 bpm 160/100 Step 4 188 bpm 165/100 Step 5 201 bpm 180/110 Recupero dopo 1 minuto FC 190 175/105 - profilo ipertensivo, superamento fc max per l'età, presenti 2 coppie e 4 triplette ventricolari nel punto di massimo sforzo. - bigeminismo ventricolare per tuttolo step 1. - extrasistoli ventricolari ad elevatissima incidenza sotto sforzo con aumento di complessità all aumentare dello sforzo. Holter 24 h mostra: Battiti totali 105456 FC min 96 FC max 198 Eventi sopraventricolari assenti Pause assenti Eventi ventricolari per il 20% dei battiti totali Coppie: 150 Triplette: 40 Run VT: 4 il più lungo alla fc di 155 bpm di 25 Bigeminismo: totale di 5 ore - presenti extrastistoli R su T a fc elevate. Ormai penso che mi verrà un attacco di cuore prima o poi. Ormai mi sento sempre stanca, ho sempre palpitazioni notte e giorno e la notte non dormo perchè ho sempre tachicardia. Quando faccio sforzi mi manca l aria e spesso ho dolore toracico. Mi dia un opinione grazie e saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Esegua un ecocardiogramma e si faccia visitare da un cardiologo. Il quadro clinico fa sospettare un problema cardiaco di natura organica (cardiomiopatia?) Saluti

EtoErnestofrezza ha chiesto:

G.mo dott.sono in terapia con Fleiderina 200mg,XALERTO 20mg e congescor 1,25 che assumo alla sera,per episodi di FA e Plaunac 20mg per ipertensione.Il mio medico curante mi ha aumentato la dose di congesco perché mi ha trovato i battiti un po' alti 75-85 r.facendomi assumere anche una compressa di congescor 1,25 alle mattina,complessivamente assumo 2,50 al giorno di betabloccanti .Le chiedo se la dose del betabloccanti é compatibile con la Fleiderina e se può allungare il tratto QT.Inoltre le chiedo se posso assumere le gocce di novalgina come analgesico .La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non esistono problemi. Seconda domanda: risposta si. Saluti

Miriam ha chiesto:

Gentile dottore! Mia mamma ha fatto intervento delke coronaria destra e sinistra, li posso dare peridon per il vomito? Grazie!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c'è problema. Saluti

gaetano ha chiesto:

Buongiorno,volevo chiedere alcune delucidazioni,sono in terapia con almarytm 100x2 per alcuni eventi di fap,dovrei fare degli accertamenti?Inoltre faccio terapia tirate 7,5 mg.al giorno,oggi ho avuto uno sbalzo di pressione 100/170 cosa ne pensa? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non sono necessari accertamenti particolari. Seconda domanda: se dovessero persistere valori bassi di pressione arteriosa riduca la dose di Triatec. Saluti

Franco ha chiesto:

Salve Dottore le chiedo il suo parere circa la terapia di mio padre di 86 anni. A maggio scorso aveva 7000 extrasistole ventricolari, anche complesse senza cardiopatie, e ha iniziato terapia con Sotalolo 20 mg al mattino e 20 mg la sera. Gli holter intermedi erano nella norma. L'holter di oggi segnala 430 extrasistole ventricolari ed 1 run di 9 battiti. La terapia di Sotalolo è stata adeguata su consiglio del nostro medico a 40 mg la mattina e 20 mg la sera. Il cardiologo però consiglia anche l'associazione con Flecainide 100mg la mattina. Lei cosa ne pensa? Tale associazione potrebbe essere rischiosa? Aspetto un suo parere e la ringrazio in anticipo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non userei la flecainide. Saluti

Ciano ha chiesto:

Egr.Dott.volevo chiederle:Prendendo flecainide per fa ho il QTc a 470ms,con questo valore rischio qualcosa? Grazie Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' un pò lungo, il rischio, anche se basso, è quello di una torsione di punta (aritmia ventricolare). Ne parli con il suo medico curante. Saluti

massimo ha chiesto:

buongiorno dottore sono in cura con cumadin per fibrillazione ed almartm ,prendo il cumadin alle sette e ceno alle otto..volevo maggiori delucidazioni sull assunione di tale farmaco.quanto prima e quanto dopo devo stare a digiuno...in quanto se sto a casa t ok..ma quando mi invitano a qualche cena non so mai se posso garrare o meno sull orario e sul digiuno.grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il farmaco va preso lontano dai pasti principali (pranzo e cena). In genere l'ora migliore è le 5 del pomeriggio. Saluti

pina33 ha chiesto:

Buonasera illustrissimo dottore volevo chiederle io a volte sento un battito strano sono finita dal cardiologo un anno fa tutto nella norma a parte tachicardia mi è stato prescritto atenololo .... ha distanza di un anno ci possono essere peggioramenti o può un fattore ansioso ? Cosa mi consiglia .... la ringrazio anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che sia ansia. Saluti

Fabrizia Piccinelli ha chiesto:

Ho 47 anni. Pratico sport e cerco di fare una alimentazione sana. Ho la Mutazione MTHFR in eterozigosi in A1298C e C677T in eterozigosi. Devo assumere la cardioaspirina?Ed ancora ho un figlio di 7 anni è il caso che faccia anche lui le analisi per la mutazione? Grazie per la sua disponibilità. Fabrizia

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che sia sufficiente la dieta e periodici controlli medici. Al momento non estenderei un'analisi genetica ai familiari. Saluti

Marisol ha chiesto:

Dottore mi scusi le ho scritto poco fa volevo dire vasexten non lasexten....

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il Vasexten ha come principio attivo barnidipina, un calcio-antagonista vasodilatatore che può provocare edemi (gonfiore) alle gambe. Credo che sarebbe meglio ridurre la dose di questo farmaco è aggiungere un diuretico per controllare meglio la pressione arteriosa. Saluti

Giovanni ha chiesto:

Salve. Ho 45 anni e a 38 anni ho avuto un infarto inferiore, non potendo risolvere con coronarografia ho subito un intervento di quattro bypass. Ora dopo sette anni sono ormai uno sportivo, cominciando con una corsetta blanda la mattina e poi dopo diversi anni corro per circa 6/10 km a giorni alterni. In più faccio bodybuilding il mio sport preferito, “sconsigliatomi” dal mio cardiologo ma adesso è diventato il mio stile di vita. Il mio infarto mi è stato procurato dal colesterolo e trigliceridi alti Anche non essendo in sovrappeso. Assumo la cardio aspirina, trovast da 10, eskim1000, Diltiazem da 120 e prefolic. Ho fatto diverse prove da sforzo con mezzo di contrasto e senza tutte risultate ottime. Ora la mia domanda è questa:posso interrompere la terapia con il Diltiazem? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In linea di massima si, ma chieda al suo cardiologo curante. Saluti

Marisol ha chiesto:

Gentile Dott.mia nonna era in terapia con lasexten 10 mg la sera,il cardiologo ha aggiunto una compressa la mattina per aumento pressione e noto che ha gonfiori ai piedi e sotto gli occhi,questo problema si risolverà col tempo come indicato sul bugiardino o devo sentire il medico?grazie,ho timore per edema polmonare...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco alcun farmaco di nome lasexten. Saluti

Sto ha chiesto:

Gent.mo Professore,Le volevo chiedere se il farmaco Congescor 1.25 é equivalente al farmaco Cardicor1.25.La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, i 2 farmaci contengono la stessa sostanza attiva, il bisoprololo. Saluti

Luci ha chiesto:

Salve il farmaco vessel sulodexile è per la circolazione può essere prescritto per curare acufene grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

gabriele ha chiesto:

Buonasera. Un diametro di 41.8 dei seni di valsalva, 37.4 della giunzione sino tubolare e 40 della aorta ascendente, sono pericolosi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E’ una lieve dilatazione che andrà controllata nel tempo, al momento non crea rischi particolari. Saluti

Luis ha chiesto:

Avendo colesterolo totale 236, LDL 159, mi viene prescritta terapia con Rextat 20 mg (1 compressa al dì), assunta da luglio 2014. Alla data di giugno 2015, mi viene riscontrato: urine ipercromiche e ittero. Dagli esami di laboratorio, si riscontra inoltre: bilirubina totale 7,34, diretta 4,17, indiretta 3,17; fosfatasi alcalina 314. Mi sono sottoposto a ecografia addome, Tac addome, colangioRM, con risultati tutti nella norma. La mia domanda è questa: giacché dagli accertamenti effettuati, non mi hanno saputo dire da dove sia dipeso questo fenomeno, chiedo: potrebbe essere stata la lovastatina Rextat, assunta da un anno prima, ad aver contribuito all'ittero? Attualmente non sto assumendo Rextat. Quale farmaco mi consiglia di sostituire? In attesa di una gentile risposta, distinti saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è possibile. Potrebbe provare l’ezetimibe o un inibitore del PCSK9, ma chiaramente ne parli con il suo medico curante. Saluti

Peppe ha chiesto:

Salve dottore. Buongiorno e grazie in anticipo per la disponibilità. Ha avuto un tentativo di ablazione per una Trav non riuscito, ed ora sono in terapia, che fortunatamente da buoni risultati, con fleiderina 150. Le volevo solo chiedere informazioni sulla somministrazione della stessa. Nel caso in cui ci si dimentichi di assumerla per un giorno e la si prenda più tardi,(pomeriggio invece che al mattino) il giorno successivo si può continuare a prenderla agli stessi soliti orari o dosi troppo ravvicinate non vanno bene?! Grazie e mi scusi per la domanda magari un po' sciocca.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, il giorno dopo la prenda al solito orario. Saluti

Nicola ha chiesto:

Salve dottore, Devo togliere una cisti sulla schiena in ospedale, è necessario prendere l antibiotico prima o dopo intervento come per la gastroscopia, manovre odontoiatriche (profilassi endocardite infettiva). Sono affetto da insufficienza aortica a seguito di cardiopatia reumatica. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo...ma chieda ai colleghi che dovranno operarla. Saluti

deborah ha chiesto:

buon pomeriggio professore grazie per il suo blog volevo chiederle con gentilezza mi capita di avvertire un battito in più e mi sento agitata ho la sensazione come se questo battito in più poi mi faccia sentire il battito strano e a volte mancante non sò spiegarmi bene ho fatto ecocardiocolordoppler ed ecg e visita a dicembre 2016 cuore sano solo lieve prolasso mitralico senza importanza mi dia un consiglio sarebbe il caso di fare un altro controllo? e questi battiti che sento in più cosa potrebbero essere grazie per la ris e per la sua cortesia buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È molto probabile che si tratti di extrasistoli su base ansiosa. Non ha bisogno di alcun ulteriore accertamento. Saluti

mario ha chiesto:

Buongiorno Dottore faccio seguito alla Sua risposta di ieri per comunicarle che stamani mi sono recato dal mio medico di base ( il cardiologo e' fuori sede ) il quale mi ha consigliato di sostituire l'Omeoprazolo con il Citotec (Misoprostolo).Vorrei chiederLe se Lei ha mai usato questo farmaco e quali sono stati i risultati.Cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Personalmente non lo ho mai usato e pertanto non so dirle. Saluti

mario ha chiesto:

Buonasera dottore la mia domanda e' questa, sono costretto a prendere Omeoprazolo al mattino causa aspirinetta da prendere dopo pranzo per un pregresso IMA. Purtroppo pero' questo farmaco mi provoca erezioni dolorose, infatti quando smetto di prenderlo il fastidio cessa. Con quale altro farmaco posso sostituirlo? Grazie e cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi con un altro inibitore della pompa protonica, pantoprazolo, esomeprazolo, lansoprazolo, ecc. Comunque, chieda anche al suo medico curante che conosce bene il suo caso clinico. Saluti

achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, dopo l’inizio della terapia con cordarone (nov. 2016) di 1cp/die, in seguito ad un episodio di FA non più ripetutasi, i miei battiti cardiaci si sono ridotti da 70-75 bpm a 49 - 62 bpm – questa situazione è andata avanti per un anno – ma da circa una settimana i battiti cardiaci sono risaliti, da un giorno all’altro, a 60-68 bpm – senza alcuna motivazione apparente e senza che ci siano state variazioni della pressione arteriosa – le chiederei se questa risalita non possa essere il preludio a qualcosa di più serio ed eventualmente cosa potrei fare – la ringrazio sentitamente per la sua consueta disponibilità e le porgo i più cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo alcun problema. Saluti

Maury ha chiesto:

Buongiorno dottori...vi scrivo ancora qui per avere un vostro parere... Inizio spiegando la mia situazione...Ho sempre sofferto di extrasistoli ma da più di un mese dopo un periodo di forte stress legato anche a un abuso di vini o birra (2/4 bicchieri ai pasti e un paio anche fuori pasto) ho improvvisamente iniziato ad avere diciamo delle crisi di extrasistole che mi tormentavano giorno e notte tanto che un giorno mi sono recato al pronto soccorso... Li mi hanno fatto un ecg e un eco risultato normale e mi hanno prescritto un holter che da esito e venuto fuori 6800 extra sopraventricolari e 88 ventricolari poliformi anche a coppie...quanche tachicardia sinusale... Nessuna tachicardia ventricolare ne altre alterazioni o anomalie nel tracciato...alche mi sono recato dal cardiologo e dopo aver accertato lui con un eco le mie condizioni mi ha rassicurato dicendomi che nn ho patologie cardiache e che era più un fastidio che un pericolo...mi ha prescritto etanololo 25 mg al mattino (dose minima x il mio peso 50kg) ora dopo 8 giorni i battiti sono calati e anche un po' la pressione ma sempre nella norma( 120/70 con 65/75 battiti) però il fastidio delle extra resta lo stesso sopratutto a stomaco vuoto o quando lavoro...ora mi chiedo se il farmaco che sto assumendo sia corretto oppure troppo basso come dosaggio...il cardiologo mi ha anche detto che potrei aumentare prendendo 50 mg e che gli effetti si serebbero visti dopo una decina di giorni... Dice che il farmaco complica le mie extra? Aumenterebbe la dose o dice di eliminare il farmaco? Ringrazio in anticipo per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, il farmaco mi sembra indicato. Saluti

nik ha chiesto:

egregio dottore , sono a proporle due domande , chiedendole gentilmente una risposta . Paziente in trattamento con XARELTO 15 e LASITONE e Cardicor 1,5 per f.a. Prima domanda : è vero che lo xarelto (come tutti i nao ed il warfarin) puo' indurre osteoporosi in un'assunzione prolungata ? Seconda domanda : assumendo giornalmente 1 cp di Lasitone e trovando una potassiemia di 5,2 , non sarebbe opportuno prendere a gg alterni 1 cp di Lasitone e Lasix ? La ringrazio per la cortese risposta , ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non mi risulta. Seconda domanda: si. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gent.mo DOTTOR Raviele, Le invio questa domanda per avere cortesemente tre indicazioni che espongo: DOMANDA 1) ho 63 anni in terapia con Nebilox 1,25, Micardis 40 e Eskim 1000. In questi anni ho avuto un solo episodio di crisi ipertensiva con massima a 180. In questo caso come farmaco da tenere in casa per emergenza va bene CAPOTEN 50 o meglio il LASIX o NIFEDICOR ? 2) Per la salute del CUORE quali sono i cibi sconsigliati ? 3) dato che ho un inizio di diabete, ipertensione lieve e trigliceridi alti è il caso che prende la CARDIOASPIRINA anche se non ho mai avuto infarti? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: risposta Lasix o Nifedicor. Seconda domanda: per risponderle bisognerebbe scrivere un trattato. Terza domanda: la Cardiospina è indicata nel suo caso Saluti

Carola ha chiesto:

Buongiorno Dottore a mio zio anni 87 e stata aumentata la dose di vasexten 10 mg da una compressa la sera a due,una mattina e una sera ,10 mg, per problemi processori,ho letto sul foglietto illustrativo che andrebbe presa in unica soluzione, secondo lei potrebbero esserci problemi in una persona anziana? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il caso clinico e non mi permetto di interferire con i quanti prescritto dal suo medico curante. Saluti

maik ha chiesto:

da anni soffro di polineuropatia sensitiva.A causa della scoperta di una FA sto prendendo una pastiglia di Amiodral 200.il neurologo me lo ha sconsigliato perche'peggiorebbe la neuropatia.Cosa prendere x sostituirlo?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve chiedere al suo cardiologo. Non conosco il suo caso clinico e potrei darle un consiglio sbagliato. Saluti

Gigi ha chiesto:

Gentile Dottore mia mamma affetta da ipertensione da anni prende la mattina Cardicor 1 cp e mezza e lasix alternato a Luvion mezza cp a gg alterni,e la sera vasexten 10 mg prima di coricarsi, la domanda e se può essere considerata normale una pressione minima tra 70 e 80 e massima sempre intorno ai 145-150(come vede e la massima che tende a salire), oppure secondo lei occorre rivolgersi al cardiologo per correggere la terapia. La ringrazio.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La PAO massima è leggermente elevata. Provi con Luvion 1/2 cp ogni giorno. Saluti

Mario ha chiesto:

Gent.mo Dottore sono affetto da FA permanente da parecchi anni (coumadin e bisoprololo 1,25 sono le mie cure), con PA 80/130,Bpm 69, toni cardiaci aritmici, aorta: semilunari ispessite, atrio sx dilatato, cuore dx nei limiti, mitrale: lembi mobili ispessiti, non versamento pericardico, ventricolo sx: normali dimensioni, pareti normocontrattili, FE 60%. In conclusione: buon compenso emodinamico, fibrillazione atriale permanente, ateromasia dei tronchi sovra-aortici. Orbene nella recentissima visita di controllo il cardiologo, oltre a confermare i dati di cui sopra e le conclusioni, ha anche rilevato nell'eco colordoppler: insufficienza mitralica di grado lieve-moderato ed insufficienza tricuspidalica di lieve grado e nel Rx torace 2pr:note di broncopatia ostruttiva.Nella circostanza mi ha consigliato l'Eliquis 2,5 mg (2 pro die), in sostituzione del coumadin, sostituzione che il responsabile del locale TAO ha ritenuto vantaggiosa solo ai fini dell'eliminazione del fastidio del prelievo atteso che il mio TTR è attualmente >80%. Le sarei grato se volesse chiarirmi in termini accessibili la mia reale situazione cardiologica nonchè esprimere il suo parere sulla sostituzione dell'anticoagulante. La ringrazio...di cuore e distintamente La saluto. Mario

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha una lieve disfunzione delle valvole mitralica e tricuspidale di scarso significato clinico. Per quanto riguarda la sostituzione del Coumadin con l’Eliquis concordo con il responsabile del TAO locale. Saluti

Luci ha chiesto:

Salve ho fatto una visita dall'ottorino per acufene.e mi ha prescritto il.farmaco Vessel per la circolazione secondo lei è giusto può migliorare la situazione prendo già blopress e bisoprololo può interferire con questi.farmaci grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Circa la prima domanda non conosco il suo caso e non so risponderle. Circa la seconda domanda la risposta è non c’è interferenza. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, ho 33 anni e sono affetto da INSUFFICIENZA AORTICA di grado moderato in seguito ad endocardite reumatica contratta in infanzia. Assumo il b-bloccante Cardicor 1,25 per delle extrasistole ventricolari ed eseguo controlli annuali. Le mie due domande sono: 1) in reparto di malattie tropicali di un ospedale di Milano, cui mi sono recato dato che un mese fà sono stato in Asia per lavoro, mi è stato consigliato un integratore biodinamico Citozym per la valvulopatia credo. Secondo Lei questo integratore è utile ? 2) Come ANTINFIAMMATORIO, per i cardiopatici, meglio l'acido acetilsalicilico - aspirina o il Naprossene ? Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: Risposta no. Seconda domanda: Risposta acido acetilsalicilico. Saluti

messi ha chiesto:

buondi dott,prendo conversil 10 mg per la pressione ,avendo fatto un 'angioplastica,5 anni fa,le volevo chiedere come mai la mattina quando mi alzo la pressione è piu' alta di tutta giornata ' grazie...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché normalmente la PAO è più alta al risveglio che nei restanti periodi del giorno. Saluti

De Fazio Manuele ha chiesto:

Buon giorno dottore , due anni fa circa dopo un periodo di stress e pressione un Po bordline in seguito anche a delle aritmie sporadiche consultando un cardiologo mi ha suggerito di prendere congescor da 1.25 una al di , ora a distanza di due anni non ho più queste aritmie e la pressione si attesta sui 120/76 con battito dai 48/57 circa , volevo a questo punto cercare di eliminare il congescor , secondo lei e possibile magari gradatamente o andrei a peggiorare la situazione che oramai si e sistemata sa ho 40 anni e pensare di assumere già terapia per la vita vorrei evitare , Grazie mille Buona giornata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi a ridurre il farmaco gradualmente fino a sospenderlo e veda la risposta in termini di frequenza cardiaca e pressione arteriosa. Se i valori diventano elevati riprenda il farmaco. Saluti

Vanni ha chiesto:

Salve ditte dopo L ablazione si ha un innalzamento della frequenza... Ma nel mio caso la frequenza a distanza di 2 mesi dalla ablazione è tornata come prima.. 10bpm più alta nella fase rem notturna ecco... Invece alcuni miei "colleghi" ablati tutt ora hanno anche di notte frequenze sopra i 60 (prima ne avevano 40).. Ma cosa conta tutto ciò? Sono io che ho 27 anni anni è fisiologicamente recupero prima le condizioni ottimali o debbo preoccuparmi ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché deve preoccuparsi? Quello che conta è se non ha più recidive aritmiche. Saluti

Federica ha chiesto:

Mi scusi dottore ho portato l'esito al medico di base e mi ha sconsigliato pure attivita fisica...che fare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Faccia visitare sua figlia da un cardiologo competente. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dottore , assumendo xarelto 20 mg ed isoptin 120 mg , ci si puo' sottoporre ad una UROTAC ? Grazie per la cortese risposta ,ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si.

Federica ha chiesto:

Buona sera mia figlia di 10 anni in elettrocardiogramma per il resto nella norma visitandola gli hanno trovato uno sdoppiamento ampio del secondo tono.Che cosa è? Devo fare dei controlli relativi? E di che tipo? La ringrazio ancora.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È una banalità. Ma perché non ha chiesto informazioni al medico che la ha visitata? Saluti

carlo ha chiesto:

Buona sera, due giorni fa ho eseguito colonscopia, riscontrato diverticolosi al sigma. Il giorno dopo ripreso pradaxa 150 mg 2 al di. Oggi sono andato regolarmente in bagno senza problemi. Questa sera facendo pipistrello ho sentito scendere del liquido dall'ano ed ho notato che era sangue vivo. Devo sospendere pradaxa ed avvisare il dottore? Grazie6

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso di sì, ma deve chiedere al suo medico. Saluti

Gaetano ha chiesto:

Salve,sono in terapia con almaritm 100x2 per fap,il mese prossimo dovrei sottopormi a colonscopia ed ho paura nel senso di perdere potassio durante la preparazione,in quanto perche' le pochissime fap che ho avuto erano sempre con potassio basso,come dovrei fare per non correre rischi. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda del potassio (Polese bustine) a scopo preventivo. Saluti

Giuseppe ha chiesto:

Gent.mo Professore da qualche settimana mi è stata diagnosticata una stenosi aortica moderata (gradiente medio 22 mmhg e gradiente max 36 mmhg). Volevo chiederle innanzitutto se con questi valori di gradiente pressorio la stenosi è da considerarsi moderata. Inoltre da anni assuno lercadip per l'ipertensione e xatral o urorec per ipertrofia prostatica. Volevo chiederle se questi farmaci sono controindicati per la stenosi aortica e con quali potrei eventualmente sostituirli qualora presentassero delle controindicazioni con la mia patologia. Grazie mille. La saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La stenosi è moderata, i farmaci che sta prendendo non sono controindicati. Saluti

mari ha chiesto:

Grazie mille prof.Raviele, scusi se insisto. Certamente sottoporrò il problema al mio medico curante, ma quale tipo di diuretico? Mi pare di aver compreso che il tiazidico non sia molto appropriato a lungo andare x i reni e per disturbi metabolici, forse è + indicato il furosemide? Per favore posso contare ancora una volta su un Suo altamente professionale parere? Nuovamente Grazie. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda canreonato di potassio o amiloride. Saluti

mari ha chiesto:

Buonasera gent.mo prof.Raviele, sono ipertesa da anni, terapia: mattino: plaunac 40,bsoprololo 3,75, dopo pranzo allupurinolo 150, cardirene 75, sera normasc 5 e torvast 10. Siccome il normasc mi creava problemi quali edemi alle caviglie (in particolare la sx) il medico curante l'ha sostituito con Lecarnidipina 10 mg, ma il problema molto fastidioso delle caviglie gonfie persiste cmq! Per favore quale farmaco potrei assumere alla sera in luogo del ca-antagonista? Grazie mille e cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe provare con un diuretico ma chieda al suo medico curante. Saluti

gianni ha chiesto:

buonasera dottore ho una valvola mitralica e evo prendere il cumadin ne prendo una al giorno meno che il giovedi che ne devo prendere mezza giovedi scorso mi sono sbagliato e l ho presa sana poi il venerdi ne ho preso mezza e da sabatto ho ripeso normale che succede ho sbagliato avevo cm il dott ma nn c era la ringrazio x la sua gentilezza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non succede nulla, non si preoccupi. Saluti

marcello ha chiesto:

Egregio Professore vole porle due domande,assumo almarytm 100x2 per pochissimi episodi di fap,se prendo il generico che è gratuito posso farlo? Inoltre dovrei eseguire una terapia per emorroidi di secondo grado grado con da bere olio di vaselina,proctofoam hc,arvenum 500 mg.ci possono essere interferenze con la cura e la fap. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Alla prima domanda la risposta è sì, alle seconda no. Saluti

raf ha chiesto:

salve dottore,a causa di una cardiopatia assumo da un anno dilatrend e procoralan,da circa due mesi mi è venuta allergia ,macchie e prurito alle mani è braccia,quali di queste medicine può essere la causa,e si puo avere una certezza di quale sia la causa con qualche esame?? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per sapere quale medicina è eventualmente responsabile deve sospendere un farmaco per volta e se necessario sostituirlo con un altro prodotto e vedere se la reazione allergica di risolve. Il tutto va fatto però con prudenza e sotto controllo medico. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Egr.Professore ho subito una angioplastica tre anni fa e prendo le solite medicine,l'anno scorso il mio cardiologo mi ha soppresso il Procorolan (che prendevo mattina e sera con il cardicor ed il triatec. Sono ora all'etero ed ad un controllo in farmacia i battiti cardiaci sono stati 65 e 73. Devo per caso riprendere il procorolan ? grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché? È una frequenza normalissima! Saluti

orsola ha chiesto:

egregio Professore prendo sotalex 80 per alcuni episodi di fap,da un pò di tempo nelle farmacie trovo solo il farmaco equivalente. E' la stessa cosa oppure cambia l'efficacia del farmaco? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È la stessa cosa. Saluti

Eto ha chiesto:

Buon giorno Preg.mo Professore, premesso che sono in terapia con Fleiderina 200mg,congescor 25mg e Xarelto 20mg,per episodi di FA parossistica,questa mattina intorno alle 5,30 nel dormiveglia accusavo un sensazione di debolezza alle braccia e alle gambe,decisi di alzarmii dal letto,appena incominciato ad alzarmi ho avvertito delle palpitazioni con ritmo regolare, ,tachicardia.ho misurato immediatamente la pressione che era su 140/90 mentre i battiti erano su 125/128 regolari,poi piano piano sono scesi al di sotto degli 80.Le chiedo se mi può dire di che cosa potrebbe trattarsi.Aggiungo che ho avuto un periodo di stress e sono un to ansisioso.La ringrazio per la vostra gentilezza e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può essere tutto o niente, un episodio di fibrillazione o flutter atriale o una tachicardia da ansia. Saluti

genny ha chiesto:

buonasera dottore, sono in cura con almarytm 100 e sotalex 80 ambedue mezza compressa mattina e sera per quattro episodi di fap in 13 anni.Un aritmologo mi ha consigliato anche di prendere pantorc 20 la mattina per prevenire una spina irritativa derivante dal reflusso.Io prendo il pantorc a giorni alterni.Cosa mi consiglia? grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembra un buon consiglio. Saluti

Giovanna Emanuela Dallona ha chiesto:

La ringrazia dottore per la sua celere risposta lunedì ho la visita dal cardiologo,DBE le chiedo se lei pensa che questa mia situazione necessiti assolutamente di un pacemaker,grazie ancora!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si confermano i dati del referto, è molto probabile. Saluti

Giovanna Emanuela Dallona ha chiesto:

Buonasera dottore,ho avuto oggi il risultato del mio holter fatto per tachicardia extrasistolica e sono molto preoccupata!Queste sono le conclusioni Ritmo sinusale con frequenza cardiaca compresa tra130 e 14 bum. Si documentano 250 BEV a due morfologie, isolati, non precoci. BAV di 1 grado instabile, 14 episodi di BAV totale,anche diurno,da 2545 a 5140 sec,di cui 7sup a 3, 2 sup a 4,1 sup a 5. Nessun sintomo Le chiedo gentilmente un parere,grazieC

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve portarlo al suo cardiologo, ci sono dei periodi di bradicardia e di blocco atrioventricolare con pause prolungate che vanno appropriatamente valutati nel contesto clinico. Saluti

noemi ha chiesto:

graziee professore mi ha tranquillizzato avevo letto su internet che le salve di etrasistole può portare una fibrillazione ventricolare molto pericolosa ero in ansia finchè non ho letto la sua ris senta professore sarebbe il caso di prendere ualche betabloccante? mi consigli lei cosa fare mi fido della sua professionalità buona serata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Metoprololo 25 mg al bisogno. Saluti

luciano ha chiesto:

Buonasera dottore, sono in cura con Bisoprololo 3,75 e triatec 2,5 il medico curante mi ha consigliato di prendere una cps di triatec 1,5 la sera perche' dice lui l'emivita del farmaco dura 12 ore.Solo che nei giorni seguenti ho avvertito numerose extrasistole, ho smesso di prendere la pillola di sera e le extrasistole sono scomparse. Sa darmi una spiegazione? In letteratura, il ramipril puo' portare extrasistole?Grazie e buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È una coincidenza, il ramipril non provoca extrasistoli. Saluti

noemi ha chiesto:

buon pomeriggio professore ho bisogno di farle una domanda oggi mi è capitato di sentire dei battiti consecutivi al petto ma è durato pochi secondi poi il battito è tornato normale un pò accellerato poi si è stabilizzato ho eseguito tutti i controlli mi è stato riscontrato solo un lieve prolasso con una lieve insufficenza mitralica ci possono essere conseguenze a livello cardiaco? questi battiti consecutivi a cosa sono dovuti sono pericolisi per la vita? ho avuto la sensazione come avessi avuto anche un piccolo abbassamento di pressione mentre sentivo i battiti consecutivi forse ho preso paura spero che lei con la sua professionalità riiesce a tranquillizzarmi la ringrazio per la sua disponibilità arrivederci grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che abbia avuto una salve di extrasistoli, non è nulla di pericoloso. Saluti

Riccardo ha chiesto:

Sono incomplete perché le cicatrici si sono rimarginate o perché non c'è stata una totale isolazione? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Entrambe le cose. Saluti

titta ha chiesto:

Buonasera Dott.Antonio Raviele.Le ho scritto altre volte e mi sento soddisfatta dei sui consigli.Pero'ho continuamente la tachicardia.(gia a 84 battiti mi sento il cuore in gola).Prendo Dilatrend 6.25 la sera per tachicardia sinusale.Il mio problema è che sento il cuore accellerato e se mi controllo il polso i battiti non superano i 90.IO non riesco a capire che cosa possa essere che mi porta ad avere una bruttissima qualita' di vita.MI potrebbe dare qualche consiglio.Le ripeto ho continuamente tachicardia ma i battiti difficilmente superano 90.La ringrazio e Le auguro una buona serata.(HO fatto piu'volte Elettrocardiogramma ma non risulta nulla di importante.Nell Eco risultano le tre valvole che non chiudono bene.)

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lei non ha tachicardia ma solo la sensazione del battito cardiaco anche se la frequenza con cui batte il cuore è normale. E' un disturbo di tipo ansioso. Il beta-bloccante va bene. In alternativa usi l'ivabradina. Saluti

Riccardo ha chiesto:

Buona sera perché si possono avere recidive dopo 3/4anni di fa dopo l'ablazione? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché le lesioni non sono state complete o per una progressione della patologia. Saluti

Michele ha chiesto:

Buona sera volevo chiederle se la bradicardia nell'atleta è influenzata dal nervo vago la frequenza cardiaca durante il gesto atletico da chi è gestita? Cioè il nervo vago è sempre coinvolto? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Durante la competizione agonistica prevale l'attività simpatica, a riposo prevale l'attività vagale. Saluti

lucia ha chiesto:

Buongiorno mia mamma 87'anni ha fatto ecocardiogramma risulta che ha minima sclerosi alla radice aortica cosa vuol dire? E poi evidente prolasso sistolico e insufficienza cosa si deve fare ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per l'età della mamma mi sembrano alterazioni di scarso significato clinico. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,volevo sapere avendo avuto uno sbalzo di pressione 160\90 molto probabilmente dovuta all'ansia ,se si tratta di una crisi ipertensiva e se si che danni puo' causare alle coronarie ed al cuore'''..mi scusi x la lunghezza della domanda ,GRAZIE.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I valori pressori indicati sono solo leggermente aumentati, non si tratta di una crisi ipertensiva e certamente non c'è stato alcun danno acuto al cuore. Saluti

Francesco ha chiesto:

Mi perdoni dottore se invece non si sottopone ad ablazione e modera attività? Cambiano le percentuali? Scusi ma sono un lo indeciso sul da farsi grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io farei disallenamento per 3 mesi e poi riprenderei con attività sportiva moderata. Se le cose cambiano vuol dire che è la scelta giusta. Saluti

Franceso ha chiesto:

Un atleta con fa parrossistica ablandosi e limitando attività agonistica a buone percentuali di non avere piu episodi? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

70-80% Saluti

Giuseppelive ha chiesto:

Gentile Dottore,la domanda e'questa, la mia creatinina e'1,24 .Assumo eliquis,bivis,selochen da circa un anno ho notato questo incremento di creatinina,volevo sapere se questi farmaci possono aumentarla.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' poco probabile. Saluti

Davide ha chiesto:

Buon giorno dottore un ablazione transcatetare per fa in atleta di resistenza, i battiti a riposo torneranno come prima se si riprendono gli allenamenti?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gradualmente si Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno dottore, è piu preciso come esame ecocardio color dopler o eco Transesofageo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nella maggior parte dei casi è sufficiente l'ecocardiogramma transtoracico, solo in casi selezionati serve l'ecocardiogramma transesofageo. Saluti

Marcello ha chiesto:

Buongiorno,molte grazie del suo parere,ma se fosse come lei dice e' una cosa da preoccuparsi? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sono aritmie gravi o pericolose. Saluti

Marcello ha chiesto:

Buongiorno dottore,volevo un suo parere,ho avuto alcuni eventi di fap e sono in terapia con almarytm 100x2.Ieri sera dopo mangiato mi sono sdraiato è veramente mi sentivo un po'gonfio e ho percepito una scarica di extra in gola e si sono fermate e subito dopo ancora,mi sono subito alzato e niente più' intanto mi sentivo il polso ed erano veloci e mi sembravano in ritmo.Cosa potrebbe essere? Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente una salve di extrasistoli in successione o un run di tachicardia atriale. Saluti

claudia ha chiesto:

Buongiorno dr Raviele. Sono affetta da prolasso lieve/medio della valvola mitralica diagnosticato nel 2008. Agli inizi gli effetti negativi erano quasi nulli, aumentando però negli anni. Ho iniziato Sequacor 2,5 da alcuni anni, ultimamente però non era sufficiente e avvertivo battito irregolare, affaticamento, e in due controlli ero in fibrillazione atriale. Durante l'ultimo controllo pochi giorni fa mi è stato subito somministrato xarelto che ha magicamente alleggerito la situazione. Ora battito regolare e solo in caso di dimenticanza avverto nuovamente aritmia (o fibrillazione?). Chiedevo per quale meccanismo l'anticoagulante ha così magicamente risolto? Sperando ovviamente che l'effetto benefico continui nel tempo. Qual'è l'orario migliore per assumere i due farmaci e se a distanza l'uno dall'altro. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo Xarelto non ha proprietà antiaritmiche. L'aritmia si è risolta non in conseguenza dell'assunzione dell'anticoagulante orale, si è trattato di pura coincidenza. I farmaci li può assumere insieme a qualsiasi orario. Saluti

Rosario ha chiesto:

Gent. Dott Raviale Antonio sono stata sottoposta ad una terapia anticoagulante a seguito di un intervento per aneurisma e uso quotidianamente i seguenti farmaci ascripitin e ticlopidina. A seguito di dolori per una cistite non batterica mi è stato prescritto il farmaco toradol . La mia domanda è la seguente: essendo il toradol un antidolorifico / antinfiammatorio è compatibile con i due anticoagulanti sopra citati? La ringrazio anticipatamente per la sua eventuale risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può prenderlo ma c'è un rischio maggiore di emorragie. Saluti

ego ha chiesto:

Gente.mo dott.Raviele,sono in terapia con congescor 1,25 eFleiderina 200mg per episodi di FA. Da circa 5 mesi .Da quando assumo la Flecainide ,gli episodi di FA sono rimasti presocche'uguali ,generalmente una due volte al mese,pero' con durata inferiore rispetto a prima ,nel senso che,prima della Flecainide la FA mi durava all'incirca 6-7 ore circa .ora invece dalle 3-4 ore ,pero ho notato che avverto di piu le palpitazioni.Le domande che le voglio porre sono lle seguente:La Flecainide in questo caso sta funzionando?;conviene sospenderla?;non é che mi innesca una TV senza che me ne accorga?Come faccio a distinguerla l'una dall'altra?.La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La flecainide sta funzionando in maniera parziale. Non conviene sospenderla se non viene sostituita da un altro antiaritmico. È poco probabile che la flecainide le procuri una tachicardia ventricolare. La fibrillazione atriale si associa per lo più ad un ritmo irregolare, la tachicardia ventricolare a un ritmo regolare. Saluti

achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, mi è stata diagnosticata ectasia aortica – radice 47 mm e ascendente 44 mm (maggio 2015) – poi 44 mm e 45 mm (dicembre 2015) – 40 mm e 44 mm (agosto 2016) - 44 mm e 45 mm (dicembre 2017) – queste determinazioni sono state effettuate tutte nella stessa struttura ospedaliera – devo rilevare che durante la misurazione agosto 2016 (in occasione di ricovero per tachicardia parossistica ventricolare da flecainide: almarytm 1/2 cp 9:30 + 1/2 cp 21:30) l’operatore rivolto ad un suo collega esclamò con sorpresa “ma è diversa, che scrivo ?” ed io prontamente “scriva quello che vede, poi si vedrà !!!”, e così fu – recentemente (ottobre 2017), poiché la struttura ospedaliera precedente era oberata di lavoro, ho dovuto ripetere questa indagine presso un’altra struttura, alla quale, però, non c’è stata occasione di mostrare i dati precedenti – i nuovi risultati dicono: bulbo aortico di morfologia ectasica con calibro aumentato a 39 mm e l’aorta ascendente, a 40 mm dal piano valvolare, ha un calibro di 42 mm – devo precisare che le due strutture sono importanti e rinomate strutture ospedaliere nella mia città – però, mostrano risultati alquanto discrepanti – a me sembrerebbe strano un errore da parte dell’operatore – potrei forse pensare a posizioni leggermente differenti in cui sono state eseguite le misure dell’aorta – o forse anche a calibrazioni differenti delle apparecchiature – insomma in realtà non saprei cosa pensare, d’altra parte il mio peso corporeo, se questo fosse implicato, è sempre di 71-73 kg – le sarei molto grato se lei potesse fornirmi una possibile interpretazione ed un eventuale consiglio su come procedere in futuro – la ringrazio davvero tanto per la consueta disponibilità e le porgo i più cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Esiste una certa variabilità delle misure ecocardiografiche legate a una serie di fattori, operatore, proiezione, apparecchiatura, ecc,e credo che nel suo caso tutti questi fattori abbiano inciso. L'importante è che nel tempo non c'è peggioramento dei dati. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore mi può dire quale è un valore ottimare di atrial filling fraction? ad un mese dall ablazione il mio medico di base mi ha ftto fare un eco di controllo per un piccolo versamento e già che cero mi ha fatto misurare quest AFF che risulta essere (AI/(Ei+Ai) = 7/24) = 29.2%.. Mi hanno detto che tale valore è la contrattilità cardiaca.. è passato un mese dalla mia ablazione..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Alla sua età il valore normale è inferiore a 30. Saluti

titta ha chiesto:

Buonasera Dott.Raviele.Assumo 1compressa di dilatrend la sera per tachicardia sinusale.Pero'ho delle strane sensazioni che ad oggi non mi sono chiare.A volte mi capita di avere i battiti a 82/84 e me li sento chiaramente quasi come un fastidio.La mattina spesso gia'ho i battiti a 74/ 76se mi capita di dormire di pomeriggio quando mi sveglio mi senti i l cuore accellerato.Mi hanno sempre detto che è uno stato ansioso.Sono anni che ho una brutta qualita' di vita perchè gia' a 82 battiti mi sento il cuore in gola.ho fatto piu'volte elettrocardiogramma ed e' negativo:Eco risulta invece con tre valvole che non chiudono bene:Potrbbe cortesemente darmi un Suo parere?La ringrazio e le auguro una buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Una frequenza cardiaca di 74-84 battiti cardiaci è normale ed esclude la presenza di aritmie eccetto le extrasistoli. Saluti

vanity ha chiesto:

buongiorno dr Raviele, sono una donna di 50 anni e da 7 soffro di ipertensione. 4 mesi fa mi è stato sostituito il Plaunac 10 mg con Ramipril 2,5 mg; ho eseguito EGC e prova sotto sforzo ed è risultato che andava tutto bene (con Plaunac). Dopo 4 mesi dall'assunzione del nuovo farmaco, ho riscontrato tosse secca, dolore al petto e mi hanno diagnosticato al pronto soccorso la fibrillazione atriale a seguito di un malore causato da 190 battiti al minuto. può essere stata una forma allergica al Ramipril, poichè dal foglio illustrativo si è riscontrato che altri pazienti dopo l'assunzione del farmaco hanno manifestato i miei stessi sintomi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La tosse secca si, la fibrillazione atriale no. Saluti

Eto ha chiesto:

G.mo professere,sono in terapia con Flecainide 200mg,xareto 20mg contrarie 1,25,per episodi FA parossistica.Le volevo chiederle,se in caso di innesco della FA si possono assumersi ulteriori farmaci ,o dose maggiore di Marcianise,oppure aspettate che si interrompa spontaneamente?Grazie!..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è consigliabile assumere ulteriori farmaci antiaritmici. Saluti

Masimo Vianello ha chiesto:

Gentile Profesore con fap e insuff cardiaca permanenti e insuff venosa cronica lieve arti inferiori,èobbligatoria la spirometria se dai R nulla appare,se la saturazione di ossigeno è el 98%,pressione 120 su 70 70bpm e non c'èasma? Il nuovo medico di base non mi ha visitato ma insiste mentre il ps su 6 volte l'hannno negata,il cardiologo pure e mi hanno visitato,ilmedico di base non ha nesuna specilizzazione,non ospedaliero ne cardiologo,secondo lui avrei dovuto eseguirla anni addietro.Secondo li è prorio indipensabile?Assumo il coumadine betabloccanti,digitale e dilzene e lasix 25.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che sia necessaria. Saluti

Marcello ha chiesto:

Salve dottore la ringrazio per la risposta sulle BESV, per sport con moderazione cosa ne pensa della pallacanestro? Faccio 3 ore di allenamento alla settimana e basta.. Forse in altra ora con gli amici 4 ore settimanali.. Prima del operazione addirittura mangiavo prima di andare a giocare.. E direi che ho fatto una grossa cavolata.. Devo fare la visita per l idoneità agonistica.. Un altra cosa le chiedo, la frequenza mentre si dorme è normale sia così bassa dopo l ablazione ? 47 bpm alle 06:30.. Poi risaliti.. Però mi avevano detto che sarebbe stata un po più alta.. Però a me e un po più alta solo di giorno

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che 3-4 ore di training settimanale siano compatibili con la definizione di sport moderato. Non vedo problemi per quanto riguarda la frequenza. Saluti

capant ha chiesto:

Buonasera gentilissimo dottore , una settimana fa ho fatto crioablazione in un ospedale di Milano , fatta anche risonanza magnetica e tutto sembrerebbe essere andato bene. Nei 3 gg post ablazione in ospedale tutto ok .. solo tant’è extrasistole . Prima dell’ablazione avevo a riposo 52/58 bpm ora ho 65/70 bpm . Tornato a casa ogni giorno ho brevi run di aritmia FA . Aritmia che vanno e vengono . Mi hanno sono lasciato anticoagulante . Metà dicembre controllo . Poi verso gennaio metterò un mese in piccolo cardiogramma portatile per monitorare . I dottori mi hanno detto che avrei potuto avere aritmie , perché l’atrio è irritato e la lesione deve avere il suo tempo . Nei primi 3 mesi è così .. le metto anche dei dati . Se mi può per cortesia dare il suo punto di vista . La ricostruzione dell’atrio sx con RMN ha mostrato la presenza di sbocco della VV PP Sx in atrio mediante un tronco comune .LSPV/LIP eseguite 2 applicazioni per 240” T MIN -51^C , TTE51” RSPV eseguite 2 applicazioni per 240” e 180” rispettivamente Tmin -45^C , TTE 25” RIPV eseguita 1 applicazione per 240” ,T min45^C. La criablazione delle vene polmonari destre è stata eseguita in corso di stimolazione del nervo frenico mediante il catetere decapolare posizionato in vena succlavia dx . Spero questi brevi run di FA inizino a lasciarmi stare un po’ , perché sono veramente un rompicapo .. grazie grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Devono trascorrere 2-3 mesi prima di poter dire che la procedura è riuscita o meno. Le aritmie che si hanno nel periodo iniziale post-ablazione, sopratutto nei primi giorni, sono spesso dovute all'irritazione e infiammazione dell'atrio in conseguenza delle lesioni causate dall'ablazione. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,avendo fatto un 'angioplastica coronaria,e prendendo CONVERSYL 10 MG ,che valori dovrebbe avere la pressione arteriosa per essere tranquillo ,grazie come sempre x la sua disponibilita''

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrebbe essere inferiore a 140/90. Saluti

Marcello ha chiesto:

Salve dottore, le extrasistoli atriali (BESV) dopo l ablazione sono "fisiologiche" nei 3 mesi di blanking ? Pre ablazione ne avevo 3 e 3 pac.. Ora 1 mese e mezzo dopo al holter 16 besv e 9 pac che non so cosa siano.. Inoltre dato che ci sono volevo chiederle se la bradicardia (sportivamente indotta) sia una concausa delle recidive di Fa, pre ablazione di notte all holter andavo a 37 addìrittura di notte e a 63 di media giornaliera. Ora post ablazione 47 massimo ovviamente nella fase di sonno profondo e 73 di media giornaliera.. Diciamo che ho un po paura che tornando a fare sport potrei abbassare ancora queste frequenze e indurre una recidiva.. Ho fatto l ablazione antrale o come si china

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' normale un innalzamento della frequenza cardiaca dopo ablazione. Extrasistoli sopraventricolari sporadiche, come ha lei, non sono un problema. Se fa sport con moderazione non corre rischi. Saluti

mauro ha chiesto:

sono anni che assumo come farmaco l'acesistem 20 mg. Ora sono due giorni che la mia pressione sanguigna e' schizzata a 200 su 100. Che sia il caso di cambiare farmaco? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso di si, ma bisognerebbe conoscere a fondo il suo caso clinico per decidere la terapia più appropriata. Saluti

Franco ha chiesto:

Il mio problema sono le extrasistole ventricolare, nessun altro problema , Mi è stato prescritto il bisoprololo 1,25 circa un anno fa ,11/2016 , poi in giugno 2017, ho fatto una visita con elettrocardiogramma da un altro cardiologo, presentando un holter, mi è stato detto di smettere con il bisoprololo , a lei non serve a niente. da 5 mesi non prendo niente, la mia vita è normale senza disturbi somatici.Secondo lei devo continuare senza prendere medicine , dato che le extrasistole senza altri problemi sono parte delle mia vita.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono d'accordo sulla sospensione della terapia antiaritmica. Saluti

marcello ha chiesto:

Egregio dottore,ho un problema e volevo un suo consiglio,a causa di tre eventi di fap avuti in questi ultimi tre anni,sto facendo terapia con almaritm 100x2 da aprile di quest'anno.Mi sento sempre stanco e ho poca energia e durante il giorno mi devo riposare spesso,capisce che è una condizione vincolante,cosa posso fare? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so dirle da cosa dipendono i sintomi riferiti, non conoscendo il suo caso clinico. Saluti

Tommaso ha chiesto:

Egregio dott Raviele, Nel consulto post ablazione transcatetere della fibrillazione atriale mi è stato indicato che avrei avuto una frequenza più alta per un periodo X di tempo (1/3mesi) volevo sapere in genere questo aumento della frequenza di tanto dura? Se dovesse durare troppo poco è indice di insuccesso o è una cosa soggettiva? Ho letto un suo consulto sotto ad un ragazzo che dopo 1 mese è tornato alla frequenza che ha sempre avuto... Ecco vorrei capire anche per curiosità personale cosa dice la medicina su questo per non preoccuparmi se anche io tra 1 mese torno alla frequenza base, perché la prima cosa che penserei è "oddio si è ripristinata una delle vene sicuro".. La ringrazio per questo mio primo e forse non ultimo consulto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'aumento della frequenza cardiaca si ha come conseguenza di una lesione dei gangli vagali in corso di ablazione e viene considerata come un predittore di successo della procedura. La durata può variare da pochi giorni ad alcuni mesi e non è indicativa di una maggiore o minore probabilità di recidiva dell'aritmia. Saluti

geltrude ha chiesto:

buon pomeriggio dottore scusi il disturbo volevo chiederle soffro di extrasistole ho eseguito tutti i controlli ho soltanto una lieve insuffcenza mitralica con lieve prolasso sono pericolosi? cioè il mio cuore è sano? mi scusi ma l extrasistole sono pericolose avendo un lieve prolasso? grazie per la sua cortse gentilezza buon fine settimana arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La risposta è no. Saluti

giovanna ha chiesto:

Dott scusatemi cosa signhifica l'esito di questo referto :attivita ectopica ventricolare per lo piu diurna rappresentata da frequenti extrasistole , talora interpolate , mai precoci e ne ripetitive per coppie e triplette (grado 2.1 di Lown modificata).Grazie e attendo una sua pregiata risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Vuol dire che ha alcune extrasistoli ventricolari isolate e sporadiche. Saluti

antonio ha chiesto:

Buona sera Dottore volevo chiedere tra se i seguenti farmaci ZESTRIL 20 E PROCAPTAN 10 SONO SIMILI E QUALE DEI DUE CAUSA MENO EFFETTI COLLATERALI GRAZIE

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono 2 farmaci che appartengono a 2 categorie differenti, uno è un ACE-inibitore e l'altro è un sartano; il primo causa più frequentemente tosse. Saluti

Andrea ha chiesto:

Dottore mi perdoni ma perché allora gli viene consigliato l'intervento se poi torna lo stesso?grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ho detto che la fibrillazione atriale sicuramente recidiva ma solo che è più probabile che succeda se si continua a fare dopo l'ablazione attività sportiva molto spinta. Saluti

Andrea ha chiesto:

Buona sera dottore, gli atleti che fanno sport di resistenza e hanno fatto ablazione per fa,Lei crede possano incontrare con molta probabilità ancora episodi aritmici se continuano attività agonistica?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se fanno attività sportiva spinta c'è il rischio. Saluti

Rom 1940 ha chiesto:

Egregio Prof. Raviele ho 77 anni prendo xarelto 20 mg a pranzo , ogni mattina faccio 7/8 km a passo sostenuto a quale rischio vado incontro ??????

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che corra rischi particolari. Saluti

Michele ha chiesto:

Buona sera dottore,la ripolarizzazione precoce c'entra con la fa? E che cosa è? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La ripolarizzazione precoce è un'aspetto elettrocardiografico relativamente frequente nella popolazione normale e negli atleti che consiste in un sollevamento del punto j, cioè del punto di passaggio fra complesso QRS e tratto ST, e non è associato alla fibrillazione atriale.

Serena ha chiesto:

Salve dottore, prendo tutti i giorni Sotalex 80mg mezza compressa al mattino, associata con 1 compressa di Fleiderina 100mg, il pomeriggio e la sera di nuovo mezza compressa di Sotalex 80 mg. Questa sera però mi sono sbagliata ed insieme al Sotalex ho preso di nuovo Fleiderina 100mg. Può succedermi qualcosa? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Eviti di prenderla il giorno seguente. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Prof. Raviele, sono l'utente di 32 anni che ha richiesto un consulto alcuni mesi fa su una patologia cardiaca (insufficienza aortica di grado moderato post cardiopatia reumatica e in terapia da sei anni con bisoprololo). Vorrei avere cortesemente due informazioni: 1) il mio medico di base mi ha sconsigliato di prendere i lisati batterici, semmai sostituirli con immunostimolanti naturali tipo Cebion o Redoxon. Secondo Lei, dato che hanno dosaggi diversi, va bene REDOXON DOUBLE ACTION con zinco e 1000 mg di vitamina C o è un dosaggio troppo elevato di acido ascorbico e quindi meglio il CEBION DEFEND con echinacea, zinco e 180 mg di ac. ascorbico ? 2)in ospedale, dopo una visita, un medico (non cardiologo) mi ha consigliato di prendere un integratore bio-dinamico (Citozym). Lei cosa ne pensa, è utile che prendo il suddetto prodotto ? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sono domande riguardanti problemi cardiologici, pertanto segua i consigli dei medici che conoscono la sua situazione. Saluti

Ciano ha chiesto:

Egr. Dott. per un prolasso della mitrale con rigurgito lieve, o anche moderato, di solito viene prescritto solamente un monitoraggio; la domanda che mi sono sempre posto e che vorrei porle è questa: Per evitare il progredire del rigurgito, non esiste qualche terapia o condotta particolare da seguire? e se si, perchè non viene mai prescritta? Grazie Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non esiste alcuna terapia o condotta preventiva. Saluti

antonio ha chiesto:

Gentile dottore ho subito nel mese di agosto e settembre numero tre ablazioni trans-catetere per fibrillazione atriale,flutter tipico e successivamente altre due per recidiva precoce di fibrillazione e tachicardia atriale.Dimesso con una frequenza di circa 115 bmp dopo tre giorni di nuovo sinusale e poi in tachicardia che dura da cique giorni con frequenza che oscilla tra 90 e 115 bmp.Vorrei chiederLe se può essere da irritazione post ablativa o di nuovo recidiva precoce e eventuale trattamento.Le porgo distinti saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrei vedere la sua documentazione e in particolare l'elettrocardiogramma per poterle rispondere in maniera corretta. Saluti

Ferrari giorgio ha chiesto:

Prendo bisoprololo 1,25 mg, va bene prendere anche ranexa 375mg.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c'è interferenza. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. in caso di f.a. se un paz. assume Diladel 200 come terapia di base , qual'ora si presentasse un attacco di fibrillazione si possono assumere 1-2 cp di propafenone 300 per cercare di bloccare l'evento ? Grazie ed ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, non ci sono interazioni particolari. Saluti

Emma ha chiesto:

Salve secondo lei la pastiglia per la pressione fa più effetto prenderla il mattino o alla sera grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Al mattino. Saluti

luciano ha chiesto:

Buongiorno dr. dalle analisi e' risultato un tempo di protrombina ( attivita'66.13- tempo 16.20- INR 1.34)Sono in cura per pregresso infarto con la solita terapia. Cosa fare per l'attivita' cosi' bassa e quale alimento aiuta a rialzarla?Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'INR 1.34 è normale. Saluti

Satellite ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, La disturbavo per chiedere un Suo parere riguardo la mia situazione attuale. Ho 51anni e chiuso il forame ovale sei mesi fa e a visita di controllo, tutto bene nel referto, mi e' stata tolta l assunzione di cardioaspirina che prendevo da 4 anni dopo la prima ischemia. Associata alla cardio aspirina prendo protezione gastrica peptazol da 40 mg. Le chidevo se in Sua opinione potrei sospendere anche il peptazol tenendo pero conto che prendo Xarelto 20mg per il Fattore II mutato in eterozigote e con un episodio di TVP ad una gamba. La ringrazio in anticipo e Cordialità Satellite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo di si. Saluti

minos ha chiesto:

E' compatibile la somministrazione di Fleiderina ed Eutirox di prima mattina a digiuno mezz'ora prima dei pasti?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Val ha chiesto:

Ho la TPSV in cura con nadololo, se dimentico di prendere la pillola mi tremano le mani e' normale? O la causa del tremore e' indipendendente ma tenuta a bada dal nadololo?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La seconda possibilità è la più probabile. Saluti

daniela ha chiesto:

Egregio Professor Raviele inanzitutto complimenti per la sua professionalità ha tutta la mia stima volevo chiederle perchè dopo pranzo sento di più l extrasistole? io vado a camminare 5 volte alla settimana cammino a passo veloce faccio 8 kilometri posso continuare a farlo pur avendo l extrasistole? ho fatto tutti i controlli a metà dicembre compreso ecocardiocolordoppler tutto nella norma cuore sano soltanto un lieve prolasso con una lieve insufficenza mitralica posso stare tranquilla? quando devo rifare un altro controllo avendo un lieve prolasso ma è una malattia cardiaca? grazie per la sua pazienza e cortesia arrivederci le auguro buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può tranquillamente continuare a fare attività fisica. Le extrasistoli spesso si avvertono maggiormente dopo i pasti per attività riflessa. Deve fare controlli ogni 2-3 anni. Saluti

Ilaria totarofila ha chiesto:

Salve dottore le scrivo x mia nonna soffre di fibrillazione atriale negli ultimi 5 giorni a battiti a 42/47/59/69 posso sapere il motivo? Mia nonna ha avuto un imputazione entrambi gli arti inferiori con progresso di ictus ora è allettata .. La ringrazio in anticipo !

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con le poche informazioni datemi non le so rispondere. Potrebbe essere effetto dei farmaci che assume o della patologia di base. Saluti

Holaff ha chiesto:

Buonasera dottore, sono in cura con Bisoprololo per episodi sporadici di FA sempre rientrati spontaneamente dopo massimo 5-6 ore. Il Bisoprololo mi tiene bassa la pressione 110/70 (a volte anche meno) e riduce la frequenza (a riposo sono spesso sotto i 60 battiti). Qualche giorno fa, di notte, mi sono svegliato di soprassalto con ritmo accelerato ma regolare (forse qualche battito saltato). Mi sono alzato e dopo aver eruttato un paio di volte sono tornato a letto (nel Novembre 2016 da gastroscopia è risultata una esofagite di grado 2 secondo L.A.). Negli ultimi tre anni ho perso 23 chili ed ora sono fermo a 88 (altezza 1.78). La sera ceno sempre poco e leggero. La domanda è: non avendo più avuto episodi di FA ma solo di tachicardia (anche in altre occasioni, sempre di notte) potrebbe essersi risolta la FA? Devo dire che comunque è da quando prendo il Bisoprololo che la FA non si è più presentata. Perdoni la lunghezza del messaggio. Grazie e saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La risposta è no. Il bisoprololo non previene la fibrillazione atriale ma riduce solo la frequenza cardiaca in caso di recidiva dell'aritmia. Saluti

tonino ha chiesto:

Buon giorno avendo ritirato referto emocromo ho notato di avere emglobina a 19 max 18 i diuretici possono alterare questi valori

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, per emoconcentrazione

Antonella ha chiesto:

Salve dottore soffro di Tpsv in media due all' anno. Prendo nadololo , ho anche ipotiroidismo. Da un paio di giorni ho molte extrasistole mi devo preoccupare? Ho fatto i controlli a fine luglio del cuore. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non parte la tpsv non c'è motivo di preoccuparsi. Saluti

carlo ha chiesto:

buongiorno dr volevo chiederle quali rischi vi sono per un infartuato soffrire di extrasistole sia atriali che ventricolari( circa 100 piu' 100 ).Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se il numero è limitato (come nel suo caso) non ci sono rischi particolari. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore io ho fatto l'ablazione il 15.. i primi giorni avevo una frequenza sempre 80/85.. ora a 16 giorni la frequenza si è assestata sui 70 a riposo.. è "normale" o qualche isolamento si è ripristinato?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' normale. Saluti

Michele ha chiesto:

Ma quando si fa l'ablazione per fa riescono ad individuare quale sia la vena polmonare che crea aritmia? Oppure isolano tutte e quattro senza indagare? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si isolano tutte e 4, perché spesso non è una sola vena che è aritmogena. Saluti

annamaria ha chiesto:

questa mattina alle ore 8,00 dovevo prendere atenololo Hexal 50mg invece ho preso olmetec da 20 mg al posto dell'altra, posso prendere alle 12,00 atenololo grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Michele ha chiesto:

Buon giorno dottore perché l'ablazione della fa ha meno probabilità di riuscita rispetto alle altre aritmie sopraventricolari?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché è molto più complessa e richiede l'isolamento elettrico delle 4 vene polmonari mentre per le altre aritmie le lesioni sono molto più limitate. Saluti

laura ha chiesto:

Dimenticavo di dire che dopo 20 minuti il farmacista me l'ha riprovata ed i valori erano 147 max e 40 min con 95 pulsazioni...forse un pò d'ansia

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

147 di massima è comunque un valore elevato. Saluti

Laura ha chiesto:

Buonasera con pressione 150 di max e 94 di minima con 58 pulsazioni devo preoccuparmi? soffro di extresistoli ed negli ultimo giorni sono ricomparse nonostante prenda almarytm. grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha una lieve ipertensione, se confermata dovrebbe iniziare un trattamento, ne parli con il suo medico curante. Saluti

sofia ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo chiederle ho notato che dopo colazione e dopo pranzo avverto extrasistole frequenti ho eseguito ecg ecocardiocolordoppler e visita nulla di preoccupante solo un lieve prolasso con lieve insufficenza mitralica perchè sento queste extrasistole nonostante non siano apparse nell ecg e nell ecocardiocolordoppler grazie infinite per la sua ris complimenti per la sua professionalità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché evidentemente sono sporadiche e poco frequenti e pertanto non evidenziabili facilmente in un eco che dura pochi secondi. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo Professore,devo assumere antibiotico,dato che sono in terapia con Fleiderina 200mg a RP e congescor 1,25,per episodi di FA .Le volevo chiederla se l'assunzione di Macladin 500mg a RP mi potrebbe allungare il tratto QT,come effetto collaterale ,ed in alternativa, quale altro anntibiotico potrei eventualmente assumere.Il mio tratto QT risulta essere 4.30 msec dall'ultimo ECG.La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono rischi particolari nell'assumere il Macladin. Saluti

Tonino ha chiesto:

Buon giorno perché i farmaci per ipertensione che contengono diuretici fanno aumentare acido urico il potassio va verso il basso e la glicemia verso l'alto? I diuretici sono farmaci di prima scelta grazie per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'uricemia e la glicemia aumentano per emoconcentrazione, la potassiemia si riduce perché oltre ai liquidi i diuretici aumentano anche l'escrezione urinaria di elettroliti, in particolare sodio e potassio. Saluti

Michele ha chiesto:

Buona sera dott Raviele facevo sport agonistico ( sci di fondo) sono stato posto ad ablazione transcatetare per fap, non ho avuto recidive in questi 5 mesi, volevo chiederle se ci sono controindicazioni se riprendo gli allenamenti e gare o se per forza non si può piu.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Questo lo deve decidere la commissione per l'idoneita' agonistica. Saluti

eleonora ha chiesto:

Gent.mo Dr.Raviele,ho risolto una TPSV che perdurava con due-tre episodi l'anno dal 2006 fino al 2014 in seguito a un episodio di piccolo infarto regresso con la seguente attuale terapia:3 inderal 40 mg ore 11-17-23.1 cardura 20 mg ore 18.30,1 lorezapam 2.5 ore 22,1 cetirizina 10mg ore 22.30.Esami perfetti,ho ritrovato la salute,prendo anche 1 cebion+ MGK sali minerali e una dieta vegetariana,colazione all'americana(fette biscottate con miele integrale,succo di limone,latte e orzo,1 uovo alla coque,molta verdura niente carne un po di pesce e qualche pizza e pasta.Purtroppo ho riitenzione idrica nel punto vita e sottomento,1.68/69 kg.Posso prendere 1 lasix 25 mg per eliminare i liquidi in eccesso?Non mi fido del mio medico di base,non ho un cardiologo di fiducia.Grazie per la cortese risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se lo prende sporadicamente non vedo problemi. Saluti

Andrea ha chiesto:

Dottore io ho fatto l ablazione il 15 settembre quanto debbo attendere prima di sottopormi alla visita medica per idoneità sportiva agonistica ? Ho svolto l ablazione anche se da febbraio non ho più avuto episodi.. (2 in totale) perché volevo giocare ancora a basket..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Bisogna aspettare 3 mesi. Saluti

Eto ha chiesto:

Dott.La ringrazio per la sua risposta esauriente,e solerte.Mi ha tranquillizzato,ora che mi ha spiegato la differenza posso distinguere una FA,da un Flutter A.Mi scusi ancora una volta se approfitto della sua disponibilità.A parte Sotalex ne ho'provato e fallito.Mi può indicare cortesemente alcuni farmaci che possono sostituire la Fleicanide?Grazie infinite.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli altri antiaritmici sono propafenone, dronedarone e amiodarone. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo dottore,sono in cura con Fleiderina 200 mg a rilascio prolungato e Congescor1.25 ,per episodi di FA.da giugno c.a ultimamente ho avuto un episodio di FA a distanza di due mesi ,poi cosa strana che subito dopo una settimana si é ripresentata aritmia durata 10/20 min circa,ieri sera a distanza. Di 4gg di nuovo aritmia durat 10min.ho misurato FC. 140/166 premetto che ero agitato é spaventato dal susseguirsi degli eventi.Inoltre volevo precisare che gli episodi di FA prima mi duravano circa 6/7 ore ....Volevo sapere se questi episodi brevi possono trattasi di Flutter Atriale ,anziché FA, e se ,continuare con Fleiderina,oppure sostituirlo con altro antiartimico .La ringrazio per la sua cordiale attenzione e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se gli episodi sono caratterizzati da un aumento della frequenza cardiaca ma il ritmo è regolare potrebbe trattarsi di flutter, altrimenti sono recidive di fibrillazione. Se la fleiderina non funziona o prova altri antiaritmici o prende in considerazione l'ablazione. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. gli eventi di Fap possono indebolire il "muscolo cardiaco"? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c'è questo rischio Saluti

marcello ha chiesto:

Egregio Dott.sono in terapia con almarytm 2x100 e triatec da 7,5 mg.per tre eventi di fap avuti in questi ultimi 3 anni.La domanda è,con questa terapia di almarytm fino a quando dovrò andare avanti,e se in futuro non funzionerà più cosa dovrò fare. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La flecainide può essere assunta a tempo indefinito. Se non funziona ci sono altri farmaci antiaritmici o l'ablazione. Saluti

mario ha chiesto:

Gli IPP li prendo gia per la terapia post IMA, come Le avevo gia' detto, grazie comunque.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Aumenti eventualmente il dosaggio e stia attento con l'alimentazione. Saluti

mario ha chiesto:

Pregiatisimo Dottore, volevo sapere se per le extrasistole postprandiali potevo prendere qualche farmaco che aiuti la digestione visto che il problema si origina nello stomaco.L'Amidarone a mio avviso non e' un farmaco da usare per gli effetti collaterali che lei stesso ha evidenziato. I procinetici sono da scartare, i probiotici gia' provati sono inutili, quindi?Grazie e buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi con gli inibitori della pompa protonica. Saluti

ciano ha chiesto:

Egr.Dott.volevo chiederle: sono ormai 2 anni che non ho piu recidive di FA prendendo flecainide (per adesso sembra funzioni). Per l'ipertensione invece prendo irbesartan 300/12,5 ma attualmente, causa l'abbassamento delle temperature, non mi sembra più ben controllata. Volendo proporre al mio medico di base di passare a 300/25 c'è il rischio che aumentando la parte diuretica mi elimini troppo potassio? Grazie. Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, non correrei questo rischio. Eventualmente se vuole aumentare la dose del sartano e tenere fissa la dose del diuretico prenda i 2 farmaci separatamente e non in combinazione. Saluti

Licata ha chiesto:

Salve dottore l aumento della frequenza cardiaca dopo l ablazione è una cosa normale? La prima settimana dopo l ablazione ho avuto battiti un po alti anche a riposo e prima ero bradicardico (50-60) ora invece a riposo mantengo al massimo massimo a letto i 60bpm invece durante la Giornata da seduto sempre dagli 80 ai 95... Volevo capire in quali ambiti è opportuno avere l aumento della frequenza dato che so essere un indice di riuscita del ablazione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Capita spesso che dopo ablazione della fibrillazione atriale ci sia una denervazione vagale causata dalla lesione dei gangli parasimpatici specialmente quando l'isolamento delle vene polmonari viene eseguito a livello dell'altro delle stesse. In genere l'aumento di frequenza dopo la procedura è associato a una probabilità di successo più elevata a distanza di tempo. Saluti

Luci ha chiesto:

Buongiorno prendo blopress al.mattino da un mese e siccome soffro di acufeni con questo farmaco mi sembrano aumetati allora il mio medico mi ha detto di prenderlo alla sera secondo lei può andare meglio grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non lo so, provi. Saluti

mario ha chiesto:

Buongiorno ho avuto un infarto tre anni addietro,la terapia e' IPP,cardioaspirina ,bisoprololo, ramipril, statina. Purtroppo ho delle extrasistole postprandiali, la mia dieta e' molto ma molto leggera e morigerata,quale farmaco mi consiglia per risolvere il disturbo? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non può prendere alcun antiaritmico escluso l'amiodarone, che però ha importanti effetti collaterali. Meglio che ne parli con il suo cardiologo curante. Saluti

LUIGI ha chiesto:

Faccio uso da tempo del farmaco olpress da 10 mg come effetto collaterale può ridurre la creatinina valore attuale 59(0,7)Gli altri valori del sangue nella norma.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non dovrebbe se. In ha un'insufficienza renale. Saluti

monica ha chiesto:

buon pomeriggio stimato PROFESSORE sono una donna che ha fatto tanti controlli al cuore sempre con esito negativo soltanto una lieve insufficenza mitralica con un lieve prolasso nulla di significativo mi capita a volte di sentire un battito in più oppure mancante oggi dopo pranzo mi son piegata e subito ho sentito questo battito più forte e ho avvertito un pò di tachicardia passata in pochissimo tempo posso stare tranquilla professore oppure ho bisogno di fare un altro controllo premetto che l ultimo controllo l ho fatto a dicembre 2016 grazie per la sua cortese ris un abbraccio con tutto il mio rispetto arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che si tratti di banali extrasistoli in cuore sano. Stia tranquilla. Saluti

Filly ha chiesto:

Non può consigliarmi nulla sul da farsi?grazie E buona giornata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non conosco il suo caso in maniera dettagliata e non è corretto consigliarla. Saluti

Filly ha chiesto:

Buongiorno ,ho subito una ablazione per fa presso il San Raffaele a febbraio 2017 per 5 mesi e mezzo senza fa prendendo 1/4 di tenormin e 1/2 di Almarytm mattina e sera da agosto nuovi episodi di fa e i primi di settembre anche un flutter atriale pare dovuto all almarytm che nell'ultimo mese mi era stato aumentato a 1 x2 al giorno.Ora mi hanno detto di prendere solo al bisogno sia Almarytm 1 e 1/2 E iniezione di clexane da 6000 .può andare così visto che si presenta la fa dopo circa 15 giorni?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra la decisione migliore ma di più non le so dire. Saluti

tonino ha chiesto:

sto assumendo prelectal 5/1.25 e cardicor 2.5 stamattina alzandomi ho avuto vertigini e la pressione non si e abbassata dopo aver preso i farmaci alle 11 avevo la pressione 150/95 e contattato il medico mi ha detto che potevo raddoppiare il prelectal un suo prezioso consiglio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso e non è corretto interferire con quanto consigliato dal suo medico curante. Saluti

alex ha chiesto:

gentile dottore, ho subito la settimana scorsa (13/09)una ablazione per fibrillazione atriale e sono stato dimesso il giorno successivo.L'intervento, mi dicono, è riuscito perfettamente e io non ho sintomi particolari da segnalare. Avendo sospeso l'assunzione del cialis 20mg (una compressa dimezzata due volte a settimana con prescrizione del medico)vorrei sapere se posso tornare a riprenderlo senza problemi da subito o se e quanto devo attendere.grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

marcello ha chiesto:

Buongiorno Dott.le accenno in breve un po' la mia storia,sono in terapia con almarytm 2x100 per tre eventi di fap,oggi durante una battuta di caccia in occasione della presa della selvaggina mi dono iniziate extrasistole e battito accelerato,sono preoccupato per l'accaduto.Cosa potrebbe dipendere questo evento? Cordialmente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere semplicemente ansia, però di più non le posso dire. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore ho eseguito l ablazione 3 giorni fa a Mestre... deconessione delle vene polmonari che ha preso anche i gangli del nervo vago.. Fatto sta che da 55/60bpm ora viaggio a 90 con bisoprololo 1,25... Mi hanno detto che dallo studio non si sono evidenziati altri trigger nel mio cuore per la Fa... Questi sono dei buoni presupposti perché la procedura sia definitiva? È questa deconessione dei gangli nervosi non necessita di una procedura specifica? L avevo letto da qualche parte... Però mi è stato detto che deconettendo le vene si prendono anche i gangli.. Sperando rimangano sconnessi perché nel mio caso si pensa sia da sindrome vagale...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi aveva già scritto e le avevo detto che facendo la procedura di isolamento delle vene polmonari a livello dell'altro delle vene (come fanno a Mestre) si includono nelle lesioni anche i gangli nervosi ottenendo una denervazione vagale. L'aumento della frequenza cardiaca dopo la procedura (come nel suo caso) è una prova di questo. Saluti

Peppe ha chiesto:

Buongiorno dottore. La ringrazio anticipatamente per la disponibilità. Ho fatto studio elettrofisiologico con ablazione non riuscita in marzo, diagnosi di Trav con vie accessorie. Da allora un solo episodio di tachicardia in aprile. Sono in cura con fleiderina 150mg. Ad oggi va bene, faccio sport, corsa 2/3 volte la settimana. Volenfo intensificare gli allenamenti, le chiedo se così è possibile avere idoneità agonistica per atletica leggera?! La terapia farmacologica può essere mantenuta per molto tempo o meglio sospenderla e/o ridurla? Attualmente preferirei non ripetere la procedura. Cordiali saluti. Giuseppe*

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non può avere l'idoneita' sportiva se ha avuto delle recidive dopo l'ablazione. La fleiderina la può usare per lunghi periodi di tempo. Saluti

Marras ha chiesto:

Gent.mo Dottore, sono un paziente in terapia Tao e bisoprololo 1,25 per FA cronica.Dovendomi sottoporre ad intervento di cataratta fra pochissimi giorni mi è stato detto che dovrei sospendere il coumadin per 1 settimana e seguire la terapia ponte. Poichè l'intervento sarà effettuato molto probabilmente presso un centro privato di eccellenza con l'uso di laser a femtosecondi ed in anestesia topica, il locale Centro TAO mi ha fatto presente che non è necessaria la sospensione del coumadin trattandosi nella specie di intervento a basso rischio (femtocataratta). Può darmi un suo cortese parere in merito? Ringrazio e distintamente La saluo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per questo tipo di intervento usualmente non è richiesta la sospensione del Coumadin. Saluti

luca ha chiesto:

Gent.Dottore,recentemente sono stato sottoposto a triplice BAC avenedo una coronaropatia critica trivasale (TC/IVA/IVP di CDx) IMA NSTEMI.(ipocinesia parete ant.e setto apicale).Gli ultimi esami del sangue prescrittimi (eseguiti dopo 50gg.dopo l'intervento) sono tutti nella norma ad eccezione dei folati(prendo giornalmente folina 5 mg.)che sono risultati essere a 52.8 ng/mL intervallo di rif 3.1-17.5 metodica Chemiluminescenza,dunque,superano di due volte il limite.secondo un suo parere,devo interrompere la l'assunzione di folina?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso proprio di sì. Saluti

Eto ha chiesto:

Salve Professore,dall'ultimo ECG il QT é 430 msec,FC 70 ritmo sinusal.Premetto di essere in terapia con Fleiderina 200mg. Rilascio prolungato,congescorb1,25 una cp al din,per episodi di FA.Le chiedo se il QT é nella norma?Inoltre ,accuso da mesi una strana sensazione di debolezza,astenia ,partendo dalle braccia e si estende alle gambe,una sensazione di vuoto,come stessi per svenire ,ma senza mai esserlo.queto succede anche se sono a riposo,o disteso a letto.Il mio medico dice che sono dovuti all'ansia,visto che sono un soggetto ansioso. Inoltre aggiungo che nel momento di queste sensazioni ho controllato la FC e di 70/72 e PA 125/75.le chiedo se questi sintomi sono imputabil a QT lungo ,oppure a effetti collaterali della terapia.la ringrazia e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il valore del QT è normale e i sintomi riferiti non sono imputabili a un eventuale QT lungo. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongio­rno. In seguito all assunzione di zolf­t, iniziato intorno al 18 giugno, come suggeritomi da lei ho eseguito questi ecg: 30 giugno qt 372 qtc 401 1 ag­osto qt 377 qtc 388 ieri mattina 11/09 qt 368 qtc 389. Come giudica questi dati? Devo eseguire ancora altri ecc? La ringrazio se vorra' rispondermi e le au­guro buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono normali, non c'è bisogno che faccia altri ecg. Saluti

luigi ha chiesto:

Pregiatissimo buongiorno, ogni tanto ho piacere a confrontarmi con Lei su temi che riguardano il mio stato di salute e la terapia in atto. La domanda di oggi e' questa, faccio la terapia post IMA consueta che comprende anche la famigerata Aspirinetta,per anni consigliata anche in prevenzione primaria ma poi gli studi hanno smentito tale abitudine. Adesso e'prescritta solo in prevenzione secondaria. Poiche' la medicina e' in continua evoluzione, non e' che fra qualche tempo si scoprira' che era dannosa anche in questo caso? Ma siccome Lei non e' un veggente, le chiedo, esiste ad oggi una valida alternativa a questo farmaco che abbia le stesse indicazioni terapeutiche oppure dobbiamo continuare a rischiare eventuali sanguinamenti od ulcere? Grazie e cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'alternativa sono altri aggreganti piastrini, come il clopidogrel, ma anche questi comportano rischi di sanguinolento. Saluti

andrea ha chiesto:

Si Dottore per queste salve cosa dovrei fare......per non averle?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La flecainide (Almarytm) è un buon farmaco. Saluti

Gianni ha chiesto:

Salve dottore lei in un atleta semi professionista che ha avuto 2 episodi in 1 anno, tutti persistenti durati al massimo 24 ore ma che sono stati risolti in ps consiglia l'ablazione per continuare a giocare ? oppure con un periodo di de training si può risolvere ? Sono stato visitato dal professor zeppilli ma mi è stato consigliato di attendere i prossimi sviluppi nel ambito ablativo prima di andare sotto i ferri e che potrei peggiorare.. però io per mantenermi gioco a pallone

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'ablazione è una buona opzione nel suo caso. Saluti

andrea ha chiesto:

Gentile Dottore le avevo scritto tempo fa' perché ho delle salve atriale,sono in terapia con almarytm 100x2 perché ho avuto evento di fap (3). Sono in apprensione,cosa dovrei fare? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco la domanda. Cosa vuol sapere? Saluti

tonino ha chiesto:

i farmaci antipertensivi a base ramipril tipo triatec o quark e sufficiente assumerli alla mattina o in due soluzioni mattino e sera dicono che emivita e di 12 ore.rispetto al perintropil causano impotenza? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere è sufficiente un'unica somministrazione mattutina anche se l'emivita è di 12 ore, in quanto di notte la pressione arteriosa tende fisiologicamente ad essere più bassa. Tutti gli ACE-inibitori possono favorire l'impotenza anche se ritratta di un effetto collaterale raro. Saluti

pippo ha chiesto:

salve prof.nel 2015 ho avuto un IMA per ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia, 2 angioplestica , fe56% tuttno nei limiti tranne una acinesia al ventricolo sinistro medio basale, pero' a spessori conservati.non ho mai ripreso a passeggiare perche' mi sentivo il cuore in gola che non si e' evidenziato ne' nelle 2 prove da sforzo post ima ne negli holter, il 4 holter mi ha evidenziato FA parossistica ho preferito ablazione atriale transesofagea mediante rf, che ho fatto al san donato milanese,adesso assumo pradaxa, almarytm 1cpx2 e mezza sotalex per 2 die, ho messo impianto di loop recorder (gps) quello che avverto e' spesso extrasistole e inda maggio che ho fatto ablazione ho avuto circa 4 episodi di fa, dimenticavo rytmonorm mi fece andare in FA per 15 giorni continui appena dopo l'intervento, percio' mi sostituirono il farmaco con quelli descritti prima.Mi chiedo l'acinesia potrebbe rientrare ?le Fa spariranno del tutto?tra l'altro non ho mai fumato, non diabetico, mi facevo la corsetta , pero' colesterolo e trigliceridi alti non curati per 22 anni il mio medico si limitava a dire non mangiare.io gli esami li facevo ogni anno. Sono pure ansio depresso.in terapia con prazene 20 gocce per 2 al die...pero'se devo dire che mi sento bene non e' cosi'...poi ogni sintomo cardiaco mi acutizza lo stato ansioso che ormai non mi lascia piu'.P:S potrei assumere antidepressivi per le mie patologie?.saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'acinesia del ventricolo sinistro è poco probabile che regredirà essendo verosimilmente conseguenza di un infarto miocardico. Circa gli episodi di fibrillazione atriale credo che continueranno a presentarsi dato che ha già avuto delle recidive a distanza di più di 3 mesi dalla procedura di ablazione nonostante terapia farmacologica antiaritmica. Se può assumere antidepressivi deve chiederlo al suo cardiologo curante.

Luci ha chiesto:

Buongiorno prendo farmaci per abbassare la pressione se si abbassa può causare acufeni? Il blopress può causare un fruscio alle orecchie? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

é' possibile. Saluti

Luci ha chiesto:

Buonasera al mattino prendo.blopress e bisoprolo la pressione è 135/85 i battiti 80/85 ma a volte ho la sensazione che i battiti siano piu' alti come una tacchicardia ma li.misuro e sono normali secono.lei cosa può essere.grazie saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' una sensazione soggettiva che non corrisponde a una accelerazione della frequenza cardiaca e come tale non deve destare preoccupazione. Saluti

Mario 34 ha chiesto:

soffro di riacutizzazione dei dolori forti articolari della spalla. Per altre patologie debbo assumere diversi farmaci, vorrei evitare di assumerne altri. Ho pensato di aiutarmi con termoterapia fai da te. Mi metto sotto un casco da parrucchiere a temperatura non forte per circa 30 minuti 2 volte al giorno e sembra funzionare. Il calore ha controindicazioni nei dolori muscolari e articolari? Quali rischi si corrono? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è il mio campo di competenza ma non credo ci siano problemi. Saluti

hus ha chiesto:

Salve dottore le espongo il quesito. 2 anni fa ho fatto 2 bypass coronarico con arteria pettorale prendo ramipril 5 x 2 volte al gg congescor inegy norvasc e ranexa dopo un accertamento l'anno scorso. Mi e'caitato l'altro ieri di avere un innalzamento della pressione fino a210 q115 ma i battiti erano bassi a 56 come al solito. Le premetto anche che per tre gg ho fatto una imtramuscolo di voltaren per una lombalgia. Volevo sapere visto che lei è sempre stato solerte ed esaustivo se si tratta di qualcosa di serio di cui preoccuparmi. Tra l'altro le analisi sono tutte a posto.la ringrazio se volesse darmi un suo parere.6bg3

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha avuto una crisi ipertensiva, nulla di grave ma forse è preferibile potenziare la terapia antiipertensiva. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

SONIA ha chiesto:

Gentile Dottore, sono ipertesa e in cura con Coverlam 5/5 ( metà compressa al giorno) e nn ho altre patologie. Durante l'estate ho dovuto sospendere completamente il farmaco per ben 25 gg, poiche la pressione scendeva sotto 70/90 e senza farmaco sono stata bene, pressione 80/120. Da 2 settimane, non appena mi sono accorta che i valori stavano risalendo , ho ripreso il farmaco. Sono passate 2 settimana , e la pressione non tende ad abbassarsi. 94-95/130. Secondo lei questo improvviso rialzo di pressione che non tende a scendere da cosa dipende? E' il caso di aumentare la dose del farmaco? Grazie SONIA

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

SI, ma è meglio che parli con il suo medico curante. Saluti

albino ha chiesto:

Gentile Dottore chiedo un suo parere attualmente assumo Prelectal 5/1.25 e cardicor 2.5 per la pressione e effettuo esami ematici periodici ritirato le analisi mi ritrovo azotemia 32 (13-50) uricemia 6.81 (3.6-7.2) potassiemia 3.45 (3.5-5.1) questo abbassamento del potassio e acido urico verso il limite massimo puo essere causato dai farmaci che assumo grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può essere dovuto al diuretico (indapamide) contenuto nel Prelectal. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. leggevo una sua risposta ad un utente e volevo chiederle. in riferimento ai farmaci antiarirmici cosa intende per efficacia limitata? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La maggioranza dei farmaci anti aritmici non hanno un'efficacia totale, nel senso che non prevengono tutti gli episodi fi fibrillazione atriale, ma nella maggior parte dei casi hanno un'efficacia parziale, cioè riducono il numero delle recidive aritmiche ma non le aboliscono. Saluti

buby ha chiesto:

Buongiorno dottore volevo chiederle il battito cardiaco a 70 è normale ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, saluti

Marco ha chiesto:

Salve, Da holter 24 ore sono stati evidenziate delle salve atriale e battiti 12 ripetitivi atriali.Puo prospettarsi in futuro fibrillazione atriale. Salve

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, c'è questo rischio. Saluti

Andrea ha chiesto:

Ringrazio per la risposta,l'ablazione della fibrillazione e' una cosa risolutiva(per sempre)? Eventualmente siccome ho avuto pochissimi eventi non e' possibile sospendere la terapia e adottare la pillola al bisogno? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se gli episodi sono sporadici, l'approccio pillola al bisogno è ragionevole. L'ablazione è una buona terapia sopratutto nei soggetti con fibrillazione atriale parossistica, giovani e senza cardiopatia organica. Saluti

Andrea ha chiesto:

Egregio Professore le chiedo consulto è un parere,ho intrapreso terapia almarytm 100x2 da quattro mesi per alcuni eventi di fibrillazione,la domanda è,adesso ho 51 anni dovrò farla per tutta la vita(20/30anni ancora)mi sembra una cosa fuori dal normale,funziona così? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere la profilassi con farmaci antiaritmici per prevenire gli episodi di fibrillazione atriale è una terapia a lungo termine e ha un'efficacia limitata. Se non vuole assumere farmaci l'alternativa è l'ablazione transcatetere della fibrillazione atriale. Saluti

giulietta66 ha chiesto:

buonasera professor Raviele volevo prima farle i miei complimenti per la sua professionalità e per la sua disponibilità nel suo blog volevo sapere oggi mentre ero al pc ho sentito dei battiti consecutivi solo per pochi secondi ho fatto un colpo di tosse e mi è passato sono extrasistole? mi capita di sentire un vuoto al petto oppure un battito in più ho fatto visita dal cardiologo con ecg ed ecocardiocolor doppler nel dicembre 2016 posso stare tranquilla? e volevo chiederle ogni quanto devo fare i controlli avendo l extrasistole mi scusi se mi sono prolungata arrivederci e grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sì, è probabile che si tratti di extrasistoli. È sufficiente una visita ed ecg ogni 2 anni. Saluti

Eto ha chiesto:

Preg.mo dottore,mi scusi se ancora una volta,le chiedo un vostro parere.Da giugno il mio cardiologo mi ha sostituito il Sotalex 80mg 1/2 compressa due volte al di,con Fleiderina 200mg rilascio prolungato,Congescor 1,25 e XALERTO 20mg ,per episodi di FA.Ieri sera a distanza di due mesi dall'assunzione della Fleiderena ho avuto un episodio di FA della durata di circa 3 ore,Le chiedo se la Flecainide ha fallito?e'se opportuno insistere e continuare? oppure sostituirlo con altro farmaco?La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende da quanti episodi aveva prima. In linea di massima dopo un episodio rientrato spontaneamente si continua con la stessa terapia. Saluti

laura ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo chiederle cosa comporta con il tempo una lieve insufficenza mitralica con lieve prolasso mitralico ho eseguito ecocardiocolordoppler con ecg e visita soffro di extrasistole che non sono mai apparse nell ecg e neache nell eco perchè non appaiono? grazie per la ris arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un lieve prolasso mitralico è un problema clinico insignificante. Non si preoccupi. Saluti

collanando ha chiesto:

Buongiorno dottore. A mio marito (80 anni) è stata riscontrata la fibrillazione atriale non valvolare. Era già iperteso. Attualmente è in cura con Xarelto 20mg, Omnic 0,4mg e preterax 2,5 . Misurando la pressione (mediamente 110-70) noto che i battiti sono molto alti e variano da 85 a 105. Prende Xarelto da 3 mesi. Ha la prossima visita a fine settembre. Cosa mi consiglia? È normale questa frequenza così alta?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In fibrillazione atriale è normale. Saluti

Goldrake1970 ha chiesto:

Buonasera Dottore, soffro di extrasistole s.v e mi hanno prescritto almarytm 100 , mezza la mattina e mezza la sera.Il farmaco va assunto a stomaco vuoto 15 minuti prima della colazione e 15 minuti prima della cena? Grazie di una vostra sicura risposta !

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, va bene come modalità di assunzione. Saluti

Andrea ha chiesto:

Buonasera dott Raviele volevo porle una domanda riguardo le extrasistoli.. mi sta capitando da settimane ogni tanto una strana sensazione... come di un mancamento improvviso ma che dura solo 2 secondi con le gambe molli e rigidità muscolare e sudorazione fredda.. volevo capire se potevano essere extrasistoli perchè a livello cardiaco io non sento nulla.. anche se l ultimo holter di gennaio segnava 3 besv

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

Davide ha chiesto:

Buongiorno Dottore, Sono in cura per ipertensione con Plaunac 40 , non essendo sotto controllo (138/91) il medico mi ha consigliato Sevikar 40/5 il cardiologo invece Plaunazide 40/25 quale delle due combinazioni è preferibile e con minori effetti collaterali? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io assumerei Plaunazide. Saluti

antonello ha chiesto:

Buongiorno,mi capita di sentire tre i quattro battiti di fila,li percepisco in fila e la cosa mi provoca ansia.Sono in terapia con almarytm 100x2 a causa di alcuni eventi di fap. Cosa potrebbe essere?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Brevi salve di tachicardia atriale. Saluti

messi ha chiesto:

salve dott,è un po' di tempo che non la disturbavo, avendo fatto un 'angioplatica 5 anni fa e prendendo cardioaspirina e conversyl 5mg,la pressione la mattina è perfetta nel tardo pomeriggio diciamo verso le 18 mi si abbassa notevolmente 100 la massima e 60 la minima è normale la cosa'' grazie..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Col caldo, che ha un effetto vasodilatatore, è possibile. Saluti

Luigi ha chiesto:

Buongiorno dottore,Lei consiglierebbe ad un paziente con pregresso infarto il farmaco Eutirox per curare un ipotiroidismo subclinico - Tsh 9 ? Se si a quale dose minima e per quanto tempo visti anche gli effetti indesiderati come la tachicardia.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Partirei con un dosaggio di 25 mg/di. Saluti

Valentina ha chiesto:

Buonasera dott. Raviele da alcuni anni soffro di extrasistole, lieve ipertensione arteriosa e ipotiroidismo subclinico. Assumo 2 cps di almarytm da 100 mg, 0,75 mg di eutirox e triatec da 5 mg. La dose di triatec e' stata aumentata da marzo in seguito a rari episodi di picchi ipertensivi. Avverto molto spesso un forte dolore toracico diffuso e senso di oppressione da circa un mese. Ho fatto ecg ed esami clinici ed e' tutto nella norma. Anche la pressione e'sotto controllo. Il dolore e'stato ricondotto ad uno stato di ansia ma si attenua solo per un po se assumo un ansiolitico e poi ritorna. Leggo nel bugiardino del triatec che fra gli effetti indesiderati gravi ci sono i sintomi che io avverto. Potrebbe questa toracoalgia essere riconducibile all'aumentata dose di triatec? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

giuseppe ha chiesto:

buongiorno 53 anni 70 kg per 177 sportivo amatoriale..in seguito a somministrazione di 5mg di nebivololo per leggera ipertensione e extrasistole il cuore a riposo è passato da 50 bpm a 44 circa bpm, il dramma però è nato nei tempi medi di percorrenza di una salita che effettuavo in circa 13 minuti a 145 bpm medi a 15,30 minuti con 120 bpm medi...sarò per sempre limitato finchè assumerò il beta bloccante oppure con il tempo anche se con frequenze medie inferiori ritornerò allo stesso standard pre cura? alternative in tal caso?...grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se fa attività sportiva il betabloccante non è il farmaco antipertensivo ideale. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

Podi ha chiesto:

Egregio dottore salve soffro di ansia e panico da poco in cura con psicoterapeuta Somatizzo molto il cuore ho fatto la trafila tra cui eco elettro visita eco più sangue e tiroide tutto ok , ho tachicardia con picchi a 160 almeno 1-2 volte al giorno dovuto a ansia per ultimo ho eseguito holter cardiaco 24 ore i risultati sono : Frequenza cardiaca: 49 minima 83 media 157 massima Ritmo sinusale a fc media di 83 fc max 157 fc min 49, Nei limiti la conduzione AV ed IV Non pause critiche Non turbe della ripolaeizzazione ventricolare suggestive di ischemia in atto. Tachicardia <18% Bradicardia <1% Generale 101773 complessivi 0 batt ventricolari 0 batt sopravetricolari < 1 % del tempo ckass come rumore Sopraventricolare Isolati, coppie, cicli bigeminismi 0 Salve totale 0 battiti Ventricolare Isolati, coppie, cicli cicli bigeminismi 0 Salve totale 0 battiti Cardiologo mi ha detto tutto ok a livello organico che holter è cuore sono perfetti e di curare ansia Volevo chiederle se questi episodi tachicardici sono pericolosi per il cuore sia nell'immediato che nel tempo sperando di uscirne presto con la terapia, grazie anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo motivi di preoccupazione. Le tachicardie da ansia non danneggiano il cuore. Si tranquillizzi. Saluti

Luisa ha chiesto:

uongiorno Dottore,le ho scritto qualche giorno fa per chiederle se un soggiorno di due giorni e due notti ad un'altitudine di circa 1700 metri poteva essere sconsigliata nel mio caso e ovviamente la ringrazio per la sua risposta...Oggi vorrei gentilmente farle questa domanda su un dubbio che mi è venuto: siccome due giorni dopo il rientro dal soggiorno in montagna dovrò effettuare dei controlli di routine ed esattamente un ecocardiogramma ed un'ecografia addome completo vorrei chiederle se il cambiamento di altitudine che ho avuto per due giorni (io abito a circa 200 metri s.l.m) possa influenzare l'esito degli esami. Grazie mille Dottore per la sua grande professionalità e disponibilità!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Assolutamente no. Saluti

Luigi ha chiesto:

Grazie per la laconica risposta,volevo solo sapere qual'e'il male minore,quindi quale molecola consiglierebbe. Salutigtff

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Co-efferalgan. Saluti

Luigi ha chiesto:

Buongiorno Dottore vorrei chiederle quale antinfiammatorio consiglierebbe ad un Suo paziente infartuato?E cosa ne pensa degli oppiacei tipo Targin e/o Co-efferalgan?y

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può andare senese l'uso è sporadico. Saluti

gennifer ha chiesto:

buon pomeriggio dottore soffro di ansia mi capita di avvertire come un vuoto al petto e un battito in più a volte lo sento anche a livello della gola ho fatto visita ecocardiocolordoppler ed ecg nulla di importante soltanto una lieve insufficenza mitralica con lieve prolasso mi devo preoccupare? grazie per la ris arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si tratta sicuramente di extrasistoli. Essendo il cuore sostanzialmente sano non corre alcun rischio. Saluti

FILIPPA ha chiesto:

gentile dottore da anni soffro di fibrillazione atriale con 3 episodi circa all'anno il tutto era collegata ad un ipertiroidismo, oggi sotto controllo la terapia e' la seguente xarelto 20 , ritmonorm 4.25 bisoprololo1,25 aprovel1,25 e andava tutto bene.due guirno fa ho notato un battito costante a 105 l'elettro ha riscontrato un flatter non ho ancora parlato con il mio cardiologo dovrei forse cambiare cura?inoltre questo battito puo' anche aumentare? io non sento alcun fastidio le chiedo la situazione cardiaca migliora o e' un'altra patologia fastidiosa come la fibrillazione?In ospedale volevano trattenermi per trattare il flatter ma non mi sono fidata attendo di parlare con il mio cardiologo la ringrazio dottore lei è una persona speciale

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il flutter atriale è un'aritmia parente stretta della fibrillazione atriale è va trattata alla stessa stregua. Meglio che si faccia valutare dal suo cardiologo curante. Saluti

luisa ha chiesto:

Buongiorno Dottore, premesso che ho scoperto da qualche mese di avere una mutazione genetica in eterozigosi del fattore V di Leiden e che da un doppler venoso agli arti inferiori mi è stato riscontrato un lieve reflusso safeno popliteo e che non ho altri problemi di salute vorrei chiederle se trascorrere due giorni e due notti ad un'altitudine di circa 1700 metri possa crearmi problemi. Non assumo medicinali.Grazie mille per la sua attenzione

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, ho avuto un acuirsi di aritmie tra il risveglio alle 7:00 (prima non so) e le 15:00 negli ultimi due giorni con una tipologia diversa da quella della solita extrasistolia – al petto avvertivo leggere palpitazioni, tipo tonfo al cuore, e al polso delle pause tra un battito e l’altro per 5-20 volte di seguito - poi tregua e polso regolare per un minuto – poi ripresa di questo tipo di aritmia - e così via – il tutto con 56-61 bpm - la terapia con cordarone (1 cp/die ore 8:30) mi fa variare la frequenza cardiaca tra 48-52 (ore 20:00) e 58-62 bpm (ore 7:00) – in questi due giorni, magicamente interveniva una tregua nelle aritmie dalle 15:00 circa in avanti – il fenomeno avuto in questi due giorni mi ha preoccupato perché si è manifestato come un vero e proprio attacco in un periodo di tempo ben definito - di solito le aritmie mi si manifestano sparse nel corso della giornata – mi sono chiesto se gli attacchi di aritmia di questi due giorni non possano essere stati degli attacchi di fibrillazione atriale semi-silente ed in parte silente – di certo, i fenomeni di questi due giorni sono stati molto diversi dall’unico attacco di fibrillazione atriale avuto il 30 ottobre 2016 – oggi, che è il terzo giorno, ho un holter cardiaco programmato da tempo, ma con una situazione di aritmie che sembra essere rientrata nella norma - mi farebbe molto piacere avere una sua impressione – la ringrazio in anticipo per il consueto ed apprezzato aiuto che mi dà sempre.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che abbia avuto delle extrasistoli ripetitive data la frequenza cardiaca bassa, anche se non si può escludere la fibrillazione atriale. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e grazie ancora. Devo fare un viaggio in aereo di qualche ora. L'aereo o l atitudine possono innescare la fa? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

Pais elisa ha chiesto:

Buonasera dott.Raviele , mia madre che ha 71 anni è affetta da artrite reumatoide da quando ha 32 anni,è stata curata da subito col Plaquenil fino a 4 anni fa quando sono subentrati problemi piuttosto importanti agli ochi, ora vede pochissimo.Ora prende il methotrexate 2.5 mg.Cura anche la fibrillazione e sta prendendo il cortisone e integratori x gli occhi,vorrebel sapere se con l'anticoaugulante,lixiana,può mettere una pomata a base di artiglio del diavolo e se,per i capelli,può usare Bioscalin,ne perde molti.La ringraziamo vivamente.Elisa e Franca.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ho capito che anticoagulante prende. Saluti

Marco ha chiesto:

Grazie infinite professore, sicuramente mi farò aiutare da un cardiologo vicino a me per la sostituzione della terapia, lei crede che possa sospendere il lobivon senza il rischio che si ripresenti la tachicardia di cui sopra?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile che si ripresenti. Eventualmente usi l'ivabradina per rallentare la frequenza cardiaca. Saluti

alberto ha chiesto:

Egregio Dott.sono sempre in preda alle paranoie in quanto ho avuto tre casi di fap:Volevo un suo parere per una situazione che mi è successa ieri,stavo parlando al telefono con un amico e contemporaneamente fumando un sigaro ed a un certo punto mi sono sentito ansia e le pulsazioni aumentate,ho subito misurato la pressione e la pulsazioni erano 90/95.Ho preso una copressa di xanax e piano piano sono tornate nella normalità 65/70.Cosa potrebbe essere? Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ansia. Saluti

Marco ha chiesto:

Buongiorno, da due anni assumo lobivon per una ipertensione essenziale e tachicardia fc 100/130 a riposo; da circa un anno assumo anche il tripliam in sostituzione dello zantipress che è risultato inefficace. Da circa 10 mesi soffro di disturbi del sonno, ansia e purtroppo impotenza severa, tutti effetti collaterali ascrivibili al tripliam, sono seriamente intenzionato a sospendere la terapia, ne ho parlato con il cardiologo curante il quale non ritiene i disturbi del sonno e L ansia strettamente correlati al farmaco mente dice che L impotenza è un effetto collaterale da accettare; esistono alternative farmacologiche con minore incidenza di impotenza? Grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io credo che l'impotenza sia favorita sia dal lobivon che dal tripliam. Provi con un sartano + alfabloccante+ eventualmente un diuretico. Saluti

Antonello ha chiesto:

Egregio Professore,mia figlia col caldo soffre di pressione bassa(la massima a volte è inferiore a 100 arrivando a 80 come pure la minima a 60).Il cardiologo,dopo la visita,le ha suggerito di mettere tre gocce di gutron sulla lingua al bisogno in caso di ipotensione.Secondo Lei,in una giornata quante volte possono essere prese ed a quale intervallo di tempo?Per quanti giorni?Ciò va bene anche per un'anziana novantenne?Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

2-3 volte al giorno, per 10-15 giorni. Va bene anche per una novantenne. Saluti

Eto ha chiesto:

Salve dott.ho episodi di FA parossistica della durata di 4,8 ,ore circa,ad intervalli di un mese o al massimo di due.Premetto che nella visita cardiologica non sono state riscontrate altre patologie del cuore,se non ipertensione arteriosa.Ero in terapia con Sotalex 80mg,Plaunac.20mg,Xalerto20mg ,non avendo avuto benefici apprezzabili sugli episodi di FA,mi ha sostituito da giugno,la terapia con Fleiderina 200mg e Congescor 1,25 e Xarelto 20mg.eliminando Plaunac 20 mg per episodi di ipotensione 90/60. Le chiedo se la terapia é corretta? e se l'associazione del beta bloccante alla Fleiderina é corretta?visto che e controindicata nel bugiardino! .se in caso di fallimento della Flecanide,mi consigliate di tentare con l'amiodarone che da quanto sembra ,sia piú sicuro ed efficace. La ringrazio per la sua cortese attenzione e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'associazione flecainide (fleiderina) con bisoprololo (Congescor) è corretta. L'amiodarone è il più efficace dei farmaci antiaritmici ma è anche quello che ha i maggiori effetti collaterali. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore volevo porle una domanda... io ho avuto 2 episodi di fa entrambi a bassa frequenza dai 70 ai 90 massimo entrambi asintomatici e silenti me ne sono accorto da un controllo del polso che faccio ogni giorno. Già 90bpm era in un momento di ansietà... Volevo capire se dovessi avere altri episodi se la mia frequenza sarà sempre "bassa" ? se può essere utile il mio sete era negativo per tachiaritmie...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile di sì, ma di più non le posso dire. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera e grazie davvero oer le sue risposte. Spero di essere chiaro e comprensibile. La cardiopatia ipertensiva e' da considerarsi anche cardipatia organica o lo puo' diventare se non curata l ipertensione? Grazie mille e buon lavoro?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'ipertensione arteriosa se non curata sovraccarica di lavoro il cuore e questo porta ad un ispessimento del muscolo cardiaco e a una dilatazione atriale, quella che viene chiamata cardiopatia ipertensiva. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e grazie. L'ultima ecografia l ho esefuita in data 27 marzo di quest anno con questo comnento:'vemtricolo sx di normali dimensioni con normale cinetica globale e segmentaria. FE 64%. Spessori parietali lievemente aumentati iniziale minima dilatazione dell atrio sinistro. Bulbo aortico e aorta ascendente nei limiti della norma arco normale non segni di coartazione aortca. Minima protrusione sistolica dei lembi mitralici che non raggiungono i criteri ecocardiografici per prolasso valvolare. Insufficenza mitralica minima. Pattern TM da alterato rilascianento. Valvola aortica lievemente inspessta continebte con gradiente aortico max di 9 mmhg. Ventricolo destro di normali dimensioni e contrattilita'. TAPSE 24 mm IT minima PVDX stinata 20+5=25 mmhg VCI non dilatata. Non dia ne' DIVC.Assenza di versamento pericardico. Se mi fornisce una sua considerazione grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha una lieve cardiopatia ipertensiva. Saluti

massimo vianello ha chiesto:

Egregio Profeor,ho la fibrillazion atriale permanente da 10 anni,2 anni fa ecocuore evidenziabva 62% di freqquena di ejeion nel 2016 60% oggi 57%,aumo coumadin,dilzene congecor,digossina,gli ecocuore sono stati eseguiti da un angiologo ,ho insff venossa cronica arti inferiori live da 2 anni,prima nopolmoni a posto,reni a posto,no diabete,secondo lei a cosapotrebbe essere dovuto queto calo di frequenza di jezione? Il dilzene è stato diminuito la pressione è nella norma.,l'omocisteina è 90 e non 11 .La ringrazio.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo di poterla tranquillizzare: si tratta di lieve variabilità da esame a esame del valore della frazione di eiezione che non ha significato clinico. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buonasera dottore sOno ancora sotto monitoraggio a domicilio con il manubrio mydiagnostick. Oggi pomeriggio dopo una giornata super stressante ho acceso una sigaretta e quando lho finita (siccome ho paura che mi venga l attacco al cuore) mi è partita una aritmia e lo strumento mi ha dato spia rossa. Dopo 1 minuto la spia era verde. Chiedo questo : l ansia e la paura possono scatenare una FA? E pericolosa? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è possibile ma non so se abbia avuto realmente una fibrillazione atriale parossistica o semplicemente una tachicardia sinusale da ansia eventualmente con extrasistoli. In ogni caso, non fumi. Saluti

pieretto ha chiesto:

portatorediPM e in cura con xarelto mi e sorto un dubbuo che lei puo aiutarmi con impianto PM posso andare al poligono me usare fucile da cacci acanna liscia ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Solo se usa per sparare il braccio controlaterale a quello dell'impianto del pacemaker. Saluti

rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e grazie ancora per le due risposte. In data13 luglio ho eseguito un holterdibamico di controllo facendo anche un allenamento mattutino di corsa di circa un ora con il seguente commento finale. Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con f.c. compresa tra 32 e 161 btm fc media 62 btm. Rari battiti ectopici sopraventricolari alcune coppue una tripletta. Rari battiti ectopici ventricolari singoli. Non eventi di fibrillazione atriale registrati. Assenze di pause significative. Posso avere una sua considerazione? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha alcune extrasistoli sopraventricolari talvolta in successione di 2 o 3 battiti. E' un reperto non preoccupante ma è preferibile che si faccia visitare da un cardiologo per escludere la presenza di una cardiopatia organica. Saluti

Davide ha chiesto:

Ma la laser è piu efficace di quella termo e crio ablativa della fap?e perché non va bene per quelle persistenti?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: è equivalente. Seconda domanda: perché è una tecnica che usa un pallone che permette di fare lesioni circolari attorno allo sbocco delle vene polmonari ma che non permette di fare lesioni in altre sedi che sono spesso necessarie per l'ablazione della fibrillazione atriale persistente. Saluti

Davide ha chiesto:

Buona sera dottore ho letto un articolo che nel 2011 era stata sperimentata ablazione per fibrillazione atriale con catetare laser.Come mai questa tecnica non è entrata in uso? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si usa ma in pochi centri, perché è costosa e può essere impiegata solo per i casi con fibrillazione atriale parossistica. Saluti

anton ha chiesto:

Essendo in terapia con prelectal 5/1.25 in sostituzione del reaptan 10/5 e cardicor 2.5 volevo chiedere il diuretico indapamide puo causare un addensamento del sangue?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

ISABELLA ha chiesto:

Chiedo infinitamente scusa per l'infelice espressione e involontaria usata in precedenza relativa al " ONDA Q " . Volevo chiedere se possono aumentare le extrasistole in relazione al QT . Le chiedo ancora scusa

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c'è questo rischio. Saluti

ISABELLA ha chiesto:

soffro di extrasistole e di tachicardia dovute a carenza di ferro. Sto prendendo del levopraid in gocce , dl muscoril 8 cpe e dovrei fare del bentelan per una contrattuta muscolo-clonica della cervicale. Posso praticare il cortisone o aumenta l'onda q?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco cosa c'entra l'onda q. In ogni caso non vedo controindicazioni. Saluti

luigi ha chiesto:

Buonasera, ho letto su una rivista scientifica di uno studio americano sui BB dopo IMA. Sembrerebbe che gli stessi siano ormai superati e che dopo l'infato servano soltanto gli ACE inibitori e/o i Sartani.Lei cosa ne pensa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Che i betabloccanti sono utilissimi. Saluti

Alberto ha chiesto:

Salve Dott.chiedo informazioni perché ho avuto tre eventi di fibrillazione atriale in questi ultimi anni.Adesso sto facendo solo terapia per controllo pressione,una lieve ipertensione.La domanda è':dovrei iniziare anche terapia antiaritmica ed eventualmente anche scoagulazione del sangue? Grazie per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se gli episodi sono sporadici non è necessaria alcuna terapia antiaritmica. Se ha solo una lieve ipertensione al momento non è necessaria l'assunzione dell'anticoagulante. Saluti

MAURIZIO ha chiesto:

La ranitidina altera il metabolismo dell' Almarytm? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

Federica ha chiesto:

Buon giorno mia figlia con elettrocardiogramma gli è stata diagnosticata un aritmia sinuisale lei ha 10 anni.Non è stato menzionate altre anomalie.Devo preoccuparmi? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' un reperto normale. Saluti

Serafino ha chiesto:

Lo Xanax è incompatibile con uno dei seguenti farmaci 1)Valsartan 2)Cialis 5 mg per prevenzione fibrillazione atriale senza steno-insufficienza mitralica 3)ivabradina 4)vessel

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

lolly ha chiesto:

Si puo avere un rapporto completo anche se il tuo compagno assume farmaci per curare le epatite c grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è materia di mia competenza. Saluti

antony ha chiesto:

mi sono sottoposto a 4 ablazioni in 2 mesi per extrasistole,purtroppo dopo l'ultima si è scatenata un emicrania fortissima che dura ormai da venti giorni: la domanda è,questa emicrania rientra nella normalità??pensa che possa essere transitoria? ci sono state altre esperienze analoghe?nel ringraziarla, porgo cordiali saluti!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco casi analoghi. Si faccia visitare da un neurologo. Saluti

Nicola ha chiesto:

Salve Dottor Raviele, vorrei sapere gentilmente se il b-bloccante BISOPROLOLO FUMARATO 2,5 mg previene l'ipertrofia ventricolare sinistra in soggetti affetti da rigurgito aortico moderato a seguito di cardiopatia reumatica ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore ci siamo già sentiti tempo fa volevo un info, approfondimento per un non addetto al settore.. Se la mia FA fosse davvero vagale basterebbe l'ablazione delle vene polmonari per risolvere il mio problema? Perchè al san raffaele mi hanno detto che è una procedura da fare appositamente e che esula dalle vene polmonari ma che interessa una cosa più dietro al cuore.. insomma non me ne intendo ecco perchè sto chiedendo a lei :)

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La fibrillazione atriale vagale è una diagnosi che si basa su alcuni dati clinici quali presenza di una bradicardia sinusale a ritmo sinusale, bassa frequenza ventricolare in corso di fibrillazione atriale, innesco della fibrillazione atriale a riposo o di notte o nella fase digestiva, ecc. In questi casi è utile eseguire una denervazione vagale durante la procedura di ablazione. Questa la si ottiene spesso eseguendo l’isolamento delle vene polmonari a livello antrale e non ostiale in modo da includere nell’area di lesione i gangli parasimpatici. L’avvenuta denervazione si manifesta con un aumento della frequenza cardiaca a riposo dopo la procedura che progressivamente tende a ridursi nel tempo per effetto di una rigenerazione delle fibre nervose e un riassestamento della bilancia simpato-vagale. In ogni caso, i pazienti che mostrano quest’incremento della frequenza cardiaca post-ablazione hanno una percentuale di successo più elevata nel successivo follow-up. Saluti

Marghe ha chiesto:

Caro dott.Raviele, è ormai da un mese che assumo Fleiderina 100 una volta al giorno, per extrasistoli frequenti. All'inizio del trattamento, il problema era sensibilmente diminuito, ma dopo una decina di giorni si è ripresentato esattamente come prima. Potrebbe essere un effetto paradosso del farmaco? Dopo quanto tempo dall'inizio del trattamento, possono presentarsi gli eventuali effetti collaterali? Il mio cuore risulta sano alle indagini diagnostiche ma il problema persiste. Il mio cardiologo mi ha ordinato di raddoppiare la Fleiderina ma....io non ne sono convinta. Lui ritiene che il farmaco, anche se non blocca le extrasistoli, mi protegge comunque da aritmie più serie. Dice che in questo modo, sono protetta. Cosa ne pensa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra una situazione preoccupante e certamente non credo che la ricomparsa delle extrasistoli sia dovuta ad un effetto proaritmico della fleiderina. Seguirei il consiglio del suo cardiologo. Saluti

enrico ha chiesto:

Salve,sono in terapia con almarytm 100x2 a causa di alcuni episodi di fap,ho letto le sue ultime risposte in merito alla terapia antiaritmica che può dare problemi,ma che tipo di problemi può dare?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli eventuali effetti collaterali li trova nel foglietto illustrativo o scheda tecnica del farmaco. E' impossibile elencarli tutti qui. Saluti

Osella ha chiesto:

Buongiorno dottor Raviele mia nonna. Ha ipertensione e deve prendere lasix e Luvion a giorni alterni, e meglio prendere un giorno l uno e un giorno l altro oppure tutti e due un giorno e nessuno dei due il giorno successivo? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un giorno l'uno e un giorno l'altro. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buongiorno Dott.con il manubrio per rilevare aritmie mydiagnostick ho rilevato la FA . Mi vengono episodi brevi di 4 o 5 minuti e spesso indotti da ansia . Da anni ccercavo di registrare il sintomo e ora lo registrato. Questi episodi mi succedono da circa 10 anni ma credevo TPSV. Prima venivano una volta all'anno ora più volte all'anno. Ho molta paura e la mia ansia ora cresce. E pericolosa? Si può morire? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra una situazione pericolosa. In base a quanto mi dice, lei avrebbe episodi sporadici e brevi di fibrillazione atriale parossistica (uso il condizionale perché non so se gli episodi sono mai stati registrati con un elettrocardiogramma standard) in un cuore peraltro sano. Il rischio di ictus cerebrale in questo caso è basso data l'età e, se non ho capito male, altri fattori di rischio tromboembolico come ipertensione, diabete mellito, pregresso ictus, ecc. Stando così le cose, a mio avviso, al momento non necessita di alcun trattamento. Saluti

Giovanni ha chiesto:

Salve dottore volevo porre una domanda che può risultare banale ma i pareri sono molto spesso discordanti tra loro.. In soggetti molto giovani 20/30/40 portatori di FA parossistica/persistente quindi con episodi parossistici ma che necessitano di cardioversione magari tutti risolti in meno di 24 ore.. che hanno 2/3 episodi all'anno l'ablazione è un trattamento di prima scelta? un soggetto di 25 anni per esempio come fa a prendere cronicamente una terapia farmacologica? molti cardiologi la consigliano anche a questi casi privi ci cardiopatie e con fa idiopatica

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I soggetti giovani con fibrillazione atriale idiopatica a tipologia parossistico-persistente sono i candidati migliori per una procedura di ablazione transcatetere. Questo per 2 ragioni: 1) perché se sintomatici dovrebbero fare una profilassi con farmaci antiaritmici per tutta la vita, con tutti i disagi e i rischi che ciò comporta; 2) perché le percentuali di successo dell'ablazione della fibrillazione atriale in questi soggetti sono decisamente elevate (80% o più). Saluti

Michele ha chiesto:

Scusi dottore ma la fa parossistica da cosa dipende la durata del evento? Una volta mi è durata 15 min.altre due ore e un episodio di 5.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La durata dei singoli episodi di fibrillazione atriale parossistica è notoriamente variabile, in genere i primi episodi sono di durata più breve e i successivi tendono progressivamente ad allungarsi. La causa è il cosiddetto rimodellamento atriale, cioè le variazioni elettriche e anatomiche indotte dalla stessa fibrillazione atriale che facilitano le recidive dell'aritmia e tendono a prolungarne la durata. Saluti

pieretto ha chiesto:

egregiodotore non mi ricpordo piu la risposta che mi aveva dato a suo tempo portatore di PM e in terapia con xarelto 15 noto che spesso circa una volta al mese una macchua rossa nellocchio ora il cardiologo e in ferie che faccio faxccio predente che non ho disturbi e la pressione e normale 130/65 pensa che ci sia da preoccupatsi grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le avevo detto che poteva dipendere da un'emorragia intraoculare causata dall'anticoagulante e che era meglio se ne parlava con il suo medico curante. Saluti

ruaki ha chiesto:

da diversi anni assumo OLMETEC 20mg riscontrando valori normali. Da un mese, al mare, su consiglio medico, assumo OLMETEC 10 mg. Da alcuni giorni, rientrato dal mare, la max è di circa 100/110. Cosa devo fare? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nulla, è una pressione normale. Se va al di sotto di 100 riduca la dose di Olmetec a metà. Saluti

Luci ha chiesto:

Salve il.mio medico causa effetti collaterali cioè tosse mi ha prescritto invece di lisinpril 5 mg metà dose secondo volevo sapere da lei se per la pressione alta il.nuovo dosaggio può andare bene attualmente la mia pressione è 130 /80 grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, in alternativa può prendere un sartano. Saluti

Michela ha chiesto:

Salve dottor Raviele, mi è stato consigliato dal medico di base l' acido folico (Folidex 400) per i valori alti di omocisteina. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma qual'e' la domanda? Se vuol sapere se è giusto, dipende da caso a caso. Sinceramente un incremento dell'omocisteina non viene considerato un fattore di rischio cardiovascolare maggiore. Se trattare o non trattare va deciso nel singolo caso. Io personalmente non tratterei. Saluti

Marco ha chiesto:

Buona sera dottore lo scorso anno mi è stata riscontrata una fa poi tratta con cardioversione. Dopo sei mesi ho avuto 3 casi di recidive tutti sempre dopo aver avuto blocchi digestivi. La prognosi è stata fa causata da reflusso gastroesofageo. Da 7 mesi sono in cura con fleiderina 100 e non ho avuto più nessuna recidiva, e il mio battito a riposo arriva anche. A 42 bmp. Pratico sport 3 volte a settimana e curo molto l'alimentazione. Dalle analisi del sangue ritirate oggi risulta però l'omocistina a 15.30 e ed il valore massimo indicato è 15. Crede che sia il caso di intervenire con una integrazione di vitamine B6 e B12 per abbassare il valore? E poi volevo sapere dopo quanto tempo viene sospeso il trattamento con la fleiderina in assenza di recidive? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra necessario alcun trattamento per l'omocisteina. In linea di massima, se un antiaritmico, prescritto per evitare recidive di fibrillazione atriale è efficace, non va sospeso. Saluti

Michela ha chiesto:

Egr. Dottor Raviele, ho l' omocisteina alta (14,59) e sono in terapia con Micardis 40, Nebilox 1,25, Esapent 1000 e Xarenel. Per ridurre l' omocisteina, è consigliabile assumere il Folidex 400 o la Folina 5 mg ? Michela (62 anni ) Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché vuole abbassare il livello di omocisteina? Prende già tanti farmaci! Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, sono un uomo di 32 anni, affetto da insufficienza aortica di grado lieve/moderato e aritmia da ansia in terapia con Cardicor 1,25. Ho misurato la PA questa mattina ed e bassa (95massima-57 minima). Le bustine di Polase può andare bene per alzare un pò la pressione ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, meglio ridurre o sospendere il Cardicor. Saluti

emilio ha chiesto:

Gentile Dottor,volevo un suo parere per un fatto che mi è successo ieri:ho avuto tre episodi di fap in questi ultimi tre anni e sono in terapia con almarytm 100x2,ieri ho sudato parecchio e verso le 22 stavo mangiando un panino con l'aranciata ed improvvisamente mi sono comparse parecchie extrasistole,sono andato a casa ho preso il potassio e una compressa di xanas e dopo un po' è passato tutto,cosa potrebbe essere? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha già la risposta, non capisco la domanda. Saluti

massimo ha chiesto:

Salve dottore le ho inviato una domanda qualche giorno fa ma non ha risposto, sarebbe bello ma anche molto confortante sapere nella sua carriera aritmologica i casi di giovanissimi fibrillanti come siano andati ai vari follow up magari dopo qualche anno... sono padre di un 17enne con fa parossistica sono tutti molto propositivi ma vorremmo avere delle testimonianze da un luminare come lei... mio figlio ha un cuore perfetto é una FA idiopatica..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha un 80% di probabilità di successo anche a distanza di anni. Io mi ricordo di 2 casi che a distanza di 15 e 12 anni non hanno avuto più recidive. Saluti

adriano ha chiesto:

dott volevo chiedere io sono stato operato con trapianto di valvola mitralica meccanica gra a DIO sembra tt apposto anche se devo prendere il coumadin sempre ma volevo sapere se posso andare al mare fare un bagno a me piaceva scendere sott acqua ma almeno un bagno vorrei farlo che ne dice la ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Faccia tutti i bagni che vuole. Saluti

Emma ha chiesto:

Salve al mattino prendo il.bisoprololo e dopo pranzo lisinopril volevo sapere se lisinopri va maeglio se assunto la sera e se può provocare minzione frequente e tosse grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere i farmaci antipertensivi vanno assunti al mattino. La tosse secca è uno degli effetti indesiderati più comuni del lisinopril. Non mi risulta che il farmaco induca minzioni frequenti. Saluti

daniele ha chiesto:

malattia coronarica pregresso arresto cardio-circolatorio da fibrillazione ventricolare potus sindrome depressiva luglio 2013 durante attività sportiva ciclismo assistito rianimato non evidenza di ischemia cardiaca nonevidenza di infarto miocardico e stata eseguitaangioplastica coronarica con stent medicato della discendente anteriore cure cardioaspirina crestor 20 mg passato in seguito a 5 mg e dialtizem 60mg domanda dialtizem in questi ultimi mesi mi puo dare problemi di sesso cosa che sto notando visto assunzione di 3 volte al di se e si la risposta si puo cambiare cura grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il suo è un caso delicato che conosco solo superficialmente. Meglio che chieda al suo cardiologo curante. Saluti

Roxy72 ha chiesto:

Ho fatto esami del sangue piu appronditi stamattina ho visto che ho il Fibrinogeno a 546 e' segnalato in rosso.Cosa puo' comportare un valore coai alto e come si cura?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può dire tutto e nulla, meglio che ne parli con il suo medico curante. Saluti

Marghe ha chiesto:

Ho extrasistoli da 35 anni. Mi hanno fatto tutti gli esami del caso. Ho viaggiato in lungo e in largo tra i cardiologi italiani....dal dott. Pappone, al proff. Santini.....e tanti tanti altei ancora. Dicono che il mio cuore è sano. Ma allora...se è sano....perché tutto questo inferno? Ora lei mi prospetta persino un run di tachicardia o fibrillazione.....!!!!! E allora mi chiedo : è un cuore sano e fa tutto questo. E se era un cuore malato....sarei già al fresco di una cripta????? Mi perdoni lo sfogo. Sono solo molto stanca e sfiduciata. Pensavo che la fleiderina avesse fatto il miracolo....e invece....!!!! Okay dottore. Grazie per la sua pazienza e l'augurio di un sereno prosieguo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Innanzitutto bisogna capire se si tratta di extrasistoli sopraventricolari o ventricolari, qual'e' il loro numero, se sono isolate o ripetitive, ecc. In ogni caso se il cuore è sano non vi sono rischi particolari. Nell'ultima risposta le ho detto che è azzardato pronunciarsi se non si conosce a fondo il caso clinico e se non si ha la possibilità di interloquire e visitare il paziente. Il rischio è di creare ulteriore apprensione come è successo nel suo caso. Io ho solo ipotizzato qualcosa che va ovviamente confermato in futuro con opportune indagini Saluti

Marghe ha chiesto:

Quindi dottore, alla luce di questa considerazione, lei cosa mi consiglia? Devo prendere ugualmente la compressa di Fleiderina? Il mio cardiologo sostiene che questa assunzione dovrebbe prevenire proprio l'innesco di eventi aritmici tipo fibrillazione o quant'altro che, almeno fino ad oggi, non credo di avere ancora avuto? Dovrei rivolgermi a lui, lo so...ma come al solito....è irreperibile. Grazie se vorrà rispondermi ancora.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e dirle di più potrebbe essere un azzardo. Saluti

Marghe ha chiesto:

Caro dottore, da 5 gg assumo fleiderina 100 a rilascio prolungato per cercare di contenere extrasistoli continue. Tutto bene fino ad oggi. Ma poco fa, ho avvertito una forte scarica di extrasistoli...tutte attaccate...tipo un run che è durato una trentina di secondi. Mi sono molto spaventata,;soprattutto temendo in un evento proaritmico causato dalla fleiderina. Ritiene possa essere possibile? Glielo chiedo, perché non so se assumere la cp odierna oppure no. Potrebbe essersi trattato di un flutter indotto dalla flecainide? Che paura!!!!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Possibile ma poco probabile, più facile si sia trattato di un run di tachicardia atriale o finbrillazione atriale, di più non le so dire. Saluti

massimo ha chiesto:

Salve dottor Raviele, dovrò fare l ablazione della fibrillazione atriale parossistica in un centro milanese (s.donato), la procedura loro la svolgono in anestesia generale routinariamente, non mi chieda come mai perché non lo so... posso chiederle se la precisione operatoria nella procedura é sempre la stessa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Nelle procedure di ablazione è essenziale che il paziente resti immobile in modo da eseguire le lesioni nei punti stabiliti e l'anestesia assicura il massimo di immobilità e quindi di precisione. Saluti

Ciano ha chiesto:

Egr.Dott. volevo chiederle:la flecainide presa al dosaggio massimo di 100x2 per anni,a quali squilibri in generale o danni a qualche organo può portare? Grazie Saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se la sopporta bene e non ha disturbi, può prenderla per tutta la vita senza problemi. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore quindi l ablazione è una procedura routinaria che non necessita di sef perchè si sa che gli impulsi partono dalle vene polmonari mi pare di aver capito... ma se la mia è una fibrillazione vagale? ablare le vene polmonari a che serve se sono "sane" ? Però alla fine mi conferma che si fa il sef di controllo no ? Dovrò farla in anestesia generale perchè il sedativo non funionava la procedura è comunque sicura no?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Andrea, mi fa sempre le stesse domande. Ho già ampiamente risposto in precedenza. Saluti

Natale ha chiesto:

Ho fatto la sostituzione delle valvole cardiache con quelle metalliche nel 2008 sto prendendo il cumadin ,lasix ,torvast da 20 il mio cardiologo mi eliminato le lasix ma un altro cardiologo mi a detto di non sospenderle come mi devo comportare ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E come faccio a dirglielo? Non conosco il suo caso clinico. Saluti

Mario D ha chiesto:

Egregio dottore sono anni che assumo pradaxa perché ho fatto un ablazione e ho avuto un ischemia cerebrale adesso devo fare una laparoscopia alla colecisti però mi si è gonfia la caviglia sx il mio medico dice che è artrosi ma secondo lei cosa devo fare

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco qual'e' la domanda. Se vuol sapere se il gonfiore è dovuto ad artrosi o a qualcos'altro, non le so rispondere non conoscendo il suo caso clinico e non avendola visitata. Saluti

VINCENT ha chiesto:

Salve dottore, Scrivo per sottoporvi l'esito dell'holter 24h in attesa che possa visionarlo il mio medico curante.. buon giorno; questi risultati: Totale .battiti normali: 77231 - prematuri sopraventricolari: 6 - 0,008% di batt.totali - SVT :0 Totale ventricolari: 4 avg 0 /hr 0,0%di batt.totali Prematuri ventricolari: 3 avg 0 /hr 0,0% de batt.totali Coppia: 0 - tripla : 0 - salva: 0 - VT 0 Bradicardia : 88 più lunga 22 battiti alle 22:52 - più lenta 41 bpm alle +04:43 - battiti mancanti: 0 - pause: 0 Max FC : 83 bpm alle +07.25 (1min Avg) , Media FC: 54 bpm (1min Avg) Min FC 44 bpm alle +22,43 (1 min Avg) battiti Totali 77274 Battiti stimolati 0 Commento: Ritmo sinusale durante l'intera registrazione. Non pause patologiche. Rari BEV isolati, non precoci. Rarissimi BESV Non forme ripetitive. Scarsa variazione circadiana delle FC Non sintomi di rilievo segnalati. Ringrazio con i miei cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' un Holter con un esito praticamente normale. Saluti

enrico ha chiesto:

gentile dottore,può il birilique 90 2 volte al di ,fare offuscare la vista ad un occhio?prendo anche congescor 2 volte ed 1 volta acetil salicilico 100. ringraziandola,cordiali saluti.....

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, se crea un'emorragia intraoculare. Ne parli con il suo medico curante e si faccia eventualmente visitare da un oculista. Saluti

Andrea ha chiesto:

buongiorno dottore oggi ablazione purtroppo interrotta perché il remifentanil non ha avuto nessun effetto su di me... l hanno interrotta dopo il mappaggio hanno ablato 3 punti e hanno dovuto interrompere perché il dolore era eccessivo e verrà riprogrammata in anestesia generale.. Durante la preparazione non ho avuto bezzun studio elettrofisiologico prima ma hanno iniziato ad ablare le vene e basta... ma é la procedura standard? ho fatto gia un sete negativo...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so di cosa stia parlando. Se si riferisce a un'ablazione di fibrillazione atriale parossistica, l'isolamento delle vene polmonari è la procedura standard. Saluti

emilio ha chiesto:

Egregio Dottore,negli ultimi tre anni ho avuto tre episodi di fa risolte in ps,da tre mesi sono in terapia con almarytm 2 compresse e faccio terapia per pressione.E' un po' di tempo che leggo il suo blog e faccio ricerche in internt ma sono in confusione su da farsi,con tre episodi è consigliabile l'ablazione?,oppure continuare con terapia almarytm e vedere come si evolve la cosa,perché tutto questo mi provoca ansia e non riesco più a fare una vita normale. Distintamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che mi abbia già contattato varie volte. Il mio consiglio, comunque, è continuare con la flecainide e, solo in caso di insuccesso, pensare all'ablazione. Saluti

Odile ha chiesto:

Buona sera Dottore mia mamma anni 87 sempre stata ipertesao ora dopo intervento femore da alcuni mesi nonostante abbiamo tolto molti farmaci per ipertensione e prende lasix a gg alterni ,luvion mezza compressa e cardicor, oggi aveva pressione 1o0-65 e spossatezza, la terapia sarà da cambiare? O questi valori si possono sopportare in attesa che passi il caldo?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrebbe ridurre ulteriormente i dosaggi, l'allettamento prolungato e il caldo tendono ad abbassare la pressione. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Gentile dottore, due anni e mezzo fa ho avuto una angioplastica coronarica, prendo le solite medicine previste.Mi capita,mentre sto disteso, di sentirmi mancare il respiro e debbo mettermi a sedere di scatto con il cuore che batte forte. Debbo preoccuparmi ? Grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so dirle. Si faccia vedere dal suo medico curante. Saluti

Luigi ha chiesto:

Gentile Dottore...a mia mamma è stata sostituita la valvola aortica con una biologia. vorrei chiederle,ma le pulsazioni normali,per chi ha questo tipo di valvola,rimangono sempre fra i 60/100 o cambiano? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, la frequenza cardiaca normale è sempre tra 60 e 100 bpm. Saluti

Francesco ha chiesto:

Caro dottore volevo un informazione a Mestre dove lei era primario le procedure di ablazione da chi vengono da svolte in prima persona ? Io vorrei farmi operare da themistoclakis sakis ma ho timore che mi mettano qualche altro operatore... saranno tutti bravi per carità non lo metto in dubbio eh.. Anche perché se opera solo lui gli altri cosa fanno?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Chieda direttamente agli interessati. Saluti

Marghe ha chiesto:

Caro dottore, approfitto ancora della sua disponibilità. Soffrovda 40 anni di extrasistoli ma anche se frequenti poi mi passano...anche solo stendendomi sul letto. Da stamattuna invece, non ho tregua. Sono ininterrotte ogni 4/5 battiti. Sono in cura con Tenormin...ho preso anche 15 gocce di Tranquirit...ma nuente...non si fermano. Il mio cardiologo...non risponde al tel. Cosa mi consiglia? Pensa sia una situazione pericolosa che richieda una puntata al PS? Il più vicino è a 50 km. La ringrazio per la risposta che vorrà darmi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si tranquillizzi, non corre alcun rischio. Saluti

Flavio ha chiesto:

Salve dottore la ringrazio della risposta io ho parlato con themistoclakis... che mi ha detto che da parossistico sono passato a parossistico persistente per però ho avuto pochi episodi... però per fare sport devo fare l ablazione perché l atrio ingrandendosi essendoci i trigger si innesca la fa.. ma parlando in percentuali quanta gente va rischio di sviluppare TA o FLUTTER ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con il solo isolamento delle vene polmonari la percentuale non è elevata, intorno al 5%. Saluti

massimo ha chiesto:

Con fap einsuff cardiaca permanenti e edemi arti inferiori,potrei fare un pò di cyclette senza esagerare? Seconda domanda,è meglio avere battiti diurni a 56 o a81 per eventuale leggera attività sportiva asumo coumadin e altri farmaci.A seconda del dosaggio del dilzene trovo battiti 82 o 56 la pressione non supera i 130 su 80 ma scendea 110 su 70 con l'aumento del dilze.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico, che mi sembra complesso, e non so risponderle. Credo che mi abbia già posto altre domande in passato e le avevo consigliato di interpellare il suo medico curante. Saluti

Stefano ha chiesto:

Buon giorno dottore ci siamo gia visti e sono stato visitato da lei per fap vagale...e fra un po farò ablazione.Volevo chiederle di un dolore al polpaccio sx costante piu doloroso quando comprimo la zona interessata, tengo a precisare che non è gonfio e non arrossato.Io purtroppo ho pensato subito ad una flebite secondo lei è una cosa possibile visto la patologia che ho.Oggi comunque mi reco dal medico di base ma volevo se possibile un suo parere.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c'è alcun collegamento tra eventuale flebite e la fibrillazione atriale. Saluti

emilio ha chiesto:

Buongiorno,chiedevo un suo parere per un test da sorso fatto ieri,con queste conclusioni:test massimale negativo per criteri ecg e sintomi di ridotta riserva coronarica.no aritmie.marcato rialzo di pa da sforzo. La partenza è stata 115/75 arrivata a 190/90.Questo cosa significa? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Che ha una tendenza all'ipertensione arteriosa. Ne parli con il cardiologo che le ha prescritto l'esame. Probabilmente le converrà fare un Holter pressorio per stabilire se c'è un'iniziale ipertensione. Saluti

Flavio ha chiesto:

Dottore ma e possibile che l ablazione PEGGIORI gli eventi aritmici ? io ne ho avuti 4 non vorrei ablarmi e poi averne 4 o 5 a settimana.. però per lo sport dovrei ablarmi per forza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Qualche volta l'ablazione della fibrillazione atriale crea nuove aritmie diverse dalla fibrillazione come il flutter atriale atipico o la tachicardia atriale per un effetto proaritmico delle lesioni fatte a livello dell'atrio sinistro durante la procedura. Non è comune ma può succedere. Queste aritmie possono ripetersi frequentemente e spesso sono peggio tollerate della fibrillazione atriale. Ma cerchi di essere positivo, è giusto essere informati ma se ha deciso di fare l'ablazione conoscendo vantaggi e potenziali rischi, affronti la procedura con serenità. Saluti

pieretto ha chiesto:

portatpore di pacemaker e in terapia con xarelto 15devosottopormi a due estrazioni dentali cosa ne pensa e meglio sospendere il xarelto oppure no grazie mi viene in mente di fare questo intervento lontano dalla somministrazione di xarelto,PKLK

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Basta non prenderlo il mattino dell'estazioni. Saluti

germana ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo chiedere io soffro di ansia e di tachicardia emozionale ed extrasistole ieri ho ricevuto una notizia che mi ha procurato molta ansia è un problema che non sò come risolvere ieri la notizia mi ha fatto accellerare i battiti cardiaci e da ieri che sento tantissime extrasistole cioè un battito più forte volevo sapere se devo preoccuparmi grazie mille buon lavoro arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si preoccupa le sentirà di più. Si tranquillizzi, non corre alcun rischio. Saluti

Gianluca ha chiesto:

Gentile dottore ma nella Fibrillazione atriale idiopatica a cui si associa la sindrome vagale.. quindi definita anche fibrillazione atriale vagale mi sembra di capire... l ablazione é risolutiva? Cioè se la causa é il nervo vago a cosa serve isolare le vene polmonari o creare altre linee di isolamento se la causa non sono quelle ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Quando si esegue l'isolamento delle vene polmonari a livello dell'atrio delle vene si coinvolgono nelle lesioni anche i gangli nervosi e in questo modo si ottiene, oltre alla disconnessione elettrica delle vene e il blocco della trasmissione degli impulsi delle extrasistoli (trigger) dalle vene all'atrio sinistro, anche una denervazione vagale. Saluti

rosy ha chiesto:

Buonasera dottore volevo chiederle quando senti un tonfo al cuore è pericoloso o può essere legato a d ansia ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere la causa del disturbo sono delle extrasistoli che in un soggetto senza cardiopatia organica sono spesso favorite dall'ansia. Saluti

Nicola ha chiesto:

Dottore se non fosse possibile? Ci sono altre soluzioni?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si possono usare altre vie di accesso: l'inguine sinistro e le vene del collo. Ma perché non chiede a chi deve farle l'ablazione? Molto dipende dalla tecnica che viene impiegata e e che può cambiare da operatore a operatore. Saluti

Nicola ha chiesto:

Buon giorno dottore uno che ha eseguito intervento anni fa di ernia inguinale lato dx con installazione di retina contenitiva.Ci sono problemi con ablazione transcatetare visto che usano il linguine come canale? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non credo, ma ne parli con l'elettrofisiologo che dovrà eseguire l'ablazione. Saluti

emilio ha chiesto:

Buongiorno,assumo almarytm devo fare accertamenti per vedere se mi provoca effetti collaterali?Quando devo assumerlo a stomaco pieno i vuoto. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: non c'è bisogno di alcun accertamento particolare salvo l'esecuzione di un elettrocardiogramma ogni 3-6 mesi. Seconda domanda: non c'è indicazione nel foglietto illustrativo, può essere preso sia a stomaco vuoto che a stomaco pieno. Saluti

Giuseppe ha chiesto:

Dott. Raviele, ho fatto l’ablazione (crioenergia) il 04.04.2017 e prendo: • Almarytm 1 compressa da 100 la mattina e mezza la sera •Padraxa da 150 mattina e sera •Triatec 2,5 mezza compressa •Xatral una compressa .2 compresse la mattina di omega 3 Il mio urologo, per un problema di disfunzione erettile, mi ha detto di prendere, oltre alla compressa di xatral, una compressa di cialis 5 mg al bisogno. Dottore volevo chiederle se ci sono problemi sia di interazione con i farmaci che prendo e se potrei avere delle recidive nel prendere il Cialis. La ringrazio anticipatamente. Giuseppe

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi particolari. Ma perché queste domande non le fa al suo medico personale che conosce bene il suo caso clinico? Saluti

mimmo ha chiesto:

cura per fibrillazione atriale fatta cardioversione - cura Iperten da 20 mg 1 gg-Eliquis apixaban da 5 mg 2 volte gg.fleiderina 200 mg 1 gg- la domanda e questa: i farmaci elencati possono ridurre i rapporti sessuale malattie 00000 (moglie giovane) grazi della sua cortesia dottore.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

Andrea ha chiesto:

Salve dottore dopo tanto ho deciso per l ablazione a Mestre... sarà una domanda banale ma assume una discreta importanza.. so che sarà themistoclakis.. posso chiederle quante ablazioni fa in un anno Mestre? e quindi themistoclakis dato che m ié stato detto che le fa solo lui? so che ora non ce più ma quando c era lei a grandi linee ? Non riesco a trovare questa info online

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

2 a settimana. Saluti

Nicola ha chiesto:

Dottore con il tempo i battiti tornano come prima? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere si, dopo qualche mese dalla procedura di ablazione della fibrillazione atriale la frequenza cardiaca tende a ritornare ai valori basali. Saluti

Nicola ha chiesto:

Un ablazione per fa perché dopo un po di anni può recidivare? E perché la frequenza cardiaca a riposo si innalza rispetto a prima dopo l'intervento?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: perché ci può essere una progressione della malattia di fondo alla base della fibrillazione atriale responsabile dell'aritmia o perché le lesioni indotte con l'ablazione non erano definitive e con il tempo regrediscono. Seconda domanda: perché le lesioni colpiscono i gangli nervosi e inducono una denervazione vagale. Saluti

emilio ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto tre episodi di fap negli ultimi tre anni,l'anno scorso ho fatto test da sforzo con esito negativo,devo rifarlo?Ogni quanto tempo devo farlo? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve rifarlo solo se compaiono sintomi sospetti per angina pectoris. Saluti

Giancuca ha chiesto:

Dottore ma queste ablazioni nei giovani con percentuale del 80% se privi di cardiopatie e con cuore strutturalmente sano hanno avuto riscontro positivo in follow up medio lunghi? io ne ho 25 e solo 3 episodi mi hanno detto di questo 80% che però non si hanno studi sull efficacia a 10 anni e che molte volte essendo una cosa vagale con l ablazione si sviluppano flutter atipici o tipici cambiando il percorso elettrico del cuore

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Bisogna capirsi cosa si intende per successo. Il successo totale (scomparsa dell'aritmia) non è la regola dopo anni dall'ablazione, mentre il successo parziale (riduzione del numero e della durata degli episodi aritmici) è più frequente. Comunque, è vero che non ci sono dati su follow-up molto lunghi (oltre i 10 anni). La trasformazione della fibrillazione in flutter dopo una procedura di ablazione è un effetto proaritmico dovuto alle lesioni causate dall'ablazione e non ha nulla a che vedere con l'ipertono vagale. Saluti

Renato ha chiesto:

Dottore mi scusi ma decondo lei questa fa può essere dovuta da predisposizione genetica o dal cuore che si è modificato?gentilissimo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ad entrambi i fattori. Saluti

Renato ha chiesto:

Salve dottore fa parossistia vagale sono un atleta vari esami non evidenziano nessina patologia, dicono solo cuore d'atleta sui vari referti hotler e rm.Con intervento in radiofrequenza quante percentuale di successo ho?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

70-80%. Saluti

Marika ha chiesto:

Buon giorno dottore prima dell' intervento di ablazione, ospedale mi farà degli esami ? Se è si quali?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere si fanno esami del sangue, TAC o RMN cardiaca ed Ecocardiogrammo transesofageo, ma se vuole essere certa chieda al centro presso cui deve fare l'ablazione (immagino della fibrillazione atriale). Saluti

Andrea94 ha chiesto:

Dottorema lieve rigurgito tricuspidale e il lieve prolasso lam potrebbero essere la causa di tale patologia? ma sopratutto se in un caso come il mio le percentuali sono maggiori o inferiori al 70% e lei con Themistoclakis ne ha già visti? Ringrazio anticipatamente per la risposta che sono sicuro sarà esaustiva

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Risposta alla prima domanda: no, nel suo caso molto verosimilmente c'è una predisposizione genetica. Seconda domanda: 80%. Terza domanda: personalmente si, ricordo più di un caso. Saluti

Andrea94 ha chiesto:

Salve, ho 22 anni e sono sportivo professionista, purtroppo ho avuto 2 episodi di FA parossistici a distanza di 8 mesi uno dall altro, il primo con rientro spontaneo con recidiva precose trattato con flecainide endovena e il secondo con cve elettrica, all'RM riscontro lieve insufficenza tricuspidalica (definita anche trascurabile) e lieve prolasso LAM, in uno dei tanti reperti ecocardio con piccola insufficienza negli altri no... Queste due cose possono centrare con la FA ? e sopratutto alla mia età le percentuali indicate da lei nelle linee guida 2013 mi pare attestanti un 70% di risoluzione con ablazione sono auspicabilmente piu alte dato l età, assenza di cardiopatie strutturali e episodi avuti? Perchè mi hanno detto che ho una fa parossistica ma persistente dato che ho avuto dei rientri spontanei con recidiva precoce la prima volta.. e la seconda la flebo di flecainide non ha piu funzionato come la prima volta.. Anche perchè a 22 anni in terapia con fleiderina posso dire che NON SI VIVE. Mi farebbe piacere anche sapere se ha già visto casi come i miei, e come sono andati a finire

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il suo caso è un caso ideale da sottoporre ad ablazione transcatetere. Saluti

Marika ha chiesto:

Dottore se ablazione per fa non dovesse funzionare si può ricorrere al maze per risolvere? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certo. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera. In relazione alla sua risp precedente. Nell ecg sotto sforzo sono sempre visibili eventuali "riserve' coronariche? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco cosa vuol dire. Saluti

Cellina ha chiesto:

Buongiorno Dottore la fibrillazione atriale in una persona anziana può causare capogiri al risveglio o senso di sbandamento che poi si risolve dopo circa mezzo ora? Mia madre 85enne soffre di tremore essenziale e ipertensione ben controllata dai farmaci, e guarita da una frattura del femore e sta abbastanza bene ma questi episodi di capogiri mattutini mi preoccupano, dovremmo indagare? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente sono legati a ipotensione ortistatica. Provate a misurare la pressione arteriosa in posizione supina e subito dopo in posizione eretta. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,per vedere se ho delle coronarie ostruite,cosa mi consiglia ,una scintigrafia miocardica da sforzo ,oppura una risonanza magnetica in un centro specializzato che è all'avanguardia ,non so se sono domande pertinenti grazie ancora..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La cosa più semplice da fare è un ECG da sforzo, poi sulla base dell'esito di questo esame vedere se sono necessari ulteriori accertamenti. Saluti

Marika ha chiesto:

Pensavo che intervenisse solo themistoclackis invece lei mi sta dicendo che è piu di uno? Grazir

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, anche se il più delle volte il Dr Themistoclakis è il primo operatore. Saluti

Andrea ha chiesto:

Buona sera dottore sa dirmi se un intervento di ablazione per faanche se non puo riuscire completamente andrà lo stesso a limitare la durata e gli episodi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In alcuni casi si. Saluti

Marika ha chiesto:

Buona sera Dottore sa dirmi chi fa intervento di ablazione all'ospedale all'angelo di mestre? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli Elettrofisiologi della Cardiologia. Saluti

nik ha chiesto:

egregio dottore , paz. affetto da f.a. e con asma lieve ben controllata con un puff serale di FOSTER (formoterolo + beclometasone). Il formeterolo pur essendo un beta2 mirato potrebbe stimolare la frequenza cardiaca , per cui le chiedo se non sarebbe piu' oculato sostituirlo con ipratropio bromuro ( ATEM spray) . Grazie per la cortese risposta , ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Basta controllare la frequenza cardiaca per alcuni giorni. Se non si innalza non cambierei cura. Saluti

monica ha chiesto:

buon pomeriggio dottore il suo blog lo trovo molto interessante lei è chiaro nelle risposte volevo sapere ho misurato la pressione stamani dal medico curante 105 60 mi sento un pò stanca e sonnolenza la pressione bassa può influenzare sull extrasistole che percepisco in questo periodo più frequentemente? grazie per la ris fatto visita ecg e ecocardiocolordoppler niente di particolare grazie dotore per la ris

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c'è correlazione tra le 2 cose. Saluti

Giuseppe2149 ha chiesto:

Dottore ho fatto una ablazione il 04.04.2017 mediate crioenergia al primo controllo dopo un mese l’aritmologo mi ha consigliato di sospendere il sodalolo e di prendere ¼ di nadololo e ½ almarytm mattina e sera. Purtroppo l’accoppiata Nadololo e Almarytm mi crea problemi: pulsazioni molto basse a riposo 45 e mi sento molto stanco. Insieme con L’aritmologo abbiamo deciso di sospendere con il nadololo e di lasciare l’almarytm ½ mattina e sera. Purtroppo lasciando il nadololo ho avuto una recidiva, iniziata con exstrasistole, con battiti fino a 130 risolta con almarytm una compressa e Nadololo ¼; dopo aver preso l’almarytm sono passate circa due ore prima di prendere in nadololo che mi ha subito abbassato i batti e pian piano si è bloccata. La settimana scorsa e questa ho fatto due prove: 1.Il nadololo ¼ mattina e almarytm ½ compressa la sera 2.Il nadololo ¼ ogni due giorni e prendendo almarytm ½ la sera In entrambi i casi sembra che la cosa vada molto meglio exstrasistole nessuno e pulsazioni a riposo mediamente 52. Dottore le volevo domandare cosa ne pensa lei e quale soluzione posso adottare? La ringrazio anticipatamente della risposta che vorrà darmi. La saluto Giuseppe

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se la prova che ha fatto funziona continui ma è troppo presto per dire che non avrà più recidive. Saluti

Michele ha chiesto:

Si giusto dottore non si conosco i dati dopo 10 anni perché l'ablazione è un intervento " nuovo"?be io vorrei essere ottimista nel senso che se l'intervento mi va bene e magari ricompare fra 8/10 anni potrei anche ripeterlo e magari con tecniche ancora più efficaci.O magari non essendoci testimonianze oltre i 10 anni e magari invece l'intervento è valido per altri 30 anni sarebbe fantastico chissà.....

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ok. Saluti

nannarella ha chiesto:

Portatrice defibrillatore/pacemaker. Assunazione farmaci gg: Nobistar 5mg -Blopress 16 mg- Cardioaspirina-Antra 20 mg Può assumere In +: Voltaren 1 fiala/gg + 2-3 Muscoril caps./gg ? Le sono molto grato x risposta urgente.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il caso clinico. Chieda al suo medico curante. Saluti

Michele ha chiesto:

Dottore si dice un 70% al primo tentativo.....non mi sembra male, poi se è un centro dove ne fanno molti anche di piu il mio cardiologo mi ha detto questo.Secondo lei?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' corretto, ma non si conoscono i risultati a lungo termine, cioè a distanza di oltre 10 anni. Saluti

Michele ha chiesto:

Quindi in pratica dottore stop con agonismo oppure ablazione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, ma non è detto che l'ablazione sicuramente risolva il problema. Saluti

Michele ha chiesto:

Per diminuire il tono vagale quali consigli?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se fa attività sportiva intensa disallenamento e poi ripresa di attività più moderata. Saluti

Michele ha chiesto:

Allora da cosa si intuisce o meglio da come si capisce se la fibrillazione atriale è legata a lo sport intenso oppure no?Forse dal numero di battiti durante l'episodio di aritmia?grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è un criterio utile, se la frequenza cardiaca è tendenzialmente bassa in corso di fibrillazione atriale è probabile un ipertono vagale. Saluti

Michele ha chiesto:

Dottore buonasera c'è differenza tra una fa vagale e una fa da ipertonovago?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono la stessa cosa. Saluti

Intelivinci ha chiesto:

Buongiorno dottore,vorrei sapere per cortesia se la compressa cardicor(1,25mg)e bene associarla alla compressa lasix(25mg)... Cordiali saluti Intelisano Vincenzo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono controindicazioni all'associazione. Saluti

Marika ha chiesto:

Dott è possibile che all'ospedale all"angelo fanno ablazione laser ho letto che l'avevano già provata nel 2011

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non credo che al momento sia utilizzata questa tecnica. Saluti

Marika ha chiesto:

Buona sera da dirmi se è piu efficace ablazione laser o radiofrequenza per fap?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Hanno percentuali di successo simili, ma l'ablazione con radiofrequenza è una tecnica molto più consolidata e sperimentata. Saluti

Renato ha chiesto:

Questa maze è un intervento molto piu complesso? Funziona?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha discrete percentuali di successo, è comunque una procedura più invasiva dell'ablazione transcatetere. Saluti

Renato ha chiesto:

Dottore buonasera sa dirmi qualcosa del maze 3 e se si può fare dopo un tentativo non andato a buon fine di ablazione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È una tecnica di ablazione chirurgica della fibrillazione atriale che ha indicazione quando l'ablazione transcatetere fallisce. Saluti

Renato ha chiesto:

Ma come leggo c'è un signore che in 13 anni ha 4 episodi perché gli hanno dato una cura?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Glielo deve chiedere al signore. Saluti

genny ha chiesto:

EGREGIO DOTTORE,HO 49 ANNI HO AVUTO 4 EPISODI DI FAP IN 13ANNI IL PRIMO NEL 2004 HO USATO PRIMA CONGESCOR 1,25X1,POI ISOPTIN 80X3 ED ATTUALMENTE UN NOTO ARITMOLOGO MI HA PRESCRITTO ALMARYTM 100 E SOTALEX 80 AMBEDUE MEZZACPR X2(ULTIMA CRISI UN ANNO FA).CONSIGLIA DI ASSUMERE ANCHE UN ANTICOAGULANTE?CONSIGLIA L'ABLAZIONE(ANCHE SE IO NON VORREI FARLA)?DALL?ECOGRAFIA RISULTA SOLO UN ATRIO SX DILATATO DI DIAM.MM 42 ED UN INGINOCCIAMENTO SISTOLICO DEL LAM.GRAZIE MILLE PER LA SUA RISPOSTA

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'anticoagulante non è al momento indicato se non ha altri fattori di rischio tromboembolico (ipertensione, diabete, insufficienza cardiaca, pregresso ictus o TIA, coronaropatia, vasculopatia). La terapia recentemente consigliata mi sembra appropriata. Saluti

Gino ha chiesto:

Quindi dottore un atleta che magari a riposo ha 45 btm e uno 65 non significa nulla?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

So, non significa nulla. Saluti

Renato ha chiesto:

Se ci sono episodi che si attestano sulle 2/3 ore? Il fatto è che appena si alza il sole sparisce.Cosa si può fare?4/5 episodi l'anno.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se gli episodi sono relativamente brevi e sporadici in genere non si fa nulla. Se gli episodi durano di più o diventano più frequenti conviene iniziare una profilassi con farmaci antiaritmici. Saluti

Gino ha chiesto:

Dottore so che la bradicardia è importante per i sport endurance e dicono anche che un cuore che batte meno sia più longevo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La bradicardia è una conseguenza degli sport di resistenza, se è eccessiva non è associata a una prognosi favorevole. Saluti

Renato ha chiesto:

Da cosa dipende la durata e il numero di episodi di fap.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dalla gravità delle alterazioni strutturali ed elettriche responsabili dell'aritmia. Saluti

Antonio Coscarella ha chiesto:

Gentile dottore,dall'Inter e' emerso che ho 28762 sveb su107261 battiti al dí.La mia la 140/90 e la frequenza di 62 battiti per m. Inoltre emiblocco anteriore sin.e disf.diastolica del vs.La coronarografia e' favorevole.Ho una leggera insufficienza renale. Curo tutto cio' con fliderina 100,amlodipina 5 mg e cardirene 75 mg.Non tri trovo dopo tre mesi sostanziali giovam ento.Posso fare altro?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrebbe provare altri farmaci antiaritmici ma se necessario e quali deve deciderlo il suo cardiologo curante. Saluti

Gino ha chiesto:

Scusi dottore mi perdoni ma non mi è chiaro....quindi un atleta non sarà piu bradicardico dopo denervazione vagale solo per un po dopo con il passare del tempo ritornerà come prima l'intervento.Esatto?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché vuole essere bradicardico a tutti i costi? Saluti

Verna ha chiesto:

Ablato per la quarta volta per Flutter e FA, sono ancora in Flutter (140 bpm )dopo un mese dall'ultimo intervento. Prendo Dialtizem 60 per 5 (300 mg). Non so più cosa fare.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La soluzione può essere ablazione del nodo AV più impianto di pacemaker. Saluti

Nicola ha chiesto:

Quindi dottore dopo oltre ad avere ancora fap ci si trova con un flutter?soluzione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché pone tutte queste domande? Se ha deciso di fare un'ablazione sarà già stato adeguatamente informato su vantaggi e rischi, se deve ancora decidere ne parli con il suo medico curante. Non può documentarsi esclusivamente su internet. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, grazie per aver risposto al mio quesito. Per essere più preciso, Le invio anche HOLTER 24H. Durata reg. 22 ore, totale battiti 101376. F.C. massima 120 ora 21.30, minima 50 ora 03.10, media 75. Ectopie sopraventricolari: singoli 1, coppie 0, run 0. totale 1. ectopie ventricolari singoli 150, coppie 0, run 0. totale 150 Pause (sec) pausa max 1,57 ora 6.50 pausa 2.0 sec Commento: ritmo sinusale, frequenza media di 75 min, normale tempo conduzione atrio ventricolare. Ritardo di conduzione intraventricolare. 1ectotipo sopraventricolare . Sporadici ventr isolati. Non alterazioni della ripolarizzazione ventricolare in pz asintomatico per angor. Il paziente non avverte le aritmie. Battiti ventricolari singoli 150, coppie 0, runs 0. Prematurità svpb 25%, slivellamento 200, sottosliv. 100. pausa 2000ms. rr lungo pausa tutti i battiti. Pause escluse dalla FC no Variabilità %RR: RR 50: 12%, rms SD 45ms, Magid SD 72ms, Kleiger SD 143ms. pause RR più lungo 1,57 sec alle 06.50. RRs > 2,0 sec: 0. Le chiedo cortesemente, se l'Ivabradina (Procoralan) va bene nel mio caso per controllare la frequenza o è più indicato per la tachicardia sinusale inappropriata ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Caro amico, l'ivabradina è un'alternativa ai betabloccanti e va data solo nei casi in cui i betabloccanti non funzionano o non sono ben tollerati. Saluti

Nicola ha chiesto:

Buona sera è possibile che dopo intervento di ablazione non riuscito possa comparire anche flutter? E purché?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile, il flutter è un effetto proaritmico delle lesioni causate con l'ablazione. Saluti

pieretto 2 ha chiesto:

portatore di PM e in terapia con xarelto 15 ogni due mesi circa appare una macchjia rossa ad u n occhio penxa che la causa possa essere lassunzione di xarelto e se si che posso fare ? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile che sia una piccola emorragia causata dal farmaco. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

Holaff ha chiesto:

Gent.mo Dottore buonasera, Le scrivo per cercare di capire qualcosa in più. Soffro di sporadici episodi di FAP (l’ultimo ad inizi di Ottobre 2016, di notte con frequenza a circa 200 bpm e ritmo che dire irregolare è poco). In quel periodo non assumevo alcun farmaco (solo pastiglie di Biancospino). In estate mi sono recato in montagna e durante una passeggiata in salita ho accusato i seguenti sintomi: formicolio al volto, sudorazione, sensazione di imminente svenimento. Mi sono seduto e dopo qualche minuto ho ripreso il cammino. L’anno precedente stesso episodio ma per riprendermi ho dovuto sollevare le gambe e l’affaticamento è durato un paio d’ore. Oggi, dopo visita cardiologica fatta dopo l’episodio di FAP, sto prendendo Bisoprololo 2.5 che mi tiene la frequenza bassa (a riposo sono intorno ai 50 bpm) ed il ritmo, per ora, regolare. La domanda è questa: vorrei intraprendere una nuova “avventura” in montagna ma sono bloccato dalla paura di trovarmi nelle stesse situazioni precedenti. Può essere la FAP la causa di questi malori? Non avendo più accusato sintomi (mi controllo spessissimo il polso ed il ritmo è sempre regolare, tranne qualche extrasistoli) mi chiedo se vi possa essere qualche altra patologia scatenante. Grazie e cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I disturbi che ha avuto in montagna sono stati verosimilmente causati da una reazione vasovagale con ipotensione. Non vedo problemi a ritornare in montagna. Non so dirle se c'è qualche altra patologia scatenante ma è poco probabile. Saluti

luigi ha chiesto:

Salve, vorrei porle alcune domande, ho avuto un IMA sulla discendente anteriore in sede prossimale quattro anni addietro,con impianto di stent medicato e normale decorso post dimissioni. Seguo la solita terapia, ACE, BB, Aspirina,IPP, Statina. La dimensione attuale del VS e' 66 mm x 50, AS 45 mm, FE 48.Stile di vita adeguato, normopeso, pescetariano, 60 minuti di camminata veloce al giorno. Ultimo olter,extra atriali 400 ventricolari 100 isolate. Le mie domande sono: le condizioni attuali di ventricolo ed atrio sono molto fuori norma? A peggiorare la situazione puo' essere lo sforzo compiuto durante la camminata? Le extra dipendono dalla dilatazione ventricolare o vi possono essere altri motivi? Cosa si puo' fare per migliorare la situazione? Ho provato con il Cardarone ma ho dovuto sospendere per gli effetti indesiderati.Grazie per la risposta e cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Troppe domande a cui cercherò comunque di rispondere. Prima domanda: c'è una lieve dilatazione dell'atrio e del ventricolo sinistro; Seconda domanda: no; Terza domanda: non sono mago ma è probabile che le extrasistoli siano conseguenza del danno infartuate; Quarta domanda: curarsi ma vedo che già lo sta facendo bene. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dottor Raviele, sono un signore di 32 anni, e sono affetto da lieve aritmia da ansia e insufficienza aortica di grado moderato a seguito di malattia reumatica (endocardite streptococcica) acuta contratta venti anni fa. Le Riporto i valori dell' -Elettrocardiogramma: Frequenza ventricolare 60, Int PR 147 ms, Durata QRS 106 ms, QTQTc 356408 ms, Assi P-R-T 60 60 45. -Ecocardiografia: Normale il tempo di conclusioni Av e RIV. Ventricolo sinistro con volumetria cavitaria, spessori parietali e cinesi, sia globale che da segmentazione nella norma. Atrio sinistro e sezioni destre normali (TAPSE 23 mm). Lieve rigurgito tricuspidale. Soffio protodiastolico in mesocardio. Pressione arteriosa: 118 / 70. FE 67%. Ventricolo sinistro: diastole 52 mm, sistole 32. F.A. 40 Setto i.v. 10 Parete 10. Sono in terapia da cinque anni con B-bloccante (Cardicor 2,5) e mi è stato consigliato da settembre per ridurre il rigurgito e il post-carico l' ace inibitore Ramipril (Triatec 5 mg) o Lisinopril (Zestril) la sera. Oggi Il mio medico di base, mi ha consigliato di sostituire il bisaprololo con l'Ivabradina (Procoralan) per il controllo della frequenza cardiaca dato che non agisce sulla pressione, altrimenti Cardicor+Triatec potrei avere un ipotensione dato che spesso soffro con il caldo di PA bassa. Vorrei sapere cortesemente, se è corretto sostituire il Cardicor con Procoralan o quali altri b-bloccanti non agiscono sulla pressione ? Forse il sotalolo ? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tutti i betabloccanti riducono la pressione arteriosa. L'ivabradina (Procoralan) può essere una valida alternativa. Saluti

Gino ha chiesto:

Quindi dott non sarà piu bradicardico?andrà a risentirne le gesta atletiche visto che bradicardia e sport di endurance sono legate.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, la denervazione vagale non comporta una riduzione della performance atletica. Saluti

darsil ha chiesto:

Salve dottore. Ho 89 anni e prendo da circa 25 anni Nifedicor a causa di esofago a cavaturacciolo. Questo medicinale rilassa un po'e riesco a mangiare. Ora sono iperteso non ho altre patologie e il medico mi ha aggiunto Enalapril alla sera ma se misuro la pressione fra il pranzo e la pillola della sera la pressione e sempre 190-95 circa. Forse il medicinale associato non è giusto e siccome il mio medico ci ha pensato due giorni per decidere quale medicinale fosse meglio volevo sapere cortesemente da lei se e' meglio un altro principio attivo.la ringrazio e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'associazione è corretta ma può non essere sufficiente ad abbassare adeguatamente i valori presso Rimini. Ne parli con il suo medico curante, forse è il caso di aggiungere alla terapia un diuretico. Saluti

Gino ha chiesto:

Quindi dottore se un soggetto è bradicardico per via di sport di endurance e la fa è attribuibile a questo.Ci sara un ablazione di denervazione sul nervo vago?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' consigliabile. Saluti

Luci ha chiesto:

Salv volevo sapere cosa è l'esame ET per ipertensione arteriosa grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ecocardiografia transtoracica. Saluti

Gino ha chiesto:

Quali casi specifici ci possono essere?grazie.Poi il nervo vago dopo un po di tempo si rigenera o la denervazione è definitiva?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Pazienti in cui si sospetta che la fibrillazione atriale è favorita da un ipertono vagale. Dopo alcuni mesi la tachicardia conseguenza della denervazione vagale tende a ridursi. Saluti

Gino ha chiesto:

Mi perdoni dottore ho letto i post precedenti e volevo chiederle la denervazione vagale con ablazione per fap va sempre fatta o in casi specifici?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Solo in casi specifici. Saluti

Nicola ha chiesto:

È possibile che se uno aveva la pressione bassa prima dell'ablazione per fap dopo intervento questa si alzi? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c'è correlazione. Saluti

pieretto ha chiesto:

approfitto sempre della sua disponibilita portatore di PM e interapoia con xarelto 15 noto da circa unanno gonfiore alle caviglie dipende da coverlam? devo effettuare visita oculistica con esame interno occhio il farmaco e compativile con xarelto altra domandina compare mediamente oggi tre mesi macchie rossa occhio da chje dipende? grazie per le sue risposte

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Alla prima domanda la risposta è può essere. Le altre 2 domande non le ho capite e non so cosa risponderle. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Buongiorno Dottor Raviele, grazie per il riscontro. Due ultime domande: 1) la CARDIOASPIRINA è utile nella prevenzione primaria come nel mio caso con ipertensione arteriosa lieve curata con Telmisartan-Nebivololo, obesità di primo grado e ipertrigliceridemia e 2) il Vivin C dato che lo assumo sporadicamente, con 330 mg di acido ac.saliclico può andare bene comunque da prendere in caso di sintomi di infarto in attesa dell' arrivo dell' ambulanza o serve l' aspirina 500 ? Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ad entrambe le domande la risposta è sì. Saluti

sognatrice 66 ha chiesto:

buongiorno dottore scusi se disturbo avrei bisogno di sapere ma la pressione bassa può far sentire di più l extrasistole? è da stamani che ne sento molte cred che sia extrasistole da ansia ho fatto visita e co ed ecg niente di anomalo senta ma il lieve prolasso può accentuare l extrasistole ? in questo caso se si sentono un pò di più cosa devo fare mi capita rarissamente che l extrasistole mi porti la tachicardia ma è raro grazie mille dottore grazie per tutto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le extrasistoli in un cuore sano non sono pericolose. Sentirle o non sentirle, sentirle di più o sentirle di meno, non fa differenza. Si tranquillizzi. Saluti

Dani ha chiesto:

DOC buonasera, nel 11/2015 dopo una partita di calcio ho avuto una forte tachicardia diagnosticata come FAP in PS. Premetto che avevo avuto episodi di tachicardia nella mia vita ma mai FAP e mai dopo partite di calcio (tachi verificate in PS). La mia domanda era, ad oggi a parte qualche episodio di tachicardia risoltosi spontaneamente o con l'aiuto delle gocce Rescue, fatto SEF negativo, test cicloergometro negativo, ho ripreso a fare pesi ma non ho più giocato a calcio, non ho più avuto FAP, quante possibilità ci sono che mi possa tornare. Dopo tutti i controlli non è emerso alcun problema cardiaco, 64 BPM a riposo. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È difficile risponderle non conoscendo bene il suo caso clinico. È probabile che lei abbia avuto delle tachicardie parossistiche sopraventricolari degenerate in un'occasione in fibrillazione atriale. Se è così è probabile che le crisi si possano ripetere. Di più non le posso dire. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gentile Dott. Raviele, sono una signora di 62 anni, in terapia con Micardis 40 e Lobivon 2,5 mg per l' ipertensione arteriosa. Vorrei avere cortesemente due informazioni: in caso di sintomi di infarto, in attesa dell’ arrivo dell’ Ambulanza, è utile assumere e tenere in casa per emergenze farmaci come l' Aspirina C essendo un anti aggregante che ho sempre a portata di mano e come FANS, gli unici che non mi alzano la pressione sono OKI e VIVIN C, tra i due quale mi consiglia ? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: si Seconda domanda: Vivin C Saluti

gerarda ha chiesto:

buongiorno professore intanto ne approfitto per fare i miei complimenti per questo blog e soprattutto per le sue ris sempre chiare grazie per la sua cortesia volevo chiederle ho notato che la sera quando sono a letto rilassata se cambio posizione per un attimo i battitti del cuore accellerano poi torna tutto nella norma me lo fà anche se mi alzo dal letto più velocemente ho fatto visita ecocardiocolordoppler ed ecg il mese di dicembre il cardiologo mi ha riscontrato solo lieve prolasso mitralico e tachicardia da ansia grazie per la ris arrivederci dimenticavo di dirle che soffro di extrasistole credo che così si chiamino sento un battito in più oppure mancante

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Disturbi che riferisce non sono dovuti a una patologia cardiaca. Saluti

Antonio ha chiesto:

Dopo qualche episodio di tachicardia (2 a distanza di un anno) mi sono sottoposto, il mese scorso, a uno studio elettrofisiologico sospettando una TPSV. In quella sede mi è stata diagnosticata invece una FA e all'uopo mi fu praticata una elettroconversione terapeutica. Attualmente assumo una compressa al giorno di "FREQUIL" (200mg) e nient'altro. Faccio almeno un paio di controlli al mese dal cardiologo e sono perfettamente a ritmo sinusodale. In realtà sto pensando che non ho mai avvertito la FA è non ne conosco i sintomi. Intanto cerco di documentarmi.... Volevo chiederLe: possibile che la FA sia stata innescata durante lo studio e magari non ne soffro più? Devo prendere anche un anticoagulante??? Secondo il mio cardiologo no! Posso o devo prendere in considerazione la possibilità di ablare per non peggiorare? Grazie mille per la Sua ev. risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

A tutte e 3 le domande la risposta è no. Saluti

Alessandra ha chiesto:

Buona sera Dottore. Ho sporadici episodi di FA , l'ultimo risale a gennaio scorso a distanza di un anno .Il mio cardiologo ritiene superfluo la terapia anticoagulante .Chiedo a lei cortesemente una conferma . Grazie infinite .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non ha altri fattori di rischio cardiovascolare, come ipertensione arteriosa, diabete mellito, insufficienza cardiaca, pregresso ictus o TIA, coronaropatia o vasculopatia, al momento non è necessaria la terapia anticoagulante orale, che però andrà presa in considerazione fra 2 anni quando la sua età diventerà superiore ai 65 anni. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera. Chiedevo se zoloft puo' inibire l effetto degli antipertensivi? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma non ha un suo medico curante? Chieda a lui per questi problemi non strettamente specialistici. Saluti

Nicola ha chiesto:

Quando fanno una denervaziome vagale?Le prestazioni atletiche ne risentiranno?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Nicola ha chiesto:

Dopo ablazione i battiti a riposo restano invariati o aumentano?grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se l'ablazione viene fatta a livello antrale e si ha una denervazione vagale oltre a un isolamento delle vene polmonari, la frequenza cardiaca dopo ablazione tende ad aumentare. Saluti

Nicola ha chiesto:

Mi scusi dottore ma perché la fap diventi persistente ci vogliono tante recidive e durate prolungate o il numero di episodi e la durata non conta?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'evenienza più frequente è una progressione graduale da fibrillazione atriale parossistica a fibrillazione atriale persistente, ma una fibrillazione atriale può essere persistente già dal primo episodio. Come sempre in Medicina non ci sono regole fisse. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e ancora grazie per i suoi consigl e risposte. La sertralina (zoloft) puo' interferire con almarytm diminuendone l effetto della flecainide? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

ca ha chiesto:

Mi scusi ancora dottore è pericoloso ?B

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Assolutamente no. Saluti

Nicola ha chiesto:

Si puo fare intervento per fa con crioablazione e se non funzionasse provare con radiofrequenza?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

ca ha chiesto:

Buonasera dottore mi scusi se la disturbo volevo chiederle la pressione 111 80 100 battiti cardiaci è normale? Premetto che sono un tipo molto ansioso

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La pressione arteriosa è normale, la frequenza cardiaca un po' elevata. Saluti

Gianni ha chiesto:

Dottore dopo aver fatto disallenamento di tre mesi poi potrò secondo lei riprendere allenamenti magari meno intensi e fare una gara settimanale o rischierei recidiva?vrazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ho la sfera magica. Provi.

Stefano ha chiesto:

Buongiorno dottore, mi è stata fatta sospendere temporaneamente l'assunzione di Atenololo 50 mg( 1 cpr alla sera), X controllo extrasistole senza antiaritmico con holter, e poi studio elettrofisiologico, per preecitazione ventricolare. Una domanda, è normale che se prima a riposo avevo 50-53 bpm, adesso ho 60-65 a volte anche 70?? Grazie, a presto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è normale. Saluti

titta ha chiesto:

Chiedo scusa,inoltre vorrei chiederLe se posso fare attivita fisica con insufficienza di tipo lieve delle valvole.La ringrazio tantissimo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non c'è problema. Saluti

tony ha chiesto:

buona sera dottore assumo cardicor 2.5 e prelectal 5/1.25 per la pressione e sto notando che urino molto spesso. (non sono diabetico) e ho la bocca amara e secca un suo consiglio prezioso

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il prelectal è un'associazione di perindopril che è un ACE inibitore + indapamide che è un diuretico, Probabilmente i disturbi che riferisce dipendono dal diuretico. Ne parli con il suo medico curante per farsi prescrivere un prodotto sprovvisto di diuretico. In caso di necessità il diuretico lo può prendere separatamente. Saluti

titta ha chiesto:

Buonasera Dott.Antonio Raviele,circa um mese fa le ho chiesto se potevo sospendere la compressa di Dilatrend 6,25(ne prendo una di sera).Il cardiologo che mi tiene in cura mi dice sempre di no,(la prendo per tachicardia sinusale)La cosa che non capisco è che la tachicardia mi viene di notte e mi sveglia dal sonno.Ho deciso di cambiare cardiologo spiegando i miei problemi ansiosi e mi ha detto che andrebbe preso un ansiolitico e non un betabloccante.Se Lei fosse cosi cortese da darmi qualche suggerimento Le sarei grata.Mi sento preoccupata perche'non so se sospenderla o meno.Eco mi ha riscontrato insufficienza di tipo lieve alle tre valvole.Non ho nessun tipo di problema cardiaco oltre queste insufficience.Il battito quando mi l sento la tachicardia arriva a 86/90 al minuto raramente A 100.LaRingrazio e Le auguro una buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Consigliere dei di prendere 1/4-1/2 cp di metoprololo 100 mg la sera prima di andare a letto. Saluti

SONIA ha chiesto:

Buongiorno Dottore, sono ipertesa da anni, ipertensione ereditata dai genitori, e prendo coverlam 5/5. Ogni volta che vado al mare in estate devo sospendere completamente il farmaco per tutto il periodo. L'anno scorso l ho dimezzato ma dopo 2 gg sono collassata, pressione 50/70 . Lei cosa pensa visto che tutti i medici dicono che non bisogna sospendere il farmaco? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

D'estate, con il caldo che ha un effetto vasodilatatore, la pressione tende ad abbassarsi e i farmaci antipertensivi vanno ridotti come dosaggio o sospesi. Saluti

nik ha chiesto:

egr, dott. un paz. di 43 anni con f.a. ,ablato, con fattore 5 di Laiden , in buone condizioni ed in tratt. con Isoptin 120 (1x2) e Xarelto 20 , deve assumere a vita il nao avendo positivita' per il fattore 5 di Laiden ? Grazie per la cortese ed indiscussa risposta , ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La mia opinione è no. Dopo 3-6 mesi dall'ablazione, se la procedura è riuscita e non ci sono recidive aritmiche, si può sospendere la terapia anticoagulante orale, in assenza dei fattori di rischio tromboembolici considerati nel sistema a punteggio CHA2DS2-VASc e il fattore V di Leiden non fa parte di questi fattori. Saluti

Lorenzo ha chiesto:

Salve Dottore, da quasi 8 mesi ho fibrillazione atriale persistente, il cardiologo mi ha detto di essere un soggetto idoneo all'ablazione e sto valutando. Fino al mese scorso prendevo Flecainide 100 2 volte al giorno, da poco mi ha cambiato con Fleiderina per una sola assunzione. Ma avverto soprattutto alla sera una sensazione di stanchezza e di pesantezza alla testa. il mio cardiologo al momento è in ferie...lei ritiene in base alla sua esperienza che la Fleiderina possa essere meno tollerata? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'astenia è un effetto collaterale comune e la cefalea un effetto collaterale raro della terapia con fleiderina. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera e mi scusi ancora. Ma il qt e qtc vanno in relazione anche ai battiti? Piu' alti sono alti i btm piu' si allunga il qt-qtc? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se aumenta la frequenza cardiaca il QT e il QTc si accorciano. Saluti

jessica ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo sapere ho fatto gli esami del sangue e i globuli bianchi sono usciti un pò alti 12 500 valori nella norma 10000 per un periodo ho avuto mal di gola curata con antibiotico avevo qualche placca ho fatto anche la ves dove è risultata nella norma il valore era 2 credo in un ora se ho letto bene volevo un suo parere per essere più tranquilla da dove possono prevenire questi globuli bianchi un pò alti anche negli esami dello scorso anno erano un pò alti forse perchè ho le tonsille che si infiammano facilmente? l infiamma zione della cervicale ho sempre dolore dietro al collo parte destra può far alzare i globuli? ho fatto visita ecg ed ecocardiocolrdoppler tutto a posto mi hanno detto che quando i globuli bianchi sono un pò alti potrebbe essere miocardite io già sono ipocondriaca per conto mio poi sento queste cose e vado in panico assoluto grazie per la sua gentile ris arrivederci volevo anche sapere se una miocardite si riscontra in un ecg ed ecocardiocolrdoppler

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so risponderle perché ha una lieve leucocitosi, ma certamente non è causata da una miocardite. Saluti

nostalgica ha chiesto:

buongiorno professor Raviele volevo chiedere la sera quando dormo a pancia sotto sento come un oppressione al petto soffro di ansia e in questo periodo sarà per il caldo si è accentuata l ansia potrebbe essere questo? ho fatto controllo dal cardiologo 6 mesi fà cuore sano ma un lieve prolasso senza significato dovrei tornaci per questo sintomo? grazie per la sua ifinita gentilezza lei davvero un grande professionista arrivederci grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È ansia. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. Mi scusi ma lei per noi oltre alla competenza e' anche chiarezza. Guardavo un precedente ecg (ansia) oltre al qt e' segnato un valore, qtc, e' altrettanto importante? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il valore QTc è il valore QT corretto per la frequenza cardiaca. È più importante del valore QT. Saluti

Gianni ha chiesto:

Mi perdoni dottore.Allora dovrei stare fermo completamente per tre mesi e poi riprendereo attività 2/3 da come facevo di solito, oppure ridurre per tre mesi di 2/3 rispetto a ora?non ho capito

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non sospenda, riduca. Saluti

miikesc ha chiesto:

Gent.mo Dott., recentemente mi è stata diagnosticata una fa parossistica, cuore sano,normoteso, consigliato 1/2 cp almarytm 100 mg, più una cp 1,25 mg di cardicor, è esatto associazione farmaci, grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'associazione è corretta. Saluti

Anna maria ha chiesto:

Sono dispnoica anche a riposo,piccoli rantoli e sibili. Il cardiologo (Sono stata operata.di plastica valvolare) dice che non dipende dal cuore. Lo pneumologo dice che non dipende dai polmoni. Potrebbe dipendere dall'almarytm che prendo da 12aa? Grazie!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Gianni ha chiesto:

Grazie ultima cosa quanto deve durare il disallenamento e come viene applicato?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Almeno 3 mesi. Ridurre di 2/3 la durata e l'intensità dell'attività sportiva. Saluti

Gianni ha chiesto:

Ma allora chi ce l'ha è condannato ad averla per sempre?Non c'è mai una completa soluzione?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non drammatizzerei e non mi fascerei la testa. Inizi il disallenamento e poi stia a vedere. Bisogna attuare e non fantasticare. Saluti

Gianni ha chiesto:

La ringrazio fin da ora per la sua cordialità e disponibilità che ha sempre quindi lei dice provi perché crede sia un buon compromesso? Sa gli episodi di fa mi debilitano molto emotivamente e quando ho un episodio mi ci vuole tempo per riprendermi e vado un po in depressione e anche per quello che pensavo all'intervento.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La procedura di ablazione non è detto che sia una cura definitiva. Saluti

Gianni ha chiesto:

Dottore tra gare e sedute io praticamente mi alleno quasi tutti i giorni....che sia valido 2/3 uscite settimanali da un 0ra e trenta/ due magari dedicandone una sola di allenamento piu intenso e magari alla domenica una gara o un uscita piu lunga?che sia un giusto equilibrio?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Provi. Saluti

Gianni ha chiesto:

Premetto che tutti esami fatti compreso eco dicono solo cuore d'"atleta"secondo lei sono un buon candidato per ablazione? Oppure il consiglio che lei mi da è semplicemente diminuire intensità fisica.A me agonismo piace però la salute viene prima.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ridurre l'intensità e la durata dell'attività sportiva. Saluti

Gianni ha chiesto:

Infatti dottore ho notato che piu sono allenato e diremo in gergo atletico sono in "condizione" piu si fa viva.Quindi queata regredisce ogni volta che mi alleno meno oppure nel tempo verrà fuori lo stesso?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si disallena l'aritmia tornerà meno facilmente, se non si ripresenterà più non glielo so dire. Saluti

Gianni ha chiesto:

Io dottore ho una frequenza cardiaca sui 43/45 ho notato che con questi battiti mi viene aritmia.Quando sono meno allenato tipo 50/52 battiti parliamo sempre di notte questa non si fa viva è possibile tutto ciò? O va attribuito ad altro?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

Gianni ha chiesto:

Ma una fap da ipertonovagale quindi è legata anche al numero di battiti al minuto?e su quanti battiti si dovrebbe restare magari per evitare frequente aritmia?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Più bassa è la frequenza maggiore è la probabilità, ma non esiste un cut-off. Saluti

massimo ha chiesto:

Gentile dottore ho fatto l altro ieri una cardioversione per fibrillazione.ristabilito il ritmo mi hanno dati da prendere mezza almarythm la mattina e mezza la sera.ad ottobre avrò controllo pesmeker...devi nel frattempo fare ulteriore visita?in ospedale non mi hanno detto di tornare.grazie....

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere dopo 1 mese si fa un controllo. Saluti

Gino ha chiesto:

Ma l'ipertono vagale crea sempre bradicardia?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende dal valore della frequenza cardiaca basale prima che si sviluppi l'ipertono vagale. Se è elevata no, se è normale si. Saluti

Stefano ha chiesto:

Buona sera dottore sono stato punto da una vespa.Soffro di sporadica fap vagale non assumo farmaci.Mi hanno ordinato bentelan cortisone e antistaminico posso assumerlo tranquillamente? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certo. Saluti

Gino ha chiesto:

Buonasera perché un ipertonovago e bradicardia possono favorire fa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché l'ipertono vagale accorcia il periodo refrattario delle cellule atriali e la bradicardia sinusale crea dispersione del periodo refrattario e le 2 cose facilitano la comparsa della fibrillazione atriale. Saluti

massimo vianello ha chiesto:

Buongiorno professore,ho formulato male la domanda mi scuso,ho fap e insuff cardiaca permanenti da 10 anni,asumo coumadi e ho insuff venosa cronica modesta arti inferiori da 1 anno,da 18 mesi non assumo laisx 25 nè kanreno il dilzene era sa 120 rilasci prolungato 12 ore 2 al giorno è stato ridotto col dilzene da 50 rilascio modificato 2 al giorno MA l'emivita è indicata in 8 ore quindi ne ho assunta mezza di pomeriggio col caldo la pressione monima è andata a 59 i battiti da 80 a 58 la amssima a 114,mi è stato tolto il dilzene di pomeriggio la pressione è salita a 135 su 90 e battiti a 90 in 3 giorni però avrei bisogno di lasix al BISOGNO cosi mi è stato detto,già dall'angiologo che dal emdico.il dilzene regola la frequenza e enza quella mezza non sto bene dovendo sgonfiare gli arti inferiori senza xalze a compressione per via della posriasi, in linea teorica lei senzaa impegno cosa potrebbe suggerire? Assumere il solito mezzo lasix e misrare 3 volte al giorno la pressione come facevo o riassumere il dilzene a rilscio modificato mezza di pomeriggio che però non elimina i liquidi in eccess quindi il cuore si affatiica? mi scuso per il mio modo di esporre non uso sale n+ caffè sono carente di movimento fico da 9 anni.La ringrazio di ..cuore.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lei mi ha già scritto un'infinità di volte ponendomi sempre le stesse domande. Veda le risposte precedenti. Di più non so cosa dirle. Saluti

Gino ha chiesto:

Perché c'è correlazione tra forame ovale e blocco di branca dx?grazie e buona giornata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può essere dovuto ad un sovraccarico di pressioni e lavoro del cuore destro o a una concomitanza di anomalie congenite. Saluti

Gino ha chiesto:

Mi scusi dottore ma un atleta di resistenza sottoposto ad ablazione transcatetare per fap è più facile che sia soggetto a recidive visto il cuore d'atleta rispetto a un soggetto che non pratica agonismo?grazie e buona domenica

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è così. Saluti

CHRISTIANCITODIAZ ha chiesto:

Salve Dottor, sono ipertesso e prendo Coverlam 5/10, ma anche ho ernia al disco, la mia domanda è questa: Quando soffro di dolore di schiena/gamba posso prendere nicetile 500 e palexia 150 anche se prendo Coverlam 5/10?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

Nicola ha chiesto:

Va bene, grazie del riscontro dottore. Chiedo cortesemente due ultime domande: 1) tra candesartan, losartan, olmesartan che consiglia ? 2) sono a Milano per lavoro, devo fissare una visita cardiologica, Lei conosce qualche suo bravo collega ? (Mi hanno parlato bene del Prof. Margonato del Ospedale San Raffaele e di Fiorentini del Monzino). Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Candesartan. Marginato. Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dott. Raviele, assumo da sei anni il b-bloccante Cardicor 1,25 per aritmia da ansia, e per il rigurgito aortico di grado lieve/moderato post endocardite streptococcica mi è stato consigliato l' ace i. Triatec 5 mg. Vorrei sapere cortesemente, se può andare bene anche il farmaco sartano (Blopress-Candesartan) dato che ha caratteristiche simili ma minori effetti collaterali come la tosse secca. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, sostanzialmente equivalenti. Saluti

iena ha chiesto:

grazie per la ris professore faccio un ultima domanda ho un lieve prolasso mitralico avendo etrasistole è pericoloso? il lieve prolasso può peggiorare? il cuore è sano lo stesso con un lieve prolasso? posso fare attività fisica camminando a passo veloce? devo fare i controlli una volta l anno? grazie per la ris

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: risposta no. Seconda domanda: si ma raramente. Terza domanda:: il prolasso lieve è un'alterazione cardiaca insignificante Quarta domanda: si. Quinta domanda: è sufficiente farli ogni 2-3 anni. Saluti

iena ha chiesto:

buongiorno professore buona domenca volevo chiederle se con il caldo l extrasistole si avvertono di più stamani spesso sento come un battito mancante oppure un battito in più mi capita di avvertirlo anche sul lato destro del petto oppure in gola è preoccupante? ho fatto visita eco tutto nella norma nessun extrasistole evidenziata in quel momento grazie per la ris e grazie per la sua professionalità arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con la perdita a causa del caldo di liquidi ed elettroliti (potassio e magnesio in particolare) è più facile che le extrasistoli si manifestino. Se il cuore è sano le extrasistoli non sono pericolose, indipendentemente dal fatto che si avvertono di più o di meno. Saluti

tony ha chiesto:

buon giorno Dottore la mia domanda forse e' banale tra i farmaci coverlam 10/5 e reaptan 10/5 si e differenza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono farmaci che contengono gli stessi principi attivi (perindopril e amlidipina) allo stesso dosaggio. In sostanza sono uguali. Saluti

Danila ha chiesto:

Salve dr. sono ipwrtesa ed assumo il micardis plus 80/25 la mattina, con cardura da 2mg da una settimana, alle 15 prendo il libradin da 20,vedo pero' che la PA non e'proprio come dovrebbe essere, mi si e' scombussolato qualcosa, perche' quello che mi succedere ora non mi e' mai successo. Vilevo capire se questa associazione di farmaci va bene e se possono dare problemi di rialzo dei glucidi. Premetto che gli es. ematici sono perfetti. Ho aggiunto il diuremid verso le 17/18, non so piu' cosa fare a volte e' 139/77/84. altre volte 148/88fr.tra I 60/58/77.Eppure fa caldo dovrebbe abbassarsi ed invece nulla! Attendo sua risposta. Cordialita'

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico, meglio che si rivolga al suo medico curante. In ogni caso i valori presso non mi sembrano eccessivamente elevati. Saluti

marco ha chiesto:

La ringrazio della disponibilità avuta alle mie domande,ho letto il suo blog da lei gestito,e ho trovato risposte contrastanti in alcune domande molto simili alle mie.Nella sua unltima risposta devo dire che mi ha gettato nello sconforto visto la negatività della prospettiva da lei supposta.Sono un imprenditore con ottimi risultati,grazie alla mia positività nel risolvere problemi,anche quando sembravano insormontabili.Le devo anche confessare che con i medici non ho mai avuto un ottimo feling,in quanto fortunatamente non ho mai avuto bisogno essendo sano,a parte questo increscioso problema.Nulla di personale ma mi prometto di non farle più nessuna domanda. Cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tanto miedo in spagnolo vuol dire tanta paura, lei si sta preoccupando eccessivamente. Il suo non è un caso grave. Io ho cercato solo di dare delle risposte ai suoi quesiti, risposte che chiaramente vanno prese con le pinze, in quanto conosco il suo caso clinico solo parzialmente. Circa le discrepanze riscontrate nelle risposte date in precedenza sul blog, queste sono solo apparenti perché ogni caso è un caso a se' stante. Spero di averle fatto riacquistare un po' di fiducia nei medici. Un caro saluto

masimo vianello ha chiesto:

Gentile professore sofro di fap e insuffcardiacada 10 anni col caldo la pressione è scesa a 114 su 59 e 59 battiti assumo dilene da 60 matt sera e mezza di pomeriggio,ho tolto la mezza di pomeriggio e in 3 gg la pressione è balzata a 130 su 75 con 80 battiti assumevo 18 mei fa,laix 25 e kanreno 25 sopsesi x preione basacoumadin e congecor da 5 più digosina da 0,25 ho beuto molto ma urinato poconel cao alise ancora conviene uare un pòdi lasi o ritornare alla mezza di dilene da 60 pomeridiana?Il potassio mi hanno detto si buo abbinare come fare 1 giorno di lasix 1 giorno di kanrenol ma ognuno ha opinioni diverse.E' la 1 volta in 10 anni che mi succedemi chieo come ia poibile e sono preoccupato la mia pressione al maimo enza qualche farmaco era 140 su 80,,ma di solito 120 su 8.Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

D'estate col caldo la pressione si può abbassare. Per il resto non sono riuscito a capire qual è la domanda. Saluti

marco ha chiesto:

Aprezzo i suoi consigli e ringrazio,ho letto un po'il suo blog,da quello che mi scrive ho dedotto che che non ho sperana che possa regredire,anche se i tre episodi avuti sono pochi per pregiudicare una forma cronica.Ma non c'è verso che questa sfortuna si possa risolvere positivamente.Magari adottando uno stile di vita adatto (facendo dieta,movimento ecc.ecc.)una curiosità se me l'ho consente,nella sua esperienza professionale non e'mai successo che dopo tre eventi non si sia più ripresentata. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La medicina è fatta di probabilità non di certezze. Nel suo caso la probabilità che l'aritmia recidivi è elevata (80-90%). Certo, uno stile di vita salutare aiuta a prevenire le recidive. Saluti

Marco ha chiesto:

Grazie per la risposta,ma solo con tre episodi di fa dovrei sottopormi a ablazione?Non e' che potrebbe ripresentai più e regredire? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io non conosco il suo caso clinico, ma c'è un'alta probabilità che la fibrillazione atriale recidivi se ha già avuto 3 episodi documentati. L'ablazione è una buona soluzione per un soggetto relativamente giovane che non vuole prendere farmaci antiaritmici per tutta la vita: Inoltre le percentuali di successo dell'ablazione sono più elevate quando la fibrillazione atriale è in fase iniziale. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno. Durante la terapia con zoloft (sertraliba) si deve ridurre anche l attivita' fisico sportiva? Secondo lei dopo 8 mesi dal mio evento di fa lei consiglierebbe di ridurre almarytm o soluzione pillola in tasca? O meglio non rischiare? Grazie davvero per la sua gentilezza e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è necessario ridurre lìattività fisico-sportiva. Continuerei con la terapia in atto. Saluti

marco ha chiesto:

Buongiorno sono marco,avevo scritto qualche giorno fa':mi sono venuti tre eventi di fa,il primo 10/10/2014,poi il secondo novembre 2016,ed il terzo aprile 2017.Attualmente sto facendo terapia per lieve ipertensione,chiedevo un suo consiglio. Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se gli episodi si ripeteranno a distanza ravvicinata (ogni 4-6 mesi) è consigliabile iniziare profilassi con farmaco antiaritmico o programmare un'ablazione transcatetere. Saluti

Trapper ha chiesto:

Buonasera dottore,da circa 10 anni prendo 1/2 compressa di combisartan 80 mg per un problema di pressione alta 140/100 mantenendola a valori normali, vorrei provare mezza compressa di cialis per migliorare la vita sessuale, secondo lei ci potrebbero essere problemi grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Marghe ha chiesto:

Carissino dottore, non avrei voluto importunarla ancora, ma il cardiologo che mi ha in cura non mi risponde. Le ho scritto stamattina per una crisi di extrasistoli e tachicardia che si è un po' calmata dopo l'assunzione di mezza cp di Tenormin. Siccome ho ancora i battiti alti (85), vorrei chiederLe se posso assumere un'altra mezza cp ed andare avanti così nei giorni a venire, prendendone mezza ogni 12 ore. Grazie infinite.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

85 bpm è una frequenza cardiaca normale. Saluti

moraleaterra ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo chiederle io sono un soggetto ansioso soffro di tachicardia sporadica e di extrasistole erano quasi 15 giorni che non avvertivo extrasistole per tutto il giorno oggi sono ricomparse è normale? volevo sapere se un lieve prolasso e lieve insufficenza possono far sentire di più l extrasistole ho fatto visita ecg ed ecocardiocolordoppler tutto bene tranne lieve prolasso detto dal cardiologo senza significato cosa fare per queste extrasistole premetto che in questi giorni sono più ansiosa grazie infinite arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le extrasistoli in assenza di cardiopatia organica non comportano alcun rischio. Si tranquillizzi, non ha bisogno di alcuna terapia. Saluti

Marghe ha chiesto:

Gentile dottore, dopo 5 mesi di extrasistoli e tachicardia, sono passata da Inderal a Tenormin, ordinata dal cardiologo che ha riscontrato un cuore sano. Sono stata bene per circa un mese.Stamattina mi sono svegliata col ritmo leggermente tachicardico. Poi sono cominciate le extrasistoli e il cuore ha preso a battere velocissimo intervallato da extrasistoli. Ho immediatamente preso la mezza cp di Tenormin e dopo qualche minuto tutto è tornato normale. Secondo il suo autorevole parere, può essersi trattato di una "semplice" palpitazione...o devo pensare ad un episodio di fap....la cui evenienza mi terrorizza?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La prima ipotesi (extrasistoli e tachicardia emotiva) è la più probabile. Saluti

Lino ha chiesto:

Se un soggetto è predisposto cosa deve e può fare perché non si manifesti? Oppure dovrà per forza di cose farne i conti prima o poi? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Correggere i fattori di rischio, quali obesità, ipertensione arteriosa, vita sedentaria o attività sportiva di resistenza intensa, sindrome dell'apnea notturna, fumo, alcol in eccesso, eccetera. Saluti

giuseppe Casolaro ha chiesto:

Gent.mo Dr.Raviele, sette anni fa ho effettuato un intervento di ablazione a seguito episodi di f.a. un episodio all'anno con durata di 24 ore. Dopo sette anni mi sono tornati diversi episodi di fibrillazione che si interrompono spontaneamente. Da quando assumo Ritmonorm 425 due volte al giorno oltre pradaxa 150 2 volte al di non sto avendo ulteriori episodi. Sono indeciso se rifare l'ablazione, però spesso ho la sensazione che il dosaggio dei farmaci sia alto con notevole abbassamento della P.A. in questo periodo caldo. Ritmonorm può curare nel tempo l'aritmia ed evitare l'intervento? Il dosaggio è un pò alto?... la notte spesso mi sveglio con sensazioni di tremore interno. La rimgrazio molto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il propafenone (Rytmonorm) è un buon farmaco per la prevenzione della fibrillazione atriale, ma ha una funzione profilattica non curativa. L'ipotensione puo' essere favorita dal propafenone, anche se il caldo giuoca un ruolo importante. Il dosaggio del farmaco è il più alto tra quelli raccomandati. Saluti

Lino ha chiesto:

Però dottore dicono che se abusi con l'alcol si possono verificare episodi di fa.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si ma solo in chi è predisposto. Saluti

antonio ha chiesto:

sono iperteso ed ho problemi alla prostata posso assumere la sera cardura 2mg e omnic. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi Saluti

Nicola ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, ho trentadue anni, in terapia con Cardicor 1,25 per lieve aritmia da ansia e ins.aortica lieve post malattia reumatica. Soffro molto il caldo, e ieri ho misurato la pressione in farmacia ed era molto bassa 90/100 la massima 55 la minima, mi hanno consigliato un multivitaminico della Bracco. Mi consiglia cortesemente qualche prodotto da banco valido e il ginseng può essere utile ? volevo prendere le bustine Mag2 o Polase ma il magnesio abbassa la pressione credo. Grazie. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Beva molto, mangi salato e se possibile sospenda il Cardicor. Può anche assumere delle gocce di Gutron al bisogno. Saluti

marco ha chiesto:

Buongiorno avevo scritto qualche giorno fa' per episodi di fap,volevo un suo parere se e' possibile.grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi rimandi la domanda, non riesco a trovarla. Saluti

Lino ha chiesto:

Buonasera ho avuto un episodio di fap durante le prime ore dell'alba.Si puo attribuire fa una settimana fatta da cene abbondanti e qualche bicchiere in piu per una settimana?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

Gianni ha chiesto:

Quindi da quello che si può dedurre è che dominuendo intensità il cuore dovrenbe tornare "normale" e quindi l'aritmia regredirebbe giusto?cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci sono buone probabilità che sia così. Saluti

Gianni ha chiesto:

Buon giorno dott.Leggendo per caso il suo blog vedo diversi atleti che fanno sport di resistenza con problemi di fibrillazione atriale.Qual'e il motivo? In questo caso è un aritmia reversibile visto che è causata dallo sport.Facendo anch'io molto sport mi sono spaventato.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I fattori che favoriscono la comparsa della fibrillazione atriale nei soggetti che praticano sport di resistenza in maniera intensiva sono l'ipertrofia ventricolare, la dilatazione atriale e l'ipertono vagale. Saluti

Steve ha chiesto:

Ma la tecnica di crioablazione perché e'meno utilizzata?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché è stata introdotta in clinica molto dopo la tecnica di ablazione con radiofrequenza. Saluti

Steve ha chiesto:

Buona sera dott.la crioablazione della fap è piu efficace procedimento meno lungo e con meno rischi rispetto alla radiofrequenza?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le 2 tecniche di ablazione sono sostanzialmente equivalenti in termini di efficacia, sicurezza e durata della procedura. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Va bene, grazie tante per il riscontro. Le chiedo un ultima delucidazione: mi consiglia di sostituire il Sartano con ace inibitore o Lercadipina-Zanedip ? se è più indicato l'ace i. come principio tra Enalapril, Perindopril o Ramipril che mi consiglia ? Grazie. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ramipril. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, grazie molto per il riscontro tempestivo e per il servizio offerto a noi utenti. Anche se è un dato limitato, io vorrei sostituire il Telmisartan per stare più tranquilla. Lei sa se questo studio coinvolge anche gli ace inibitori e se si come calcio antagonista tra la barnidipina (Libradin) o lercanidipina (Zanedip) quale crea meno edemi ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo studio non coinvolge gli ACE-inibitori. Sia la barnidipina che la lercanidipina possono creare edema periferico, la lercanidipina sembra in misura minore. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, avrei bisogno gentilmente di un Suo parere: ho sessantadue anni e da sei in cura con Micardis-Telmisartan 40mg, Lobivon-Nebivololo 1.25 per l'ipertensione arteriosa e Seacor 1000 per ridurre i trigliceridi data l'obesità di primo grado. Ho letto un articolo della rivista LANCET ONCOLOGY dove è stato riscontrato un modesto aumento tumorale con pazienti trattati con farmaci sartani ed in particolare il Telmisartan. Vorrei sapere se Lei a conoscenza di questo studio e se è il caso di sostituire il farmaco sartano con una ace inibitore tipo Enapren, Triatec o calcio antagonista ovviamente dopo aver sentito il cardiologo. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, conosco la metanalisi pubblicata su Lancet Oncology. L'uso del telmisartan è risultato associato a un lieve rischio di aumento di cancro soprattutto polmonare (8% in più). Questi dati, comunque, vanno presi con le pinze e dovranno essere confermati in studi ad hoc. Saluti

Erik ha chiesto:

Se invece volessi continuare con un certo impegno cardiovascolare cosa mi consiglia? È possobile usare la pillola a bisogno? Risolveri il problema oppure recidivera' sempre piu spesso?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Caro amico, lei continua a fare domande simili, le ho già ampiamente risposto in precedenza. Saluti

Erik ha chiesto:

La fap può regredire anche smettendo di fare attività sportiva intensa se è correlata proprio a questa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' possibile che regredisca. Saluti

marcello ha chiesto:

Buongiorno,volevo sapere da cosa dipende la progressione della fap? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I fattori che favoriscono la progressione da fibrillazione atriale parossistica a forme di fibrillazioni atriali persistenti o permanenti sono molteplici, in particolare l'età, l'ipertensione arteriosa, l'obesità, la sedentarietà o l'attività sportiva molto intensa, l'apnea notturna, la presenza di cardiopatia organica, l'insufficienza cardiaca, ecc. Saluti

Erik ha chiesto:

Quindi dottore finché è parossistica non converebbe fare ablazione?e se invece si trovasse il fattore scatenante questa regredirebbe?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si sbaglia, l'ablazione è indicata soprattutto nei pazienti con fibrillazione atriale parossistica, nei quali le percentuali di successo della procedura sono decisamente più elevate. Se si trova la causa della fibrillazione atriale parossistica e questa è trattabile (ad esempio, ipertiroudismo, miocardite, pericardite) la fibrillazione atriale può regredire. Saluti

Erik ha chiesto:

La fibrillazione atriale può restare parrossistica anche per sempre con alcuni casi durante l'anno?in soggetti senza patologie cardiache?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile ma non è l'evenienza più frequente. In genere dopo 10 anni dall'inizio, il 50% delle fibrillazioni atriali parossistiche progredisce a fibrillazione atriale persistente o permanente. Saluti

Nancy Giuny ha chiesto:

Salve, volevo chiederle una domanda, mia nonna ha 76 anni, da 2 giorni ha messo un pacemaker al cuore perchè aveva il battito del cuore irregolare, da quando si è operata si sente molto fiacca e ha una pressione molto bassa (80/50) tutto ciò è normale? La ringrazio in anticipo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è normale. Riferitelo al medico curante. Saluti

Antonello ha chiesto:

Gentile Professore ho interpellato mia figlia e mi ha detto che si ttratta di EFFORTIL 7,5 MG.Vanno bene lo stesso oppure no?La ringrazio e la saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, vanno bene. Saluti

rosy ha chiesto:

Mi scusi se la disturbo ancora il mio cardiologo mi ha detto di prendere 1/4 di atenololo invece di metà lei che ne pensa ? Grazie è scusi il disturbo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non mi permetto di interferire con i consigli del suo medico curante. Saluti

Antonello ha chiesto:

Egregio Professore scrivo per mia figlia trentatreenne.Durante il periodo caldo ha la pressione arteriosa bassa:la massima intorno ai 90 ,la minima ai 60,Ciò le provoca mal di testa ed astenia.Il medico di famiglia ha suggerito di assumere delle gocce sublinguali in numero di 10 due volte al giorno al bisogno.Lei cosa ne pensa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gocce di che? Gutron? Se questo è il prodotto può andare bene. Saluti

alek ha chiesto:

dott salve vorrei chiederle siccome sono stato trapiantato della valvola mitralica prendo il cumadin ma prima di stare male specialmente in estate mi venivano delle macchie sulle braccia che io curavo mettendo una crema che si chiama PEVARYL 1 X 100 E ANDAVA BENE ora mi sono rivenute e sono già 2 giorni che la metto vorrei sapere se fa contrasto con il cumadin nn è che ne metto molta solo sulle braccia la metterei x altri 2 giorni visto che si stanno schiarendo ed il prossimo inr devo farlo x il 23 giugno grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi particolari. Saluti

marcello ha chiesto:

buongiorno,per tre eventi di fap e lieve ipertensione si puo considerare cardiopapatia? saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non c'è alcuna patologia strutturale cardiaca, no. Saluti

Michele ha chiesto:

La pressione alta è anche lei soggetta ad una predisposizione genetica?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In alcuni casi si. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,dopo un po' di tempo la rivengo a disturbare, avendo fatto un 'angioplastica e prendendo CONVERSYL 10 per la pressione ,è normale che i battiti al riposo siano sempre sotto i 60''.faccio tti i giorni attivita' fisica per un 'ora..grazie..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sotto i 60 cosa significa? Se la frequenza è tra 50 e 60 bpm non è preoccupante, se è inferiore a 50 bpm meglio che ne parli con il suo medico curante. Saluti

rosy ha chiesto:

Buonasera gentilissimo dottore volevo chiederle io assumo mezza pastiglia di atenololo per tachicardia... volevo sapere sé può essere qusta mezza pastiglia può avere effetti negativi sulla pressione arteriosa perché da un po' di tempo che sto avendo la pressione 93 68 86 battiti cardiaci lei cosa mi consiglia ? Mi sento sempre senza forza o come la sensazione di svenire

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È molto probabile che l'atenololo le abbia causato l'abbassamento della pressione. Eventualmente e da sostituire con ivabradina. Ne parli con il suo medico curante. Saluti

Michele ha chiesto:

Ops scusi dottore lei giustamente non è un mago, volevo solo chiederle se magari con l'avvanzare dell'eta e magari avendo piu in la una ipertensione essendo predisposto questa possa piu facilmente manifestarsi.E se la pressione alta è normale nelle persone anziane.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. La pressione alta non è normale nelle persone anziane. Saluti

Michele ha chiesto:

Quindi prima o poi si dovra fare per forza fare i conti con questo tipo di aritmia o potra restare silente a vita se non istigata?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Caro Michele, capisco la sua curiosità, ma di più di quello che le ho detto non le so dire. Un caro saluto

Michele ha chiesto:

Quindi potrebbe essere anche sintomo di overtraining?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, anche se immagino che ci sia anche una predisposizione genetica

panico ha chiesto:

egregio dottore grazie per la sua cortese disponibilità volevo chiederle una donna di 50 anni può avere un arresto cardiaco senza avere problemi al cuore? io ho un lieve prolasso e questo mi stà mandando in panico totale dormo poco la notte oggi ho saputo di una donna della mia età ce ha avuto un arresto cardiaco e non ce l ha fatta si può morire così all improvviso oppure alla base cè sempre qualche problema cardiaco che una persona non sà di avere mi scusi l ansia forte io ho fatto tantissime visite ma mai riscontrato nulla solo una liene atriomegalia e un lieve prolasso che fare in questi casi fare visita ed eco spesso oppure una volta ogni anno? grazie ancora sono sicura che la sua ris mi farà stare più serena arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lei non corre alcun rischio di arresto cardiaco, però vivrà male se non smette di essere così ansiosa e ipocondriaca. Una visita ed un ecocardiogramma ogni 2-3 anni sono più che sufficienti. Saluti

Michele ha chiesto:

Una fibrillazione vagale associata ad elevata intensita fisica.Se gli allenamenti vengono ridimensionati è possibile che regredisca? O ormai resta e tenderà a recidivare sempre piu? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per avere la risposta, ridimensioni gli allenamenti. Se non avrà più episodi aritmici vorrà dire che l'ipertono vagale indotto dall'attività fisica intensa era il fattore determinante la comparsa dell'aritmia. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Grazie dottore per la risposta. Ogni quanto tempo Ecg periodico durante la cura con zoloft? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dopo 15 giorni, 3 mesi e poi ogni 6 mesi. Saluti

Moglie ha chiesto:

Salve dottore mio marito soffre di fibrillazione atriale e prende fleiderina da 200mg cardicor 2,5 e cardioaspirina. Stamattina ha preso la fleiderina verso le 11,30 ha preso per errore un'altra fleiderina al posto del cardicor. Cosa può succedere? Dobbiamo fare qualcosa? Grazie buona giornata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non avverte disturbi non c'è da preoccuparsi. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e grazie davvero per la sua gentilezza. Non me ne voglia, ma purtroppo l episodio di fap mi ha destabilizzato tanto che il medico mi ha prescritto zoloft ( sertralina) 50 mg alle 19. Mi da un suo parere da esperto cardiologo sugli eventuali potenziali effetti di questo antidepressivo con i farmaci antipertensivi e antiaritmici che gia' assumo. Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La sertralina può allungare il QT e provocare aritmie ventricolari, andrà pertanto controllato periodicamente tale intervallo eseguendo un elettrocardiogramma. Saluti

Marco ha chiesto:

Buongiorno scrivo per mio padre che assume questi 2 farmaci per la prostata: Avodart e Urorec da circa 2 anni. Ultimamente ha avuto un abbassamento di pressione e una tachicardia. Il cardiologo ovviamente gli ha dimezzato il farmaco per ipertensione e dato dei farmaci per tachicardia (dopo ecg ,esame holter e per tiroide) potrebbero essere sintomi dei farmaci per prostata? poichè mai avuti prima..un saluto e grazie mille.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' possibile. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Grazie Dottore x la risposta. 0 Volevo precisare che nn si è trattato di reazione emotiva all extrasistole. La frequenza elevata e partita dopo 1 secondo . Ho avvertito bene un cambiamento del ritmo quando è iniziata come ho avvertito bene la stessa vibrazione quando il ritmo si è improvvisamente normalizzatoAggiungo che ho di norma la pressione bassa 89 su 53 circa. PUÒ essere una causa?Inoltre chiedo se il bisoprololo 1.25 può essere controproducente nel mio caso (porta più giù la pressione).Ultima domanda ; la macchina della pressione e tarata a 160 bpm. Può aver sbagliato? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La pressione bassa non è la causa di quello che ha avuto. Il bisoprololo serve a controllare le aritmie su base ansiosa; se la pressione è bassa deve stare attenta ad assumerlo. Non conosco il suo apparecchio della pressione ma è difficile che abbia letto male la frequenza cardiaca. Saluti

jennifer ha chiesto:

buongiorno dottore grazie per la sua disponibilità su questo blog volevo chiederle se vengo svegliata di soprassalto all improvviso sento il cuore battere più velocemente poi torna tutto normale e ho notato anche se mi alzo dal letto velocemente sento il battito veloce è normale? da cosa può dipendere? ho fatto visita ecg ed ecocardiocolordoppler 6 mesi fà cuore sano solo lieve prolasso senza significato grazie mille per la sua cortese ris un abbraccio con stima

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I disturbi riferiti non sono certamente imputabili a un'aritmia. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buonasera la prego di ascoltarmi..da alcuni giorni stavo bene e prendo cmq il bisoprololo ogni mattina ..Qualche minuto fa in casa ho chiaramente avvertito un extrasistole e subito ho sentito che il ritmo del cuore e cambiato. In 2 secondi e partita una frequenza altissima . Ho appoggiato il pollice al collo per sentire bene il ritmo e ho mantenuto la calma. Era velocissimo e ho provato immediatamente la pressione . La macchina segnava 140 su 80 ..I battiti che mi ha segnato erano 116.Ma le posso garantire che erano molti di più. Il battito ascoltato da me con la mano sul collo era strano cioè tanti battiti ma sembravano diversi dal solito ritmo..E durato 4 minuti circa . Ho preso subito un altro bisoprololo. Poi improvvisamente ho sentito che il battito era cambiato cioè era tornato normale. Ho misurato la frequenza. .era 87..Cosa mj dice di questo mio racconto?Mi è venuto subito un mal di testa fortissimo. Non mi sono assolutamente fatta prendere dal panico . Mi da un suo parere ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Beh, può essere tutto o nulla, può essere una tachicardia sinusale come reazione emotiva all' extrasistoli (ipotesi più probabile), come può essere un'aritmia indotta dalle extrasistoli (ipotesi meno probabile data la frequenza cardiaca relativamente bassa -116 bpm- riportata dal misuratore della pressione, salvo che non si tratti di fibrillazione atriale). Saluti

girotondo ha chiesto:

grazie per la ris dottore ho dimenticato di dirle che ho anche una lieve insufficenza mitralica posso stare lo stesso tranquilla? andavo in palestra da quando ho saputo del lieve prolasso ho lasciato per un pò posso fare attività fisica? la ringrazio con tutto il cuore arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lieve prolasso equivale a lieve insufficienza. Fare palestra le fa solo bene. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Grazie per il consiglio e la risposta tempestiva, scusi se mi permetto ma il paracetamolo della Tachipirina non ha solo effetti analgesici e antipiretici e NON antinfiammatori ? Perchè la mia gola e arrosata. Un ultima domanda: Se prendessi uno spray per la gola che non agisce per lo stomaco come Oki spray (KETOPROFENE) o Froben spray FLURBIPROFENE) va bene secondo Lei? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il paracetamolo è anche unantiinfiammatorio. Se preferisce lo spray, lo provi. Saluti

NICOLA ha chiesto:

Egregio Dottor Raviele, salve e scusi il disturbo. Ho trentadue anni e avrei bisogno di un Suo parere, purtroppo sono fuori per motivi di lavoro per 10 giorni e impossibilitato a contattare il mio medico curante. Le spiego brevemente la situazione: assumo un b-bloccante (bisaprololo fumarato 1,25) e sono affetto da insufficienza aortica post malattia reumatica acuta da streptococco. Eseguo sempre la profilassi per l'endocardite infettiva con Amoxicillina. Da due giorni ho mal di gola, con dolore mentre ingoio i cibi ma non ho febbre e non ci sono placche in gola. Sono stato in due farmacie diverse, mi hanno consigliato Oki bustine o collutorio(ketoprofene) o Aspirina C. Lei cortesemente, che farmaco mi consiglia per ridurre il dolore e l'infiammazione ? Sono un pò preoccupato e indeciso se per la mia patologia devo prendere l'antibiotico (Augmentin, Cefixoral o Veclam) o basta un FANS ? Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prenda l'Augmentin. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gent.mo Dr. Raviele, La ringrazio per aver risposto alle mie due domande, mi spiace disturbarLa di nuovo, l'ibuprofene mi alza la pressione arteriosa. Che altro principio antinfiammatorio in alternativa mi consiglia ? Grazie. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può prendere la tachipirina. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gentile Dottor Raviele, mi chiamo Michela e ho sessantadue anni, sono affetta da ipertensione arteriosa, in terapia con Telmisartan 40 mg, Lobivon 1,25 ed Esapent 1000. Vorrei avere due informazioni: in caso di crisi ipertensiva come avvenuto tre anni fa, il farmaco di scelta è il Lasix o il Nifedicor gocce sub linguali ? Ho mal di gola da ieri, forse causa aria condizionata, che antinfiammatorio posso assumere per la gola arrosata ? Grazie. Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: vanno bene entrambi. Seconda domanda: qualsiasi antinfiammatorio, provi con ipobrufene. Saluti

girotondo ha chiesto:

Egregio Professore grazie per questo blog volevo sapere se vero che un lieve prolasso mitralico con il tempo può peggiorare e se è vero che il lieve prolasso può portare a morte improvvisa nelle donne ho letto che il prolasso può formare una cicatrice sul cuore portando ad arresto cardiaco per favore mi spieghi se il prolasso è una vera malattia e se è pericolosa lei un professionista soltanto lei può mettermi un pò di tranquillità arrivederci grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Moltissime persone, soprattutto donne di media età, hanno un lieve prolasso mitralico. Nella gran maggioranza dei casi, il prolasso rimane lieve per tutta la vita, in un numero molto limitato può progredire verso forme più gravi e in un numero ancora minore può associarsi a morte improvvisa. Pertanto si tranquillizzi, non avrà problemi. Faccia solo una visita cardiologica ogni 2-3 anni. Saluti

Miclhele ha chiesto:

Gentile Dott.le scrivo perché ho avuto tre episodi di fap,tutto e' iniziato a ottobre 2014 per un calo di potassio,poi a dicembre 2016 e aprile 2017,ho fatto tutti gli esami cardiologici nella norma,da eco un atrio sinistro lievemente dilatato.Faccio terapia pressione.Chiedevi un suo consiglio Tanti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Essendo gli episodi aritmici molto sporadici al momento non farei alcuna profilassi farmacologica antiaritmica. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buonasera e ancora grazie per la competenza e professionalita'. Leggendo le altre risposte. Lei consiglierebbe dopo un certo periodo (quanto?) la sostituzione di almarytm con altro farmaco? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Solo se la flecainide diventa inefficace o non tollerata. Saluti

diabolik2009 ha chiesto:

Dottore, scusate se vi disturbo ancora (sono sempre giovanni), ma purtroppo il mio medico curante non è cardiologo e quindi non sono tanto fiducioso del suo operato, in conclusione lui mi prescrive (in caso di antibiotici) quello che io gli prospetto. Nel mio caso specifico io dubito che lui si ricorda che io ho problemi cardiaci e ho anche una demenza senile e/o alzhaimer, quindi se lei mi puo' consigliare qualcosa, per me è molto importante.....alla fine è un antibiotico che mi serve per curare una polmonite/bronchite orami cronica. Grazie del suo aiuto Dottore e buon lavoro. Giovanni

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Giovanni, non conosco il suo caso clinico e potrei darle il consiglio sbagliato. Non me la sento e non è deontologicamente corretto. Mi dispiace. Un caro saluto

massimiliano ha chiesto:

ringrazio per i consigli,mi ha elencato una serie di farmaci,che in un senso mi fanno paura.Sono contrario ad assumere farmaci a durata illimitata,ho avuto tre eventi di fap ed è un mese e mezzo che sto assumendo terapia continuativa di almarytm 100x2,e mi sento ammalato.....la cosa di turba molto anche con il rapporto con me stesso e gli altri. Non posso sospenderla per vedere come và e in caso usure pillola al bisogno. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se la sospende è probabile che abbia episodi frequenti di fibrillazione atriale. Saluti

massimiliano ha chiesto:

Buongiorno grazie delle risposte,ma adesso sto facendo da un mese terapia almarytm 110x2.Lei mi ha detto che col tempo perde efficacia almarytm:la domanda e' in questo caso cosa dovrei fare?Ma mormalente l'evoluzione come va'nel tempo? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'efficacia totale (assenza di recidive aritmiche) con la flecainide (Almarytm) è di circa il 50% a 1 anno. Non si aspetti quindi miracoli, sarebbe già importante che il numero delle recidive di riducesse nel tempo. Nel caso in cui la flecainide perdesse di efficacia, l'alternativa è l'uso di altri farmaci antiaritmico (propafenone, sotalolo, dronedarone o amiodarone) o l'ablazione transcatetere. Saluti

diabolik2009 ha chiesto:

salve Dottore , innazitutto grazie per la risposta che mi ha dato riguardo al ciproxin-problemi vascolari, Vorrei chiederle, con quale antibiotico potrei curare la polmonite calcolando i miei problemi ischemici al cervello e il By-pass che ho subito al cuore..?? Potrebbe dirmi gentilemnte un nome di un antibiotico abbastanza forte, ma che al contempo non mi crea nessun tipo di problema alla circolazione..?? Il BACTRIM potrebbe andare..??? Grazie ancora e buon lavoro. Giovanni

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Caro Giovanni deve parlarne con il suo medico curante che conosce bene il suo caso clinico e che può darle il consiglio migliore. Saluti

gra ha chiesto:

Gentile Dottore, mia madre affetta da stenosi aortica grave in attesa di intervento tavi da un controllo cardiologico il medico le ha detto di sostituire dilzene e sostituirla con lanoxin questa sostituzione potrebbe far ritornare l'aumento delle fibrillazioni e l'acqua nei polmoni? grazie molte cordialmente grazia

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

gentilezza ha chiesto:

buon pomeriggio dottore prima di tutto volevo esprimere il mio pensiero io leggo il suo blog e lei è sempre gentile e disponibile le sue ris sono sempre chiare e precise grazie per esserci volevo fare una domanda mi capita di sentire un battito più forte degli altri solo uno però mi capita ogni tanto cosa potrebbe essere ho fatto visita ecocardiocolordoppler ed ecg ho solo un lieve prolasso con ieve insufficenza potrebbe prevenire da questo? senta dottore ma avendo lieve prolasso e lieve insufficenza il cuore è lo stesso sano? grazie per la sua cortese ris arrivederci buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che lei abbia delle extrasistoli. Un prolasso mitralico lieve è un problema cardiaco insignificante. Si tranquillizzi. Saluti

luigi ha chiesto:

Simpatico signore, parlo di una mia domanda che le ho inoltrato da piu' di 15 giorni ed alla quale lei non ha avuto la cortesia di rispondere.Ma non importa, le mie erano solo banali curiosita', altrimenti mi sarei rivolto a ben altri professionisti.Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Me la rimandi, o non l'ho ricevuta o me la sono persa tra le tante domande che mi arrivano. Comunque, non mi sembra il caso che sia tanto astioso (sopratutto trattandosi di banali curiosità)...certamente non le giova alla salute. Se in futuro avrà problemi seri concordo con lei di rivolgersi a professionisti qualificati ma le consiglio di non consultarli su internet. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Grazie per le risposte,ho letto un po' il blog e a proposito di fap ci sono le ablazioni che spesso non risolvono e bisogna rifarle e poi magari si è ancora a punto di partenza.Ho sentito della procedura toriscopica del Dott.Benussi e visitando club fibrillazione atriale e altri collegati tutti quelli che l'hanno fatta hanno risolto definitivamente,e' veto?Cosa ne pensa? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non esiste alcuna terapia che ha il 100% di successo e lo 0% di complicanze. La terapia da prescrivere va scelta di volta in volta nel singolo caso clinico, informando e coinvolgendo il paziente nella scelta. Saluti

luigi ha chiesto:

Se non ha tempo per rispondere perche' ha altri impegni, farebbe bene a chiudere questa sua rubrica. Saluti e .......

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so di che sta parlando, io in genere sono molto disponibile e gentile, probabilmente lei è un po' meno. Saluti

massimiliano ha chiesto:

grazie della risposta,ma l'almarytm come dice devo prenderlo per tutta la vita,adesso ho 51 anni......sono tanti anni ancora che dovrò prenderlo,a parte l'impegno e l'impiccio e il senso angoscioso di essere sempre malato.......ma non comporta nel tempo problemi? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, può prenderlo anche a lungo se lo sopporta bene. L'unico problema è che col tempo può perdere di efficacia. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Gentile dottore,ogni tanto La disturbo. Ho avuto una angioplastica coronarica oltre due anni fa.Adesso,da esami del sangue ho rilevato una anemia sideremica; basterà prendere del ferro ? non c'è interferenza con i medicinali che prendo giornalmente ?Grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si tratta di anemia sideropenica il ferro è certamente utile. Non so che altri farmaci prende e quindi non so rispondere alla domanda sull'interferenza. In ogni caso chieda al suo medico curante. Saluti

Massimiliano ha chiesto:

Buongiorno,le scrivo in merito ad un problema di fap,riassumo un po' brevemente.primo evento 10/10/2014,secondo evento 06/12/2016 e terzo 15/04/2017 sempre risolta in ps e della durata di 3 ore,fatto esami cardiologici holter,ecocardiogramma,test da sforzo e sempre bene a parte un atrio sinistro dilatato.Faccio terapia per lieve ipertensione con triatec da 5 ml e almaritm 100x2.La mia domanda è,con almarytm dovrò continuare per tutta la vita?In questo ultimo anno sono ingrassato di 10 kg non e' che le due recidive siano dovuto al peso? Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'obesità può favorire la comparsa di fibrillazione atriale. Per sapere se nel suo caso l'aumento di peso ha avuto un ruolo in tal senso cerchi di dimagrire. È probabile, comunque, che la profilassi farmacologica antiaritmica dovrà farla in maniera continuativa. Saluti

giovanni ha chiesto:

e' possibile prendere assieme al pradaxa 150 aritromicina 500mg per 3 giorni? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

gio ha chiesto:

Buongiorno dottore volevo chiederle io avverto come se il cuore saltasse un battito è faccio mille pensieri può essere un fattore ansioso ? Un anno fa ho fatto visita cardiologica tutto nella norma o mi devo preoccupare ci possono essere cambiamenti da qui ad un anno fa ? Grazie mi scusi

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha delle extrasistoli, se è già stato visitato ed era tutto normale non si preoccupi. Saluti

Feferica ha chiesto:

Da cosa dipende la durata di un episodio di fap?dura mediamente di piu una vagale da una adrenergica?miopatia atriale che significa? È grave?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Cara Federica, sarà la settima-ottava volta che mi scrive sullo stesso argomento. Se ha bisogno di avere informazioni approfondite sul suo caso clinico le consiglio di consultare un cardiologo che possa rispondere esaurientemente a tutte le sue domande. Il mio blog non si presta a conversazioni prolungate su uno stesso problema. Saluti

Orly ha chiesto:

Gent/mo Prof. A fine dicembre scopro per caso facendo un elettrocardiogramma per la palestra di avere FA. Vado subito dal cardiologo del Gemelli di Roma e mi conferma FA. Mi assegna subito Eliquis e mi aumenta a 3/4 il lobivon ,poi prendo. Unipril, e norvasc per la pressione. Il 15 Maggio mi sottopongo a cardioversione elettrica dopo 8 giorni mi torna FA.il dott mi dice ora se la tiene fare un altra cardioversione non se la sente di farmela fare una ablazione tanto meno visto che sono asintomatico la mia pressione in media e' 130/86.....118/76 e i miei battiti 73/80... come pensa debba comportarmi ? Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dovrebbe fare un pretrattamento con un farmaco antiaritmico e poi tentare una seconda cardioversione elettrica. Saluti

francocarlo ha chiesto:

Buongiorno Professore, prendo pradaxa 150 da alcuni giorni ho male alla gola, sto prendendo tachipirina 1000 3 al giorno, ma non passa. Quale antibiotico posso prendere? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico ed è meglio che chieda al suo medico curante. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, dopo l’unico episodio di FAP del 31.10.2016, sono in cura con cordarone 1 cp/die e triatec 5mg 1cp/die +1 cp/die – questa notte mi sono svegliato verso le 3:00 con palpitazioni che alla palpazione del polso si manifestavano come battiti mancanti – mi sono recato in pronto soccorso di cardiologia – dopo monitoraggio di circa un’ora sono stato dimesso per assenza di acuzie in atto anche se ho fatto notare che alla palpazione del polso avevo rilevato da 5 a 12 “extrasistoli” o “battiti mancanti” in cinque minuti (cioè 1440-3450 battiti anomali in 24 ore) – tornato a casa, la situazione, dopo 3 ore dall’assunzione della cp di cordarone(8:30), non è cambiata – anche se nella rilevazione al polso delle 11:00 i battiti anomali sono scesi a 1 in cinque minuti (288 in 24 ore) per poi risalire a 12 in cinque minuti nella misurazione delle 12:00 (3456 in 24 ore) – la situazione mi crea fastidio fisico e mi preoccupa – oggi è sabato e non saprei come muovermi – la ringrazio molto cordialmente per il suo aiuto e le porgo i miei migliori saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si tranquillizzi, è normale avere extrasistoli quando si è avuto un episodio di fibrillazione atriale ed è normale che il numero di extrasistoli varia continuamente nel tempo. Continui con la cura in atto. Saluti

diabolik2009 ha chiesto:

salve Dottore, mi hanno prescritto CIPROXIN per curare bronchite-polmonite, ma ho spauto che è meglio non assumerlo in paziente che hanno problemi cardiologici (mi hano messo un by-pass e ho piccole ischemie al cervello), posso continuare e devo smettere? grazie mille e buon lavoro Antonio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Va usato con precauzione ma non è controindicato. Saluti

vincenza ha chiesto:

Buongiorno dottore. Mia madre sta prendendo il ZANIPRIL 20mg ore 6 LOBIVON ore 11. TOTALIP 10 mg dopo pranzo (colestorolo) CARDURA mg 2. Ha iniziato la cura da 1 mese ma quando prende il ZANIPRIL si sente stanca e si deve sdraiare edi inoltre gli si è offuscata la vista.Non ha mai avuto problemi di vista. Il controllo lo ha fatto e deve solo usare gli occhiali per vedere da vicino. Ho letto le controindicazioni di questo farmaco e risulta. Volevo chiederle cosa può prendere al posto dello ZANIPRIL Il controllo cardiologico lo avrà tra 6 mesi. Fiduciosa Tiziana

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il caso clinico e non è corretto che mi pronunci. Saluti

Federica ha chiesto:

Buon giorno dottore Raviele ma un atrio sx dilatato su un soggetto giovane con pressione normale a cosa può essere dovuto tale dilatazione?premetto anche in cuore sano.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

A una miopatia atriale. Saluti

anna80 ha chiesto:

Buonasera dottore volevo chiederle io assumo mezza pastiglia di atenololo volevo chiederle un po' di tranquillità da parte sua può causare problemi al cuore se si assume a lungo ? Mi faccio mille domande è ho tanta paura .... grazie anticipatamente per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, assolutamente. Saluti

giancarlo ha chiesto:

Buonasera professore, da circa 25 giorni mi sono sottoposto a un intervento di crioablazione per fibrillazione atriale parossistica,tutto è andato bene,mi è stato detto che per vedere un risultato avrei dovuto però aspettare almeno 2 mesi e che nel frattempo mi poteva capitare ancora qualche caso di fibrillazione cosa che puntualmente ho cominciato ad avvertire gia dalla seconda settimana non in maniera come mi capitava prima che poteva durare anche parecchie ore ma, un leggero avvertimento che scompariva quasi subito tutto questo puo essere normale, mi devo preoccopare Attualmente sto prendendo Seloken 100mg 1 al mattino emezzaalla sera- Eliquis 5mg 1matt.e 1 alla sera Triatec 10 mg e da ieri ho ripreso anche con la Cardioaspirina 100. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio se non avesse alcun sintomo, questo però non significa che l'ablazione non è riuscita. Saluti

Inge ha chiesto:

Gentilissimo Dottore devo prendere lasix a giorni alterni,ma è la stessa cosa prendere mezza compressa tutti i giorni? Grazie molte

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

tonia ha chiesto:

egregio Professor Raviele buon pomeriggio volevo sapere da lei se un lievo prolasso con una lieve insufficenza ed una lieve atriomegalia possono progredire nel tempo e quando sarebbe il caso di ripetere i controlli posso fare una vita normale? salire e scendere le scale anche più volte al giorno? in pratica posso avere problemi in futuro? visto che soffro anche di extrasistole ma non tantissime ne potrò sentire 50 al giorno più o meno e queste extrasistole possono recare danno al lieve prolasso e alla lieve insufficenza? non avevo mai fatto un ecocardiocolordoppler da quando l ho fatto e saputo del live prolasso stò vivendo malissimo non faccio altro che leggere internet che dice delle cose assurde grazie infinite e scusi ancora coplimenti per il suo blog

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può fare tutto quello che vuole. Le extrasistoli non peggiorano il prolasso. Faccia dei controlli ogni 2-3 anni. Saluti

edoardo ha chiesto:

Grazie per la risposta,capisco che non conosce il mio caso,e dalla mia discrezione di poche righe ho detto praticamente tutto,anche i suoi colleghi aritmoliogi quando ero in visita ho portato gli esami che hanno guardato e forse non guardato molto rapidamente....,le chiedevo solamente visto la sua esperienza lavorativa un suo consiglio e eventualmente un pare,sempre se è possibile. Non me ne voglia per la mia insistenza. Arisentirla,grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ho già risposto che non mi posso pronunciare senza una valutazione approfondita del caso clinico. Lunica cosa che posso dire è che non mi sembra una situazione che comporti rischi particolari Saluti

edoardo ha chiesto:

Egregio Professore,le scrivo per avere un suo consiglio,sono reduce di pochi episodi di fap sempre cardiovertiti in ps dopo 3 ore con farmaco fecaldeide,ho sempre rifatto esami cardiologigi holter,ecocardiogramma,test da sforzo che sono nella norma a parte atrio sinistro dilatato.Faccio terapia per pressione una lieve ipertensione che forse è dovuta al mio stato ansioso e a quache chilo di troppo.Sono preoccupato che questa aritmia non mi lascia sereno e che possa darmi problemi in futuro.Ho fatto diverse visite artimologiche in lombardia a Milano ma non ho avuto risposte certe e sempre con indicazioni contrastanti.anche in alcuni casi riferitomi che è una patologia importane....kwChiedevo un suo parere in merito e sul da farsi. In attesa di notizie,porgo cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma come vuole che le risponda in poche righe senza conoscere bene il suo caso clinico e dopo che ha consultato vari colleghi aritmologi? Rischierei di dirle cose inesatte. Saluti

tony ha chiesto:

buon giorno attualmente assumo prelectal 5/1.25 e cardicor per la pressione avendo un buon controllo. verificando le analisi mi ritrovo con il potassio un po basso ma ancora nei limiti e acido aurico un po sopra il limite il cardiologo mi ha detto in caso le analisi restano uguali o peggiorano fra un mese mi sostituisce il prelectal con lortaan 100. Un suo giudizio grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi sembra corretto, l'ipopotassiemia e l'iperuricemia possono essere dovuti al diuretico che si trova nel Prelectal. Saluti

vincenzo ha chiesto:

gentile dottore, non sono cardiopatico ma iperteso : assumo coverlam e lobivon per abbassare la frequenza ;provisacor 5 mg per il colesterolo, cardirene, e omnic per la prostata . l'urologo mi ha consigliato avodart per ridurre dimensioni e psa (7,18)a causa di una consistente ipertrofia benigna.la ringrazio ancora e la saluto.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che corra grossi rischi. Saluti

vincenzo ha chiesto:

egregio dottore, vorrei sapere,dovendo assumere avodart che tra gli effetti collaterali presenta possibile insufficienza cardiaca,se si dovesse presentare questa evenienza ,smettendo il farmaco rientri anche l'insufficienza cardiaca .la ringrazio anticipatamenteHBX3

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Dipende se è cardiopatico o meno. Saluti

Federica ha chiesto:

Perché l'ablazione potrebbe non essere una cura definitiva anche su un atleta senza patologia?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché l'ablazione non ha una percentuale di successo del 100%. Saluti

Feferica ha chiesto:

Lei crede con la cessata attivita agonistica il problema sparirebbe?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

Federica ha chiesto:

Quindi dottore quale sarebbe la strada giusta per evitare diversi episodi di fa?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se è un'atleta, disallenamento e poi praticare sport a livelli meno intensi. L'alternativa è profilassi con farmaci antiaritmici e soprattutto ablazione transcatetere della fibrillazione atriale che, comunque, può non essere una cura definitiva. Saluti

Antonietta Napolitano ha chiesto:

Con prolasso mitrale posso essere donatrice di sangue? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono problemi. Saluti

Federica ha chiesto:

Quindi su atleti senza disfunzioni si può definire isolata?e risolvibile senza medicine o ablazioni?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, in quanto può essere favorita da un'attività sportiva intensa, soprattutto sport di resistenza. Saluti

javier ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto pochissimi eventi di fap,ieri sera ho sentito alcuni battiti irregolari in gola,cosa potrebbe essere? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Un'aritmia ma di più non le so dire. Saluti

Feferica ha chiesto:

Buonasera dottor Raviele che differenza c'è tra fap e isolata?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La fibrillazione atriale parossistica è una fibrillazione atriale che si risolve spontaneamente, la fibrillazione atriale isolata è una fibrillazione atriale che si verifica in soggetti relativamente giovani senza una cardiopatia organica e senza una causa extracardiaca evidente. Saluti

vittoria ha chiesto:

grazie mille per avermi ris professore faccio un ultima domanda io soffro spesso di mal di gola con placche è vero che le tonsille possono portare ad un prolasso e lieve insufficenzamitralica? può verificarsi l endocardite? mi scusi sono ansiosa e queste cose mi fanno paura negli esami del sangue i globuli bianchi sono usciti un pò alti possono essere le tonsille a farli alterare? grazie con il cuore per la sua ris un abbraccio con rispetto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si tranquilllizzi altrimenti pur essendo sana vive male. Saluti

Giuseppe2149 ha chiesto:

Egregio dottore in data 04.04.2017 ho fatto l’ablazione (Crio-energia a livello degli osti delle vene polmonari). Sono stato dimesso con la seguente terapia: • PRADAXA 150 MG mattina e sera • SOTALOLO 80 MG ½ compressa orario 7-15-23 Dopo il primo controllo a un mese mi hanno detto di prendere: • PRADAXA 150 MG mattina e sera • ALMARYTM 50 MG mattina e sera • NADOLOLO 80 MG ¼ alla mattina Da quel momento incomincio ad accusare stanchezza e vertigini (pulsazioni a riposo 47-49) Ho informato il dottore che mi ha visitato il quale mi ha detto di prendere 1/6 di Nadolono ma purtroppo non è cambiato nulla. Di mia iniziativa ho provato a sospendere il Nadolono (2 giorni) e ho notato dei miglioramenti: no vertigini - stanchezza con pulsazioni a riposo 54. Dottore per farle un quadro completo volevo anche informarla che quando ho scoperto di avere la FA alle dimissioni al PS mi hanno dato il cardicor 2,5 una compressa la mattina che sopportavo tranquillamente. Dopo 4 settimane mi hanno dato, oltre al CARDICOR 2,5, ALMARYTM 100 x 2 per cercare di farmi rientrare in sinusale ma quando questo è avvenuto accusavo gli stessi disturbi di oggi tanto che il cardiologo mi disse di sospendere il CARDICOR. Dottore per quanto esposto volevo chiederle se i problemi che accuso possano dipendere dall’assunzione contemporanea del betabloccante con l’antiaritmico? La ringrazio tante della risposta che vorrà darmi e la saluto Giuseppe

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È possibile. Saluti

dario ha chiesto:

Egregio dott.sono in terapia con almaritym 100x2,ho sentito che si puo prendere fleiderina a rilascio prolungato,se è possibile quante defo prenderne? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si trova bene con Almarytm perché vuol cambiare? Saluti

vittoria ha chiesto:

buongiorno Professore faccio la mia domanda per avere tranquillità da parte sua con un live prolasso ed una lieve insufficenza mitralica posso continuare a fare attività fisica camminando quasi 2 ore a passo sostenuto tutti i giorni oppure sarebbe meglio farlo solo 3 volte a settimana? e cosa comporta con il tempo questo lieve prolasso? grazie infinite per la ris mi è stato detto che con il tempo il lieve prolasso e la lieve insufficenza potrebbero peggiorare cosa vuol dire avere questo prolasso dalla nascita così mi ha detto il cardiologo io non accuso nessun disturbo solo extrasistole e raramente tachicardia che dura pochi min una volta soltanto mi è durata mezz ora volevo un chiarimento da lei visto la sua grande professionalità arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Cammini quanto vuole, un lieve prolasso calcolare mitralico è in genere un problema insignificante. Saluti

Wanda ha chiesto:

Salve dottore.Soffrendo da 30 anni di extrasistolia e dovendo effettuare il test ergometrico ho riletto alcuni degli innumerevoli esami fatti. In un ecocardiogramma di 10 anni fa risulta setto interatriale ridondante, non segnalato da nessun altro eco, nè precedente nè seguente. Cosa può significare? Un aneurisma può figurare e poi sparire?Ridondante vuol dire aneurismatico? Le extrasistoli possono dipendere da questo? Posso comunque effettuare il test da sforzo? Perdoni le tante domande....ma sono andata in ansia. La saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ridondante vuol dire che il setto non è diritto ma crea una convessità o concavità, dipendendo da dove lo si vede da destra o da sinistra, non è equivalente di aneurisma e non è probabilmente la causa delle sue extrasistoli (ammesso che effettivamente sia presente nel suo caso). Saluti

Paola ha chiesto:

Buonasera dottore, Mio padre segue una terapia cardiologica tra cui almarytm. Per sbaglio questa sera ha preso una seco da (e non prevista) cpr di almarytm. Può causare problemi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Controllate la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa ma non dovrebbe succedere nulla. Saluti

Ulifa ha chiesto:

Gentile Dottor Raviele a mio padre anni 83 e stato diminuito il lasix che prendeva tutti i giorni e ora lo prende a giorni alterni,perché prende anche un altro diuretico risparmiatore di potassio e la pressione si era abbassata, la modifica della terapia può creare dei disturbi? Al mattino si sente fiacco,grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, dovrebbe sentirsi più in forza. Saluti

Anna ha chiesto:

Buongiorno le scrivo perché mia figlia sedicenne e risultata positiva al tilt test per sincope vaso vagale mista. Ma nel giro di sei mesi e svenuta e portata in pronto soccorso quattro volte(due volte mentre era a scuola,un mentre faceva ginnastica,l'altra quando era seduta al banco) Abbiamo fatto elettrocardiogramma , elettroencefalogramma e sembra tutto a posto. Un cardiologo ci ha consigliato di prendere un quarto di inderal mattina e sera anche per i battiti accelerati e per la pressione bassa, ma un volta quando siamo andati in pronto soccorso ci hanno detto di rivedere questa terapia perché i battiti risultavano lenti (mentre altre volte erano accelerati). Non so cosa devo fare....mia figlia quando sviene il più delle volte non riesce a prevenire lo svenimento (e già caduta battendo un po la testa ) con le manovre che le hanno insegnato...e dopo queste crisi rimane stanchissima e non si rimmette in forma prima di tre giorni.. se mi può dare qualche consiglio su come procedere La ringrazio.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve bere tanto, mangiare salato, non stare tanto in piedi in posti caldi ed affollati, evitare situazioni stressanti, tranquillizzarsi perché la patologia da cui è affetta è benigna, mettere in pratica le manovre di contropressione quando avverte i sintomi premonitori della sincope e, se la pressione è bassa, prendere midodrina (Gutron) 10 gocce 2-3 volte al giorno. Saluti

Carmelo ha chiesto:

Buongiorno,sto facendo terapia per sporadici eventi di fap con almaritm 100x2.Chiedevo se la dose e' corretta perché mi sembra eccessiva? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È corretta. Saluti

franco ha chiesto:

Salve,chiedevo informazione se un atrio sinistro dilatato si può farlo ritornare nei limiti in caso di lieve ipertensione. Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si cura l'ipertensione e questa è l'unica causa dell'ingrandimento atriale sinistro, può succedere. Saluti

claudio ha chiesto:

Esimio Prof. Raviele A.il 9 di maggio 2017,ho fatto la mia prima cardioversione, al( 1° con 150 j), il ritmo s.e'rientrato,mi indicano per mantenimento del battito (due mezze compresse, matt,sera di sotalolo80:dopo 5giorni il mio ritmo rientra in FA,cosa posso fare, una'altra cardioversione? nell attesa di una sua piu' che gradita, la ringrazio e porgo distinti saluti. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, ma deve fare un pretrattamento con farmaci antiaritmici e iniziare terapia anticoagulante orale. Saluti

Arcangelo ha chiesto:

Da tre mesi assumo il cardicor 5 mg dopo un controllo dal cardiologo che mi aveva riscontrato un po di tachicardia .da 5 giorni nn lo assumo più ma mi sento un po il cuore accelerato. Devo continuare la cura o fermarmi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il bisoprololo (Cardicor) è un betabloccante e come tale riduce la frequenza cardiaca. È chiaro che se non lo prende la frequenza cardiaca aumenta. Non mi sembra nel suo caso un farmaco indispensabile. Saluti

liberosogno ha chiesto:

Buonasera.da dicembre 2016 sento bruciore (ora diminuito quasi scomparso) abbinato a dei piccoli stop al respiro con lieve sensazione di affanno e pur con qualche breve pausa questo si verifica a tutt'oggi. Il fastidio lo sento in alto a sinistra sopra il petto e nel fianco sinistro a lato del petto. Ho effettuato Ecg sia normale che da sforzo,Rx torace,visita cardiologica ed esami del sangue senza alcun riscontro particolare salvo gli eosinofili a 9 come volume piastrinico medio e il glucosio a 104. Cosa mi consiglia di fare? Quale puo' essere secondo lei il mio problema? Grazie in anticipo. Bruno G.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non le so dire ma non sembra un problema cardiologico. Saluti

gaetano ha chiesto:

Egregio dott.,ho avuto tre episodi di fap in due anni e mezzo,ho fatto l'anno scorso test da sforzo con esito normale,quest'anno devo rifarlo? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non c'è bisogno. Saluti

herman ha chiesto:

Ho avuto un ematoma sub durale cronico circa un anno fa sottoposto ad intervento di evacuazione ora sto bene .volevo gentilmente sapere se posso assumere il sildenafil

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono un cardiologo, chieda a uno specialista della materia. Saluti

dsondra ha chiesto:

Buongiorno Assumo da alcuni anni Eliquis, Perindopril, lasix, artorvastativa e Samyr 400, di recente, ormai dura da quasi 2 mesi una dermatite da contatto (così diagnosticata dal dermatologo) abbiamo provato a sospendere gradualmente tipologie varie di cibo.. ma nonostante ci siano stati miglioramenti e in alcuni momenti di interruzione di propagazione, ora stanno insorgendo nuove formazioni. Il tutto è partito dalla zona dell'ombelico per poi proseguire su buona parte del tronco. potrebbe essere una interazione col farmaco? grazie infinite saluti Alessandra

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Possibile. Saluti

Marcello ha chiesto:

Salve,ho avuto episodi di fap,volevo un parere in merito:io e la mia compagna volevamo avere un figlio,ho letto sui vari blog di internet che sconsigliano perché potrebbe trasmettersi,la mia compagna e' preoccupata.Lei cosa consiglia? Cordialità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non corrisponde a verità. Saluti

sonnecchiona66 ha chiesto:

buon pomeriggio Professore le faccio i miei complimenti per il suo lavoro volevo chiederle cosa è una lieve atriomegalia sinistra con una lieve insufficenza mitralica e lieve prolasso volevo sapere se è una cosa pericolosa per il cuore grazie mille per la sua cortese risposta arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Vuol dire lieve aumento di dimensioni dell'atrio sinistro da lieve incontinenza della valvola mitralico. Non è una situazione pericolosa. Saluti

Arturo ha chiesto:

Sono un nefrotrapiatato.mono rene prendo cardicor1,25 da 6 mesi volevo sapere se può essere dannoso col mio rene xche o 3.30.di creatinina e la mia frequenza cardiaca e 54.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma chieda al suo Nefrologo. Saluti

marcello ha chiesto:

Buongiorno Dott.ho fatto esami sangue e ho riscontrato transaminasi gpt 58,e' da alcuni mesi che faccio terapia almaritm 100x2,potrebbe essere il farmaco? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Antonello ha chiesto:

Gentile Professore, torno da Lei per porLe la seguente domanda:"il ciproxin è controindicato oppure no quando si assume l'Eliquis?". Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risultano interazioni particolari. Saluti

Giovanna ha chiesto:

Salve Egregio Dott Raviale,come vede gli riscrivo ,avevo scritto tempo fa per mio marito.le volevo chiedere ,dato che mio marito pur avendo avuto la diagnosi diFAC ,ha dei periodi più o meno lunghi che non c'è l ha,Adesso sta prendendo solo una compressa di Eliquis e se dovrebbe ritornare ne prende 2...e come anti aritmico prende il Bisopralolo 2,5,quando era fibrillante prendeva anche Lanoxin x2 volte .adesso é circa un mese che non é fibrillante e non lamenta dolori al petto,fatto EGC da due giorni ,aveva frequenza cardiaca 60.lei cosa ne pensa?continua così fino a che non riviene la fibrillazione?lLa ringrazio anticipatamente per i suoi preziosi consigli ma avere una consulenza Sua ci dà tanto conforto Quando mio marita due giorni ha fatto la visita cardiologica i avevo portato tutti gli accertamenti che il cosiddetto medico cardiologo non ha voluto guardare perché ha riferito che non poteva perdere tempo a leggere,si figuri in che mani siamo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È sbagliato prendere solo una cp di Eliquis al giorno, non è protetto sufficientemente dal rischio tromboembolico, ritorni a prenderne 2. Saluti

paurainfinita ha chiesto:

buon pomeriggio dottore faccio la mia domanda ho tanta paura qualcuno ha scritto su internet che un lieve prolasso con una lieve insufficenza mitralica può portare a morte improvvisa io ho sia un lieve prolasso che una lieve insufficenza soffro di extrasistole ho fatto ecg ed ecocardiocolordollper 4 mesi fà e il cardiologo ha visto la lieve insufficenza e il lieve prolasso oddio professore posso stare tranquilla? mi ha preso ilpanico grazie per la ris

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché legge internet dopo che ha fatto una visita cardiologica? Comunque, stia tranquilla, non corre rischi particolari. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Gentile dottore, ho avuto una angioplastica coronarica a ottobre 2014 e prendo : Nexium.cardicor.triatec.torvast.norvasc ogni giorno ; a pranzo evito grassi eccessivi ed insaccati, pasta ,verdure,pesce , però bevo ca. 30 cl. di vino rosso. E' troppo ? grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, l'alcol in quantità moderate fa bene al cuore. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, dopo il primo, e finora unico, episodio di FAP cardiovertita con cordarone in flebo (31.09.2017), sono stato curato con cordarone 1 cp/die, congescor, e triatec – la mia frequenza cardiaca prima dell’ episodio di FAP era di circa 70 bpm – poi con congescor e cordarone si è ridotta sensibilmente, tant’è che da oltre un mese ho sospeso il congescor – attualmente sono in cura con cordarone 1 cp/die e triatec 10 mg/die –l’ultimo Holter di oggi indica max fc 76 bpm (ore 14:01), media fc 55 bpm, min fc 46 bpm (ore 23:45) – tale frequenza cardiaca, che riterrei indotta esclusivamente da cordarone, mi sembrerebbe un po’ troppo bassa e mi chiedo se sia destinata ad abbassarsi ulteriormente col procedere della stagione calda – la ringrazio molto cordialmente e le porgo i miei migliori saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tendenzialmente bassa ma non dovrebbe ridursi ulteriormente nella stagione calda. Saluti

tonino ha chiesto:

Buongiorno,ho ritirato il mio holter pressorio con questa conclusione:valori medi dele 24 ore di pa sistolica lievemente superiore alla norma e di diastolica nei limiti.Non e' presente il fisiologico calo notturno .In conclusione incompleto controllo dei valori di pas da parte della terapia.In oltre ho fatto esami sangue ed hanno rilevato transaminasi gpt 57.Mi puo' dare un suo parere. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ha una lieve ipertensione arteriosa. Se è già in cura deve probabilmente potenziare la terapia antipertensiva. Saluti.

serenità ha chiesto:

gentilissimo Professor Raviele vorrei sapere se gli integratori a base di magnesio e potassio rallentano l extrasistole posso assumerlo avendo una lieve insufficenza mitralica con un lieve prolasso? ho fatto gli esami per il cuore non è stato riscontrato nessun problema l extrasistole le può provocare anche unn live prolasso e una lieve insufficenza? e ogni quanto devo fare i controlli avendo l extrasistole? grazie per la sua cortesia arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potassio e magnesio van bene. Il prolasso mitralico può favorire l'insorgenza di extrasistoli. Gli esami vanno bene ogni 2-3 anni. Saluti

Girolamo ha chiesto:

Buongiorno, sono affetto da valvolopatiacon fibrillazione atriale e vorrei sapere se posso suddividere la terapia : mattino a colazione mezzo ramipril e mezzo cordarone, alle 14 un lasix, alle 16 mezzo luvion alle 18 coumadin, secondo lei posso spostare il cordarone alle 21?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'amiodarone (Cordarone) può prenderlo a qualsiasi ora del giorno. Saluti

luigi buttò ha chiesto:

L'Olmesartan Medoxomil ( Plaunac ) è farmaco Beta bloccante?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, è un sartano. Saluti

Elisabetta ha chiesto:

Buongiorno dottore,ho il pesmeker e prendo cumadin ho fibrillazioni e per la pressione prendo da anni valpression e norvasc 5 mg..d improvviso mi si sono gonfiate le gambe..ed ho fiatone dopo una rampetta di scale..volevi un suo parere.grazie anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere un segno di insufficienza cardiaca o un effetto collaterale del Norvasc. Si faccia vedere da un cardiologo. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Grazie per la risposta dottore ; volevo solo chiarire : lo sforzo creato dalla presenza di un prolasso anale può causare un infarto ? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No. Saluti

Stefano ha chiesto:

Buongiorno dottore volevo chiedere se la terapia che mi ha dato il pronto soccorso devo farla.(clexane 4000v una fiala per 5 giorni poi stop).

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non è necessaria. Saluti

pino ha chiesto:

Buonasera prof. Raviele, volevo porLe una domanda che riguarda la mia compagna. E' risaputo che i farmaci b-bloccati possono influire sull'erezione maschile, ma questo incoveniente sotto forma invece di mancanza totale della libido, può manifestarsi anche nelle donne che assumono da tempo b.bloccanti, nel caso specifico 3,75 mg al dì? Ringrazio e saluto con stima.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

Flavio ha chiesto:

Affetto da fibrilloflutter atriale. Cura: coversyl,fleiderine ,pradaxa,pantoprazolo,atovastatina.Non ricadute da cardioversione da 10 anni. prendo talvolta Levitra 10 o 20 . E' controindicato; Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Stefano ha chiesto:

Buongiorno dottore questa notte è ricomparsa la fap due notti fa un altro episodio di durata di 15 minuti.Questa notte invece si è protratta a cinque ore.Mi sono recato al p.s e optavano per cardioversione elettrica perché come sempre la mia fibrillazione è sempre bradicardizzante.Alla fine però è rientrata spontaneamente.Mercoledi ho appuntamento nel suo studio ma la mia curiosità è tanta.Tramite i vari blog e testimonianze anche di altri miei conoscienti mi hanno tutti evidenziato che la sua era sempre con battiti elevati come mai nel mio caso no?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Perché la sua fibrillazione è favorita da ipertono vagale che blocca la conduzione degli stimoli dall'atrio ai ventricoli e riduce la frequenza ventricolare in corso di fibrillazione atriale Saluti

algarve16 ha chiesto:

egr. dr. ho avuto una angioplastica coronarica 2 anni e mezzo fa per infarto al miocardio. c'è possibilità di recidiva? Ho un lieve prolasso anale, può causarmi problemi ? grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Prima domanda: si. Seconda domanda: non la capisco. Saluti

messi ha chiesto:

salve dott ,nel 2012 ho fatto un 'angioplastica,da alcuni giorno ho un dolore alla vita dalla parte destra e da ieri mi è venuto anche alla scapola sinistra ,volevo sapere se questi sintomi possono riguardare il cuore ,la pressione è di 120,70 ,e i battiti 68 al riposo,volevo sapere se mi conviene andare a fare un 'elettrocardiogramma .grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Consulti il suo cardiologo curante. Saluti

Emilio ha chiesto:

Grazie per la risposta,ma se vorrei intraprendere terapia al bisogno come funzione?avrei ugualmente recidive? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che mi abbia già fatto questa domanda in passato. La terapia al bisogno è una terapia che si fa in caso di recidive aritmiche ma che non previene le recidive. Saluti

emilio ha chiesto:

Buongiorno sto' facendo terapia almarytm 100x2 per alcuni episodi di fap,vorrei sospendere tutto a cosa caso in contro? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Recidive di fibrillazione atriale. Saluti

mammafelice ha chiesto:

grazie per la ris dottore la mia non è tachicardia cioè il cuore che batte veloce ma un battito in più che sembra più forte ho letto su internet che si chiamano extrasistole cosa sono esattamente sono pericolose? come mai il cardiologo non mi ha detto nulla non le ha viste è possibile professore? grazie e mi scusi se le ho recato disturbo complimenti per il suo lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, sono extrasistoli e se il cuore è sano non sono pericolose. Registrarle o meno nell'ECG dipende dal numero. Si vede che nel suo caso ne ha poche. Saluti

ETTORE ha chiesto:

Gent.mo Dr, Raviele. Sto curando un adeno carcinoma prostatico con una iniezione di decapeptyl trimestrale più una compressa di casodex 50 mg al giorno. Ma ne contempo devo assumere anche 3 compresse di sotalo 80 mg al giorno. Vi è incompatibilità fra le due nedicine: Mi spiego meglio vi è incompatibilità fra il sacosex e il sotalolo ?. Grazie se vorrà rispondermi

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le ho già risposto un attimo fa. Saluti

sambadu ha chiesto:

mi sto curando con casodex 50 mg comprese. posso contemporaneamente prendere le compresse di sotalolo 80 mg ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo interazioni particolari. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. è vero che le statine di prima generazione alterino piu' facilmente il cpk rispetto alle statine di seconda generazione? Grazie per la cortese risposta , ossequi .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risulta. Saluti

mammafelice ha chiesto:

buongiorno dottore è da un pò di tempo che sento battiti in più al cuore ho fatto accertamenti per controllo 6 mesi fà ma niente di anomalo quali sono le cause di questi battiti in più devo preoccuparmi? forse devo andare di nuovo da un cardiologo? in 6 mesi potrebbe essere cambiato qualcosa? avrò il cuore malato? mi scusi la fobia ma hiìo davvero tanta ansia per queta cosa grazie dottore arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso che sia soltanto una tachicardia da ansia. Se le hanno trovato un cuore normale si metta tranquilla non rischia nulla. Saluti

Carlo ha chiesto:

Buongiorno dottore, ho l'ipertensione riconosciuta inizialmente 180/100. Ora grazie ai farmaci (Irbesartan 300mg mattina e librario 10 mg sera) ho abbassato i valori pressori a 130/85. Per motivi di lavoro fuori dall'Italia non mi permettono di far entrare nessun tipo di farmaco (Mogadiscio). Quindi la durata della sospensione si aggirare bene a 4 giorni. La pressione aumenta fino a 149/92 in questo lasso di tempo. A cosa vado incontro con questo tipo di sospensione medica che ha una cadenza di almeno 1 volta ogni 30 giorni? Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Rischia una crisi ipertensiva da rimbalzo per sospensione della terapia. Saluti

luigi tranchina ha chiesto:

IL MIO CARDIOLOGO MI HA PRESCRITTO IL RAMIPLIN 1 VOLTA AL GIORNO DA 5 MG IO X SBAGLIO NE PRENDO 2 VOLTE AL DI COSA PUO SUCCEDERE GRAZIE SALUTI

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Che la pressione arteriosa di abbassi eccessivamente. Saluti

Lyubov ha chiesto:

Gentile professore, prendo Totalip 20. Devo prendere prima di esame del sangue o devo evitare? Grazie per risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo di sì. Saluti

Albano ha chiesto:

Gentile Professore mia zia anni 80 e in cura con cardicor cardioaspirina e luvion, la mattina quando si alza da qualche giorno ha un po di capogiri che scompaiono dopo qualche minuto,tra le cause potrebbe esservi la fibrillazione? La pressione va bene,grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, sarà probabilmente un'ipotensione ortostatica...ma è solo un'ipotesi. Saluti

Tonia ha chiesto:

Buongiorno dottore, mio marito prende varie pasticche per problemi cardiaci tra cui duoplavin(14 stent). Due giorni fa ha avuto un incidente e deve fare un intervento con epiturale mercoledì prossimo. gli hanno sospeso il duoplavin ma gli hanno dato la cardioaspirina da prendere. Sono preoccupata perchè so che quando si deve fare un intervento si deve sospendere qualsiasi farmaco antiaggregante. grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se è a elevato rischio di trombosi è giusto così. Saluti

Satellite ha chiesto:

Buongiorno Dott. Raviele, Volevo sottoporle una domanda, essendo io un paziente in terapia con xarelto 20mg e cardioaspirina 100mg,quali farmaci antinfiammatori, antidolorifici e ansiolitici posso usare in caso di bisogno, senza avere interazioni con la terapia in atto. La ringrazio anticipatamente per la Sua cortese risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Antinfiammatori e antidolorifici rischia, in quanto aumentano il rischio emorragico. Se proprio ha bisogno prenda l'ibobrufene. Ansiolitici non c'è problema. Saluti

Eugenio ha chiesto:

Buonasera dottore. Quando alla visita di leva mi é stato diagnosticato il prolasso mitralico (con conseguente esenzione dal servizio militare) mi hanno detto di non superare i 1000 m slm. In questi 30 anni non ho mai avuto disturbi e i controlli non hanno evidenziato problemi, ma ho sempre evitato la montagna. Ora invece vorrei passarci le vacanze: a quale altitudine posso soggiornare senza problemi? Posso permettermi escursioni in quota con funivie o treni o anche in auto? La ringrazio in anticipo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Può tranquillamente andare in montagna finì a 2500 -3000 my. Saluti

Amedeo ha chiesto:

Egregio dottore,ho avuto tre episodi di fap in quasi tre anni,adesso sono in terapia con almaritm 100x2 e terapia pressione.Leggendo il suo blog ho letto che molti fanno ablazione e non tutte sono riuscite bene e non risolvono.Ho letto che all'ospedale di Mestre fanno un ablazione particolare che sembra risolvere definitivamente,lei cosa mi consigli e cosa ne pensa? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere una buona soluzione ma va valutata con attenzione nel singolo caso. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. gradirei una risposta al seguente caso . Paziente in tratt. con statine ,comparsa di mialgie deltoidee , cpk negativo : si puo' dire con CERTEZZA che la mialgia non sia una conseguenza del trattamento con statina ? Grazie per la cortese risposta ed ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può essere un evento avverso ma non è pericoloso e non richiede la sospensione del farmaco. Saluti

Stefano ha chiesto:

Volevo inoltre chiedere se finché non verrò sottoposto ad eventuale intervento posso continuare a gareggiare?.Il test da sforzo per attività agonistica l'ho passato a pieni voti e non ho mai avuto episodi durante gare/allenamento o di giorno.Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Continui pure. Saluti

Stefano ha chiesto:

Buon pomeriggio dott.Raviele ho avuto modo di conoscierla l'anno scorso per una visita e consiglio per una mia fa parossistica vagale notturna a bassa risposta ventricolare come lei mi ha spiegato dovuta allo sport intenso agonistico che pratico(ciclismo).Premetto che aveva visionato hotler ecocardiocolor e risonanza von contrasto ed era venuto fuori tutto nella norma, con atrio dx/sx moderatamente dilatati e ventricolo dx/ sx lievemente dilatati, il classico cuore d'atleta.Su vostro consiglio mi era stato consigliato due mesi di detraining e poi una ripresa degli allenamenti.Diremo che per sette mesi tutto bene ma purtroppo ieri notte si è ripresentata e"durata circa 20min e poi sparita lasciandomi nello sconforto.Ero d'accordo con lei che se si ripresentava di prendere in considerazione l'ablazione e vorrei farla presso ospedale Angelo come consigliato.Come posso fare? Oggi ho provato a chiamare il suo studio ma purtroppo non riesco contattarla.Grazie per la cortese attenzione.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Telefoni al numero dello studio tra le 16.00 e le 19.00 e fissi un appuntamento con la segretaria in modo da rivalutare il caso e decidere per l'ablazione. Saluti

algarve16 ha chiesto:

Egregio dottore,scusi il disturbo ma non saprei a chi chiedere, sono a tremila km. da casa; stamattina devo fare analisi del sangue, posso prendere le solite medicine (ho avuto un'angiplastica coronarica),vale a dire : nexium - cardicor-triatec ? grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si. Saluti

regina ha chiesto:

egregio dottore buon pomeriggio volevo sapere come si vede se l extrasistole sono dovute dall ansia io ho un cuore sano ma tante extrasistole se non fossero di origine ansiosa quali sono i sintomi grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

I sintomi delle extrasistoli sono gli stessi in presenza o meno di cardiopatia. Saluti

eroe ha chiesto:

gentile dottore mi madre prende la mattina mezza pastiglia di Karvezide 150 mg/12,5mg per la pressione.. ma da un po di tempo la sospesa perché la sera prende una pastiglia di xanax di 0,50 perché abbiamo costatato che durante il giorno aveva la pressione molto bassa...che faccio continuo a non darle la pastiglia per la pressione...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il caso e non so risponderle. Perché non chiede al medico curante? Saluti

Cinzia ha chiesto:

Gentile Dottor Raviele ho 59 anni,sono lievemente sovrappeso,non fumo,ho il colesterolo a 241, vita sedentaria,storia familiare di colesterolo e statine da parte di madre,cosa posso fare?sono a rischio?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Cero che è a rischio, si curi (dieta ipocolesterolemizzante, attività fisica, visite periodiche e se necessario farmaco). Saluti

luigi ha chiesto:

Intanto grazie,in questo momento non sono a casa ma in vacanza e non posso sentire il dottore,prendo almarytm per episodi di fap,cosa dovrei fare?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Continuare a prenderlo. Saluti

mente e corpo ha chiesto:

grazie per la ris Professor Raviele ho eseguito ecocardiocolordoppler ma in quel momento niente extrasistole mi scusi ma nell ecocardiocolordoppler se l extrasistole non erao su base ansiosa ma altro si sarebbe visto un anomalia? grazie per esserci dottore il suo lavorole occupa molto tempo ma trova sempre il tempo per tutti noi arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

luigi ha chiesto:

Grazie per la risposta,ma se fosse cosa dovrei fare? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ovviamente sospenderlo e se necessario sostituirlo con un altro antiaritmica. Saluti

Carlo ha chiesto:

Buongiorno dottore, dopo una TVP sono stato curato pert un anno con xarelto e adesso il mio piano terapeutico prevede di assumere Eliquis 2,5 mg 2 al giorno. ho eseguoito esami ematici e questo il referto; glelo sottopongo per conoscere un suo parere: Dimero D 317 ng/ml val.nor. 0-500 Attività Protrombinica 95% 70-120 INR 1,01 0,80-1,20 APTT 24 sec. 25-35 APTT RATIO 0,83 sec 0,84-1,16 Grazie per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli esami sono normali. Saluti

luigi ha chiesto:

Salve prendo da 30 giorno almarytm 100x2,e" qualche giorno che sento delle extra singole e anche ripetitive,non e' l'almarytm che fa quest'effetto? Volevo un suo parere. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma è possibile. Saluti

mente e corpo ha chiesto:

buongiorno dotttore mi capita spesso di sentire un battito in più sembra più forte eppoi devo eruttare me lo fà anche quando faccio attivitaà fisica da cosa può dipendere? mi capita di sentire questo battito in più e forte moltissime volte al giorno fatti esami del sangue tutti perfetti la presssione si aggira sempre intorno ai 115 70 cardiologo tutto nella norma solo tachicardia da ansia sporadica che devo fare professo re non riesco a vivere bene sentendoquesto battito in più stò pensando anche di non fare più attività fisica hopaura che mi venga un infarto grazie per la ris spero di star più serena

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È probabile che si tratti di extrasistoli su base ansiosa. Se è così non corre alcun rischio e può praticare attività sportiva. Saluti

Tommaso ha chiesto:

Salve dott. Ho mio padre che è stato operato per la parziale sostituzione della vena aorta 2 anni fa con questa terapia da seguire .. eliquis 5mg 1 cpr al gg trovast 40mg 1al gg lopresor 100mg 1/2 2vl al gg cordarone 1al gg triatec 1al gg lasix 1al gg.Lui le cpr le prende tutte insieme la sera prima di dormire.. da qualche tempo soffre di crisi epilettiche con convulsioni che insorgono soprattutto la mattina presto.. potrebbe dipendere dalla terapia?e dal fatto che le prende tutte insieme??? Aspetto sue notizie Cordiali saluti Tommaso

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

nicola ha chiesto:

Salve,ho avuto tre fibrillazioni,sono iperteso lievemente a causa di una sindrome ansiosa e faccio terapia.Prendo almarytm 100x2 ma ho letto su diversi blog che si può fare pillola al bisogno,cosa ne pensa.Con tre episodi di fibrillazione può essere pregudicata la funzione cardiaca?e' anche possibile avere altri episodi..... . Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ho già risposto ampiamente a questa domanda in precedenza. Veda il mio blog. Saluti

mario ha chiesto:

Buongiorno,chiedevo se la terapia con almarytm il dosaggio va in funzione del peso del soggetto? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, saluti

CARDIOLOGIA 2 ha chiesto:

Va bene Dr. Raviele, proseguo con fiducia con il b-bloccante come suggerito al centro cardiologico. Avrei bisogno solo di un ultimo parere: come analgesico prendo la tachipirina al bisogno ma essendo cardiopatico come antinfiammatorio-FANS (Aspirina, Brufen, Oki, Naprosolyn,ecc)in caso ad esempio di mal di gola quale mi consiglia? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Brufen Saluti

carlotta ha chiesto:

grazie infinitamente per la ris seguirò il suo consiglio quando avverto l extrasistole camminando a passo veloce farò finta di nulla sà credo di soffrire un pò di stomaco ingurgito troppa aria e questo mi fà sentire l extrasistole senta dottore quando si cammina meglio farlo prima di colazione oppure và bene anche dopo io ho notato che dopo colazione cammino e sento extrasistole grazie ancora

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ha importanza se prima o dopo colazione. Saluti

CARDIOLOGIA ha chiesto:

Egr. Dr. Raviele, avrei bisogno di un Suo parere. Le riporto gli esami: DIAGNOSI: insufficienza aortica di grado moderato a seguito di endocardite da streptococco all'età di dodici anni. - Elettrocardiogramma:Frequenza 60 bpm, Intervallo PR 158 ms, Durata QRS 120 ms, QTQTc 418/418 ms, ASSI P-R-T 43 29 58. PA 120/70 -HOLTER 24H (Marzo 2017): Durata reg. 22 ore, totale battiti 101376. F.C. massima 120 ora 21.30, minima 50 ora 03.10, media 75. -Ecocardiogramma Color Doppler (29 marzo 2016): Commento: Valvola aorta tricuspidata con lieve fibrosi delle cuspidi che hanno una normale escursione sistolica; normale gradiente valvolare; rigurgito aortico moderato a aprtenza centrale e direzionalità verso il lembo anteriore mitralico (velocità delelerazione 2,6; segnale occupa 33% tratto efflusso; back flow in arco (diastole 14 cmq). Aorta alla radice ed ascendente nella norma. Arco ed aorta discendente prossimale nei limiti. Valvola polmonare nei limiti. Atrio sinistro nella norma. Mitrale anatomicamente normale. Rigurgito mitralico trascurabile. Ventricolo sinistro nella norma per dimensioni, spessori e funzione sistolica. Patter mitralico e DTI (setto laterale:6) come da normale pressione di riempimento del ventricolo sinistro. Settore destro e pressione sistolica polmonare nella norma. TAPSE: 22mm. Pericardio nella norma. Parasternale, Aorta:(mm) Radice 35, Ascendente 32, Atrio sinistro:30. Ventricolo sinistro: Diastole: 53, Sistole:32, F.A.: 40%, Setto i.v.:10, Parete 10. FE% 67. - Al centro cardiologico Monzino mi hanno consigliato per ora di proseguire solo con Congescor ridurlo a 1,25 nei mesi più caldi, mentre all'Osp.Sacco di assumere anche il Triatec la sera a 1,25. Vorrei sapere gentilmente se devo proseguire solo con congescor 1,25 o congescor+Triatec 1,25? In attesa di un riscontro la saluto e la ringrazio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché chiede il mio parere, non posso mica interferire con le decisioni prese da altri colleghi senza conoscere a fondo la storia clinica del paziente ed esaminare i vari accertamenti eseguiti in passato. Non sarebbe deontologicamente corretto. Saluti

Roberto ha chiesto:

Salve Dott.Raviele,sottopongo la mia storia di fibrillazione atriale iniziata tre anni fa'col primo episodio notturno mentre dormivo è risolta in ps con terapia flebo di potassio,secondo episodio cinque mesi fa' questa volta di giorno e risolta in ps con flebo di fecaldeide,e terzo episodio un mese fa' sempre notturno mentre dormivo è risolta in ps con flebo di fecaldeide.Nel tempo ho fatto diversi holter,ecodoppler,test da sforzo che tutto sommato normali,a parte atrio sinistro dilatato.Eseguo terapia pressione con triatec.Domanda:come posso fare per fare regredire atrio sinistro?Al momento sono in terapia con almaritm da 100x2,eventualmente posso sospenderlo e fare solo al bisogno?Potrebbe servire per preventivamente anche terapia scoagulativa?Sono un po' in confusione è preoccupato per questa situazione. Distintamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Tutto quello che deve fare è continuare con la terapia antiaritmica e antipertensiva.Al momento non vedo una necessità di iniziare una terapia anticoagulante al riguardo è meglio che decida il suo medico curante. Saluti

FRANCO SORRENTINO ha chiesto:

gli effetti indesiderati di xarelto 150 mg si possono manifestare anche dopo un anno e più dall'inizio della terapia?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certo che si Saluti

carlotta ha chiesto:

grazie immensamente per la ris dottore se eventualmentedovessi sentire l extrasistole sotto sforzo posso stare tranquilla? stamani ho fatto camminata con il mio compagno e camminando le ho avvertite mi son fermata perchè ho avuto paura mi sento a volte un pò scemina grazie ancora dottore lei è una persona impagabile per la sua gentilezza e pazienza dottori come lei si contano grazie ancora un abbraccio con tantissimo rispetto

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Continui a camminare tranquillamente. Saluti

carlotta ha chiesto:

buongiorno dottore volevo gentilmente sapere se avendo extrasistole posso andare in palestra ovviamente senza esagerare con gli attrezzi posso alternare la palestra alla camminata? cioè un giorno palestra e un giorno camminata 5 mesi fà ho fatto ecg visita ed ecocardiocolordoppler dove non è stata riscontrata nesuna anomalia volevo chiedere a lei sarebbe meglio fare un holter per queste extrasistole eppoi iniziare la palestra? oppure vanno già bene gli accertamenti che ho fatto sincera sono un pò frenata ho un pò paura ma vorrei andare in palestra con il mio compagno mi dia un consiglio che da parte sua son tutti preziosi arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi particolari. Saluti

Marcello ha chiesto:

Egregio Professore scusi la mia insistenza,ma il rischio ictus non e' quando si è' in fibrillazione da più giorni?Io non sto facendo nessuna terapia antiscoagulamento e' corretto? Salutihbpe

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il rischio è praticamente lo stesso anche quando la fibrillazione atriale è parossistica. Saluti

holaf ha chiesto:

Salve dottore, vorrei levarmi un dubbio che mi attanaglia: vi può essere fibrillazione atriale (e non bradicardia) con una frequenza inferiore ai 60 bpm? Mi hanno diagnosticato nel 2013 una fap che sto trattando con Bisoprololo: mi abbassa la frequenza, e gli episodi passati di fap (con frequenza di molto superiore ai 100 bpm) non li ho più avuti. Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sì, è possibile ma poco probabile. Saluti

Marcello ha chiesto:

La ringrazio per la gentile risposta,chiedevo se il mio caso e' preoccupante? Distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so cosa vuol sapere. Ha una patologia che va trattata, perché la fibrillazione atriale comporta dei rischi, in particolare quello di ictus cerebrale. Saluti

dolcedormire ha chiesto:

buongiorno buon sabato professor Raviele chiedo a lei extrasistole mentre si cammina che rischi portano avendo una lieve insufficenza mitralica? le extrasistole possono essere la consegenza dell insufficenza?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non comportano alcun rischio. Saluti

marcello ha chiesto:

Egregio Professore,sono quasi tre anni che soffro di extra atriali in modo lieve,ma nel trattempo mi sono venuti tre episodi di fap risolti in ps con farmaco.Curo in lieve ipertensione in quanto da eco risulta atrio dilatato.Ho fatto innumerevoli visite da aritmologi che forse non sanno neanche loro,avendo pareri discordanti fra loro.La mia domanda e' visto la cosa e' una cosa preoccupante il mio caso e cosa potrebbe succedere in un futuro? La ringrazio anticipatamente

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se non fa alcuna terapia antiaritmica è probabile che abbia altre recidive di fibrillazione atriale. Salutu

Antonello ha chiesto:

Egregio Professore, in risposta ad un mio precedente post,Lei scrisse che,per fare una valutazione sulla buona riuscita o meno dell'ablazione della FAP,dovevano trascorrere almeno tre mesi dall'intervento(30/1/2017)Siccome dal 9/2/2017 non ho avuto altre recidive aritmiche,cosa mi suggerisce di fare?E' possibile,secondo Lei,pensare di ridurre la terapia farmacologica antiaritmica?Al momento assumo giornaliermente 200 mg di sotalex 80 mg e 200 mg di flecainide 100 mg più altri farmaci quali l'Eliquis 5 mg (una compressa per due,il Neolotan 100 mg(una compressa la mattina)e la Cardura 2 mg(una compressa la sera).Grazie per la risposta che vorrà darmi,nell'attesa La saluto cordialmente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per me potrebbe sospendere la terapia antiaritmica, ma questa è una risposta generica che non tiene conto delle problematiche del singolo caso. Faccia decidere al suo medico curante. Saluti

Luigi ha chiesto:

Buonasera dottore, ho avuto a fine marzo una ischemia cardiaca, con successivo impianto di uno stent per chiusura 60%. Come terapia per pressione e battiti, mi hanno dato 1/4 metroprololo mattina e sera, 1/2 ramipril da 2.5 al mattino. Il metoprololo me lo hanno sostituito con 1 pastiglia da 1.25 di bisiprololo al mattino in quanto avevo battiti intorno ai 40 a riposo. Purtroppo con bisoprololo sono scesi anche di piu' fino a 38. Mi hanno detto che non posso interrompere il bettabloccante. La pressione nel pomeriggio scende anche a 100/70. Cosa devo fare? Grazie mille. Buonasera.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E come faccio a dirglielo? Probabilmente deve usare una dose più bassa di betabloccante o sostituirlo con un farmaco di altra classe. Ma, al riguardo deve decidere il suo medico curante. Saluti

pablito ha chiesto:

Buonasera Dott., sono ormai cinque anni che assumo tutti i giorni i seguenti farmaci:GIANT 20mg/5mg - LUVION 50mg - LODOZ 2,5mg/6,25mg - CARDIRENE 160mg. Comincio ad avere pesanti problemi di insonnia, che cosa mi consoglia, posso tranquillamente continuare ad assumerli?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che l'Indonesia dipenda dai farmaci. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. La ringrazio per la risposta sul BNP e NT pro BNP , ma non mi ha risposto alla domanda se è vero che il NTproBNP è un esame oramai ritenuto vecchio ,quindi dall'evitare una sua eventuale richiesta diagnostica. La ringrazio nuovamente ,scusandomi per queste domande ripetitive , ma per me importanti nelle risposte. Ossequi sinceri .

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Iil mio blog non si presta a una conversazione infinita su uno stesso argomento. Saluti

SMILE ha chiesto:

Uso da poco Cardioaspirin (lieve fibrillazione atriale) posso usare LEVITRA 10 mg. ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico, chieda al suo medico curante. Saluti

vita ha chiesto:

Salve dottore ,mi scusi da 5 gg che sento al livello del petto come tirare,è un po' fastidioso sinceramente .Prendo cardicor 2.5...l anno scorso ho fatto ecg ed ecocolordoppler non hanno ricordato patologie cardiache.Il cardicor lo prendo solo per alcuni eventi tachicardia. Devo ripetere qualche esame?può essere esame?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi sembra un disturbo di natura cardiaca. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. è vero che il peptide NTproBnp è obsoleto per valutare uno scompenso cardiaco ,quindi non va ricercato , mentre oggi si dovrebbe (sempre per valutare uno scompensocardiaco) usare il BNP ? La ringrazio vivamente per la cortese risposta che vorra' darmi . Lei quale dei due usa per valutare uno scompenso cardiaco. Di nuovo grazie e cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

BNP

giocosa ha chiesto:

buon pomeriggio dottore scusi se la disturbo mi può spiegare per cortrsia se si fà attività sportiva di qualsiasi genere e compaiono extrasistole durante l attività cosa si deve fare? cioè quanto sono pericolse ho letto su internet che se si presentano sotto sforzo si rischia molto per favore tante volte su internet raccontano cretinate rivolgo a lei la mia domanda visto che è un medico molto stimato arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere se il cuore è sano, extrasistoli sporadiche durante attività fisica non comportano rischi. Ma per rispondere correttamente bisogna conoscere e valutare a fondo i singoli casi. Saluti

camillo ha chiesto:

grazie mille della risposta solo una precisazione per eliminarla devo scalarla in un paio di settimane come dice il medicinale ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si Saluti

camillo ha chiesto:

Buongiorno volevo chiederle un consiglio da nni assumo sotalolo 1/2 compressa da 80 a die per exstrasistole ventricolari in alcuni periodi numerose oltre le 10000 in altri quasi assenti ho fatto negli anni molti controlli ma hanno sempre dato esito negstivo diagnosticandole come benigne. io vorrei sospendere la pastiglia in quanto non ha mai dato risultati concreti anzi ... il cardiologo che i segue sostiene che e megliio di no Ho fatto un altro consulto e questo medico dice che non avrei nemmeno avuto bisogno di iniziare a prenderle Lei che mi consiglia. grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono d'accordo. Saluti

mario ha chiesto:

mi capita ogni tanto di svegliarmi alla notte con dei forti crampi anali . un dolore che aumenta e che poi pia piano regredisce. Si può fare qualcosa per risolvere il problema. grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si riferisca a uno specialista del settore (proctologo), io sono cardiologo! Saluti

Rocchino ha chiesto:

Grazie dottore per la sua risposta. Spero di essere comprensibile. Quindi bisogna adeguare la potenza espressa ai battiti o e' ininfluente? Grazie mille mi scusi e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco la domanda. Saluti

giacoma ha chiesto:

Buonasera dottore, da un po di anni soffro di fibrillazione atriale e qualche giorno fa mi è stato prescritto la fleiderina. Mi Può gentilmente dare qualche informazione su questo tipo di farmaco e quali sono le cose a cui devo stare attenta? La ringrazio anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma cosa debbo dirle? È una domanda troppo generica. Si tratta di un farmaco antiaritmico di classe 1C che viene impiegato per prevenire le recidive di fibrillazione atriale in soggetti con cuore sano o con cardiopatia strutturale minima. Circa i possibili effetti collaterali consulti la scheda tecnica. Sarebbe troppo lungo elencarli tutti. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. La riscoccio sempre per il NTproBNP e per la sua cortese seppure incompleta risposta . Allora le ripropongo la domanda , ma in maniera diversa :cosa risponderebbe Lei ad un Suo paziente che Le presentasse quel referto laboratoristico con il peptide a 1152 e con i rispettivi valori divisi in base all'eta' ? Grazie , mi scuso per il re-intervento e Le porgo i miei piu' sinceri ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il valore riferito è elevato e fa sospettare un'insufficienza cardiaca ma. come sempre, il dato va inserito in un contesto clinico generale. Saluti

valentina ha chiesto:

buonasera dottore faccio una domanda a lei sempre così gentilissimo di extrasistole si può morire di infarto oppure di morte improvvisa? mi scusi ma ho tanta paura grazie per la ris buona serata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Di extrasistoli non si muore e le extrasistoli non causano l'infarto. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. sono di nuovo ad importunarLa per una domanda sul peptide NT pro BNP. Io so che per valori superiori a 300 pg/ml si parla di insuff. cardiaca lieve , per valori superiori a 600 di insuff. media e per valori superiori a 900 di insuff. grave . Un ottimo laboratorio di Roma riguardo a tale peptide attesta che si ha un probabile danno cardiaco con i valori che Le cito : fino a 50 anni >di 450 ; tra 50-75 anni > di 900 ; oltre 75 anni > di 1800 . Danno cardiaco severo > 10000. Ne deduco che un NTproBNP di 1152 in una persona di 81 anni rientri nella norma per ev. insuff. cardiaca , o no ? Le chiedo se questi valori del peptide (enormemente diversi dai valori riportati dai testi laboratoristici) e divisi per eta' siano dovuti a particolari reagenti usati dal suddetto (ottimo)laboratorio . La ringrazio per la cortese risposta che vorra' darmi e Le porgo cordialita'.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve chiederlo al laboratorio. Come faccio a saperlo io? Saluti

mariasole ha chiesto:

buon pomeriggio dottore per prima cosa le faccio i miei complimenti per questo blog volevo fare una domanda essendo ansiosa e avendo extrasistole volevo sapere le extrasistole sono pericolse quelle che si avvertono oppure quelle asintomatiche? io le avverto anche più di 20 al giorno sono troppe? mi rassereni per favore quando le avverto mi sento morire dalla paura dovrei coinviverci ma come si fà girato tanti cardiologi che mi han detto di non averle percepite nell ecg ma come è possibile? che devo fare egregio dotore far finta di nulla quando le sento? l ansia mi ha fatto venire con il tempo come una forma di costrizione alla gola non ricordo esattamente il nome si chiama lobo isterico? mi scusi se non ricordo bene grazie ancora per tutto un saluto immenso

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non si preoccupi, non rischia nulla. Saluti

massimo vianello ha chiesto:

Buongiorno Professore,ho fap e insuff cardiaca permanenti assumo coumadin betabloccanti,digitale dovei estrarre 2 dento causa ponte difettoso,i chirurghi dicono non necessaria eparina o sospensione coumadin con INR il giorno prima valore 2 o 1,80 in quanto nessuna emorragia potrebbe accadere e nel caso si usaano spugnette di tranex e si evita cosi trombi e perdite di tempo,odontoiatri e medico di base insistono per sospensione coumadin.2 anni fa ho tolto un dente con inr 2.00 niente eparina niente sospensione coumadin non è accaduto nulla sol qualcehe leggera perdita tamponata con cotone e punti.Chi ha ragione? I chirurghi hanno 200 operazioni all'anno su pazienti con diverse patologie eseguono impianti e altro il medico di base non è in grado di fare queste cose,l'odontoiatra non è laureato in medicina e chirurgia e deve avavlersi di un medico.Che consiglia di fare?Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può estrarre i denti senza sospendere l'anticoagulante orale. Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorn e grazie ancora per il servizio esaustivo e professiobale. Spero di essere comprensibile nella esposizone della mia domabda. Assumendo l'antiaritmico e il betabloccante e' possibile che durante l allenamento i battiti si mantengano ad un livello inferiore rispetto alla potenza (watt?) espressa? Grazie mille e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è possibile. Saluti

Chiara ha chiesto:

Buongiorno dottore mi scusi il disturbo, ho delle fitte sopra il seno sinistro ! Può essere qualcosa al cuore ?????? Premetto io soffro d'ansia, sono molto stressata questo periodo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Salvatore ha chiesto:

Buongiorno dott. Raviele, in linea generale,in una ottantenne con CMD post ischemica,Fc media 70 min Come terapia antianginosa,sarebbe più utile titolare il betabloccante al massimo dosaggio consentito,o mantenere un basso dosaggio es bisoprololo 1.25 ed aggiungere ivabradina 2.5 x 2 ? Grazie Cordialità.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Meglio utilizzare il betabloccante ad un dosaggio adeguato. Saluti

anna ha chiesto:

Buonasera dottore mi scusi il disturbo a distanza di 5 mesi da una visita cardiologica con ecocardiogramma tutto nella norma a parte una piccola perdita della valvola della nascita ... possono subentrare problemi cardiaci o è solo un fattore ansioso queste tachicardia ? Grazie anticipatamente per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Penso proprio che sia una manifestazione di ansia. Saluti

messi ha chiesto:

salve dott,la contatto diverse volte perché ho molta fiducia in lei ,e poi è sempre disponibile in live...da quando prendo il PERINDOPRIL PER la pressione alta orino molte volte piu' di prima, volevo sapere se è questo medicinale che mi fa orinare di piu' grazie tanto...

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma non ha un suo medico curante che conosce il suo caso clinico e a cui fare queste domande? Saluti

domitilla 66 ha chiesto:

buongiorno dottore sono un pò in ansia io cammino a passo sostenuto per più di un ora mi capita di sentire extrasistole credo che siano cioè un battito più forte degli altri mi capita anche quando cammino e salgo le scale chiedo a lei un vero professionista è normale? ho fatto accertamenti dal cardiologo 5 mesi fà era tutto nella norma nessuna extrasistole rinvenuta grazie per la ris e spero che mi tranquilizzi con la sua cortese ris arrivederci dovrei fare un holter? non mi stato consigliato mi dica lei

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha un cuore sano, le extrasistoli non creano alcun problema. Saluti

Franco ha chiesto:

Grazie per la risposta di ieri.mi scusi ma cardiopatia organica si intende anche atrio sinistro lievemente dilatato? Saliti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere no, salvo che non siano presenti altri elementi patologici. Saluti

gentilissima ha chiesto:

buon pomeriggio dottore ho fatto tutti gli accertamenti cardiaci ed esami del sangue visita ecg ecocardiocolordoppler perchè ogni tanto mi capita di avere tachicardia e sento anche extrasistole che nessun elettrocardiogramma ha regostrato leggendo su internet ho visto che le palpitazioni sono dovute anche alla malattia aritmogena del ventricolo destro sò che sono paurosa e me ne rendo conto ma nell ecocardiocolordoppler si vede questa malattia? grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere si Saluti

Carlotta ha chiesto:

Buongiorno ho 54 anni dopo menopausa 10 anni fa assumo Lobivon. ...nel tempo aumentato colesterolo e riscontrato placche carotide con stenosi 30% sin e 20%dx...assumo perciò plavix e aplactin 40...nel frattempo per rialzo pressorio ho aggiunto norvasc alla sera...ora colesterolo nella norma ma rialzo trigliceridi a 180...insomma nn so più che fare...le statine mi danno problemi muscolari e vivo sempre con un senso di malessere e stanchezza che nn so se possa dipendere dai farmaci. ..come posso comportarmi?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non so che dirle, non conosco il suo caso clinico. Perché non ne parla con il suo medico curante? Saluti

Franco ha chiesto:

Buongiorno,la cronicità della fap a cosa e'dovuta e quali sono le caratteristiche che influiscono. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Mi chiede una cosa a cui è impossibile rispondere succintamente. Alcuni fattori che favoriscono la cronicizzazione della fibrillazione atriale sono l'età avanzata, l'ipertensione arteriosa, l'obesità, l'apnea notturna, la presenza di cardiopatia organica, la disfunzione ventricolare sinistra, l'insufficienza cardiaca, la vita sedentaria o l'attività sportiva intensa (sport di resistenza), ecc. Saluti

Alex ha chiesto:

Buona sera Dottore a mia madre e stato prescritto luvion 50 mg e il gonfiore che aveva ai piedi e sparito questo può voler dire che si trattava di insufficienza cardiaca? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Qualsiasi sia la causa dell'edema (gonfiore) con il diuretico si riduce o scompare. Saluti

Niky ha chiesto:

Dott sono la sig. Niky si puo sostituire zestoretic 20 mg12,5 mg con atover20mg 10mg grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso e non le so dire. Saluti

innamoratadellavita ha chiesto:

buongiorno dottore la ringrazio molto per questo splendido blog consigliatomi da un amica ho letto un pò le domande degli utenti e ho letto le sue ris sempre soddisfacenti e chiare adesso le porgo la mia domanda ho l extrasistole ma da qualche giorno le sento dopo i pasti e ho anche mal di stomaco come lo sentissi pensante quali sono le cause e che fare in questi casi buona domenica dottore e grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente ha delle extrasistoli favorite da una spina irritativa (patologia) gastrica. Ne parli con il suo medico curante ed eventualmente faccia gli accertamenti necessari. In alternativa può provare a prendere un inibitore della pompa protonica tipo pantoprazolo. Saluti

angelo ha chiesto:

Grazie dei consigli,come ultima domanda chiedevo,sono in terapia con almaritm 100x2,a lungo andare può dare effetti collaterali?se si quali. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si legga la scheda tecnica del farmaco. Riportarle qui tutti i possibili effetti collaterali della flecainide richiederebbe scrivere un trattato. Saluti

MICHELA ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, sono una signora di 62 anni in terapia da sei con Micardis 40-Lobivon 1,25 ed Esapent. Circa un anno fa ho avuto una crisi ipertensiva con la massima a 180. Vorrei sapere cortesemente se in caso di aumento pressorio è preferibile assumere il Nifedicor gocce sublinguali o il Lasix in compresse? Grazie. Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Entrambi vanno bene. Saluti

sonnolenza ha chiesto:

buon pomeriggio dottore volevo sapere vero che il mal di stomaco può essere collegato al cuore cioè ad un infarto del miocardio? siccome sono ipocondriaca oggi ho mal di stomaco sento molta aria è stò avendo paura che sia il cuore soffro di extrasistole dopo i pasti e l ansia mi gioca brutti scherzi come sentire restringersi la gola e penso che questo mi faccia ingerire aria la prego mi dia un consiglio grazie infinite se continua il mal di stomaco è il caso chr mi rechi a pronto soccorso? ho fatto tutti gli esami del sangue visita ecg ed eco tutto nela norma grazie per la ris arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non posso fare diagnosi via internet. Saluti

angelo ha chiesto:

Gentile Dott.grazie per il consiglio,avevo intenzione di sospendere terapia almaritm per eventualmente fare pillola al bisogno,volevo un suo consiglio. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' possibile, ma non conosco bene il suo caso clinico e più di tanto non le posso dire. Saluti

Angelo ha chiesto:

Egregio Dott.quattro mesi fa'ho avuto recidiva di fap ed ho fatto esami cardiologici tutti,holter24 ore,ecocardiogramma.Venti giorni fa' ho avuto un'altra recidiva di fap,devo rifare ancora gli esami?Inoltre sto eseguendo terapia almaritm 100x2 da venti giorni serve fare qualche esame per evidenziare effetti collaterali? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No non serve far nulla. Saluti

caterina ha chiesto:

buongiorno,gastrite,exstrasistole, poi caso isolato FA, prescrizione ALMARYTM,troppi effetti collaterali, sospeso farmaco. Pillola in tasca,può bastare? Grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ad 80 anni è rischioso. Saluti

KATIA ha chiesto:

Buongiorno dottore, approfitto della sua disponibilita per porle un quesito. Prendo il congescor 1.25 datomi dal cardiologo per la frequenza cardiaca alta, ecocardiografia nella norma, ecocardiogramma normale, pressione normale. Ultimamente dalle analisi del sangue e' risultato il colesterolo alto a 270, triglicedi normali, pressione normale. Posso continuare a prendere il congescor associato a degli integratori di Arkosterol q10 oppure devo ritornare dal cardiologo e rivedere tutto? Grazie. saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve fare una dieta ipocolesterolemizzante e attività fisica, poi ricontrollare la colesterolemia e decidere insueme al suo medico curante. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buongiorno . Ieri sera improvvisamente mi è partito un battito velocissimo e molto vigoroso (molto di più di quando ho fatto il test da sforzo ). Al polso invece era debole e sembrava non corrispondere con i battiti che sentivo al petto. E durato il tutto 7 minutile poi in un ora e tornato sui 90 ..ho preso subito un congescor ( ne prendo sempre 1 al mattino ogni giorno). La pressione era salita a 170 su 80 ma poi si è normalizzata..le avevo già scritto ho fatto tutti i controlli e sono negativi. Le chiedo se puo essere fibrillazione o cos'altro. Da questi sintomi cosa può dedurre. Non sono mai riuscita a registrarlo in acuto. Mentre provavo la pressione la macchina mi segnalava aritmie ma solo in una misurazione. Questo sintomo si presenta 2 o 3 volte l anno. Vivo sotto continuo stress per un figljo che non sta bene. Da tempo ho extrasistoli appena mi alzo e per ogni preoccupazione..Vorrei capire se questo sintomo e pericoloso per la vita o cosa può essere secondo lei . E se va bene il bisoprololo . Attendo la sua risposta grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per sapere se si tratta di un'aritmia o meno bisognerebbe fare un ecg durante il sintomo. Potrebbe usare al riguardo un registratore di eventi. Di più non le so dire. Saluti

Alessio ha chiesto:

Gentile Dottore buongiorno, mia madre ha 86 anni e spesso ha la pressione massima sui 140-145 e la minima a 60-65, chiedo da cosa possa essere causata una pressione massima alta e minima bassa,grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Da scarsa elasticita' della parete delle arterie, tipica delle persone anziane. Saluti

sonia ha chiesto:

Buongiorno DOTTORE, e grazie per i preziosissimi consigli. Ho 50 anni e sono ipertesa da anni ereditariamente. Finalmente, dopo anni di cambio farmaci( catapresan, lobivon, perindorpil, bisoprolo) da marzo sono riuscita a trovare il farmaco “ giusto”, ossia coverlam 5/5 , meta pastiglia la mattina. Da un po di gg, riniziando a fare sport, (jogging 10km almreno 3 volte la settimana) la pressione arriva a 74/110 e , purtorppo mi da senso di giramento di tesa . Non vorrei cambiare farmaco, visto che ci sono voluti 3 anni per indovinarlo, e visto che la pastiglia è gia piccola e ne prendo metà, secondo Lei, è consigliabile, prendere ancora meno, giusto una puntina oppure metò a giorni alterni? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

1/4 cp al di. Saluti

preoccupata ha chiesto:

mi scusi per il disturbo dottore buon pomeriggio chiedo a lei che considero un medico molto professionista e sempre cortese negli esami del sangue i valori dei globuli bianchi sono un pò alterati ne ho 12000 premetto che ho avuto una tonsillite curata con antibiotico un mese fà analisi fatte 3 giorni fà per il resto tutto nella norma devo preoccuparmi sono in panico totale penso a tutte le malattie possibili ed immaginabili essendo una persona ansiosa che soffre di extrasistole quotidiane lei riesce sempre a dare tranquillità le chido di darla anche a me oggi grazie con tutto il cuore un abbraccio

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La lieve leucocitosi è conseguenza della tonsillite avuta recentemente. Non vedo nulla di preoccupante. Saluti

giorgio ha chiesto:

Grazie dottore per la sollecita risposta, mi è rimasto un dubbio sull'assunzione di cardioaspirin in quanto al PS il cardiologo di turno mi aveva detto che l'assunzione di tale farmaco era opinabile probabilmente per la modesta placca del 20% credo, la ringrazio se mi risponderà e la ringrazio pure del prezioso supporto che dà a chiunque. Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La cardioaspirina non è indispensabile ma può essere utile nel suo caso. Saluti

luigi ha chiesto:

b sera dottore, le ho appena chiesto la posologia di almarytm/frequil, volevo completare dicendole che cmq ho avuto un infarto 15 anni fa. e messo uno stent. grazie. Ameno ogni sei mesi ho un episodio di fibrillazione atriale sempre notturna e che rientra quasi sempre il giorno dopo.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha avuto un infarto la flecainide (Almarytm/Frequil) è controindicata. Saluti

PeppeCorsa ha chiesto:

Buongiorno.la ringrazio anticipatamente.ho 39 anni e soffro da tempo di episodi di tachicardia parosdistica..ho fatto uno studio elettrofisiologico con ablazione non riuscito, con diagnosi di tachicardia da rientro atrioventricolare con via occulta postero/laterale e laterale/sinistra..dopo circa due mesi in terapia con flecainide 200mg rp(ridotta a 100mg dopo 1mese per cali pressione)ho avuto due episodi di tpsv, uno rientrato dopo poco, uno in p.s. con l'adenosina.. In ospedale mi consigliano cambio con propafenone 2cp x 325mg rp(mattino/sera)e bisorprololo 1,25mg(la sera)..faccio sport, corsa, e lavoro usurante..leggendo ho visto che questa terapia sembra con più effetti collaterali e in più mi vieta gli alcolici(bevo poco, 1/2 bicchieri di vino non tutti i giorni e 1/2 birre al fine settimana con gli amici)..le chiedo un parere su questa nuova terapia..in alternativa mi propongono studio con mappaggio Carto.. Grazie..

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io ripeterei l'ablazione in un centro ad alto volume e consolidata esperienza. Saluti

giorgio ha chiesto:

Buongiorno dott. Raviele, da agosto 2015 ho episodi di extrasistolia sopraventricolare che in prima battuta era stata diagnosticata FA, ho assunto per un periodo congescor da 1,25 mg e poi fino a un mese fa congescor da 2,5 mg. Sono stato più volte al PS e il tracciato iniziale recitava BAV di II° grado mobitz 2 a cadenza bigemina, Sto assumendo anche cardioaspirin 100 mg al giorno per placca ateromasica del 20% alle carotidi, è esagerata l'assunzione di cardioaspirin?. Ho deciso di sospendere il congescor da 2,5 mg e di prenderlo solo a bisogno e al momento mi pare che funzioni, cosa ne pensa lei? Grazie per la preziosa risposta.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha un BAV di secondo grado il Congescor non è il farmaco più indicato. Va bene prenderlo al bisogno. Saluti

giuseppe ha chiesto:

salve . mia sorella anni 70 hà incominciato a bracollare e ha fatto tutte le visite ma non sono arrivati a capire da cosa è portato ..conosce uno specialista per queste malattie ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Deve consultare un neurologo. Saluti

rosmary ha chiesto:

egregio dottore volevo chiederle ho fatti gli esami del sangue ritirati stamani tutto nella norma ho visto che i tricliceridi hanno un valore di 163 i valori di riferimento sono fino a 165 ho fatto una ricerca su internet i valori sono fino a 150 secondo lei i miei tricliceridi sono alti? oppure nella norma?lo scorso anno avevo 125 sò che se sono alti sono pericolosi per il cuore il colesterolo ho 153 ldl 53 hdl 66 grazie per la sua cortese ris

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il valore rientra nei limiti della norma. Saluti

Giannini ha chiesto:

Salve dottore,mia madre ha 80 anni assume triatec ha effettuato rx bacino e spalle ma ha forti dolori dovuti ad artrosi, assume anche cardioaspirina, vorrei sapere se ci fosse la possibilitá di un farmaco che abbia gli stessi componenti o similari della cardioapirina untamente ad un antidolorifico. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco la domanda. In ogni caso non conosco il caso clinico, meglio che chieda al medico curante. Saluti

Roberta ha chiesto:

Buonasera Dottore, volevo dirle che da circa due settimane prendo il cardirene da 75 mg e mi è venuta una tosse che è immotivata, ci può essere una correlazione grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

messi ha chiesto:

salve dottore,leggo di molte persone che soffrono di FAP ,scusi la mia ignoranza ma che sintomo sarebbe del cuore''' grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La fibrillazione atriale parossistica (FAP) è un'aritmia cardiaca che in genere si associa a una sensazione soggettiva di palpitazioni. Saluti

Luciano ha chiesto:

Salve,sono turbato dalla fap che mi procura molta angoscia.Ho avuto un primo evento due anni e mezzo fa',poi due recidive a distanza di quattro mesi.Eseguo terapia pressoria.In questi anni ho fatto moltissimi esami cardiologici (holter 24,settimanale,ecodoppler,test da sforzo,holter pressorio)nella norma,a parte una dilatazione atrio sinistro.Seguo il suo blog e da quello che ho capito non c'è nulla da fare......Chiedevo un consiglio in merito ad un caso come il mio.E'consigliata una terapia aritmica costante o al bisogno? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Una strategia pillola in tasca è una buona opzione nel suo caso. Saluti

giovanni ha chiesto:

Salve,chiedevo informazioni se tutte le fibrillazioni diventano croniche?e quali diventano croniche? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Con il passare del tempo la maggior parte delle fibrillazioni atriale tendono a cronicizzare se non vengono trattate adeguatamente. Saluti

Emmanuele ha chiesto:

Grazie ancora,mi scusi per la mia insistenza ma mi sta venendo un grosso problema.Il primo evento 11/11/2014 secondo 08/12/2016 e il terzo 10/04/2017 volevo intraprendere la pillola al bisogno,secondo lei potrebbe fare al mio caso visto la frequenza delle recidive?Potrebbero esserci altre recidive.Tante grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le ho già risposto in precedenza. Saluti

adri ha chiesto:

Da due mesi, a causa di extrasistole, sto prendendo fleiderina 100mg. Le extrasistole e aritmie sono diminutite, ma gli effetti collaterali mi danni non poco fastidio ( leggera nausea, testa pesante, debolezza e stanchezza tutto il giorno, mancanza di concentrazione) la mia domanda, è possibile ridurre il farmaco a 50 mg ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può anche eliminarlo del tutto. Se il cuore è sano le extrasistoli non comportano rischi. Saluti

emmanuele ha chiesto:

Intanto grazie,per sicuro cosa intende?Ho fatto in ps cardioversione con fecaldeide,in caso di strategia pillola in tasca dovrei essere sicuro in quanto fatto fecaldeide in ps? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sì, è così. Saluti

Domenico ha chiesto:

Egr. Dottore, posso assumere il viagra se sono in cura con lo xarelto, oppure saltare un giorno sarebbe meglio?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo interazioni. Ma se alla sua età ha problemi di disfunzione sessuale si faccia visitare da uno specialista per stabilirne la causa e la terapia più appropriata. Saluti

Mirco ha chiesto:

Egregio dottore,ho avuto alcuni episodi di fap,abbiamo deciso di avere un figlio,possono esserci problemi per il nascituro,nel senso che può essere ereditata? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ci può essere una predisposizione ma non un'ereditarietà. Saluti

Emmanuele ha chiesto:

salve sono in terapia con almaritm due pasticche da 100 mg,per fibrillazione atriale ho avuto tre eventi.Chiedevo se e' possibile intraprendere pillola al bisogno ed eventualmente con questa strategia quali sono le probabilità di recidiva? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'approccio "pillola in tasca" è una terapia per interrompere un episodio sintomatico di fibrillazione atriale e non una terapia per prevenire gli episodi.Ne consegue che la probabilità di recidive è elevata. Questo approccio è indicato quando gli attacchi aritmici sono sporadici (meno di 1 al mese); la sua sicurezza va comunque testata la prima volta in un ambiente protetto (Ospedale). Saluti

Paolo ha chiesto:

Egregio Dottore, volevo chiederle delucidazioni in merito ad attività sportiva e cuore d'atleta. Io amo lo sport, fin da bambino pratico nuoto a livello regolare e montagna. Lo sport mi ha aiutato e mi aiuta tuttora in momenti difficili legati ad una situazione familiare un po' contorta (padre affetto da BPCO severa e depressione). Ho sempre fatto regolari controlli, dai quali è sempre emerso che andava tutto bene. Quello che le chiedo è se in un cuore sano lo sport faccia bene e se il cuore d'atleta sia una condizione "positiva" oppure una patologia. Glielo chiedo avendo letto su internet di alcuni dottori che ne parlavano come addirittura fosse nocivo. Distinti Saluti Arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lo sport fa bene e non comporta rischi in un cuore sano, se si evitano gli eccessi (attività sportiva superintensa). Saluti

Patrizia panza ha chiesto:

Egr dott raviele ...buonasera ..volevo chiederle un infornazione ...io ho avuto una trombosi venale profonda a gli arti inferiori kn embolia polmonare ...prendo il coumadin volevo chiederle se un eventuale gravidanza posso portarla sino in fondo ho posso avere dei problemi?grz distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

C'è qualche rischio, chieda al suo ginecologo. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. grazie per la rispsta inerente ivabradina-ibradina. Le mie non sono domande per automedicazione , bensi' per informazione clinica in medicina . Attualmente in pensione , ho sostenuto tutti gli esami del quinto anno della facolta' di medicina presso l'Universita' la Sapienza di Roma . Le mie sono domande pratiche di medicina clinica e mi sento onorato nell'ottenere sue risposte : tutto qui ,non si meravigli . Ossequi e grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Capisco, ma questo blog è dedicato essenzialmente ai pazienti. Saluti

dina ha chiesto:

buongiorno dottore mi scusi se disturbo volevo sapere io sento l extrasistole che non sono state viste nell ecocardiocolordoppler e neanche nell ecg sento come un battito più forte ma solo per un attimo ho notato che le sento più frequenti dopo pranzo e dopo cena cosa posso prendere uso delle gocce per stare più tranquilla soffrendo di ansia con il tempo l extrasistole possono portare conseguenze al cuore? a morte improvvisa ? ogni volta che le sento vado in panico totale ho fatto tanti ecg e visite ed un solo ecocardiocolordoppler secondo lei dovrei ripeterlo? l ho fatto 5 mesi fà grazie dottore per la sua cordialità e pazienza arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Lei ha extrasistoli su base ansiosa che non comportano alcun rischio. Non deve ripetere l'ecocardiogramma. Stia tranquilla. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. la ringrazio per la cortese e chiara risposta su ivabradina e verapramil. Anche se con meccanismo diverso i due principii attivi (dervìvanti entrambi dal verapramil!) riducono la frequenza cardiaca . Le sarei grato se potesse chiarirmi (in linea generale ,s'intende!) quando praticamente viene usato l'uno o l'altro in caso di aumento della frequenza cardiaca . La ringrazio per la cortese eventuale risposta, ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'ivabradina e' più indicata in caso di tachicardia sinusale inappropriata, il verapamil in caso di fibrillazione atriale tachiaritmica in quanto deprime anche la conduzione nel nodo AV. Esistono poi altre indicazioni differenti ma il discorso diventerebbe troppo lungo. Ma mi tolga una curiosità, lei studia medicina? Perché continua a farmi tante domande specifiche? Non si curi da solo via internet ma si faccia seguire da un medico di fiducia. Saluti

Lothar ha chiesto:

Buongiorno, riscontrata FA con 140btm. Eseguita cardioversione elettrica e ora con le macchinette prova pressione e battiti ho notato che mi si è alzata la pressione 145/95 e i battiti in media sui 92. Terapia ancora con coumadin e una pastiglia di fleiderina da 100mg. Chiedo: può essere quest ultima ad avermi fatto alzare la pressione? la fleiderina riduce il numero dei battiti o regolarizza il battito? sono anche un tipo un po ansioso.... qualche rimedio per la pressione? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La flecainide non innalza la pressione arteriosa e non aumenta la frequenza cardiaca. E' probabile che il tutto sia dovuto ad agitazione. Controlli i valori pressori e poi si rivolga al suo medico se li trova ancora elevati. Saluti

ache ha chiesto:

Salve dottore volevo chiederle si può avere un infarto se si ha un piccola perdita della valvola dalla nascita sono molto ansiosa è ho molta paura soffro di tachicardia è prendo metà pastiglia di atenololo .... può essere tutto legato ad ansia che nn mi fa vivere grazie mi scusi per il disturbo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non si preoccupi, non corre alcun rischio di infarto. Saluti

Chiara ha chiesto:

Buonasera dottore scusi ma sono molto ansiosa.. a 23 anni se non si hanno problemi di cuore ( ma solo il soffio ) può venire un infarto dal nulla???

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non avrà l'infarto ma vivrà male lo stesso se continuerà a coltivare questi pensieri! Pensi alle cose belle della vita! Saluti

rosy ha chiesto:

Buongiorno dottore mi scusi se la disturbo il battito cardiaco a 86 è normale io sono molto ansiosa è lei mi da serenità grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si, è normale. Saluti

nik ha chiesto:

egr. dott. , ecco la mia domanda : l'ivabradina ( corlentor, procorolan) è un principio attivo derivato dal verapramil (isoptin) ....gradirei conoscere quali sono le differenze tra corlentor ed isoptin nella clinica pratica . La ringrazio per l'eventuale cortese risposta ,ossequi.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

L'ivabradina è un inibitore dei canali ionici if del nodo del seno, il verapamil e' un calcio-antagonista. Entrambi riducono la frequenza cardiaca ma con un meccanismo d'azione diverso. Saluti

APAT ha chiesto:

Da una 50ina di giorni prendo 50mg al giorno di lortaan. Da venti giorni circa soffro di piccole afte a lingua e palato e conseguente bruciore, più o meno marcato a seconda dei giorni. Non avendo mai sofferto di questo disturbo ne di altre forme di allergia mi chiedo se non possa essere collegato al farmaco che prendo da poco tempo. Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

renzo ha chiesto:

Buonasera circa 10 giorni fa ho avvertito un forte dolore ad un braccio e allo stomaco, non passando sono andato in p.s. Mi é stata riscontrata una f.a. Il problema però è che da allora il braccio dove ho tenuto holter pressorio si è gonfiati in particolar modo la mano, sembra un pallone. Può essere una conseguenza dell'holer? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Probabilmente è una flebite. Di più non le so dire. Saluti

algarve16l ha chiesto:

Egr. Professore, scusi se ogni tanto La disturbo : dunque ,dopo una settimana di sospensione ho ripreso a prendere il TORVAST e la mattina dopo mi sono svegliato con un forte dolore alla coscia, come uno strappo o stirmaneto.può esserci collegamento ? grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo. Saluti

Bettio ha chiesto:

Prendo il karvezide 300/25, cardioaspirina da 100 mg e mi hanno aggiunto ilbisoprolo 2,5 mg posso usare il levitra 5mg?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il bisoprololo può causare disfunzione erettile, ne parli con il suo medico e veda se può sostituirlo. Non conosco il suo caso clinico e non so se può prendere un inibitori di 5-fosfodiesterasi. Saluti

sanssouci ha chiesto:

Buongiorno. Egr. dott. Raviele, circa due mesi fa ho effettuato una visita cardiologica cambiando medico il quale mi ha cambiato la cura prescrivendomi il lacirex come farmaco nuovo.Poichè dimenticai di dirgli che assumevo 2.5 mg di congescor al giorno e non sapendo come regolarmi ne sto prendendo mezza pasticca. Vorrei gentilmente sapere se il congescor può essere assunto con il Lacirex o ci sono controindicazioni. Grazie per la cortesia.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono controindicazioni. Saluti

titta ha chiesto:

Buonasera Dott.Antonio Raviele,è stato molto esauriente nel rispondermi ieri.(sospensione dilatrend 6.25, 1compressa la sera..volevo prenderla al mattino)Volevo pero' un ulteriore consiglio.Prenderla la sera e poi la mattina successiva o evitare la sera e iniziare la mattina?Perdoni la domanda un po' confusa..ma questa pilloletta mi rende la vita molto complicata...La ringrazio e Le auguro una buona serata

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Evitare di prenderla la sera e prenderla il mattino successivo. Saluti

ferruccio ha chiesto:

Salve,ho iniziato oggi ad assumere almarytm 100mg x2,sono passato da 50 a 100.Mi sembra che mi manchi un pò il fiato è possibile? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo che dipenda dal farmaco

Carla ha chiesto:

Buongiorno volevo sapere come devo fare per dividere bene le compresse di coumadin perché mi si rompono in tanti pezzetti e io ne devo prendere 1/2 un giorno e 1/4 il giorno dopo, non c'è un sistema per farlo correttamente? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Compri un tritapillole in farmacia. Saluti

anna ha chiesto:

assumo xarelto, posso sottopormi alla devitalizzazioni di alcuni molari? C'è qualche controindicazione? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

In genere no, ma deve chiedere al suo dentista. Saluti

Mario ha chiesto:

Intervento alla itralica nel 2000, ho inserto 2 stent, 3 interventi fribrillazione atriale, porto il pace maker e mi hanno prescritti questi medicinali: Eliquis 2,5 Fleicanide 100 1+1 Bisoprozolo 1,25 Clopidogrel, Torvast e Perindopril. Via via si sono aggiunti e mai sostituiti, Sono tutti necessari? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco il suo caso clinico e non so risponderle. Saluti

Francesca ha chiesto:

Gentile dottore soffro di ipertensione, prendo l'olprezide 20/25mg la mattina, 1/4 di monoket, il pomeriggio la cardioaspirina e un altro quarto di monoket. La notte asssumo il libradin da 10 mg, il trovast da 40 e un altro quarto di monoket.Nel 2013 ho avuto un attacco di angina,sono stata sottoposta a coronarografia che ha posto in luce una malformazione di un vaso coronarico definito ectasico. Volevo chiederle se assumere tutto insieme i farmaci nottturni può essere pericoloso o causare allergie . La cura sta andando bene ed e' quasi da due anni che non assumo il Carvasin. La ringrazio cordialmente Francesca.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

chiara ha chiesto:

b.sera dottore sono in confusione perché ho mal di denti il dentista mi ha detto di prendere zitromax500 ma da 6 mesi prendo slowmet da 1000 perché dagli esami ho scoperto di essere iperinsulinemica in tutto questo prendo le polole perché 9 anni fa ho avuto l'infarto per cui prendo tante medicine , cosa mi consiglia la prego mi illumini lei un consiglio, la ringrazio45a

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sono cardiologo e non diabetilogo. In ogni caso, non mi sembra di vedere problemi. Saluti

giovanni ha chiesto:

si,perche' ho fatto visita aritmologa oggi e il dottore mi ha agginto il bisoprololo da 1,25 dicendo che almarytm provaca dei flutter atriali.Tre mesi fa' ho fatto visita al Monzino ma solo almarytm.Sono in confusione......ma e' possibile.Chiedevo un suo consiglio. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Per me, al momento, non è necessario. Saluti

giovanni ha chiesto:

Buonasera,ho avuto eventi di fap e prendo almarytm 100 2 compresse al giorno,mattina e sera,ma devo aggiungere bisoprololo1,25 mg? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, perché mi fa questa domanda? Saluti

Domenico ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto una recidiva di fap due giorni fa',la penultima a dicembre e ho fatto ecocardiogramma,holter 24 ore e ecocarotidi,dovrei rifare ancora tutti gli esami? Salutipl

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non è necessario

titta ha chiesto:

Gentilissimo Dottor.Antonio Raviele,Volevo un Suo parere.Assumo da circa 5/6 anni dilatrend 6,25per una tachicardia sinusale.Avverto i battiti quando hanno una frequenza di 80/82.Ho praticato alcuni esami ma sembra tutto nella norma.La compressa la assumo per alleviare ansia che poi mi porterebbe alla tachicardia.Di solito la prendo la sera ma vorrei assumerla di mattina.Non so se copre un' intera giornata.Ma come posso fare per prenderla la mattina anziche' la sera?E se volessi sospendere ,potri farlo?La ringrazio e Le auguro una buona serata.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Certo che può prenderle il Dilatrend al mattino, non copre l'arco delle 24 ore per cui quando necessario è consigliabile prendere il farmaco mattina e sera, nel suo caso non mi sembra indispensabile e quindi potrebbe sospenderlo. Saluti

maurizio ha chiesto:

da circa un mese ho smesso di prendere seloken 100 mg un quarto la mattina, noto un disturbo intestinale, puo essere la causa.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo proprio. Saluti

patroclo ha chiesto:

Buon giorno dottore da circa tre ani soffro di fap con episodi di una ogni anno ultimamente pero abbiamo accorciato i tempi ovvero luglio 2016 9 marzo 2017. L'altro ieri a pasqua sono andato in ps per fa rientrare il nuovo attacco di fap fortunatamente dopo sei ore con cordarone è rientrata premetto che avevo sospeso su ordine del medico da circa una settimana due mezze compresse di almarytm 100 al di prescritte dopo l'attacco del 9 marzo Stamattina purtroppo mentre ero a letto si è ripresentata di nuovo ho preso due compresse di almarytm 100 e dopo circa due ore è scomparsa premetto che su consiglio del medico del ps avevo ripeso la terapia delle due mezze pasticche ma solo da ieri mattina la mia domanda è... stasera posso riprendere la mezza compressa e continuo con le due mezze?? anche se ho preso due compresse stamattina?? la terapia va bene cosi ?? mi consiglia anche un anticoagulante ?? mi consiglia crioalbazione ?? faccio presente che finalmente venerdì prossimo 21 aprile farò gastroscopia prenotata da mesi perché spesso ho associato le crisi di fap con problemi gastrici quali reflusso e ritenzione di aria nell'intestino che ne pensa lei?? la ringrazio anticipatamente e complimenti per il servizio che offre alla comunità

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Oggi non prenda Almarytm, da domani prenda 1cp al mattino e 1 cp alla sera e provi a vedere se in questo modo riesce a prevenire più facilmente le crisi aritmiche. Per l'anticoagulante non conosco il suo caso clinico e non so dirle. Se non risponde alla terapia farmacologica è da prendere in seria considerazione l'ablazione transcatetere. Saluti

liberosogno ha chiesto:

Buongiorno,da molto tempo tutte le mattine faccio la mia passeggiata a passo svelto di 20/25 m.ma quella mattina di dicembre un bruciore al petto mi ha fatto rallentare e ho dovuto fermarmi e diminuire il passo per raggiungere casa.la cosa si e' ripetuta con anche piccoli stop al fiato ma telegrafici.Mi sono recato dal medico,fatto rx torace,ecg normale e da sforzo ed esami sangue. tutto ok ma il bruciore sembra essere notevolmente diminuito mentre sono rimasti quei piccoli disturbi che sono come delle leggere fitte che fermano per un istante la respirazione.Per qualche giorno in un paio di volte da dicembre ad oggi sembrava si fosse risolto ma da sabato mattina ad ora la cosa e' continua prendendomi dalla parte sinistra del torace verso l'esterno del petto ed in alto alla sommita' del petto sempre a sinistra. Cosa puo' essere? cosa fare? Grazie in anticipo. B. Gavassa 59 anni quasi 60

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Potrebbe essere angina pectoris ma di più non posso dirle. Il fatto che la prova da sforzo sia negativa non esclude la possibilità di una coronaropatia. È meglio che si faccia rivedere da un cardiologo. Saluti

Fran_49 ha chiesto:

Dottore buongiorno, da 15 giorni ho eseguito un’ablazione con isolamento delle vene polmonari mediante crionergia e come terapia Pradaxa 150 1+1 e Sotalolo 80 mg tre mezze compresse, una ogni otto ore. Dopo 12 giorni (periodo BLANKING), a parte gli episodi continui di extrasistole, ho avuto un episodio di fibrillazione con al durata di 2 ore circa interrotta presumibilmente da una compressa di Almarytm e successivamente a distanza di 2 giorni ne ho avuta un’altra della durata di 3 ore e anche questa presumibilmente interrotta da una compressa di Almarytm. L’ultimo episodio mi ha messo in agitazione pertanto volevo chiederle se anche quest’ultimo episodio rientra in quelle che chiamano recidive nel periodo BLANKING oppure è un sintomo d’insuccesso? La ringrazio anticipatamente. Francesco

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Siamo ancora nel blanking period. Avere recidive in questo periodo di 2-3 mesi dopo l'ablazione non significa insuccesso della procedura, anche se le probabilità di avere nuovi episodi di fibrillazione atriale superato questo periodo sono considerevolmente più elevate nei soggetti con recidive precoci (circa 50%). Saluti

Rocchino ha chiesto:

Caro dottore buongiorno e grazie ancora per la sua cortesia. Purtroppo per me dopo l episodio di fa l ansia e' aumentata a dismisua. Dopo aver fatto l ennesima ecografia tt nella norma fe 64 per cento e un altro ecg sotto sforzo mi capita durante la corsa dopo circa 50 minuti di avvertire i battiti in modo piu' forte, anche se la frequenza e' normale come ad inizio allenamento 140 - 148 btm. Grazie mille dottore se mi risponde e buon lavoro

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma qual è la domanda? In ogni caso, per sapere se ha un'aritmia durante attività sportiva deve eseguire una registrazione Holter. Saluti

domenico ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto 3 episodi di fap,eseguito esami cardiologico,ecografia evidenzia atrio sx dilatato questa situazione potrebbe pregiudicare la mia salute. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, può favorire gli episodi aritmici. Saluti

Orazio ha chiesto:

Salve,ho eseguito ecocardiogramma ed e'stato evidenziato atrio sinistro dilatato.Eseguo terapia pressione.Domanda e'possibile riportarlo a misure normali? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' difficile se è iperteso, l'importante è che la dilatazione non progredisca. Saluti

francesco ha chiesto:

sera sono stato operato 3 baypaas il cardioloco mi a cambiato la cardiospirina e il plavix mi a dato duplavin mi e uscito prurito cosa posso fare?grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ritornare alla terapia precedente, ma prima chieda al suo medico curante. Saluti

dot ha chiesto:

Salve mi scusi il disturbo ho letto nel vostro blog che date tanta tranquillità è mi complimento vorrei farle anche io una domanda è avere tranquillità io sono molto ansiosa è ho sempre il cuore che va veloce la paura di un infarto mi assale cosi sono finita dal cardiologo ho fatto ecocardiogramma tutto nella norma mi è stato metà pastiglia di atenololo da 50 volevo essere più tranquilla da parte sua è le chiedo , atenololo aiuta ha prevenire problemi cardiaci o può danneggiare il cuore?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, non danneggia il cuore. Saluti

Luciano ha chiesto:

Egregio Dottore,scusi la mia insistenza ma sono molto motivato a voler risolvere il problema.Visto la mia giovane età' e poi essendo un tipo molto dinamico e mi sposto in continuaziane,ho capito dalla sua risposta che si tratta di patologia evolutiva alla cronicita' e questo mi turba molto vincolandomi il mio essere.Volevo se possibile un consglio,mi sono documentato sulle tecniche del dott.Benussi cosa ne pensa,il mio caso potrebbe essere preso in considerazione? Con tanta stima

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se decide di fare un'ablazione, nel suo caso, almeno inizialmente, è indicata un'ablazione transcatetere e non un'ablazione chirurgica. Saluti

luciano ha chiesto:

Grazie per la risposta,ma come evoluzione della patologia aritmica cosa intende?che avro' sempre piu'recidive?cosa dovrei fare per guarire. saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Normalmente la FA tende a recidivare nonostante la profilassi farmacologica. Provi ad aumentare la dose della flecainide ma non si aspetti una regressione totale delle recidive, sarebbe già importante una riduzione e rarefazione delle stesse. Saluti

Antonio ha chiesto:

Dottore salve, le ho già scritto una volta. Ho episodi di FA dal 2002, in terapia dal 2015 con Almarytm. A tutt'oggi prendo due compresse al di ed un quarto di tenormin. Ciò nonostamte puntualmente una volta al mese se non di meno ho un episodio di FA che rientra nel giro di qualche ora. L aritmologo preme per un ablazione il cardiologo afferma che dovrei solo sostituire il tenormin con un altro antiaritmico da associare ad almarytm. Lei cosa mi consiglierebbe? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Io credo che dovrebbe eseguire l'ablazione. Saluti

Lorenza ha chiesto:

GentDott. Sull ecg holter sorto la voce PAUSE sono indicate le pause di cui le ho parlato. Inoltre le chiedo che differenza c'è come sintomatologia tra tpsv e fibrillazione atriale parossistica in quanto non sono mai riuscita a registrare nonostante tanti holter questo mio disturbo del ritmo che mi succede circa 2 o 3 volte l anno . Inizia con una serie di battiti strani come scoordinati e senso di vuoto al cuore e subito parte una frequenza altissima ..come sintomo ho calore al viso senso di panico e senso di svenimento ma non mancanza respiro e cmq mai svenuta.sento come una vibrazione al cuore. Quando inizio a non percepire più il cardiopalmo ho circa 120 pulsazioni. La frequenza cala lentamente e non di botto.Secondo la sua esperienza cosa ipotizza e può essere pericoloso? Grazielorenza

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Le ho già risposto. Senza esaminare in maniera approfondita il suo caso clinico, di più non le so dire. Saluti

Giuseppe2149 ha chiesto:

Salve gentile Professore, ho 67 anni e dal 2013 ho scoperto di essere affetto da FAP, curata inizialmente con ALMARYTM 100+100 e PRADAXA 150+150 come terapia anticoagulante. Per circa 3 anni non ho avuti tanti episodi di recidive ma negli ultimi 6 mesi, visto che il problema si presentava con una frequenza a giorni alterni, il mio cardiologo in collaborazione con l’aritmo logo hanno deciso di procedere con l’ablazione puntualmente eseguita il 04.04.2017 (isolamento delle vene polmonari mediante crionergia) e conclusa senza complicanze. Dimesso il giorno dopo con la seguente terapia: • PRADAXA 150-150 • SOTALOLO 80MG (½ 0re 7.00 ½ ore 15.00 ½ ore 23.00 Il giorno di Pasqua (16.04.2017) ho avuto una recidiva (periodo BLANKING) e non sapendo cosa fare ho chiamato il mio cardiologo il quale mi ha detto di prendere una compressa di ALMARYTM e aspettare che passi entro un’oretta caso contrario di andare in ospedale; tutto OK dopo un’oretta. Dottore le ho voluto illustrare il mio caso perché volevo farle due domande, visto mi trovo nel periodo di BLANKING, la prima è: In caso di recidive devo prendere ALMARYTM oppure una compressa di SOTALOLO per tentare di fermarle? La seconda: dopo quante ore che sono FA devo andare in ospedale? (Prima dell’intervento di solito aspettavo che cessassero i valori max. dei battiti erano 110-120). La ringrazio anticipatamente.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Va bene l'Almarytm al bisogno per cercare di interrompere le recidive di FA. In caso di nuovi episodi di FA può aspettare tranquillamente a casa alcune ore prima di recarsi al PS. Saluti

Luciano ha chiesto:

Buongiorno,maledettamente ho avuto il terzo episodio da fap questa notte,il primo il 06/10/2016 il secondo il 11/12/2016 e il terzo questa notte nel sonno.Sono in cura con almaritm Sono in terapia con almaritm 100 mg e triatec da 5 mg.Sono molto disorientato dagli eventi,cosa potrei fare oppure continuo con questa terapia?Pensa che la situazione sia seria? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se prende solo 100 mg di Almarytm al giorno, il dosaggio è probabilmente basso e dovrebbe aumentarlo a 200 mg al dì (1 cp ogni 12 ore). Ne parli con il suo medico curante. la sua situazione, comunque, non mi sembra allarmante e rispecchia la normale evoluzione della patologia aritmica. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buongiorno Dottore le ho già scritto per tachicardia e ansia e tutti i controlli sono negativi. .Spesso però mi capita di sentire una pausa nel battito .sI ferma il cuore per 2 sec e poi riprende normale senza battito più forte ..anche su ecg ho letto qualche pausa superiore a 2 sec. Anche ieri sera ho avuto questo sintomo . Il battito si ferma e poi riprende. Nell ecg c'erano anche qualche extrasistole alcune sv altre ventricolari ma il mio aritmologo ha detto che nni devo preoccupare. Il sintomo che il cuore si ferma però mi spaventa molto .mi può spiegare lei da cosa è causato questo interruzione del battito grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' dovuto alle extrasistoli, in realtà non si tratta di pause ma solo di battiti anticipati che non si avvertono al polso e che danno una sensazione di battito mancante. Non è nulla di preoccupante Saluti

Antonio ha chiesto:

egr dottore le chiedo se ci sono controindicazioni a prendere saltuariamente il viagra mentre sto assumendo amiodar? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

amedeo ha chiesto:

Buongiorno,sono ansioso e sono sempre stato,sono tre anni che soffro di extrasistole ma non in modo importante.ho fatto ultimo holter tre mesi fa' e ha rilevato un salve di 12 battiti consecutivi,rare beve e bev.Inoltre ho avuto in questi anni due eventi di fap.Chiedevo se e' possibile che l'ansia di tutto questi anni abbia influito. Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Sì, l'ansia ha favorito ma non è la causa. Saluti

Alan ha chiesto:

Salve gentile Dottore, ho visto che lei risponde a molte domande e vorrei chiederle una cosa. Io ho fatto molte visite (ecg, eco e prova da sforzo) cardiologiche. All'età di 19 anni quando mi recai in ps per un attacco di panico che avevo lievi ritardi intraventicolari; passarono gli anni e a 24 tornarono gli attacchi di panico e feci di nuovo ecg e risultò blocco focale dx, pq nei limiti superiori (che alcuni cardiologi non privati tradussero come bav di I grado incompleto) poi da un medico sportivo e prova da sfrorzo mi dissero che il pq era nei limiti superiori ma non era un bav. Mi fu detto anche che avevo delle extrasistole sopraventricolari e di fare prova da sforzo visto che faccio sport e risultò negativa nessuna aritmia. Ora sono diventato ansioso e somatizzo tutta l'ansia sul cuore e cosi facendo aumento le extrasistole, 6 mesi fa andai in ps perchè avvertivo tachicardia e una sensazione strana al petto mentre ero in macchina (avevo appena perso il lavoro), mi disserò che era tutto a posto e che era ansia ma c'erano tachiaritmie sopraventricolari e mi hanno consigliato un holter che non feci perchè il mio medico di base mi conosce e sa che sono ansioso e somatizzo e causo tutti i miei mali. Ora mi preoccupano ste tachiaritmie e sono sempre in allerta e ho paura che mi si scatenino di nuovo e che sotto possa esserci qualcosa, ho paura che il bav sia arrivato al II grado! Ma non penso dato che faccio sport senza problemi e non ho sintomi. Ho cominciato a prendere un ansiolitico naturale a base di biancospino, griffonia, teanina e taurina. Leggendo su internet ho visto che il biancospino rallenta la conduzione elettrica del cuore e quindi controindicato a chi ha problemi di conduzione, vorrei chiederle se potrebbe accentuare il pq già nei limiti e causarmi il Bav. Dimenticavo, sono bradicardico probabilmente per lo sport che pratico regolarmente a livello amatoriale 3-4 volte a settimana.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Si tranquillizzi, il PQ ai limiti, come la bradicardia sinusale, è dovuto all'ipertono vagale causato dall'attività sportiva, mentre le extrasistoli sono dovute allo stato ansioso. Saluti

Paola ha chiesto:

Dott.Buongiorno le ho gia scritto in passato e mi scuso se sono nuovamente qui a disturbarla...io ho sofferto di tachicardia dovuta agi attacchi di panico...mi è stato prescritto il cardicor mezza compressa la mattina ,ho fatto anche holter a causa di extrasistole tutto nella norma..ieri sera ho avuto un episodio abbastanza nuovo ho avuto la sensazione che il cuore mi tremasse,non so come spiegarlo,e stamattina ho avuto di nuovo tachicardia...può essere dovuto nuovamente a fattori ansiosi o è meglio che vada dal mio cardiologo per un controllo

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo che sia ansia. Saluti

domeniko ha chiesto:

dal 2012 ho il patkinson ,mentre dormivo mi sono svegliato che sentivo i battiti cardiaci sotto la pianta del piede è normale ?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non capisco e non so risponderle. Saluti

gian56 ha chiesto:

Per problemi di pressione alta(150-98) e tachicardia (90battiti) prendo il Nebivololo Teva 2,5mg compresse. Avendo inappetenza e senso di nausea, posso prendere il levopraid prescrittomi dal gastroenterologo? In attesa della sua gentile risposta porgo distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Ma perché non potrebbe? Chi gliel'ho ha prescritto saprà bene se c'è interazione! Saluti

Ignazio ha chiesto:

Salve dottore mi hanno diagnosticato una sincope vaso vagale con il tilt test volevo sapere se c e qualche farmaco o cura perche ho poblemi tutti giorni grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

È difficile prescrivere una terapia senza conoscere il suo caso. Saluti

Lorenza ha chiesto:

Buongiorno Dottore Ho 50 anni soffro di ansia e somatizzazione sul cuore. Ho fatto loop recorder , holter 7gg per 2 volte , prova da sforzo tutti con esito negativo cuore sano. Una volta o al massimo 2 l'anno mi viene un treno di extrasistoli seguito da tachicardia misurata a 228 battiti con il sensore del mio smartphone. Prendo ogni mattina 1 cp bisoprololo 1.25 ma il mio aritmologo mi aveva detto dopo la prova da sforzo che non c'era indicazione. Io lo prendo solo per la paura che possa ripresentarsi quella frequenza altissima. Prendo anche 10 gg xanax 2 volte al giorno. Pensa sia corretto continuare col bisoprololo 1.25? O può creare effetti collaterali a lungo andare? Cosa mi consiglia nel mio caso? Grazie mille

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se si sente più sicura lo prenda, il farmaco comunque non mi sembra strettamente necessario nel suo caso. Saluti

Michele ha chiesto:

Buongiorno,ho avuto un paio di fap e sto facendo terapia almaritm da 100 mg.Volevo intraprendere pillola al bisogno al posto che prendere farmaco in continuazione,cosa ne pensa? Cordiali saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Può essere una buona opzione ma in ogni caso il primo tentativo va fatto in ambiente protetto per stabilire la sicurezza di un tale approccio terapeutico. Saluti

salvatore ha chiesto:

Salve ho avuto due casi di fap e aritmologo mi ha dato terapia almarytm da 100 mg 1/2 mattina e 1/2 sera da circa tre mesi,posso smettere assunzione? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non credo, ma chieda al suo aritmologo. Saluti

Marco ha chiesto:

Salve ho 45 anni e 4 anni fa ebbi una forte fribbilazzione e il mio cardiologo mi diete bisopropolo da 1.25 una al gg e non ho più smesso volevo sapere se posso sospendere anche xhe da allora non ho avuto mai più fribbilazioni grazie.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Credo di sì ma deve chiedere al suo cardiologo curante. Saluti

rinata ha chiesto:

buongiorno dottore io faccio attività fisica camminando facendo 10000 passi al giorno per 5 volte a settimana a volte anche sei quanto fà bene al cuore avendo lieve prolasso? grazie infinte visita fatta conclusione cuore sano solo stati ansiosi

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non ci sono problemi. Saluti

pippo ha chiesto:

buongiorno dottore volevo chiederle un informazione mia mamma assume regolarmente il coumadin ogni tanto puo prendere una compressa di adenuric? grazie per la sua cordialita

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non mi risultano interazioni particolari tra i 2 farmaci. Saluti

antonio ha chiesto:

Salve,dopo due eventi di fap distanziati da anni,lieve ipertensione e' utile terapia antiaritmica e scoagulazione? Saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

La indicazione alla scoagulazione in un caso come il suo è discutibile e da valutare caso per caso. Saluti

Anita ha chiesto:

Gentile dottore, nel caso vengano riscontrate alcune placche ateromasiche parzialmente ostruenti e un ispessimento medio intimale (1.7/1.4 mm) e una placca ateromasica fibrocalcifica di 4.5 mm in sede bulbare dx, contigua a una placca soft di 2.9 mm, lei ritiene necessaria la terapia con anticoagulanti? Questo è l'eco color doppler che ho fatto recentemente e, essendo fuori sede, non so se preoccuparmi o rimandare una eventuale visita specialistica. Mi può dare un consiglio? Grazie!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Eventualmente andrebbe fatta una terapia con antiaggreganti piastrini, ma chieda al suo specialista di riferimento. Saluti

Vale ha chiesto:

Buongiorno dottore, prendo olpress e Norvasc per la pressione alta, e sto bene. Vorrei prendere Sildenafil Teva 25 occasionalmente, è possibile associarlo con gli altri farmaci? oppure il giorno che prendo il sildenafil non posso prenderli?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se ha una disfunzione erettile si faccia visitare da uno specialista. Se non è così, il sildenafil non è indicato. Saluti

Giovanna ha chiesto:

La ringrazio per il suo consiglio ,se non sono indiscreta mi potrebbe dire a che tipo di controlli si riferisce....noi siamo della prov di Siracusa se potrebbe consigliarmi lei che é uno stimato nella sua professione Grazie e distinti saluti

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Gli eventuali accertamenti dipendono da cosa viene evidenziato alla visita. Mi dispiace ma non posso dirvi di più, rischierei di dire delle cose inesatte. Saluti

Syntium ha chiesto:

Assumo a giorni alterni una compressa di Cardioaspirina. Integratori a base di Glucosamina solfato e artiglio del diavolo possono essere assunti tranquillamente?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non conosco la problematica. Saluti

Giovanna ha chiesto:

Salve dottore!!in verità sto scrivendo per mio marito ,che da tempo soffre di fibrillazione,almeno 8-9 anni dopo essere stato operato di tiroide,da premettere che soffre anche di ipertensione,ed è un po nervo setto ,ma tiene tutto dentro.il mio problema adesso é che dopo una diagnosi di FA cronica,visto che gli attacchi sono frequenti e ora più lunghi.E stato ricoverato e mi hanno dato questa diagnosi,hanno fatto tutti i dovuti accertamenti è dimesso con questa terapia:ELIQUIS,x2al di;lanoxin,bisoprololo,per FAC,più altri farmaci che prende per ipertensione e inizio diabete,,,questa é una terapia nuova,lui precedentemente prendeva x 2al di SOTALOLO E CARDIOASPIRINA.Dopo un giorno fuori é rientrata laFA é dopo 10 giorni al controllo lo hanno constatato da ECG,quindi,gli hanno cambiato la terapia,sospeso LANOXIN,e BISOPROLOLO E SOSTITUITI CON MULTAQ.Dopo tre settimane di nuovo ē tornata?adesso é 5 giorni che é fibrillante,siamo stati da un Artimologo ieri per vedere se doveva passare di nuovo alla vecchia terapia che hanno scritto in Ospedale,ma niente il Dott voleva che prima facessimo un nuovo Holter per vedere la frequenza media del battito,al controllo dallo stesso era 95 ..a parte che la sera stessa al ritorno mio marito aveva peso al petto ed ha deciso di riprendere la terapia che hanno dato in ospedale quando era in FA .Adesso il peso é quasi passato,sta molto meglio?lei cosa ne pensa ??dobbiamo continuare fina a che non rientri la FA.e se rientra devo sospendere e rii iniziare col Multaq.se posso potrei mandarle la dimissione dell ospedale e EGC ?devo dire che mio marito ha 63 anniNon é un tipo che appare malato ma da un po mi accorgo che si stanca facilmente,sopratutto quando é Fibrillante

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Il caso di suo marito e' complesso e richiede una valutazione approfondita con visita e ulteriori accertamenti se necessario. Daluti

lunarossa ha chiesto:

stimato dottor Raviele volevo sapere gentilmente da cosa dipendono l extrasistole in un cuore sano grazie infinite e se sono pericolose con il passar del tempo arrivederci

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Se il cuore e' sano, in genere le extrasistoli sono una manifestazione di ansia e non comportano rischi. Saluti

ave ha chiesto:

Quindi secondo lei visto che sono molto ansiosa può essere collegato allansia perché io mi allarmo di ogni piccolo dolore ho fatto visita cardiologica è tutto nella norma lei mi da sicurezza nelle risposte grazie infinite

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Stia tranquilla, i suoi disturbi non sono di origine cardiaca. Saluti

Achille ha chiesto:

Gentile Dr. Raviele, ho avuto un episodio di fibrillazione atriale a fine ottobre 2016 e sono sotto cura con cordarone 1 cp/die – questa mattina nel misurare la pressione con uno strumento Microlife Afib Easy ho riscontrato per due volte di seguito Afib (= atrial fibrillation) alle 8:30 (con pressione 115/64 mmHg, 55 bpm misurati con lo strumento e 49 bpm misurati con palpazione del polso) e alle 9:00 (con pressione aumentata per l’emozione a 133/71, 55 bpm misurati con lo strumento e 48-50 bpm misurati con palpazione del polso) – la misura successiva delle 10:30 era priva di Afib (con pressione ulteriormente aumentata per la maggiore emotività a 143/76, 52 bpm misurati con lo strumento e 49 bpm misurati con palpazione del polso) – la palpazione del polso in tutte e tre le misurazioni mostrava un ritmo molto regolare – sono preoccupato e le sarei molto grato se potesse indicarmi se devo adottare qualche provvedimento ed eventualmente quale. La ringrazio sentitamente e le porgo i più cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

E' probabile che si sia trattato di un falso positivo. L'apparecchio non ha una specificità del 100%. Saluti

ave ha chiesto:

Buonasera dottore quando si avvertono pungiglioni al petto la causa è sempre il cuore ? Grazie per la risposta

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Quasi mai. Saluti

CHIARA ha chiesto:

Buonasera dottore .. scusi per la domanda . Ho letto sul giornale che mangiare pasta o pizza o comunque dolci alla sera porta l infarto !!!! Ma è vero ?? Sono molto preoccupata . Grazie se risponde !!

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

A 23 anni di cosa si preoccupa? In ogni caso non c'è alcun fondamento scientifico a sostegno di quanto riferisce. Saluti

Toki ha chiesto:

Sono in cura con cardirene150 posso fare i fanghi

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non vedo problemi. Saluti

Dario ha chiesto:

Buongiorno Dottore,grazie per la risposta avuta,chiedevo un consiglio in merito alla mia email,ho fatto ultimamente ecografia ed e risultato un atrio dilatato,da holter pochissime extra bevs e bev,tranne un salve di 11battiti.Sono leggermente iperteso che curo con triatec da 5 mg.Secondo lei basta così o dovrei fare terapia anti ritmica e scoagulante?Non me ne voglia per la mia insistenza.Cordiali saluti.

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Non posso risponderle con le poche informazioni a disposizione, rischierei di darle dei consigli inappropriato. Saluti

alessandro ha chiesto:

Il procoralan ivabradina- viene prescritto dal medico di base o neccessita di una richiesta specifica del cardiologo?

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

Richiesta specifica del cardiologo

Alessandro ha chiesto:

Buongiorno, Vorrei chiederle se secondo Lei una persona con frequenza cardiaca tra gli 85-95 bpm necessita di betabloccante.Io assumo Bisoprolo 1,25,ma mi e' stato detto che potrebbe causare un deficit erettile.Esiste un bb che abbia minore impatto sulle sfera sessuale? Grazie

Il Dottor Antonio Raviele risponde:

No, ma potrebbe usare l'ivabradina (Procoralan). Saluti

armando ha chiesto:

Gentile dott.ho avuto due infarti 1 nel 2005 cpon due stend e il secondo a luglio 2016 con palloncino. Prendo 5 farmaci: Pradaxa, enapren,cardicor,cardioaspirina,torbast. Sono sempre stanco e un po' disperato.